pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Thu 11 August, 20:09:26
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Annie

(racconto narrativa, medio - per tutti)
Tempo di lettura: 9 / 14 minuti
176 visite dal 31/07/2022, l'ultima: 44 minuti fa.
4 recensioni o commenti ricevuti
Autore di quest'opera:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)





Incipit(link).


Annie
file: annie.docx
size: 27,67 KB
Tempo di lettura: 9 / 14 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))


Elenco Tag dell'opera:
#amore(723)    #scrivere(15)    #sogni(139)    #solitudine(80)    #passione(73)



Recensioni: 4 di visitatori, 6 totali.
  recensisci / commenta

recensore:
avatar di Giancarlo Rizzo
nwGiancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)

Recensione o commento # 1, data 21:17:33, 31/07/2022
Se mi posso permettere, la storia non mi ha emozionato più di tanto però è ben scritta (come al solito).
Trovo invece geniale l'invenzione degli "commenti mentali" espressi in corsivo. Per me, che ho la certezza di aver letto troppo poco nella vita, l'idea è originale.



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

risposta dell'autore, data 08:57:46, 01/08/2022
Giancarlo, certo che ti puoi permettere. In fin dei conti i commenti sono un valore aggiunto per gli autori, che devono "prenderli in carico" assegnandogli il peso appropriato.
Quando si tratta di gusti personali poi, che dire? È così.
Vorrà dire che mi accontenterò del "geniale" che hai affibbiato a questa scintilla che mi è balenata per la testa. Al di là della logica soddisfazione, è importante per me indicarti come l'intera trama sia stata strutturata proprio in funzione di quegli inserti. Anche se essa possiede, in sé, alcuni spunti di riflessione propri: o almeno, questa è l'intenzione. Chissà se altre lettrici, lettori vorranno dire la loro per scoprire fino a che punto e in che direzione il testo si muove.
Grazie della lettura.



recensore:
avatar di Namio Intile
nwNamio Intile
$ sostenitore 2022 (5 dal 2019)

Recensione o commento # 2, data 10:25:45, 05/08/2022
Dal punto di vista formale… questa volta nulla da segnalare. Hai scritto un eccellente racconto, dal lessico adeguato, dalla sintassi appropriata, nessuna violazione a regole grammaticali o di concordanza dei tempi. Paratassi anziché ipotassi e soprattutto una voce narrante e dei discorsi diretti ben costruiti e organizzati. Proprio i discorsi diretti sono rapidi, veloci, appropriati, intriganti ed efficaci e conducono il lettore per mano fino alla fine con un senso di sospensione e appagamento al contempo per conoscere il perché. Perché?

Unica nota stonata a primo acchito proprio quel perché e il finale: il quale arriva senza spiegare per lasciare il lettore a domandarsi per quale motivo sia avvenuto tutto ciò ad Anna (era il nome di mia madre e lo preferisco in italiano con quella a aperta e finale).

Ma faccio un passo indietro a parlar di forma e di quel solo difetto a mio avviso dell'intera costruzione (chi scrive è un po' un costruttore di mondi): quell'intercalare dei pensieri di Anna (bel nome palindromo) camuffati da voce narrante. Pensieri racchiusi da un virgolettato. Ma per quale motivo, se il virgolettato lo adoperi per i discorsi diretti? È una voce a parlare allora? Sembrerebbe di no, lo ripeto, a mio avviso si tratta di pensieri camuffati dalla voce dell'io narrante.

Ora faccio un passo innanzi: il finale. Di slancio ho pensato all'esiguo spazio di manovra di qualche concorso letterario. Quindi il racconto doveva concludersi in quante? Due o tre mila battute? Qualcosa di più forse. Ma poi, la rivelazione. Roberto mi stupisce. L'intera costruzione è una metafora. Anna fugge da casa per non si sa qual motivo, e corre, scappa, viene soccorsa con gran dispiegamento di mezzi per fare cosa? Quale tremendo segreto nasconde?. Ma certo.

Anna TORNA A CASA. Dal marito e dai figli a preparare la cena e a STARE con loro. È una metafora del nostro insensato arrovellarci, del correre e fuggire da un impegno a l'altro, il cui unico fine non è altro che il ritorno a casa cullati dall'affetto e dalla PRESENZA dei nostri cari. Il fine ultimo della vita forse: prendersi cura di ciò che ci è caro.

In effetti non so se tu abbia proprio pensato a ciò quando scrivevi. Ma come tu ben sai il lettore è padrone di disporre del testo letto e il tuo racconto a me rivela proprio questo. Ciò che leggo è mio.



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

risposta dell'autore, data 12:52:07, 05/08/2022
Splendida interpretazione Namio, se mi consenti perfino toccante. Questo, almeno, é l'effetto che ha avuto su di me. Rende onore al mio piccolo testo almeno quanto le belle parole che hai voluto dedicarvi.

Siamo così fragili… delle volte ho l'impressione che l'esistenza intera non sia che un ologramma. Ma la trama di affetti ci sostiene e sprona: in qualche modo, ci rende reali.

Tornando a noi, Namio, vorrei svelare un piccolo aneddoto che, spero, faccia sorridere tutti: entrato tre anni fa su BA m'imbatto in una tua recensione su un'opera altrui. Il primo pensiero? "Oh madre! Qui mi demoliscono… "

Ma i tuoi ottimi consigli sono stati utili, credo che tutti qui riconoscano questa tua attitudine che il tempo ha confermato essere assolutamente positiva, nelle intenzioni e, soprattutto, negli effetti. Una spinta a crescere.

Mi spingo più in là anch'io, spero vorrai seguire questo filo di pensiero che non si snoda linearmente.

Anna è un nome che adoro. La A aperta, ripetuta. Non a caso avevo inizialmente inserito un link alla celebre​ "Anna verrà"​ di Pino Daniele e garantisco, nel mio racconto è assolutamente presente questa ispirazione. Soprattutto il cinema, mia grande passione. La creazione, le sequenze, perfino la tecnica di ripresa. E il sentimento che suscita: per l'appunto "Anna verrà". Ma ammetto che il salto tra pezzo musicale e testo era notevole, sorvolando troppi anelli, per questo ho optato per la sostituzione con il secondo brano, una rivisitazione del più immediato "California" di Mylene Farmer (l'Ange Rouge per chi, come me, non ha mai smesso di ascoltare musica francofona). Da cui "Annie" vista l'ambientazione geografica e, per citare qualcosa di tangibile, i suoni e la radio dell'auto della polizia.

Per i due protagonisti maschi mi sono rifatto, ma parlo di un mio percorso mentale, a due "big":

-Woody Harrelson per Phil

-troppo facile da indovinare chi è Dan, visto l'indizio che ho piazzato nel testo.

Per gli innesti con le virgolette, in linea di principio ha senza dubbio senso quello che rilevi, ma stavolta c'è un "ma". Quindi li confermo e ti chiedo solo di perdonarmi se non esplicito proprio perché voglio, assolutamente voglio che l'interpretazione, come hai giustamente detto tu, appartenga al lettore.

Due mesi su un lavoro complesso, difficile da instradare dove volevo io mantenendo una coerenza d'insieme.

Grazie Namio per la tua lettura, per il commento che trovo così bello e impreziosito da un dettaglio personale tanto importante (Anna).



recensore:
avatar di Namio Intile
nwNamio Intile
$ sostenitore 2022 (5 dal 2019)

Recensione o commento # 3, data 11:59:18, 08/08/2022
Hai scritto una recensione della recensione.
Mi hanno demolito molte volte e ancora capita. Anzi, il più grande demolitore di me stesso sono proprio io. Sono però contento di esser riuscito a comunicare e ad aiutare. Dopo tutto un forum, come un'agorà, dovrebbe servire proprio a questo scopo, di uno scambio reciproco tra i partecipanti per arricchirsi insieme. Di idee, di conoscenze, di punti di vista.
Il mio intento è quello, pure se magari sbaglio nei modi e mia moglie non fa altro che darmi dell'antipatico e dello scorbutico.
Se devo essere sincero il tuo pezzo mi ha dato una lezione di ritmo e semplicità.
Eh, altro che Carver.



recensore:
avatar di Marcello Rizza
nwMarcello Rizza
$ sostenitore 2021 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 4, data 15:40:20, 11/08/2022
Ciao Roberto. Ci fai approcciare al nuovo capitolo e esperimento narrativo che ha ideato l'autore fertile che è in te. L'intercalare, con registri differenti, tra fatti, osservazioni, sensazioni e ossessioni crea nel lettore quell'effetto cinematografico denominato "split screen" e non credo sia facile condurre il racconto in questa splendida forma. È un rischio, un esame che hai superato a pieni voti. La chiave del racconto sta nella frase:"Cambiando tono aggiunse poi qualcosa… In questo mondo qualcuno crede ancora nei sogni. Tanto da essere pronto a difendere non solo i propri, ma anche quelli altrui". Ecco, qui fornisci al lettore quella informazione per poter accogliere il tuo lavoro con le giuste coordinate. E in effetti, in più occasioni le parole o le situazioni inducono e insistono sul sogno, sull'evasione. La vita di Annie è quella che si può desiderare, ma anche la mia vita la è, anche se guardando in un film "la recitazione" di Miriam Leone mi sovviene un altro tipo di vita desiderabile, tuttavia mi tengo stretta quella che ho. E cosa faccio, quindi? Quello che fa anche Annie: ringrazio di avere ciò che ho e mi sfogo a immaginare e poi a scrivere un"alternativa" di vita desiderabile con la bellissima Miriam. Annie, ne sono certo, ha da poco guardato, tutto d'un fiato, la serie adrenalinica "24" con Kiefer Sutherland. Alla fine dei sogni sarà felice di tornare al caro focolare, ma negli anfratti della mente dove albergano desiderio e formazione in contrasto, nasce la sua storia letteraria, che è anche la storia di un mondo intimo. Ma in fondo, Annie sei anche un pò tu. È l'autore che si siede coi suoi strumenti e comincia a pensare e fantasticare a una storia da proporre, a come declinarla. Concludo dall'incipit di questo mio intervento. Esperimento. Ho provato a leggere solamente, uno dietro l'altro, la sequela di incisi in corsivo e, a mio parere, emerge a pieno l'anima di questo racconto, del racconto nel racconto. Tra segreti non rivelati, inseguimenti impossibili, adrenalici lanci col paracadute e il lieto fine ci diverti come pochi sanno fare. Grazie di tenere alto e altro il tenore di questo bel sito.





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci / commenta un'opera a caso.

Nota: per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nell'elenco dei generi e scegli la tipologia desiderata.



L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Annie di Roberto Virdo' è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(racconto rosa, breve)  di nwPaola Salzano

descrizione: Una storia d'amore sotto le torri di Bologna...

tags: #bologna(3)    #amore(723)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwFior di maggio

tags: #amore(723)    #mare(173)    #amare(7)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwSphinx

incipit: Pensa. Il tempo strappa gli attimi a sé mentre cade in avanti.

tags: #amore(723)


(racconto narrativa, breve)  di nwMassimo Baglione

descrizione: Questo breve racconto ha partecipato a un concorso che aveva per traccia l'obbligo di ambientare l'opera in uno dei siti classificati come Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Non più di 2500 battute.

incipit: Barbara era tremendamente ricca. Lo era fino al punto che si poteva permettere di comprare qualsiasi cosa e avere ancora abbastanza soldi per farci quello che voleva, lei e tutte le sue generazioni future. Però lei aveva un sogno diverso. Max le parlò dei siti classificati come Patrimonio dell'Umanità UNESCO, le disse scherzoso: - Questi non potrai mai averli.

tags: #affresco(1)    #cartolina(2)    #cena(9)    #leonardo da vinci(2)    #quadro(76)    #amore(723)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwSphinx

incipit: Il bisogno di correre, di camminare, di pedalare fino allo sfinimento.

tags: #amore(723)


(racconto narrativa, breve)  di nwMaluan

descrizione: "ai Suoi ordini": amori in Ufficio

tags: #amori(723)    #ufficio(13)


(racconto narrativa, brevissimo)  di nwMassimo Baglione

descrizione: Oh yes, sometimes it's exactly like that!

incipit: I have met so many different women, I have loved, admired and appreciated them. They have often left in me nice memories. Some of them used to teach me, some of them used to educate me, others used to abuse me. But now, really, I can divide them all into two types: the "Cards" women and the "Chess" women...

tags: #amore(723)    #cubo(2)    #gioco(21)    #love(9)    #rubik(2)    #cube(2)


(racconto horror, medio)  di nwGiorgio Burello

tags: #amore(723)    #polizia(14)    #stazione(10)    #treno(15)    #banshee(1)


(racconto narrativa, breve)  di nwMassimo Baglione

descrizione: This short story has participated in a competition which had as layout the setting of the work in one of the sites classified as UNESCO World Heritage. No more than 2500 words.

incipit: Barbara was dreadfully rich. She was so rich that she could buy everything and she's still have enough money to do what she wanted, for her and all her future generations. But her dreams were different...

tags: #amore(723)    #last supper(1)    #leonardo da vinci(2)    #milano(12)    #ultima cena(1)    #unesco(1)    #cena(9)

Elencate 10 relazioni su 943 -
 
10
20
 ... 
950
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 35.168.110.128


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2022
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 1.6 secondi.