pagine viste: ...
...no javascript...
phone
Opzioni grafiche:
T
T
T
Ti
Ti
Benvenuto, visitatore
     
Thu 01 October, 17:54:05
logo


Il dono - Toni Morrison

IL DONO

acquista
scheda vista 1457 volte.


autore: Toni Morrison

editore: Frassinelli


Altri libri dell'autore (o simili)
nwBianco su nero e altre storie di (Vittorio Curtoni)
nwLa notte del gatto nero di (Pagliaro Antonio)
nwLa poesia di Vasco Rossi di (Malerba Antonio)
nwS'è fatta ora di (Antonio Pascale)
nwSostiene Pereira di (Tabucchi Antonio, Magliani Marino, D'Aponte Marco)
nwSostiene Pereira. Una testimonianza di (Tabucchi Antonio)
nwVite parallele - le virtù del virtuale di (Marco Gasperini e Antonio Limoncelli)
Titoli simili
nwQuando cadono gli angeli di (Tracy Chevalier)



Recensioni:


recensione del 03/02/2011 di

avatar di Tania Maffei
nwTania Maffei
$ sostenitore 2011


Il Dono, il cui titolo originale è 'The Mercy', Atto di pietà, è l'ultimo componimento narrativo di Toni Morrison.

Il romanzo è ambientato nella natura selvaggia dell'America settentrionale del tardo XVII secolo agli albori della storia della schiavitù che in realtà ancora sulla carta non esiste ma è utilizzata da molti europei come pratica di sopraffazione sui neri. Qui colonizzatori olandesi e inglesi che guerreggiano fra loro per la proprietà delle terre, spazzano via gli insediamenti dei nativi e vi estendono abusivamente "regni bianchi", su cui impongono le loro opportunistiche leggi. Per far questo si avvalgono dell'aiuto dei neri trasportati come carichi di bestiame dall'Africa angolana e dal Brasile, colonie portoghesi.

Il libro si apre, in pieno stile della Morrison, con un coro di voci in cui le varie protagoniste narrano le loro storie, ognuna con inflessioni, linguaggi e stili differenti mostrando quel complesso mondo afroamericano di cui l'America è già composta. Vari sono i soggetti della vicenda. Jacob Vaark, anglo olandese, proprietario della fattoria e commerciante. Un uomo buono che non crede nella prevaricazione dell'uno verso l'altro ma anzi, desidera la collaborazione fra le persone, siano esse bianche o nere. Rebekka, la moglie, arrivata dall'Inghilterra appositamente per sposarsi che perderà, uno dopo l'altro i quattro figli e poi il marito a causa del vaiolo, malattia di cui perirà lei stessa. Le tre serve di colore. Lina, unica superstite di un villaggio indiano colpito dal vaiolo, Sorrow, la cui storia non si saprà mai e Florens una bambina nera di otto anni, figlia di una schiava e forse del suo padrone. Florens, viveva con la madre e il fratellino in una piantagione del Maryland cattolico luogo in cui i neri venivano trattati nel peggiore dei modi. Come in Amatissima in 'The Mercy' la madre compie un gesto estremo per salvare la figlia dalla schiavitù. Chiederà a Jacob Vaark di prendere la bimba al suo posto come schiava per saldare un credito che ha col padrone. Questi, accettandola come saldo per il suo debito e conducendola con sé alla fattoria, la salverà da quel mondo di sopraffazione e di abusi che quotidianamente venivano compiuto sugli schiavi.

Tuttavia la bambina non colmerà mai il vuoto affettivo lasciato dalla madre e passerà il resto della vita alla sua ricerca.

Solo nell'ultimo capitolo del libro la madre, portando il lettore in quel mondo di orrendi fantasmi dove il sogno e la realtà si mescolano nell'agghiacciante universo della schiavitù, svelerà quale sia il motivo che spinge una donna ad abbandonare una figlia.

Le donne di 'The Mercy' sono unite da una solidarietà che va al di là del colore della pelle. Nel cercare di lenire le loro sofferenze sia fisiche che spirituali mescolano usi e costumi differenti. Riti tribali e pagani si fondono in un cattolicesimo bigotto e irriverente. Tutte indistintamente soggiogate da una natura selvaggia e ostile, consapevoli di vivere in un mondo dove c'è solo sofferenza, trovano solo uomini capaci di soddisfarle dal punto di vista fisico costringendole a mettere al mondo figli destinati il più delle volte a perire già in tenera età .

La trama, come su di un grande telaio, cresce piano piano conducendo il lettore nel cuore del racconto in un mondo dove i bianchi possono entrare solo in punta di piedi e ascoltare, in silenzio, le storie che soltanto i 'neri' possono comprendere pienamente.

recensione aggiornata il 28/09/2011

(aggiungi recensione a questo libro)






braviautori


Tag a caso:
...
Clicca qui per altri.


PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!

up

vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.230.119.106


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2020
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 2,08 secondi.
up