pagine viste: ...
...no javascript...
phone
Opzioni grafiche:
T
T
T
Ti
Ti
Benvenuto!
     
Sun 26 January, 03:03:25
logo
avatar



Condividi in siti e blog:
bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Con un buco dentro

(racconto narrativa, breve - per tutti)
Tempo di lettura: 8 / 12 minuti
1.864 visite dal 13/06/2009, l'ultima: 1 mesi fa.
9 recensioni ricevute


Autore di quest'opera:





Descrizione: Racconto sulla speranza, ambientazione cittadina, una certa carica di violenza e tristezza.

Incipit: Se ne stava da solo al ristorante e senza troppa convinzione scorreva il dito sul menù. Per un po' fu attratto dall'idea di un ricco fritto misto, ma poi l'occhio gli cadde sulla riga che prometteva un risotto giallo con l'osso buco. Era tanto che desiderava provarlo e decise che l'investimento di venti euro era adeguato per risollevare le sorti di una giornata incominciata male e proseguita peggio: per esser sinceri, tutto un po' troppo storto per e...


Con un buco dentro
file: conunbucodentro.doc
size: 50,50 KB
Tempo di lettura: 8 / 12 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))



Elenco Tag dell'opera:

#calcio(8)    #tifosi(1)    #violenza(26)    #speranza(95)


up - files - recensioni - opere correlate -

Recensioni: 9 di visitatori, 9 totali.


Nota: Scrivere recensioni alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.

Testo della recensione (min 30, max 5.000 battute)

Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: stai per confermare la recensione del lavoro dell'autore Abonvi. Se hai necessità di discutere più a fondo di questa opera con l'autore, puoi iniziare una discussione più ampia e dettagliata usando la nwsezione apposita del nostro forum. Tale discussione, se non è già stata aperta, dovrà essere creata con il titolo: Con un buco dentro - Abonvi. Le recensioni offensive, volgari o di chiacchiere saranno eliminate dallo Staff.

Nota: le recensioni devono essere lunghe almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche e collaborative.

Nota: le recensioni sono tue e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventano di proprietà dell'autore che hai recensito.

NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci nwun'opera a caso.

recensore:

Bonnie
Recensione # 1, data 15/06/2009
Scorrevole, a tratti drammatico, avvincente, si ha la sensazione sia parte di un romanzo. Prende.



recensore:
Recensione # 2, data 15/06/2009
Bello, veramente bello. Riesce a trasmettere dolore e disperazione in modo molto coinvolgente. Complimenti!



recensore:
Recensione # 3, data 18/06/2009
Avvincente e scorrevole.
Una escalation di dolore, rabbia e violenza.
Il lettore si sente trasportato in un vortice di sentimenti angosciosi e laceranti che lasciano "un buco dentro", fino ad arrivare al terribile e tragico epilogo, che visti i presupposti, risulta essere anche una "liberazione".




recensore:
Recensione # 4, data 19/06/2009
Bello e doloroso se ci si immedesima. Ho una nota curiosa da fare, per sottolineare che anche l'impaginazione conta nella comprensione e nell'apprezzamento di un testo: l'ho letto dapprima qui sul sito e l'ho trovato un po' ridondante di parole e faticoso da seguire, poi l'ho riletto sul tuo blog personale dove l'impaginazione è diversa e più appagante e ho cambiato completamente giudizio (che è divenuto molto positivo). Complimenti, anche per gli altri scritti sul blog.



recensore:

Dino
Recensione # 5, data 22/08/2009
Il dolore, l'irrazionale, la rabbia, la disperazione, la sconfitta. In queste righe c'è il condensato della miseria umana, i limiti di un uomo senza speranza. Un eroe negativo descritto con maestria, un esmpio da non seguire, una visone della vita offuscata da una mente ottenebrata dall'angoscia. Voglio sperare che non sia tutto così, che l'autore abbia voluto mostrarci solo un fotogramma particolarmente buio della pellicola della vita.



recensore:
Recensione # 6, data 01/02/2010
Ho provato compassione e dolore durante la lettura per ciಠche albergava nel cuore del protagonista. La sua rabbia, frustrazione, disperazione, erano senza limiti, erano riusciti a togliergli perfino la dignità ! Divorante questa sua sofferenza nell'aver perso la sua propria vita con quella della sua amata,… e poi il paradosso: lei malata, fisicamente fragile, con la consapevolezza di dover morire e così tanto felice e speranzosa, sino alla fine! Forse la fonte della rabbia di lui stava particolarmente in questo, l'impotenza di vedersela strappare via da un qualcosa contro il quale nulla poteva e questa ressegnata serenità  di lei quasi irritante, che nonostante tutto continuava a serbare. In fondo proprio quello non era riuscito a perdonarle, lo aveva vissuto come una sorta di tradimento personale, dai suoi sentimenti di fede così incompremprensibili e inaccettabili per lui, si sentiva escluso, non poteva né era in grado di condividerglieli. La sua dannazione trovava, quindi, rinvigorimento per non essere stato forte abbastanza nell'affrontare come lei e con lei questo dolore! Alla fine lei non c'era pià¹, … con lui era rimasta solo tutta la sua collera debilitante a divoralo! Tristissimo!!



recensore:
avatar di Angela Di Salvo
$
sostenitore 2015
(3 dal 2011)
Recensione # 7, data 19/10/2010
Un racconto particolarmente coinvolgente che riesce a trasmettere al lettore l'intensità  della disperazione e l'incapacità  di accettare la morte di una persona amata. A nulla vale il ricordo di lei che, pur nella malattia, non aveva mai perso la speranza nè si era lasciata andare all'ineluttabilità  del male. Il mondo circostante e le discussioni insulse che si fanno scatenano nel protagonista il furore di una frustrazione repressa. E il povero tifoso incontrato al ristorante diventa l'occasionale bersaglio su cui sfogare il dolore incontenbile e la cieca rabbia che non conosce più limiti nè freni.
La conclusione finale, pur nella sua prevedibilità , lascia il lettore turbato. La prosa è fluida, scorrevole e strutturata in modo coeso e lessicalmente appropriato. Il buco "dentro" lascia spazio al "buco nero" della morte.



recensore:
avatar di Stefano di Stasio
$
sostenitore 2010
Recensione # 8, data 06/09/2011
Tragedia con metafora del piatto di portata. Il protagonista ascolta distrattamente le conversazioni deliranti di un altro cliente al ristorante mentre, fissando un ossobuco, rivive il dramma della propria donna appena morta di tumore alle ossa. Il blaterare del cliente, tifoso di calcio, che discute di scaramanzia e parla di speranza, agisce come una miccia a combustione lenta. All'uscita del ristorante il dolore dentro di lui si trasforma in una rabbia sorda che si abbatte ancora una volta sul tifoso appena detestato poco prima. In una spietata dinamica si dipana la resa dei conti, sublime per crudezza e determinazione, che minaccia di evolvere come nel film di Andrej Konchalovskij "Runaway train / A 30 secondi dalla fine" interpretato da Jon Voigt. Ma, diversamente che nel film, il protagonista di questa storia avrà  schifo e pietà  della propria vittima, riuscendo con il proprio volontario sacrificio, nell'ultimo istante di vita, a riguadagnare la speranza, paradossalmente. Racconto impeccabile, una splendida finestra sulla rabbia della disperazione. Complimenti.



recensore:

Arcangelo Galante
Recensione # 9, data 17/04/2017
Donare fiducia e continuare a coltivare la speranza, al di là di situazioni ostili che ci potrebbero travolgere, non è così facile, come potrebbe essere raccontato e creduto. In gioco entra l’esperienza di un legittimo timore, scaturito dal donare una parte di sè, nell’idea di un mutuo aiuto morale e, persino, di approvazione, quando si giunge al momento della condivisione di una qualsiasi cosa. La fiducia e la speranza non dovrebbero essere intese come un soffocante possesso, ma, condivisione nel rispetto di una libertà che non deve danneggiarne un’altra. Ovviamente, esse s’intrecciano in un meccanismo sociale, proprio simile al caso della vicenda narrata, più facili a dirsi che ad essere limitate. Col tempo e coi fatti, entrambe vengono dimostrate, come allo stesso modo può accadere di subire la manifestazione di sentirsi "un buco dentro", con la conseguente causa della rottura, proprio delle stesse. Inoltre, se non vi è la buona volontà di sistemare le cose, impedendo il peggio, già si creano i presupposti affinchè esse non possano nascere. Il testo rivela lo sfogo, la delusione e la giusta rabbia, soprattutto nei confronti di una situazione che, oltre a ferire, viene ripagata con una galoppante irresponsabilità.




up - files - recensioni - opere correlate -

(Licenza di default del sito)
Licenza Creative Commons
Con un buco dentro di Abonvi è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.

(nwClicca qui per info sulla protezione delle opere.)

up - files - recensioni - opere correlate -
Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

odt
nwL'unico uomo 11/07/1982 (racconto narrativa, breve) di nwBludoor

descrizione: Uno scrittore si isola in campagna per scrivere il suo capolavoro... mentre invece tutto il paese... ------ Versione breve presentata a Gara 14 BraviAutori

incipit: Un urlo risuonò all'improvviso nella calda campagna pugliese. Proveniva da una villetta isolata, immersa tra gli ulivi secolari e delimitata su ogni lato da un muretto a secco.

#bandiere(2)    #campagna(11)    #uomo(55)    #calcio(8)



jpg
nwPaul Pogba (pittura altro) di nwMatteo Marcomigni

descrizione: Paul Pogba acquarello su carta ruvida 32x41 by Matteo Marcomigni. Giocatore di Juventus (club) e Francia (nazionale).

#acquarello(6)    #calcio(8)    #francia(6)    #juventus(1)    #ritratto(45)    #calciatore(1)



odt
nwTranseuropa Express (racconto biografia, breve) di nwDolcethrash

descrizione: Sullo sfondo di una vita le vicende che hanno caratterizzato la fine degli anni 70 e l'inizio degli 80

#calcio(8)    #fallimento(4)    #ritrovarsi(1)    #movimento studentesco(1)



docx
nwIl maracanà (racconto narrativa, breve) di nwAthosg

descrizione: Il calcio, una magia per i bambini e anche per i grandi, perché il gioco è una cosa seria

incipit:

#amicizia(64)    #bambino(69)    #maracana(1)    #tiro(1)    #traversa(1)    #calcio(8)



txt
nwIl calcio parlato - tutta poesia minuto per minuto (poesia narrativa, breve) di nwArturo Bandini

descrizione: Il calcio parlato è bello quanto il calcio giocato

incipit: L'ala sinistra avanza sulle fasce laterali

#parola(27)    #calcio(8)



docx
nwL'Urlo (racconto narrativa, breve) di nwAthosg

descrizione: Tanti sono gli Urli nella storia. Dal celeberrimo Urlo di Munch al poema di Ginsberg. Qui viene ricordato l'Urlo di Marco Tardelli, che rimarrà per sempre nella storia e nel costume.

#altruismo(1)    #generosita(3)    #gioco(15)    #gioia(19)    #incredulita(1)    #passione(63)    #squadra(1)    #storia(36)    #stupore(4)    #calcio(8)



txt
nwTifosi (racconto umorismo, breve) di nwF. T. Leo

descrizione: Racconto breve

incipit: L’arbitro aveva fischiato la fine del primo tempo da un paio di secondi...

#calcio(8)



pdf
nwBugie Nere (racconto narrativa, breve) di nwBugienere

descrizione: Lingua: italiano ISBN: 9781409271284 Casa editrice: Lulu Press Data edizione: marzo 2009 Categoria: Narrativa, Poesia In breve: Racconto autobiografico sulla violenza di coppia che esplode in tutta la sua inarrestabile potenza.

incipit: "Le leggende sono belle solo al cinema, ma io ne stavo assaporando l'infausto olezzo di persona; vi assicuro che così è tutta un'altra musica. Avevo incontrato la celeberrima vedova nera, che si traduce nei fatti, nella versione femminile di un banale playboy". Racconto autobiografico

#abbandono(8)    #bugie(5)    #coppia(15)    #ghorbitir(1)    #incomunicabilità(1)    #inganno(6)    #nera(2)    #nere(1)    #perduto(2)    #tradimento(18)    #vedova(1)    #violenza(26)    #amore(520)


Elencate 10 relazioni su 126 -
 ... 
 

Utenti iscritti che hanno visitato questa opera


nwCarsena, nwArgeta Brozi, nwGeraldine, nwMacripa, nwCandido Bottin, nwGiacomo Scotti, nwForlani Roberta, nwArditoeufemismo, nwAngela Di Salvo, nwAbonvi, nwMikfed, nwNina Moon, nwAlessandro Napolitano, nwMassimo Baglione, nwStefano di Stasio, nwKirian Badaion Jo, nwBludoor, nwAmos2011 Angelo Manarola, nwAlessandro Faustini, e altri 1845 visitatori non iscritti.

1.864 visite in totale tra iscritti e visitatori.

up - files - recensioni - opere correlate -

Condividi nei social:


Vuoi aiutarci?

Sostieni l'Associazione culturale BraviAutori con una donazione, oppure acquistando una delle nostre pubblicazioni.

PayPal

gare
Hai un racconto breve che vuoi mettere alla prova?

nwLeggi le istruzioni e partecipa anche tu!

nwVedi scorse stagioni.

Racconti in Gara: 23
alla scadenza:
55 giorni

1° - L'automobile intelligente, di Andr60 (4,05)
1° - La luce dell'est, di Giorgio Leone (4,05)
2° - Demonite, di Roberto Ballardini (4,00)
3° - Brianza Horror, di Athosg (3,59)
4° - Mafie, di Giampiero (3,57)
6° - Orologio, di Fausto Scatoli (3,36)
7° - Ma chi è Clelia?, di Carol Bi (3,14)
8° - Libellula, di Sonia85 (3,09)
8° - Lettera a un padre, di Ianira Zeno (3,09)
9° - Nessuna Condanna, di Simone_Non_é (3,05)
9° - Quel sorriso, di Stefyp (3,05)
9° - Lei, di Laura Traverso (3,05)
9° - La morte di Charley, di L.Grisolia (3,05)
10° - Il Calvario, di uno scrittore di gialli, di Namio Intile (2,91)
10° - Cadendo, di Gabrielegravina (2,91)
11° - Kryptonite, di Roberto Bonfanti (2,61)
12° - Sette settembre, di Selene Barblan (2,55)
13° - L'alba è ogni giorno nel mio cuore, di Giada.Trix (2,52)
14° - Piazza Fontana, di ElianaF (2,50)
15° - Blogiò, di Lodovico (2,45)


Racconti al momento fuori Gara per non aver ancora commentato (clicca il titolo per info)

- Alì il terribile, di Kork75
- Una stella, l'idea, di Stefano Giraldi Ceneda


Il server è sovraccarico. Alcune porzioni del sito e alcune funzioni di aggiornamento automatico sono state momentaneamente soppresse per velocizzare il sistema. Ti invitiamo ad attendere qualche istante prima di effettuare operazioni importanti.
Ci scusiamo per il disagio.
PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


Pagina caricata in 5,91 secondi.
up