pagine viste: ...
...no javascript...
phone
Opzioni grafiche:
 1 
 2 
 3 
 4 
 5 
 6 
Benvenuto!
     
Mon 18 November, 03:20:16
logo
avatar

calendario
Hai un racconto brevissimo che vuoi mettere alla prova?

nwLeggi le istruzioni e partecipa anche tu!

Racconti in lizza: 16
alla scadenza:
14 giorni

1° - Una scrollatina, di Marco Daniele (voto 3,87)
2° - Houston, avete un problema, di Ingmar (voto 3,82)
3° - L'ultima notte della Terra, di Lodovico (voto 3,76)
4° - La bambina, di Selene Barblan (voto 3,68)
5° - Nuovi mondi, di Giorgio Leone (voto 3,65)
6° - Genesi, di Angelo Ciola (voto 3,62)
7° - L'alieno, di Athosg (voto 3,43)
8° - Logica, di Daniele Missiroli (voto 3,41)
9° - Il Dono, di Laura Traverso (voto 3,39)
10° - Il volo del Gabbiano, di Roberto Paradiso (voto 3,38)
11° - Evoluzione, di Alessandro Mazzi (voto 3,37)
12° - Mondi paralleli, di Ansemis (voto 3,33)
13° - Il Giudizio, di Macmariopc (voto 3,30)
14° - A whiter shade of pale, di Namio Intile (voto 2,92)
15° - L'occhio (alieno) che tutto vede, di Giada.Trix (voto 2,67)
16° - Maremma maiala, che bischeri, di Teseo Tesei (voto 2,39)

loading...
NO JAVASCRIPT...
loading...
NO JAVASCRIPT...
loading...
NO JAVASCRIPT...


Condividi in siti e blog:
bookmark Metti nei segnalibri
qr code

E diventai uomo

(racconto narrativa, breve - per tutti)
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
3.798 visite dal 17/07/2010, l'ultima: 2 settimane fa.
17 recensioni ricevute

Autore di quest'opera:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)

Altre opere dell'autore

Titoli simili:
nwAd altezza d'uomo
nwAlmeno l'uomo
nwAntagonismo Uomo-Terra
nwA te, uomo
nwBionica 4. Il declino dell'Uomo. Ultimo …
nw“Crisi economica… Ma non militare.” A se…
nwDel Capriolo, del poeta e dell'uomo dio.
nwDuomo di crema 2009
nwIl lavoro "mobilita" l'uomo... fermatelo!
nwIl racconto dell'uomo del faro
nwIl sogno di un uomo molto avaro
nwIn ricordo di un uomo
nwIntervista all’uomo che vive alla rovescia
nwIntervista all’uomo invisibile
nwIo sono un uomo fortunato
nwLa favola dell’ultimo giorno dell’ultimo…
nwLa favola dell’uomo che prese in ostaggio…
nwL’albero fantastico e l’uomo di latta
nwLa leggenda dell'uomo-drago
nwLa Mitezza dell'Uomo
nwLe mani di un uomo
nwL'impossibile... diventa possibile!
nwL'unico uomo 11/07/1982
nwL'uomo che amava la luna
nwL'uomo che è in me
nwL'Uomo che fuggì dal Tempo
nwL'uomo che guardava gli occhiali
nwL'uomo che pescava fiabe
nwL'uomo che portò il silenzio
nwL'uomo come la pioggia
nwL'uomo... dall'impossibile
nwL’uomo del giorno prima
nwL'Uomo della Lampada
nwL'uomo della notte
nwL'uomo dimensionale
nwL'Uomo, dove sta?
nwL'Uomo e il Topo
nwL'uomo e la natura
nwL'uomo in una luce d'incanto
nwL'uomo invisibile
nwL'uomo millenario
nwL'uomo nel bar
nwL'uomo Nero
nwL'uomo senza tempo
nwL'uomo sul balcone
nwM'accorgo d'essere uomo
nwPensiero su un uomo in uno psichiatrico
nwUn piccolo uomo
nwUn uomo in questione
nwUn uomo matto
nwUn uomo, un amore
nwUn virus chiamato uomo
nwUomo
nwUomo-albero
nwUomo del presente
nwUomo del tremila
nwUomo, donna, oppressione
nwUomo tra gli specchi
nwUomo vero cerco
nwViva l'Uomo

* è tra i primi 10!
dal 2010 (opere commentate)
files:

Descrizione: Un breve scorcio della mia infanzia.

Incipit: Quando ero piccolo e abitavo dai nonni, tutta la casa era riscaldata da un'unica stufa a legna, quelle vecchie stufe con la piastra superiore formata da dischi concentrici, ricordate?
La legna la procurava mio nonno quando usciva con la mitica Renault 6, un modello di auto simile a una station-vagon ma più molleggiata di una gondola nel Canal Grande. Spesso lo accompagnavo e da lui ho imparato tante di quelle cose sulla Natura che neanche il libro "Flora, fauna e minerali" poteva inse...


E diventai uomo
file: e-diventai-uomo.odt
size: 44,88 KB
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))

Elenco Tag dell'opera:
#fatica (5)   #legna (5)   #nonna (6)   #nonno (11)   #soffitta (1)   #stufa (3)   #vino (16)   #aranciata (3)


up - files - recensioni - opere correlate -

Recensioni: 17 di visitatori, 23 totali.

Nota: Scrivere recensioni alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.

Testo della recensione (min 30, max 5.000 battute)

Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: stai per confermare la recensione del lavoro dell'autore Massimo Baglione. Se hai necessità di discutere più a fondo di questa opera con l'autore, puoi iniziare una discussione più ampia e dettagliata usando la nwsezione apposita del nostro forum. Tale discussione, se non è già stata aperta, dovrà essere creata con il titolo: E diventai uomo - Massimo Baglione. Le recensioni offensive, volgari o di chiacchiere saranno eliminate dallo Staff.

Nota: le recensioni devono essere lunghe almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche e collaborative.

Nota: le recensioni sono tue e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventano di proprietà dell'autore che hai recensito.

NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci nwun'opera a caso.

recensore:
avatar di Sphinx
nwSphinx
$ sost. 2011
Recensione # 1, data 30/05/2007
Bello questo spaccato della tua infanzia.
Ha dei punti in comune con la mia.
La stufa coi dischi concentrici me la ricordo anche io, e ce l'ho tutt'ora!
Mi ricordo anche, a fine Agosto, le Api piaggio cariche di legna che scaricavano davanti alle case e io, insieme ad alcuni miei amici, mi offrivo di dare una mano a metterla nelle cantine in cambio di un bel gelato.
Che tempi...



recensore:

Bettarm37
Recensione # 2, data 06/04/2008
bello, dolce, di un sapore antico...



recensore:
avatar di Dalila
nwDalila
$ sost. 2008
Recensione # 3, data 03/11/2008
Incredibile, come questo tuo racconto abbia risvegliato in me un lato assopito. Riconosco i profumi e i sapori di quei tempi, se ben con esperienze diverse, quanto erano intensi!!!
Dolcissimo racconto che richiama frammenti di malinconica ma autentica felicità !



recensore:

AldaTV
Recensione # 4, data 28/03/2009
Lo spaccato dei ricordi è intenso, ma le frasi a volte sono lunghe e senza la facoltà  di "tirare" il fiato!



recensore:
avatar di Gio
nwGio
Recensione # 5, data 21/05/2009
Max, questo è uno dei tuoi racconti più intensi, non so se nella versione inglese si riescano a cogliere certe sfumature, certi colori, certe atmosfere tipiche di un mondo rurale italiano che nn esiste più...



recensore:

Dino
Recensione # 6, data 24/05/2009
à‰ un racconto breve ma ben articolato tale da farsi leggere in fretta traendone una sensazione di nostalgica serenità . L'adolescente che vuole crescere in fretta, la complicità  nonno-nipote, i vecchi sapori dell'aranciata corretta al vino in percentuale variabile con l'età , ne fanno un piccolo capolavoro di piacevole lettura. Tutti abbiamo episodi simili da ricordare e la bravura di chi scrive sta proprio nello stimolare la memoria a trovare, ben riposti nei più profondi meandri della mente, piacevoli ricordi che ci gratificano ancora.



recensore:

Taniole
Recensione # 7, data 24/05/2009
Racconto infantile e tenero, riesce a ridestare memorie ataviche anche nella imperfetta struttura a tratti non proprio lineare, avrei fatto una scelta più oculata dei termini, ma nell'insieme arriva forte il sentimento e l'orgoglio fiero di un piccolo uomo alla ricerca di conferme dalla vita. Mi hai fatto piangere...



recensore:
Recensione # 8, data 28/01/2010
Ho letto ora anche il tuo racconto, mi è piaciuto così tanto che proprio sul finale ho provato un'ondata di commozione, sì, dico sul serio, mi sono commossa come quando si guarda un film dalle scene toccanti. (Io sono molto incline a questo)! Ho rivissuto tutto lo scritto nella mamoria di un misto di varie epoche della mia vita, tra l'infanzia e il periodo del fidanzamento con il mio attuale marito, dove avevo sperimentato di persona la famosa stufa a legna formata da dischi concentrici. Tutta l'atmosfera del racconto mi ha riportata indietro nel tempo, è stato bellissimo ed emozionante, scontata la mia reazione, quindi, sul finale!



recensore:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)
risposta dell'autore, data 28/01/2010
Troppo gentile, grazie!
Probabilmente apprezzerai anche questo allora: http://www.braviautori.com/scheda_opera.php?opera=1
(tra l'altro è la prima opera inserita in assoluto nel portale ehehe)



recensore:

Pia
Recensione # 9, data 30/01/2010
a parte lo stile sul quale non si può dire niente, concordo con tutti gli altri che hanno commentato prima di me. Una storia di vita che risveglia bei rcordi in tanti di noi, i nonni, per fortuna esistono e per tanti bambini anche più preziosi dei genitori. Si diventa uomini quando si è pronti, non quando si raggiunge la maggiore età 




recensore:
Recensione # 10, data 02/07/2010
Non riesco ad aggiungere niente di più a quanto già  detto dagli altri. Anche a me ha fatto venire il groppetto alla gola... mi ha ricordato mio nonno, la campagna, la cantina le botti che emanavano quell'odore di legno impregnato di vino...
Eh... la vita passa e i luoghi cambiano ma per fortuna ogni tanto li ritroviamo nella nostra memoria magari leggendo un racconto come questo... Grazie.



recensore:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)
risposta dell'autore, data 17/07/2010
L'opera è stata aggiornata, corretta e reimpaginata.
Buona lettura!



Recensione # 11, data 24/07/2010
La reminiscenza in questione è espressa con il delicato pensiero che accomuna tutti i ricordi della fanciullezza, che descrive i passaggi della vita con precisi e indelebili momenti di grazia. MI chiedo quanto simili siano i ricordi dei fanciulli e quale possa essere il pennello che li dipinge. Penso che tutti possano rispecchiarsi nelle tinte di questo affresco; nonostante i luoghi e le azioni in questione abbiano tratteggi variegati.
Quando un romantico rimembra i momenti della sua fanciullezza non fa altro che esaltarne la purezza, e la beatitudine che è insita in essa.
"Ricordo quando ero bambino..." è un'utopica e sottilissima gomena che ci lega tutti alla perduta innocenza.





recensore:
avatar di Paolo Maccallini
nwPaolo Maccallini
$ sost. 2019 (+1)
Recensione # 12, data 12/12/2010
In poche righe un passaggio fondamentale nella crescita dell'autore: quello che dall'aranciata con un po' di vino porta al vino con po' di aranciata. E' una transizione che probabilmente abbiamo vissuto tutti, magari con delle varianti: per me per esempio fu la birra la bevanda di questo rito di iniziazione. E di iniziazione vera e propria si tratta, con anche la prova fisica da superare: quella di resistere in silenzio al dolore di una piaga. E penso che in questo atteggiamento del protagonista si rispecchi un aspetto ricorrente del comportamento infantile: i bambini sopravvalutano le proprie possibilità , per inesperienza, e vanno avanti a oltranza, senza risparmiarsi, procurandosi anche dei danni. Probabilmente anche su questo aspetto tutti abbiamo degli aneddoti da raccontare.
Poi naturalmente si riconosce un tratto noto a noi tutti: la tenacia dell'autore, che dunque si era manifestata fin dalla più tenera età .
Il rito di iniziazione è qui prettamente maschile: si noti che il passaggio saliente, alla fine del testo, esclude la nonna: è un momento di intesa tra l'anziano e il giovane, un'investitura che si ripete dalla notte dei tempi, in tutte le culture.
Si può anche notare che il testo, nonostante la su brevità , presenta la struttura dei romanzi di formazione: all'inizio c'è una situazione di equilibrio (il bambino fa ogni anno la legna con il nonno, secondo un rituale consolidato); un evento inatteso rompe questo equilibrio (il malessere del nonno) e il protagonosta deve superare delle prove, al termine delle quali raggiunge un maggiore livello di maturità .

Ho apprezzato particolarmente dunque la capacità  di proporre queto modello in modo sintetico, ma del tutto compiuto ed efficace.



recensore:

Emma Saponaro
Recensione # 13, data 30/01/2011
Più passano gli anni e maggiore è l'attaccamento alla nostra infanzia e ai suoi ricordi. Riviviamo gli episodi di allora con tenerezza e forse anche un pizzico di malinconia, ma ora riusciamo a vederli con occhi diversi, sappiamo dargli il giusto significato. Un brano che si legge con gradimento e anche con una certa dose di empatia, forse per la capacità  dell'autore di avvicinare il lettore, sia al suo racconto che ai suoi ricordi.



recensore:
Recensione # 14, data 27/06/2014
Testo curato, che nonostante la brevità riesce a comunicare emozioni intense. La complicità tra il nipote e il nonno è resa molto bene e il particolare dell'aranciata col vino rende il testo più autentico e interessante anche per chi come me non ha ricordi di questo tipo.
L'autore riesce inoltre, in poche righe, a far emergere un'immagine molto vivida e ben caratterizzata di sé stesso da bambino e a creare un buon legame con il lettore che rende la lettura decisamente piacevole e coinvolgente.




recensore:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)
risposta dell'autore, data 27/06/2014
Grazie, Matteo!
Erano altri tempi... bei tempi.



recensore:
avatar di Isabella Galeotti
nwIsabella Galeotti
$ sost. 2018 (+2)
Recensione # 15, data 28/06/2014
Carino, un episodio della tua vita. Molto significativo, il rito del vino. Altrettanto importante anche il ragazzino che vuol fa vedere al nonno che va tutto bene e continua a trasportare legna nonostante le piaghette sulle spalle.
Sono questi spaccati di vita che segnano il nostro cammino.





recensore:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)
risposta dell'autore, data 29/06/2014
Grazie, Sartisa!
Ogni volta che ne ho l'occasione, non manco mai di servirmi vino e aranciata, specialmente quando ho le nipotine in casa e quindi l'aranciata abbonda ehehe
E i ricordi affiorano, assieme ai sorrisi.



recensore:

Massimo Tivoli
Recensione # 16, data 07/09/2016
Racconto tenero e romantico. L'ho trovato molto emozionale, mi sono addirittura commosso. Forse, inconsciamente, l'ho legato a un'epoca ormai passata in cui anche io ero un ragazzino ed esistevano persone tanto semplici quanto sagge. Esistevano regole e insegnamenti che venivano appresi quotidianamente facendo sul campo e, per questo, lasciavano un segno indelebile in chi aveva l'onore di apprendere. L'immagine del vino mescolato all'aranciata è molto bella. Nel finale, la relazione tra l'inversione delle proporzioni dei due ingredienti nella stessa miscela e la maturità del ragazzo l'ho trovata poetica, colpisce e il gesto del nonno riempie il cuore. Sono tornato bambino e sono cresciuto di nuovo. Complimenti, bel racconto.




recensore:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)
risposta dell'autore, data 08/09/2016
Grazie, Massimo. Devo molto a quel periodo della mia esistenza.



recensore:

Arcangelo Galante
Recensione # 17, data 05/05/2017
Mura di una casa che raccontano un'infanzia certamente felice, per mezzo dell'amorevole presenza rassicurante e benevola dei nonni. È così tanto inaspettato il bisogno di un tuffo nel passato, quasi catartico, che l'alito dei ricordi diviene quel grido famigliare pronto a ritornare carezzevole nella memoria dell'autore. Talvolta, quando il presente potrebbe apparire differente dal vissuto significativo ormai trascorso, che però ci ha fatto crescere, un poco di nostalgia soggiunge al cuore. Testo emozionante, per chiunque sappia coglierne gli emblematici messaggi, sempre sottoposti alla sensibilità del lettore.




recensore:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)
risposta dell'autore, data 05/05/2017
Tempi sempre più lontani, purtroppo, e sempre più fumosi.




up - files - recensioni - opere correlate -

(Licenza di default del sito)
Licenza Creative Commons
E diventai uomo di Massimo Baglione è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.

(nwClicca qui per info sulla protezione delle opere.)

up - files - recensioni - opere correlate -
Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

odt
nwL'albero del sorriso (racconto narrativa, breve) di nwMassimo Baglione

descrizione: Breve storia della mia infanzia

incipit: Ogni paese ha le sue leggende. Nel mio, tanto tempo fa, c'era quella dell'albero dell'impiccato. Non credo che la sua antica funzione fosse esattamente quella di dare un appiglio a una corda, ma sta di fatto che la sua forma era quella. Era ormai morto e sulla sua cima c'era il nido scavato da un picchio, o almeno così mi disse un vecchio. Quell'albero era cresciuto sulla riva di un ruscello, all'inizio di un bosco, ai piedi del monte Serva, la mia montagna preferita. Era nato al mar...

(tags: #albero (44)   #fatica (5)   #fratello (7)   #impiccato (1)   #legna (5)   #mamma (20)   #sangue (30)   #sorella (9)   #sorriso (21)   #dolore (73) )


docx
nwPerso (poesia narrativa, brevissimo) di nwSam
(tags: #buio (27)   #luce (51)   #oblio (2)   #passi (2)   #rumore (6)   #fatica (5) )


odt
nwLa ragazza che abitava in salita (racconto teatro, breve) di nwEddie1969

descrizione: Dedicata a Massimo Troisi, questa, nelle mie intenzioni, sarebbe una commedia "comica" in italiano regionale napoletano. Parla di un ragazzo, piuttosto originale, che, per conquistare una ragazza, non è proprio disposto a cambiare la sua vita...

incipit: ... Prima scena Giuseppe, sua madre, Rosetta da casa sua al telefono, la madre di Fabio da casa sua al telefono. Giuseppe è in canottiera ed annoiato cambia canali TV. Squilla il telefono. G. Due squilli ancora, ma nessuno solleva la cornetta. G. . Un terzo squillo: Giuseppe si alza ed inciampa nella sedia. G. ...

(tags: #abitudini (1)   #artista (8)   #auto (7)   #chinotto (1)   #cinema (6)   #comicità (2)   #fatica (5)   #film (10)   #massimo troisi (1)   #napoli (10)   #pigrizia (2)   #ragazza (26)   #vesuvio (2)   #aranciata (3) )


doc
nwEnergia alternativa (racconto fantasy, medio) di nwFausto Scatoli

descrizione: Spesso ciò che si vede non è ciò che è. altrettanto spesso è difficoltoso provare a essere se stessi

incipit: Salve a tutti. Provo a presentarmi, nel caso potesse servire a qualcuno, anche se non credo proprio. Mi chiamo Marco. Abito in un paesino dell’entroterra gardesano sconosciuto ai più, ma che sta divenendo famoso per un festival che, da alcuni anni, tratta di musica pop-rock. Vi partecipano gruppi locali o comunque di zone non distanti, ed è meglio conosciuto come “il festival dell’immondizia”.

(tags: #amore (504)   #energia (14)   #fatica (5)   #gioia (19)   #immondizia (2)   #pop (2)   #reiki (2)   #rock (9)   #stanchezza (1)   #festival (2) )


jpgodt
nwAnd I became a man (racconto narrativa, breve) di nwMassimo Baglione

descrizione: A short lapse of my childhood

incipit: When I was a little boy and I lived at my grandparents' the whole house was warmed up by a wood stove... remember those old stoves with the hot plate made up of concentric discs? My grandfather used to get the woods. He went out with his legendary Renault 6, a car similar to a station wagon but better sprung than a gondola in the Grand Canal...

(tags: #aranciata (3)   #fuoco (26)   #goku (1)   #legna (5)   #nonno (11)   #stufa (3)   #bambino (66) )


odt
nwLa prima volta in cucina (racconto narrativa, breve) di nwMassimo Baglione

descrizione: Racconto per Gara 11 - al massimo 1000 parole.

incipit: La vita è fatta di tante "prime volte". Oggi vi voglio raccontare un paio delle mie in cucina, avvenimenti che mi sono rimasti in mente marchiati a fuoco, e che mi hanno condizionato anche dopo la crescita...

(tags: #caffè (4)   #cucina (9)   #legna (5)   #moka (1)   #nonno (11)   #pasta (1)   #sugo (1)   #fuoco (26) )


txt
nwQuando le cucine avevano un'anima (racconto narrativa, breve) di nwIsabell
(tags: #acqua (43)   #cucina (9)   #fuoco (26)   #legna (5)   #caldo (6) )


odt
nwLa mia realtà (racconto fantascienza, medio) di nwMonia Di Biagio, nwMassimo Baglione

descrizione: La storia si ambienta nel centenario di Barbie (sì, la bambola :-))

incipit: Antonia è una bambina intelligente. A neanche due anni le insegnarono per gioco le lettere dell'alfabeto e lei, per gioco, le imparò. A quattro sapeva già scrivere. In un solo anno ancora, sapeva ciò che s'insegna normalmente nelle prime due classi di scuola elementare. - Se continua così - diceva il nonno - a sei anni vorrà uscire da sola con la mia macchina! - Non dire scemenze - gli replicava la nonna - è solo più intelligente del ...

(tags: #anniversario (4)   #bambina (66)   #barbie (2)   #computer (14)   #natale (45)   #nonna (6)   #nonni (3)   #nonno (11)   #babbo natale (7) )

Elencate 10 relazioni su 36 -
 

Utenti iscritti che hanno visitato questa opera


nwSphinx, nwDalila, nwGio, nwJormungaard, nwPinomnp, nwOscar, nwAponense, nwBiancaspina, nwStefano di Stasio, nwGiacomo Scotti, nwAlessandro Napolitano, nwRacconti sulla soglia, nwPaolo Maccallini, nwAngela Di Salvo, nwTania Maffei, nwCeleste Borrelli, nwAngelica, nwDaniela Piccoli, nwForlani Roberta, nwVitone, nwBludoor, nwP Caponetto, nwCosimo Vitiello, nwAntonia, nwGuidod, nwMatteo Bottaro, nwIsabella Galeotti, nwAlberto Marchi, nwLamandorla, nwPrimula Bazzani, nwF. T. Leo, nwCreshmeco, nwMassimo Baglione, nwVanessa-j, e altri 3764 visitatori non iscritti.

3.798 visite in totale tra iscritti e visitatori.

up - files - recensioni - opere correlate -
Condividi nei social:
H  Vuoi aiutarci?

Sostieni l'Associazione culturale BraviAutori con una donazione, oppure acquistando una delle nostre pubblicazioni.

PayPal

gare
Hai un racconto breve che vuoi mettere alla prova?

nwLeggi le istruzioni e partecipa anche tu!

Racconti in Gara: 21
alla scadenza:
35 giorni

1° - Mattoni, di Roberto Bonfanti (4,10)
2° - Cambi di vocali, di Lodovico (4,05)
3° - Amici per sempre, di Giorgio Leone (3,95)
4° - Buio, di Massimo Centorame (3,58)
4° - La messa è finita, di Frdellaccio (3,58)
4° - Alice Mon amour, di Athosg (3,58)
5° - Port Elizabeth, di Saviani (3,53)
6° - I due Vascelli, di Diego.G (3,50)
7° - Buongiorno, signor Romeo, di Stefyp (3,48)
7° - Differenti visioni, di Laura Traverso (3,48)
8° - Arturo allievo canguro, di Teseo Tesei (3,43)
8° - L'amante, di Namio Intile (3,43)
9° - Tre androidi cosmonauti, di Eliseo Palumbo (3,35)
10° - Cronaca di una notte di mezza estate, di Carol Bi (2,95)
10° - La montagna di Odeena, di Selene Barblan (2,95)
11° - Un pazzo è un sognatore sveglio, di L.Grisolia (2,85)
12° - Buono a nulla, di Daniele Missiroli (2,48)
13° - Mente offuscata, di Giada.Trix (2,05)
14° - L'ultimo passaggio, di Isabella Galeotti (1,45)


Racconti al momento fuori Gara per non aver ancora commentato (clicca il titolo per info)

- Ritorno alla vita, di Macmariopc
- Il 7 Novembre, di MarcoBunetti

loading...
NO JAVASCRIPT...
loading...
NO JAVASCRIPT...
Negozio BraviAutori.it

negozio braviautori.it

I nostri libri ed ebook. Venite a visitare il nostro negozio su Lulu.com o su Amazon.it.
Le antologie sono tutte derivate dai nostri concorsi letterari, e alcuni ebook interi dei libri sono scaricabili gratuitamente da qui. Qualora vi cimentaste nella lettura, vi preghiamo di commentare i libri nelle apposite sezioni del forum indicate nella pagina delle pubblicazioni e, se proprio vorrete esagerare, anche nelle rispettive pagine del libro cartaceo e dell'ebook a pagamento.
Grazie, e buona lettura!

Vai al negozio su Lulu.com o su Amazon.it.

loading...
NO JAVASCRIPT...
allarga
Ultime opere visionate:
odt
(racconto horror, breve)
docx
(racconto thriller, breve)
jpg
(pittura altro)
txt
(poesia altro, brevissimo)
pdf
(racconto narrativa, breve)
txt
(poesia umorismo, brevissimo)
docx
(racconto narrativa, breve)
docx
(racconto narrativa, breve)
txt
(canzone altro, brevissimo)
jpg
(racconto erotico, breve)



Tag a caso:
#atto(22)   #ink(12)   #bufala(2)   #compleanno(7)   #critica(8)   #istruzione(21)   #berlino(2)   #scorpione(2)   #commissario(3)   #impressionismo(2)   #olocausto(4)   #falsi(2)   #immigrati(3)   #assenza(3)   #verses(4)   #palme(4)   #miniatures(2)   #arca(27)   #parodia(2)   #orecchini(2)   #brezza(4)   #carneval(5)   #own idea(3)   #visioni(7)   #sirene(4)   #neanderthal(2)   #nuotare(2)   #canvas(4)   #porta(8)   #stufa(3)   #scopo(3)   #suggestions(2)   #vincoli(2)   #razzo(2)   #malattia(12)   #creativa(4)   #biography(3)   #pesca(4)   #responsabilita(2)   #esseri(12)   #weekend(2)   #vecchiaia(8)   #accenti(2)   #via(8)   #halloween(8)   #communes(5)   #spaziale(2)   #valore(5)   #colore(46)   #survival for poor(3)  
...
Clicca qui per altri.


PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!

up

vota

Valid XHTML 1.0 Transitional
Sito consigliato da Freeonline.it
CSS Valido!

siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.92.92.168


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 19.1001

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Contatti e informazioni


© 2006-2019
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 1,17 secondi.
up