Cercami altrove

Se ti sei appena iscritto, puoi presentarti qui e conoscere gli altri membri del forum.
Francesco Di Ruggiero
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 2
Iscritto il: 26/01/2019, 16:40

Author's data

Cercami altrove

Messaggio da leggere da Francesco Di Ruggiero »

Dietro domande ogni giorno più insistenti ti cercavo, Signore, per dare ragione ai tanti pensieri che volta per volta affollavano la mia mente.
Ti cercavo per capire, per vedere con i tuoi occhi, ascoltare con le tue orecchie il pulsare di questa realtà che mi sconvolge, a volte m’inquieta, più spesso non comprendo, dentro questo mondo lacerato e dall’egoismo dilaniato.
Nasceva così una preghiera per dare respiro alla mia ricerca, quando… in un’alba ancora prossima a farsi giorno una voce, come un’eco, il mio cuore di meraviglia riempì:

“Cercami nel silenzio e dentro il giorno che ti consuma, prima di cercarmi dentro di te, cercami fuori di te. Oggi verrò a trovarti!”

Il mio cuore vibrò di gioia, frastornato e stupito cercavo di preparare l’incontro analizzando a ritroso le mie mancanze, i miei limiti, le mie difficoltà, i miei dubbi, le mie contraddizioni, ma anche i miei gesti d’amore, per presentare il bilancio di una vita proiettata sulla Sua sequela.
La mia mente faticava a coordinare le idee che le si rovesciavano addosso incapace di filtrarle. Ogni parte di me era protesa all’incontro vigilavo teso ad ogni movimento.
Verso mezzogiorno quando le ore consumano il giorno un vecchio bussava alla mia porta distogliendomi dalla meditazione, chiedeva tempo ed ascolto, sul volto tracce di un passato dalla sofferenza segnato.
“Non posso condividere la tua pena” fu la risposta, “aspetto Qualcuno, domani, torna domani!”
L’incontro occupava ogni pensiero, ogni altra incombenza veniva a perdere la sua priorità, ogni richiesta diventava un disturbo.
Verso il pomeriggio, quando il sole comincia a non ferire con i suoi raggi, segnando il declino del giorno, una donna, madre di tanti bambini, con insistenza bussò alla mia porta chiedendo compassione, pane e tempo per i suoi figli. Nello sguardo oltre il bisogno c’era richiesta d’amore.
“Non posso occuparmi dei tuoi bisogni, sono in attesa di Qualcuno a cui porre domande più grandi, torna domani, forse domani.”
L’attesa mi consumava la ragione, i pensieri come tarli rovistavano nella memoria sempre in ricerca.
Di nuovo, sul finire del giorno, quando il tramonto consegna al buio l’ultimo riflesso di luce, un altro tocco risuonò alla mia porta.

Era un giovane, dalla droga consumato, il cuore come un’isola cercava ascolto per essere parte di una realtà di condivisione, nello sguardo perso la solitudine cresceva.
“Non posso ascoltarti, non posso occuparmi dei tuoi problemi, ho altro da fare, sono in attesa, trepida attesa di incontrare Qualcuno a cui aprire il mio cuore, domani, forse domani.”

Il tempo così passava sgranando le ore consumando il giorno ormai alla fine.
L’incontro restava vuoto ripieno solo della mia ansia e dalle tante domande aggrovigliate.
Nel ripostiglio del cuore, cercavo risposte più grandi della mia ricerca, poi prima come un lamento, poi come un grido a fendere il buio che incalzava la mia rabbia prese voce: “Ho atteso invano il Tuo incontro, Tu sempre fedele, che precedi il nostro andare, Tu che conosci di ogni ordito la trama, Tu che ascolti di ciascuno il respiro, perché non sei venuto? Ho preparato la mente e il cuore all’incontro, ho creduto alle Tue parole, ho vegliato sui miei pensieri ho sperato contro ogni speranza, anche quando serpeggiavano i dubbi, ho atteso vigilando, ma invano.
Tu non sei venuto… perché?”

Nelle parole non solo amarezza, più di uno sfogo, un conflitto piano piano si accese per la delusione dell’incontro mancato. Scese un silenzio a sigillare l’attimo, a fermare ogni altro pensiero poi una voce, ancora come un’eco, fece vibrare il cuore confermando una reale presenza:

“Per ben tre volte sono venuto a cercarti, ma tu con la tua ansia di aspettarmi cercando sempre un diverso incontro, non mi hai fatto entrare. Sotto altre spoglie la Mia presenza ti chiedeva conto, ma tu avevi sempre da fare rimandando l’incontro sempre a domani; per ben tre volte ho bussato alla tua porta… invano.”
Il silenzio in me si fece voce e il cuore di pianto ferito si accese di comprensione.
Pensavo di afferrare Dio saziarmi delle Sue risposte per trovare i tracciati della mia vita, invece di mettermi a Sua disposizione là dove la Sua volontà mi colloca nel quotidiano frangersi del tempo. Pensavo ad un incontro che cambiasse la realtà che vivo dentro i reticolati della sofferenza per affrontarla rinnovato senza rendermi conto che Lui non cambia la realtà, se non dentro un Suo preciso disegno sempre rispettando la nostra libertà, ma cambia il modo di viverla, di gestirla dando senso, respiro, cuore e amore ad ogni cosa.
Come un’eco riascolto parole che hanno segnato la mia vita e tracciato un percorso.

“Prima di cercarmi dentro di te, cercami fuori di te…”

Invece io lo tenevo stretto dopo averlo cercato dentro di me, come tesoro da custodire gelosamente.
Non riuscivo a capire che il Suo incontro ci mette in cammino, ci porta a trafficare quei talenti ricevuti in una dinamica di donazione.
Ora mi ritrovo con il cuore in conflitto cercando di dare senso ai giorni con una speranza nuova e con una diversa prospettiva, perché Lui non colleziona errori ma, ogni volta ci dà la possibilità di ricominciare da capo.
Lui è amore e vuole che questo amore diventi diffusivo dentro la storia che viviamo e nella quotidianità che respiriamo…

Il buio ingoia ogni rumore, anche la luce si nasconde al mistero, resto solo a tracciare le coordinate di una vita protesa all’incontro con un cuore in continua ricerca…

Intanto un altro giorno è passato, l’altro mi attende trepido, disorientato ma pieno di speranza…
Mauro Conti
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 67
Iscritto il: 30/08/2020, 20:55

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Mauro Conti »

Mi trovo in grossa difficoltà a commentare questo pezzo. Premetto che l'ho letto bene due volte ma non riesco a farmi un'idea "letteraria". A me sembra quasi una "parabola", quelle che il sacerdote ci leggeva in oratorio che celavano un insegnamento sulla vita umana. Le fattezze sono quelle. Il componimento ha un'aria molto retorica e piuttosto ecclesiale. C'è un non so che di Bibbia.
No, credo che questa volta passo. Non voto. Lascio l'ardua sentenza ai qui presenti (molto) illustri colleghi che probabilmente avranno più dimestichezza con questo tipo di lavori.
Ultima modifica di Mauro Conti il 25/09/2020, 18:03, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Massimo Baglione
rank (info):
Site Admin
Messaggi: 9273
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:

Author's data

Re: Cercami altrove

Messaggio da leggere da Massimo Baglione »

Ciao, Francesco, benvenuto!
Non so se con questo tuo primo messaggio nel forum volessi presentarti o partecipare alle Gare letterarie.
Nel secondo caso, è evidente che non hai letto il regolamento :lol:
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org
Mauro Conti
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 67
Iscritto il: 30/08/2020, 20:55

Author's data

Re: Cercami altrove

Messaggio da leggere da Mauro Conti »

Ops
non ho ben capito se l'autore voleva solo pubblicare un racconto oppure entrare in gara
ma credo neanche Massimo l'ha capito :lol:
va be io ho il commento l'ho messo ugualmente :smt005
Marcello Rizza
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 100
Iscritto il: 23/06/2015, 23:54

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Marcello Rizza »

Ciao. Ti ho letto, hai un buon lessico e una punteggiatura scarna, a volte mancante, che comunque è meglio di quando abbonda. Gli argomenti che tratti mi sono assai congeniali, scrivo spesso racconti basati sull'argomento della Religione, ma mi sento di condividere il primo commento qui sopra. Non capisco il racconto, non crei aspettativa e sorpresa, già con la prima visita e il rifiuto è chiaro dove andrai a parare. Quello che voglio dire è che è bello ciò che hai scritto ma ha poco della forma "racconto".
Francesco Di Ruggiero
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 2
Iscritto il: 26/01/2019, 16:40

Author's data

Re: Cercami altrove

Messaggio da leggere da Francesco Di Ruggiero »

Infatti non è un racconto, ma una storiella, per la punteggiatura è relativa la tua affermazione perchè è soggettiva
in ogni caso accetto il contributo
Rispondi

Torna a “Benvenuti!”


Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 43 - Cantami, o diva...

La Gara 43 - Cantami, o diva...

(dicembre 2013, 30 pagine, 1,91 MB)

Autori partecipanti: Polly Russell, Lodovico, Eddie1969, Kaipirissima, Nunzio Campanelli, Alessandro D, Anto Pigy, Cladinoro, Marino Maiorino,
A cura di Antonella Pighin.
Scarica questo testo in formato PDF (1,91 MB) - scaricato 208 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

La Gara 36 - De Rerum Scientia

La Gara 36 - De Rerum Scientia

(febbraio/marzo 2013, 35 pagine, 707,18 KB)

Autori partecipanti: Scrittore 97, Lodovico, Nunzio Campanelli, Roberta Michelini, Skyla74, Mastronxo, Patrizia Benetti, freecora, Ser Stefano, Marino Maiorino, sogliaoscura, Carlocelenza,
A cura di Monica Porta may bee.
Scarica questo testo in formato PDF (707,18 KB) - scaricato 310 volte.
oppure in formato EPUB (503,58 KB) (vedi anteprima) - scaricato 231 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

Calendario BraviAutori.it "Writer Factor" 2013 -  (in bianco e nero)

Calendario BraviAutori.it "Writer Factor" 2013 - (in bianco e nero)

(edizione 2013, 7,12 MB)

Autori partecipanti: (vedi sopra),
A cura di Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (7,12 MB) - scaricato 316 volte..

Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Kriminal.e - racconti gialli evoluti

Kriminal.e - racconti gialli evoluti

Kriminal.e è una raccolta di testi gialli "evoluti", che contengono cioè elementi tecnologici legati all'elettronica moderna.
Copertina di Diego Capani.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Tullio Aragona, Nunzio Campanelli, Lorella Fanotti, Lodovico Ferrari, Emanuele Finardi, Concita Imperatrice, Angelo Manarola, Francesca Paolucci, Umberto Pasqui, Antonella Pighin, Alessandro Renna, Enrico Teodorani.
Vedi ANTEPRIMA (172,07 KB scaricato 154 volte).
info e commenti compralo su   amazon

La Paura fa 90

La Paura fa 90

90 racconti da 666 parole

Questo libro è una raccolta dei migliori testi che hanno partecipato alla selezione per l'antologia La Paura fa 90. Ci sono 90 racconti da non più di 666 parole. A chiudere l'antologia c'è un bellissimo racconto del maestro dell'horror Danilo Arona. Leggete questa antologia con cautela e a piccole dosi, perché altrimenti correte il rischio di avere terribili incubi!
A cura di Alessandro Napolitano e Massimo Baglione.

Contiene opere di: Maria Arca, Pia Barletta, Ariase Barretta, Cristiana Bartolini, Eva Bassa, Maria Cristina Biasoli, Patrizia Birtolo, Andrea Borla, Michele Campagna, Massimiliano Campo, Claudio Candia, Carmine Cantile, Riccardo Carli Ballola, Matteo Carriero, Polissena Cerolini, Tommaso Chimenti, Leonardo Colombi, Alessandro M. Colombo, Lorenzo Coltellacci, Lorenzo Crescentini, Igor De Amicis, Diego Di Dio, Angela Di Salvo, Stefano di Stasio, Bruno Elpis, Valeria Esposito, Dante Esti, Greta Fantini, Emilio Floretto Sergi, Caterina Franciosi, Mario Frigerio, Riccardo Fumagalli, Franco Fusè, Matteo Gambaro, Roberto Gatto, Gianluca Gendusa, Giorgia Rebecca Gironi, Vincenza Giubilei, Emiliano Gotelli, Fabio Granella, Mauro Gualtieri, Roberto Guarnieri, Giuseppe Guerrini, Joshi Spawnbrød, Margherita Lamatrice, Igor Lampis, Tania Maffei, Giuseppe Mallozzi, Stefano Mallus, Matteo Mancini, Claudia Mancosu, Azzurra Mangani, Andrea Marà, Manuela Mariani, Lorenzo Marone, Marco Marulli, Miriam Mastrovito, Elisa Matteini, Raffaella Munno, Alessandro Napolitano, Roberto Napolitano, Giuseppe Novellino, Sergio Oricci, Amigdala Pala, Alex Panigada, Federico Pergolini, Maria Lidia Petrulli, Daniele Picciuti, Sonia Piras, Gian Filippo Pizzo, Lorenzo Pompeo, Massimiliano Prandini, Marco Ricciardi, Tiziana Ritacco, Angelo Rosselli, Filippo Santaniello, Gianluca Santini, Emma Saponaro, Francesco Scardone, Giacomo Scotti, Ser Stefano, Antonella Spennacchio, Ilaria Spes, Antonietta Terzano, Angela Maria Tiberi, Anna Toro, Alberto Tristano, Giuseppe Troccoli, Cosimo Vitiello, Alain Voudì, Danilo Arona.
gratis Clicca qui per leggere l'ebook COMPLETO!
Vedi ANTEPRIMA (1,10 MB scaricato 670 volte).
info e commenti compralo su   amazon

L'arca di Noel

L'arca di Noel

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
Da decenni proviamo a metterci al riparo dagli impatti meteoritici di livello estintivo, ma cosa accadrebbe se invece scoprissimo che è addirittura un altro mondo a venirci addosso? Come ci comporteremmo in attesa della catastrofe? Potremmo scappare sulla Luna? Su Marte? Oppure dove?
E chi? E come?
L'avventura post-apocalittica ad alta tensione qui narrata proverà a rispondere a questi interrogativi.
Di Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (188,99 KB scaricato 23 volte).
info e commenti compralo su   amazon

Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.