Pagina 1 di 2

Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 20/11/2011, 17:03
da Massimo Baglione
Immagine

Un passo indietro - romanzo di Massimo Baglione

Illustrazione di copertina di Paolo Maccallini.
Ilustrazioni interne: Giuliana Ricci.
Design di copertina di Riccardo Simone.

Narra di una fantascienza postumana, nanotecnologica e inquietante.

Se si vuole progredire veramente nello sviluppo umano, perché solo l'uomo è importante, solo l'uomo è il centro di tutto, occorre avere il coraggio di superare l'uomo stesso e volere l'oltre-uomo. (Nietzsche)


Il titolo di questo libro vuole sintetizzare ciò che spesso la Natura è costretta a fare quando utilizza il suo strumento primario: la Selezione naturale. Non sempre, infatti, "evoluzione" è sinonimo di "passo avanti", talvolta occorre rendersi conto che fare un passettino indietro consentirà in futuro di ottenere migliori risultati. Un passo indietro, in sostanza, per compierne uno più grande in avanti.
È il medesimo passo indietro che un gruppo terroristico ben motivato (gli Indietristi) farà compiere all'Umanità mediante un attentato nanotecnologico di spaventosa vastità. Da un certo punto di vista potremmo quasi affermare che le loro intenzioni sono persino razionali e plausibili.
Tuttavia, come vedremo, le azioni degli Indietristi si spingeranno ben oltre i loro propositi, dando così modo agli altri protagonisti di aiutare, loro malgrado, quello che, agli occhi indifferenti della Natura, l'Evoluzione considererà il successivo e scioccante passo in avanti dell'Umanità.

Acquista libro o ebook: su Lulu.com o su Amazon.it.

Per info e anteprima: clicca qui.

Chi volesse ordinare anche le altre nostre pubblicazioni, clicchi qui.

-------

Ho deciso di far scaricare gratuitamente la versione PDF di questo mio libro.
Chi lo vuole, segua il link e clicchi "Anteprima" in corrispondenza del titolo:
www.braviautori.com/pubblicazioni
Buona lettura :-)

.....

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 20/11/2011, 17:30
da jormungaard
E bravo Max.

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 20/11/2011, 17:32
da Alessandro Napolitano
Ammazza che fico!

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 20/11/2011, 17:40
da Massimo Baglione
Ringrazio Paolo Maccallini, che mi ha regalato l'immagine della copertina. :-D
E Angela Di Salvo, per l'attento editing! :P

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 20/11/2011, 18:49
da Angela Di Salvo
Bravo Max, ottimo lavoro!
Proprio una bella soddisfazione, e anche se potrò sembrare compiacente, non posso evitare di affermare che ho trovato il romanzo stupendo!
Vale proprio la pena di leggerlo, anzi di divorarlo! ;-)

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 20/11/2011, 23:40
da Andrea Leonelli
Complimenti Max, lo aggiungo alla lista di acquisti natalizi.
BRAVO!

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 21/11/2011, 8:27
da Massimo Baglione
Grazie :)

x tutti: mi raccomando, per qualsiasi libro prodotto da BraviAutori, se lo leggete e se volete, venite a commentarlo nella sezione del forum a lui dedicato!

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 21/11/2011, 9:34
da Morgana Bart
GRANDE, Max :smt026 :smt026 !! E complimenti anche ad Angela :D
Sarà un Natale super :D

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 21/11/2011, 10:19
da Ser Stefano
Auguri Massimo per questo libro.
La copertina mi sembra molto incisiva.

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 21/11/2011, 13:50
da Recenso
Bravo Massimo e brava Angela :)
:smt023

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 21/11/2011, 16:42
da Cordelia
Ho letto solo l'inizio del libro e l'ho trovato molto interessante. Appena posso (ma ti pare che ho la password per entrare nel sito de " il mio libro" a lavoro e non la ricordo?) mi compro il libro di Massimo e quello di 256K che per vari motivi ancora non ho avuto modo di ordinare (quando avevo la password avevo la carta scarica, quando ho ricaricato la carta avevo dimenticato la password a lavoro...).
Un complimento particolare per il disegnatore della copertina Paolo Maccallini che io trovo fantastica!

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 21/11/2011, 20:33
da Paolo Maccallini
Io sto per ricevere una copia con dedica, e non so cosa abbia fatto per meritare tanto. Ma ringrazio pubblicamente l'autore, e la sua buona disposizione nei miei confronti. Grazie Massimo!

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 21/11/2011, 20:43
da Massimo Baglione
Ma grazie a te, Paolo!
Se abitassimo vicini mi piacerebbe proprio portartela di persona solo per stringerti la mano (e rubarti qualche disegno...).

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 01/12/2011, 17:52
da Morgana Bart
"Un passo indietro" é arrivato oggi.
Dopo le prime righe ho capito che per stasera sarà difficile abbandonare la lettura. L'autore ti prende per mano e ti porta via, il distacco dalla realtà é immediato e la lettura coinvolgente, impossibile non restarne coinvolti. Inoltre la copertina, sia fronte che retro, dal vivo é veramente originale e ancora più bella.
Infine, sotto l'occhio attento di Angela, non poteva che essere un'opera speciale.
Oggi mi sono fatta proprio un bel regalo :smt006 !
Grazie, Max :D !

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 01/12/2011, 18:28
da Massimo Baglione
Ma grazie a te, Morgana!
Mi rinfrancano la serata queste tue parole :-)

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 02/12/2011, 14:49
da Angela Di Salvo
Max lo sa di essere un grande! Solo solo per aver fondato questo bel portale e per farlo sopravvivere con determinazione all'assalto distruttivo di "gare graffianti","critiche, lamenti e frantendimenti, "defezioni roboanti", "delusioni cocenti"...
Egli risorge sempre più grande che mai!
eheheheheh :mrgreen: :mrgreen:

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 02/12/2011, 14:51
da Massimo Baglione
Sono un fenicione! ahaha

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 02/12/2011, 21:18
da dixit
Oggio ho avuto il libro finalmente per le mani. La copertina non è affatto male, l'introduzione mi ha solleticato l 'interesse 8)

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 03/12/2011, 8:54
da Massimo Baglione
Ah, grazie Dixit!
Ricordati che quell'altro, appena esce, te lo porto personalmente, autografato. Appuntamento in stazione ehehe ;)

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 03/12/2011, 13:08
da dixit
Basta che mi dici quando :mrgreen:

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 03/12/2011, 13:30
da Massimo Baglione
Prima di Natale :)

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 05/12/2011, 20:57
da Massimo Baglione
Comunico che da oggi è disponibile la versione PDF (per Adobe Digital Editions) di questo libro.
Trovate il link per scaricarlo nella pagina delle nostre Pubblicazioni.

Se non avete il lettore di questo tipo di PDF, nella pagina del libro troverete il link per installare GRATUITAMENTE il programma Adobe Digital Editions.

Siccome siamo nuovi a questo tipo di pubblicazioni, vi preghiamo di farci sapere cosa ne pensate e, soprattutto, segnalare eventuali malfunzionamenti o imperfezioni.

Grazie per l'attenzione, e buona lettura!

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 06/12/2011, 8:43
da dixit
Massimo Baglione ha scritto:ahaha bella questa! Tutti sanno che non uso il cell tranne tu? :D
..............
..........
.....
..

.
.
.
..
..
........
:!
:!
:(

D:

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 06/12/2011, 9:25
da Massimo Baglione
Aboliamo il cellulare, è una delle grandi rovine del mondo!
Da quanto tempo non ricevete una cartolina di saluti?
Da quanto tempo un amico o un'amica non vi viene a trovarci a casa solo per lasciarvi un saluto?
Da troppo tempo, almeno per me, e quindi è sbagliato.
Qualche volta ci provo io, ma ormai sembra quasi un'aggressione personale cercare (o ricercare) questo genere di contatto che da millenni funzionava egregiamente.
E anche questo è sbagliato.
Mauro Corona, nel suo "La fine del mondo storto" ha descritto egregiamente tutto ciò.
Ok, mettetemi pure alla gogna, tanto ci sono abituato e me ne vanto :-)

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 06/12/2011, 16:51
da Tania Maffei
Ma qui si gioca in casa!!!! Comunque complimenti.
Bravo. No bravo con bravi autori non va bene
Complimenti. No si dice quando uno si laurea, non va bene neanche questo.
Uffaaa!!!
Ho trovato!!
Mille di questi giorni. No si dice a chi compie gli anni. Ok ci riprovo
CONTINUA COSì SEI GRANDE, NOSTRO VATE DITTATORE.
Vai ce l'ho fatta, che fatica....

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 06/12/2011, 17:39
da dixit
se hai il cell puoi chiedere aiuto quando ti trovi in difficoltà e puoi ordinare la pizza ovunque ti trovi :)

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 06/12/2011, 17:51
da Massimo Baglione
Io la pizza me la faccio in casa e se ho bisogno di aiuto mi arrangio :)

Grazie Tania :)

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 07/12/2011, 12:43
da dixit
E pure braviautori te lo fai in casa, ma poi lo spari su internet :smt006

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 07/12/2011, 15:05
da Massimo Baglione
Anche a mio uso e consumo, certo :)

Re: Un passo indietro - Massimo Baglione (romanzo)

Inviato: 12/09/2012, 22:34
da carlocelenza
Scire est meminisse, così diceva Socrate, in greco ovviamente ma io non me lo ricordo più come si dice.
Abbiamo tutto davanti agli occhi, ma siamo ciechi al nostro presente.
Gli atomi erano presenti anche durante l'età della pietra, ma per noi erano fantascienza, non dubito che qualcuno ne facesse anche allora.
Quindi il passaggio logico qual è? Tu vedi una cosa talmente tante volte che alla fine ti ricordi la sequenza e la comprendi. Se tocchi il fuoco ti bruci, se tocchi il fuoco ti bruci, alla fine capisci che il fuoco brucia. Hai finalmente ricordato e messo assieme.
La nostra cultura è piena di episodi di questo genere.
La famosa mela che ci ha guidato finalmente nello spazio è caduta miliardi e miliardi di volte, fino a che qualcuno si è chiesto se la virtù innata dei gravi di cadere, non fosse una virtù ma una schiavitù.
Quella domanda poteva farsela chiunque, non implicava una tecnologia investigativa, solo la logica e allora perché Plotino, che già ipotizzava l'esistenza degli atomi, non se lo è chiesto?
Mica ci si possono fare tutte le domande, loro sono infinite e noi caduchi e transienti, in una sola vita non si può, ma in cento miliardi si.
Di nuovo, il passaggio logico qual è?
Noi non siamo diversi, le nostre capacità sono quelle dei primi cro magnon, ma abbiamo esperienza e più ne avremo più ci sembrerà di progredire, tanto da sentirci vicini agli dei, ma non lo siamo, siamo solo un po’ più vecchi e esperti.
Cosa è cambiato in noi da allora ad oggi?
Divisi tra animalità e razionalità restiamo esseri dualistici in eterno conflitto con noi stessi, incapaci per natura di un reale passo indietro.
La famosa mela ha avuto un senso diverso solo per quel qualcuno che ha pensato: " aspetta un attimo, facciamo un passo indietro, chi l'ha detto che cadere è una virtù dei gravi? ".
Il vero passo avanti è stato mettere in dubbio quel che si sapeva, quindi fare un passo indietro nelle nostre certezze ci ha portato a progredire nella comprensione del mondo che ci circonda.
Ma di noi che sappiamo?
Non vi stò ad elencare le bizzarrie della nostra mente, chi le studia e ne sa certamente molto più di me, non ha ancora elaborato un vero e inoppugnabile concetto di normalità cui fare riferimento.
Ma chi non lo studia professionalmente, lo fa?
Posso desiderare di vivere in una vallata tra daini e orsi, ma tra il dire e il fare c'è di mezzo un mare di problemi.
Tutti sogniamo un mondo perfetto, fatto a nostra misura, ma, come dicevano gli antichi, l'uomo è la misura di tutte le cose, quindi non esistono due sogni identici.
Sarà che non abbiamo ancora fatto il sogno giusto?
Scusatemi se vi ho tediato.
Un abbraccio a tutti.