Pagina 1 di 1

IperStore, il lato oscuro dello shopping - di Massimo Baglione

Inviato: 26/07/2017, 9:10
da Massimo Baglione
Immagine

IperStore - il lato oscuro dello Shopping - racconto lungo di Massimo Baglione

È il giorno dell'inaugurazione di un supermercato, uno davvero grande, uno iper, uno dei tanti che avrete voi stessi frequentato e arricchito. Durante questa giornata di festa e di aggregazione sociale, qualcuno leggerà un dattiloscritto ancora inedito il cui contenuto trasformerà l'impossibile in normalità.

"...come se dal cielo fosse calata la mano divina di un Dio stanco e dispiaciuto dei propri errori, o come se tutte le altre grandi divinità fin'ora inventate dal Genere umano per compensare la propria inconsapevole ignoranza tribale e medievale verso i misteri della Natura e della Vita, si rivoltassero ai propri Creatori e decidessero di governare le loro fantasie".

La storia è leggermente erotica, vagamente fantasy, macchiata di horror e forse un po' comica.

Acquista su AMAZON (libro ed ebook) e LULU (solo libro).

Chi volesse ordinare anche le altre nostre pubblicazioni, clicchi qui.

Re: IperStore, di Massimo Baglione

Inviato: 26/07/2017, 12:21
da Angelo Manarola
Massimo Tivoli ha scritto:
26/07/2017, 10:38
Complimenti, Massimo! Deve essere stata un'impresa davvero ardua coniugare insieme erotico, fantasy, horror, e comicità :shock:

Mi associo alle congratulazioni: un nuovo nato! Bravo Massimo B.

Quanto, invece, a ciò che ha scritto Massimo T.:
Impresa ardua coniugare insieme erotico, fantasy, horror, e comicità? MA QUANDO MAI?

A volte mi viene la fantasia di fare uno strip integrale. Appena tolto l'ultimo velo, tutte ridono...tranne mia moglie che piange disperata.

Re: IperStore, di Massimo Baglione

Inviato: 26/07/2017, 12:59
da Massimo Baglione
Massimo Tivoli ha scritto:
26/07/2017, 10:38
Complimenti, Massimo! Deve essere stata un'impresa davvero ardua coniugare insieme erotico, fantasy, horror, e comicità :shock:
sì, specialmente per il Fantasy ahahaha

Re: IperStore, il lato oscuro dello shopping - di Massimo Baglione

Inviato: 31/07/2017, 17:47
da Alberto Tivoli
Finalmente è uscito! :-)

Re: IperStore, il lato oscuro dello shopping - di Massimo Baglione

Inviato: 31/07/2017, 19:54
da Massimo Baglione
eh già :-)

Re: IperStore, il lato oscuro dello shopping - di Massimo Baglione

Inviato: 01/08/2017, 8:11
da Ida Dainese
Mi complimento per questa nuova opera. L'ho letta con piacere e oso postare un commento:

Questo libro è divertente da leggere dalla prima all’ultima riga, eppure non è un libro comico, non sempre almeno. Somiglia più a un libro di avventure, anche se è ambientato quasi per intero all’interno di un ipermercato, e offre una galleria di soggetti che sembrano usciti da altrettanti romanzi, pronti a inseguire nuovi destini nell’arco di una sola giornata.
La storia comincia con uno scrittore, solitario e un po’ spiantato, che viaggia in moto in una notte tranquilla, in paziente ricerca dell’ispirazione alla luce delle stelle; dopo un incontro casuale viene convinto subito e di malavoglia a virare verso un prosaico parcheggio, proprio all’alba dell’inaugurazione di un centro commerciale.
Il protagonista si trova perciò coinvolto in una folla di svariate figure: clienti volenti, nolenti e casuali, uno staff di elementi sorprendenti e lussuriosi, visitatori di passaggio con desideri assurdi, un romanzo dal potere misterioso. Perfino qualche entità oscura deve essere all’opera visto l’avvicinarsi di una tremenda bufera che costringerà a restare al riparo nell’ipermercato.
La narrazione, che aveva preso il respiro vivace di un viaggio nelle meraviglie, diventa più piccante, assume colori più forti e cinici, si gonfia intrecciando i rapporti tra i personaggi e si scatena come un’orchestra che vuole tirar giù il tetto del teatro.
Il lettore è catturato dai colpi di scena surreali, dalle pittoresche descrizioni degli individui, da elementi misteriosi che si mescolano alla realtà. Lo stile ironico che pervade ogni pagina rende divertente leggere questa storia che sembra strampalata e invece è curata in ogni dettaglio.
Dopo tante emozioni si sospirerebbe perfino di sollievo, se si fosse sicuri che tutto andrà a posto e ognuno rientrerà nelle proprie storie.

Re: IperStore, il lato oscuro dello shopping - di Massimo Baglione

Inviato: 01/08/2017, 9:14
da Massimo Baglione
Wow, grazie Ida, sono contento che ti sia piaciuto :-)

Re: IperStore, il lato oscuro dello shopping - di Massimo Baglione

Inviato: 28/12/2018, 19:49
da Daniele Missiroli
Un racconto surreale che strappa più di un sorriso e che è portato avanti come fanno i direttori d'orchestra.
Avanti adagio con i violini, forza con le trombe (questo strumento è molto adatto, vero Max?), colpo di piatti e bum: sorpresa! Dopo ogni pagina succede qualcosa che il lettore non si aspetta! Prima muore Ornella, poi anche la suora. E il timido Lino si trasforma in Rambo? Tutta la storia prende una piega allucinante e tenebrosa (infatti arriva una tempesta, ma poi si scopre che forse non è la famosa tempesta perfetta di George Clooney). Che sia stato quel facchino Baibakù a provocarla? Che poi si sposta addirittura da un libro all'altro! E che dire del Marvelliano Osservatore? Geniale, assolutamente geniale. Come l'idea di lasciare tre righe a disposizione del lettore per scrivere tutto ciò che gli viene in mente. Se avevo il cartaceo, giuro che qualcosa scrivevo, tanto mi aveva preso la narrazione.
A un certo punto mi è pure venuta in mente una frase, che dopo due pagine ho ritrovato nel testo: "Cazzo, che storia!"

Mi è piaciuto proprio: complimenti Massimo. :D

Re: IperStore, il lato oscuro dello shopping - di Massimo Baglione

Inviato: 28/12/2018, 23:08
da Laura Traverso
Al momento ho solo letto i commenti, tutti molto positivi. La trama descritta è assai intrigante, descritta da alcuni abbastanza dettagliatamente. Incuriosisce molto il mix di situazioni che il racconto narra. Complimenti Massimo.

Re: IperStore, il lato oscuro dello shopping - di Massimo Baglione

Inviato: 29/12/2018, 9:55
da Massimo Baglione
Grazie Daniele, lieto che ti sia piaciuto. Una recensione strepitosa!
Io tra l'altro, prima di leggerti qui, avevo appena letto e commentato il tuo Robbie :-)
Grazie anche a te, Laura .-)