Nella Notte

Spazio dedicato alla Gara stagionale d'estate 2019.

Sondaggio

Sondaggio concluso il 22/09/2019, 0:00

1 - non mi piace affatto
1
6%
2 - mi piace pochino
4
22%
3 - si lascia leggere
4
22%
4 - è bello
6
33%
5 - mi piace tantissimo
3
17%
 
Voti totali: 18

Massimo Centorame
Foglio bianco
Messaggi: 25
Iscritto il: 31/08/2019, 21:54

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

Nella Notte

Messaggio da leggere da Massimo Centorame » 02/09/2019, 10:43

nella notte.jpg
Sofia portò lo sguardo verso lo specchietto retrovisore. Dietro di lei un grosso SUV le respirava addosso, sfiorandole il paraurti e lampeggiando in maniera ossessiva. Strizzò nervosamente gli occhi e la notte buia si fece per un attimo ancora più scura.
Doveva essere lui: “Il vecchio pirata della notte” di cui parlavano i giornali. Il suo cuore iniziò a palpitare e lei poté contarne i battiti. Doveva chiamare Marco, il suo compagno. Volse lo sguardo verso il vano portaoggetti. Il cellulare scarico e spento. Cosa non avrebbe dato per tornare indietro nel tempo e accettare l’offerta di Tiziana, che le aveva steso il suo caricabatterie poco prima di lasciare lo studio.
Inghiottì un bolo di saliva che le incendiò lo stomaco e premette il piede sull'acceleratore. Buttò nuovamente gli occhi sullo specchietto retrovisore e per un attimo il SUV del pirata divenne un puntino scuro. Tirò un sospiro di sollievo. Poi di nuovo quello sfarettare. Strizzò gli occhi fino a che non le fecero male e il cuore riprese a palpitare più intensamente che mai. Era ancora lui, ancora più vicino. Così vicino da poter distinguere un uomo al volante. Dietro di lui qualcuno ansimava e si contorceva.
Le mani curate di Sofia grondavano sudore. Il volante iniziò a sgusciare via come un’anguilla appena tirata fuori dall'acqua.
Non poteva fermarsi. L’avrebbe sicuramente uccisa. Ma neanche poteva andare più veloce di così, perché la strada stretta e la notte buia non glielo consentivano.
Era la fine: non avrebbe più rivisto Marco, né i propri genitori, né sarebbe tornata più a lavoro.
Poi un’idea. Si accostò quanto più poté al ciglio della strada, senza rallentare. L’uomo le si affiancò, all'istante. Lei iniziò a tenerlo sotto tiro con lo specchietto laterale, mentre quello continuava ad avanzare rapidamente. Il muso del grosso SUV aveva quasi raggiunto l’altezza della portiera. Era giunto il momento. Il viso di Sofia teso. Inarcò le sopracciglia, digrignò i denti e serrò gli occhi. Ogni singolo muscolo del suo corpo era contratto. Strinse con quanta forza aveva il volante e sterzò bruscamente a sinistra fino a colpirlo. Gli pneumatici urlarono sfregando con violenza sull'asfalto. Quindi lo schianto contro un grosso pino piantato ai margini della strada.
Ce l’aveva fatta. Lo aveva speronato. Rivolse per l’ultima volta lo sguardo verso lo specchietto retrovisore. Il fumo usciva copioso dal SUV distrutto. Inspirò profondamente e chiuse gli occhi. L’ansia si sciolse, ma non l'adrenalina. Tornò a guardare la strada davanti a sé e accelerò vogliosa di rientrare a casa. Doveva raccontare tutto a Marco.

Sofia aprì il portone e rientrò. Buttò la borsa a terra e raggiunse di corsa il compagno in cucina.
- Non sai cosa mi è successo?!
Esclamò tanto stravolta quanto incredula.
- Sì tesoro, un attimo. Sembra che ci sia stato un incidente lungo la provinciale, quella che fai tutti i giorni per tornare dal lavoro.
- Sì, sì, è proprio di questo che ti voglio parlare! - confermò lei annuendo febbrilmente, mentre alla TV la giornalista continuava a descrivere l'accaduto:
- Siamo sul luogo dell’incidente. Purtroppo ci comunicano che le vittime sono due: un uomo e una donna, entrambi molto giovani.
Sofia ebbe un sussulto. Portò gli occhi verso la televisione e attonita iniziò a seguire le labbra della cronista.
- Da quanto sostengono gli inquirenti, la ragazza era incinta e in procinto di partorire. Sembrerebbe, infatti, che i due si stessero dirigendo di corsa in ospedale. Ma purtroppo non ce l’hanno fatta.
Marco spense la TV. Sofia, assente, continuò a fissare lo schermo nero da 40 pollici. Poi il compagno poggiò il telecomando sul piano cucina e, voltandosi verso di lei, le chiese:
- Allora, cosa volevi dirmi?
Ultima modifica di Massimo Centorame il 07/09/2019, 11:35, modificato 5 volte in totale.

Massimo Centorame
Foglio bianco
Messaggi: 25
Iscritto il: 31/08/2019, 21:54

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

Re: Nella Notte

Messaggio da leggere da Massimo Centorame » 02/09/2019, 10:45

-
Ultima modifica di Massimo Centorame il 02/09/2019, 18:52, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8920
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
attività: ymw ymw ymw

Re: Nella Notte

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 02/09/2019, 11:01

Scusa, ma è un racconto per la Gara o una promozione di un tuo libro?
Nel primo caso, leggi le istruzioni.
Nel secondo caso, se vuoi puoi pubblicizzare il tuo libro usando la sezione "Consigli di lettura" del forum di www.braviautori.it. Inoltre c'è una sezione dove è possibile pubblicare recensioni di libri: www.braviautori.com/libridautore.
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Massimo Centorame
Foglio bianco
Messaggi: 25
Iscritto il: 31/08/2019, 21:54

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

Re: Nella Notte

Messaggio da leggere da Massimo Centorame » 02/09/2019, 11:28

è un racconto per la gara. Ho seguito istruzioni, ma forse mi sono perso qualche passaggio

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8920
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
attività: ymw ymw ymw

Re: Nella Notte

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 02/09/2019, 11:35

Sì, mancava il sondaggio, ce l'ho messo io :-)
Ti facevo la domanda sul racconto anche per via del tuo commnento subito successivo:
"Un thriller mozzafiato che cattura fino all'ultima parola.".
Qui siamo burloni, ma da un utente appena iscritto ci aspettiamo di tutto ed è sempre meglio chiedere prima :smt005
Allora buon lavoro!
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Selene Barblan
Apprendista
Messaggi: 107
Iscritto il: 11/07/2016, 22:53

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Selene Barblan » 02/09/2019, 13:57

Il racconto è ben scritto, riesce a sostenere bene la tensione degli attimi vissuti da Sofia, attimi così veloci da non permetterle di ragionare. Mi piace anche il finale sospeso, pietrificato come deve sentirsi la protagonista alla fine della vicenda.

Massimo Centorame
Foglio bianco
Messaggi: 25
Iscritto il: 31/08/2019, 21:54

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

Re: Nella Notte

Messaggio da leggere da Massimo Centorame » 02/09/2019, 17:48

Grazie Massimo e perdonate la mia dabbenaggine da neo-iscritto :wink: :D

Laura Traverso
Necrologista
Messaggi: 230
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

commento

Messaggio da leggere da Laura Traverso » 02/09/2019, 23:11

Dalle prime "battute" del racconto ho collegato questa storia ad un film famoso e inquietante, ma lì si parlava di TIR... Anche questa storia è sicuramente inquietante, e con un finale che non ti aspetteresti, e che lascia male, ma il bello è proprio in ciò. Il racconto è scorrevole, complimenti all'autore
Ultima modifica di Laura Traverso il 03/09/2019, 11:48, modificato 1 volta in totale.

Athosg
Foglio bianco
Messaggi: 11
Iscritto il: 17/12/2016, 13:41

Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2016 (profili visti)
dal 2016 (autori prolifici)
dal 2015 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2017
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Athosg » 02/09/2019, 23:59

Un bel racconto alla DUEL di Steven Spielberg. Conciso, ritmo serrato, si sente il respiro della notte. Il finale sorprende per la durezza e per il fatto che la donna fosse anche incinta e in prossimità del parto. Per dirla alla Conte, allenatore dell'Inter: Agghiaggiande

Avatar utente
Roberto Bonfanti
Necrologista
Messaggi: 273
Iscritto il: 13/10/2013, 12:58
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

posizione nel Club recensori: cdr: *
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Bonfanti » 03/09/2019, 0:14

Racconto inquietante, prima per la tensione dell’inseguimento, poi per l’epilogo inaspettato e macabro.
La forma non è male ma ci sono delle cose che non mi convincono del tutto, o almeno non mi suonano bene: “Sfarettare”, “che le aveva porto il suo caricabatterie”, “L’euforia tracollò”, “Esclamò tanto eccitata quanto incredula”, “la giornalista proclamava”.
“Sofia assente continuò a fissare lo schermo nero da 40 pollici.” Sarebbe meglio: “Sofia, assente, continuò a fissare lo schermo nero da 40 pollici.”
Dopo “le chiese” avrei messo i due punti.

Massimo Centorame
Foglio bianco
Messaggi: 25
Iscritto il: 31/08/2019, 21:54

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

Re: Nella Notte

Messaggio da leggere da Massimo Centorame » 03/09/2019, 6:15

Cerco di rispondere a Roberto.
"Sfarettare" non lo trovi proprio sul dizionario, però è un neologismo che i giornalisti, e non solo quelli di settore, utilizzano sempre più spesso al posto del più convenzionale "Sfanalare".
Per quanto riguarda "Aveva porto", ho dovuto usare il trapassato prossimo, visto che utilizzo il passato remoto.
“L’euforia tracollò”, “Esclamò tanto eccitata quanto incredula”, “la giornalista proclamava”, perdonami ma qui non ho capito.
Appoggio pienamente e ti ringrazio per le osservazioni riguardanti: "assente" e "chiese". Provvedo subito: )

Avatar utente
Roberto Bonfanti
Necrologista
Messaggi: 273
Iscritto il: 13/10/2013, 12:58
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

posizione nel Club recensori: cdr: *
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Re: Nella Notte

Messaggio da leggere da Roberto Bonfanti » 03/09/2019, 10:22

Ciao Massimo, le espressioni che ti ho evidenziato non sono scorrette, a parer mio non suonano benissimo nel contesto. per esempio: proclamare lo userei per una comunicazione solenne, la giornalista sta solo raccontando i fatti. Porgere è l'azione di dare qualcosa, ma manca l'intenzione di offrire, anche se offerta l'hai usato poche parole prima, ecc.
Sfarettare ok, mi hai convinto, pensa che io avrei usato sfareggiare.
Comunque sono solo dettagli, il mio gusto personale, il racconto non perde il suo valore per questo.

Stefyp
Foglio bianco
Messaggi: 47
Iscritto il: 26/07/2019, 18:48

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

Commento

Messaggio da leggere da Stefyp » 03/09/2019, 18:46

Che finale! Avevo avuto la percezione che lei potesse essersi sbagliata, ma così mi ha messo un'angoscia... Bel racconto, ben scritto e suspense ben tenuta. Giusto un paio di appunti: un po' troppi avverbi con "mente" e l'aggettivo "entusiasta", usato in quel contesto, non mi convince.

Massimo Centorame
Foglio bianco
Messaggi: 25
Iscritto il: 31/08/2019, 21:54

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

Re: Commento

Messaggio da leggere da Massimo Centorame » 04/09/2019, 23:33

Stefyp ha scritto:
03/09/2019, 18:46
Che finale! Avevo avuto la percezione che lei potesse essersi sbagliata, ma così mi ha messo un'angoscia... Bel racconto, ben scritto e suspense ben tenuta. Giusto un paio di appunti: un po' troppi avverbi con "mente" e l'aggettivo "entusiasta", usato in quel contesto, non mi convince.
Ciao Stefy e grazie del commento.
Non ti convince "entusiasta"? Ok, ci ragionerò su. :roll:

Namio Intile
Apprendista
Messaggi: 102
Iscritto il: 07/03/2019, 11:31

Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2019 (profili visti)
dal 2018 (recensori)
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Namio Intile » 05/09/2019, 12:03

Buono il ritmo, discreto il racconto.
Solo questo periodo e l'aggancio al seguente mi lascia perplesso:- Sì, sì, è proprio di questo che ti voglio parlare!
Confermò lei entusiasta, mentre alla TV la giornalista proclamava.

A mio parere, il confermò andrebbe legato con una virgola al precedente discorso diretto. Dopo entusiasta metterei il punto e mentre alla TV lo collegherei al periodo successivo con un due punti dopo proclamava.

Mi riallaccio a quanto scritto da Roberto circa il termine proclamare. L'hai usato in modo improprio, basta dare un'occhiata al vocabolario. Proclamare sta per annunciare in forma solenne. I giornalisti raccontano, non proclamano.

Massimo Centorame
Foglio bianco
Messaggi: 25
Iscritto il: 31/08/2019, 21:54

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

Re: Commento

Messaggio da leggere da Massimo Centorame » 05/09/2019, 19:05

Namio Intile ha scritto:
05/09/2019, 12:03
Buono il ritmo, discreto il racconto.
Solo questo periodo e l'aggancio al seguente mi lascia perplesso:- Sì, sì, è proprio di questo che ti voglio parlare!
Confermò lei entusiasta, mentre alla TV la giornalista proclamava.

A mio parere, il confermò andrebbe legato con una virgola al precedente discorso diretto. Dopo entusiasta metterei il punto e mentre alla TV lo collegherei al periodo successivo con un due punti dopo proclamava.

Mi riallaccio a quanto scritto da Roberto circa il termine proclamare. L'hai usato in modo improprio, basta dare un'occhiata al vocabolario. Proclamare sta per annunciare in forma solenne. I giornalisti raccontano, non proclamano.
ok, ti ringrazio.
P.S. Tu e Roberto avete ragione. Ho eliminato "proclamare" e l'ho sostituito con "descrivere".
Grazie di nuovo

Massimo Centorame
Foglio bianco
Messaggi: 25
Iscritto il: 31/08/2019, 21:54

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

Re: Commento

Messaggio da leggere da Massimo Centorame » 05/09/2019, 19:28

Roberto Bonfanti ha scritto:
03/09/2019, 0:14
Racconto inquietante, prima per la tensione dell’inseguimento, poi per l’epilogo inaspettato e macabro.
La forma non è male ma ci sono delle cose che non mi convincono del tutto, o almeno non mi suonano bene: “Sfarettare”, “che le aveva porto il suo caricabatterie”, “L’euforia tracollò”, “Esclamò tanto eccitata quanto incredula”, “la giornalista proclamava”.
“Sofia assente continuò a fissare lo schermo nero da 40 pollici.” Sarebbe meglio: “Sofia, assente, continuò a fissare lo schermo nero da 40 pollici.”
Dopo “le chiese” avrei messo i due punti.
Ho sostituito "porto" con "steso", eliminato “L’euforia tracollò” e, come ho detto a Namio che aveva fatto la tua stessa osservazione, ho cambiato "proclamava". Adesso in effetti mi sembra che il tutto suoni meglio.

Grazie Roberto

Avatar utente
Isabella Galeotti
Necrologista
Messaggi: 268
Iscritto il: 29/12/2011, 18:08
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2012 (profili visti)
dal 2011 (recensori)
10° dal 2011 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2018 (+2)
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Isabella Galeotti » 05/09/2019, 19:45

Che dire, dalla prima parola mi hai incollato al video, senza pensare e vedere altro se non che il racconto.
Un ritmo incalzante, schietto, senza fronzoli, l'essenziale per far salire il phatos a chi legge. Complimenti l'incipit mi ha fatto venire in mente uno dei primi capolavori di Spielberg, Duel, solo che in quel caso l'evoluzione è diversa. Arrivata al finale, mi ero già fatta un'idea, che magari poteva essere il suo Marco, il killer, ma probabilmente era troppo scontato, ed infatti c'è un'altra soluzione più agghiacciante, più cruda.
Voto 5
Immagine

Angelo Ciola
Pubblicista
Messaggi: 96
Iscritto il: 04/01/2019, 11:58
Località: Borgo Valsugana (TN)
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2019 (autori prolifici)
dal 2018 (profili visti)
dal 2018 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Angelo Ciola » 06/09/2019, 14:59

Il racconto ha un ritmo incalzante e lo leggi piacevolmente e, sebbene si capisca subito che, ovviamente, l'inseguitore non sia il fantomatico pirata della strada, è interessante anche il brusco finale a sorpresa.
www.ciola.it
Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine
Autore presente nei seguenti ebook di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine
Intervista: https://www.braviautori.com/forum/viewtopic.php?

Avatar utente
Marco Daniele
Pubblicista
Messaggi: 80
Iscritto il: 03/03/2019, 15:32
Località: Taranto
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2019 (recensiti)
dal 2019 (profili visti)
dal 2017 (recensori)
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Marco Daniele » 08/09/2019, 13:26

Bel racconto. Purtroppo la conclusione, benché sia decisamente d'effetto, tronca la narrazione proprio sul più bello, perché sarebbe stato interessante lanciare uno sguardo nella testa di Sofia e scoprire come si sente all'idea di aver commesso, di fatto, un omicidio triplo.
Immagine

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine


Immagine

Gianluigi Redaelli
Foglio bianco
Messaggi: 14
Iscritto il: 03/10/2011, 17:57

Re: Nella Notte

Messaggio da leggere da Gianluigi Redaelli » 10/09/2019, 18:54

ben scritto, con un certo pathos che si scoglie un pò tristemente nel finale

Rispondi

Torna a “Gara d'estate, 2019”


Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 33 - Dica 33!

La Gara 33 - Dica 33!

(settembre/ottobre 2012, 55 pagine, 711,52 KB)

Autori partecipanti: Lodovico, , Ser Stefano, Monica Porta may bee, Nathan, Skyla74, Licetti, Roberta Michelini, Cordelia, Tuarag, Mastronxo, Paride Bastuello, Isabella Galeotti, Angela Di Salvo, Lorella15, Recenso,
A cura di Ser Stefano.
Scarica questo testo in formato PDF (711,52 KB) - scaricato 143 volte.
oppure in formato EPUB (856,50 KB) (vedi anteprima) - scaricato 212 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 6 - Un racconto in una fotografia

La Gara 6 - Un racconto in una fotografia

(luglio 2009, 34 pagine, 309,09 KB)

Autori partecipanti: Massimo Baglione, Candido Bottin, Carlocelenza, Cmt, Manuela Costantini, Gio, Jean, Dino Licci, Macripa, Miriam, Pia, Ranz, Snuff,
A cura di Alessandro Napolitano e Dafank.
Scarica questo testo in formato PDF (309,09 KB) - scaricato 404 volte.
oppure in formato EPUB (230,74 KB) (vedi anteprima) - scaricato 203 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Calendario BraviAutori.it "Writer Factor" 2014 -  (a colori)

Calendario BraviAutori.it "Writer Factor" 2014 - (a colori)

(edizione 2014, 6,30 MB)

Autori partecipanti: Valeria Barbera, Marco Bertoli, Lucia Carpenetti, Antonella Cavallo, Angela Di Salvo, Sandra Ludovici, Eliseo Palumbo, Antonella Pighin, Daniela Rossi, Franca Scapellato, Ser Stefano, Lia Tomasich,
A cura di Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (6,30 MB) - scaricato 266 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Ero sposata da poco e già mi stavo annoiando

Ero sposata da poco e già mi stavo annoiando

(soprattutto a letto)

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
Marika è una giovane ragazza. Non ha avuto alcuna esperienza sessuale e sta per sposarsi. Essendo molto intelligente, si accorge presto di essere una bella donna e sente di non poter rinchiudersi per tutta la vita in un contesto matrimoniale forzato e prematuro. Conosce un uomo, il quale la porta per gradi a conoscere tutto ciò che c'è da sapere sul sesso. è un uomo speciale, totalmente diverso dal suo fidanzato e ne nasce una relazione molto particolare. Molto di quello che Marika impara può non corrispondere a quello che le donne desiderano, ma sono certa che, segretamente, prima o poi ci avranno pensato. è un racconto erotico, scritto però senza parole scurrili od offensive.

Copertina di Roberta Guardascione
di Mary J. Stallone
a cura di Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (252,71 KB scaricato 169 volte) -
Compralo su   luluamazon
Déjà vu - il rivissuto mancato

Déjà vu - il rivissuto mancato

antologia poetica di AA.VV.

Talvolta, a causa di dinamiche non sempre esplicabili, uno strano meccanismo nella nostra mente ci illude di aver già assistito a una scena che, in realtà, la si sta vivendo solo ora. Il dèjà vu diventa così una fotocopia mentale di quell'attimo, un incontro del pensiero con se stesso.
Chi non ha mai pensato (o realmente vissuto) un'istantanea della propria vita, gli stessi gesti e le stesse parole senza rimanerne perplesso e affascinato? Chi non lo ha mai rievocato come un sogno o, perché no, come un incubo a occhi aperti?
Ventitrè autori si sono cimentati nel descrivere le loro idee di déjà vu in chiave poetica.
A cura di Francesco Zanni Bertelli.

Contiene opere di: Alberto Barina, Angela Catalini, Enrico Arlandini, Enrico Teodorani, Fausto Scatoli, Federico Caruso, Francesca Rosaria Riso, Francesca Gabriel, Francesca Paolucci, Gabriella Pison, Gianluigi Redaelli, Giovanni Teresi, Giuseppe Patti, Ida Dainese, Laura Usai, Massimo Baglione, Massimo Tivoli, Pasquale Aversano, Patrizia Benetti, Pietro Antonio Sanzeri, Silvia Ovis, Umberto Pasqui, Francesco Zanni Bertelli.
Vedi ANTEPRIMA (257,26 KB scaricato 45 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
I sogni di Titano

I sogni di Titano

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
Il "cubo sognatore" su Titano aveva rivelato una verità sconvolgente sull'Umanità, sulla Galassia e, in definitiva, sull'intero Universo, una verità capace di suscitare interrogativi sufficienti per una vita intera. Come poteva essere bonariamente digerito il concetto che la nostra civiltà, la nostra tecnologia e tutto ciò che riguardava l'Umanità… non esisteva?
"Siamo solo… i sogni di Titano", aveva riportato il comandante Sylvia Harrison dopo il primo contatto col cubo, ma in che modo avrebbe potuto l'orgoglio dell'Uomo accettarlo? Ovviamente, l'insaziabile sete di conoscenza dell'Essere umano anelava delle risposte, e la sua naturale curiosità non poteva che spingerlo alla ricerca dell'origine del cubo e delle ragioni della sua peculiare funzione.
Gli autori GLAUCO De BONA (vincitore del Premio Urania 2013) e MASSIMO BAGLIONE (amministratore di BraviAutori.it) vi presentano una versione alternativa del "Tutto" che vi lascerà senza parole. Di Glauco De Bona e Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (203,77 KB scaricato 16 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.