Una lettera dal passato

Spazio dedicato alla Gara stagionale d'estate 2019.

Sondaggio

Sondaggio concluso il 22/09/2019, 0:00

1 - non mi piace affatto
1
17%
2 - mi piace pochino
3
50%
3 - si lascia leggere
2
33%
4 - è bello
0
Nessun voto
5 - mi piace tantissimo
0
Nessun voto
 
Voti totali: 6

Ivan Locatelli
Foglio bianco
Messaggi: 1
Iscritto il: 26/03/2019, 23:16

Author's data

Una lettera dal passato

Messaggio da leggere da Ivan Locatelli »

Pasquale era nel pieno delle pulizie delle proprie scartoffie. Negli anni aveva accumulato così tanti documenti che ora sentiva la necessità di disfarsene di alcuni.
Gli capitò di stringere tra le mani una cartellina dei tempi della scuola e così un foglio scivolò fuori, volteggiando a mezz’aria per un paio di secondi prima di posarsi sul pavimento. Aggrottando un sopracciglio, si chinò per raccoglierlo, incuriosito.
Gli occhi dell’avvocato di successo di mezz’età si posarono su un foglio ingiallito dal tempo, vergato con una calligrafia sgraziata, infantile. Ci mise qualche secondo per decifrarlo e riconoscere chi l’aveva scritto.
Era stato lui!
Gli occhi cominciarono a scorrere lungo le righe leggermente sghembe e le lettere goffe che il dodicenne se stesso aveva tracciato su quella pagina.

“Caro me del futuro,
come stai? Io sto bene. Sono il te del passato, ho dieci anni e frequento le elementari. Da grande vorrei fare l’astronauta. Tu sei un astronauta, vero? Scommetto che sei andato su qualche lontano pianeta e hai conosciuto gli alieni. Beh, lo farò anch’io, tu resta lì ad aspettarmi…”

A stento Pasquale trattenne una lacrima. Quel ragazzino di dieci anni, così ingenuo ed entusiasta della vita, non c’era più da tempo. Lui non solo non era diventato un astronauta (sogno impossibile, se ne rendeva conto) ma la vita l’aveva portato a essere tutt’altro genere di persona. Per anni aveva inseguito solo la carriera e così si era ridotto a difendere criminali e malviventi!

“Sei sposato, me stesso del futuro? Hai dei figli? Io ne vorrei tre, come i miei genitori. Anche se spero che escano tutti e tre come me e non come Aldo e Nicola, che sono i miei fratelli. E spero di sposare una donna bella come la mamma…”

E invece l’unico vero amore della sua vita, Ida, gli era scivolato dalle dita come acqua liquida. La sua ambizione, la sua testardaggine, la sua indifferenza: tutto aveva contribuito a fargli perdere di vista le cose importanti della vita, a cominciare dall’amore per l’unica donna che era mai riuscita a capirlo.

“Scommetto che sei anche una gran brava persona, me del futuro. Scommetto che con i soldi che hai fatto come astronauta hai sconfitto la fame nel mondo e hai salvato tutti i bambini…”

Quello fu troppo. Con una certa stizza mista a dolore, Pasquale strinse con forza le dita, stropicciando la carta della lettera; poi convulsamente la stracciò in pezzi. E infine si lasciò andare a un pianto sentito, incontrollato.

Avatar utente
Roberto Bonfanti
Correttore di bozze
Messaggi: 349
Iscritto il: 13/10/2013, 12:58

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Bonfanti »

Difficilmente tutti i sogni fatti da bambino si realizzano. Ed è un colpo basso quando si ripresentano, come in questo caso e ci chiedono il conto.
Non mi sento di criticare il racconto, è ben scritto e ha un suo fascino malinconico.
Solo che ritengo sprecato presentarlo a un giorno dalla scadenza della gara, quando ormai non c’è più tempo per valutarlo e votarlo, almeno per la maggioranza degli utenti.
Per queste motivazioni non esprimo il mio voto.

Selene Barblan
Necrologista
Messaggi: 232
Iscritto il: 11/07/2016, 22:53

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Selene Barblan »

Il significato di un sé disilluso e tradito dalla vita, o meglio da se stesso, può essere carino. Però la costruzione, lo stile, non mi convincono ed in globale non suscitano in me le emozioni che potenzialmente potrebbero innescare immagini (secondo me) più vivide.

Angelo Ciola
Apprendista
Messaggi: 112
Iscritto il: 04/01/2019, 11:58
Località: Borgo Valsugana (TN)
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Angelo Ciola »

I sogni non si realizzano quasi mai, poi quello di un bambino. Tutti da piccoli vorremmo essere un astronauta o un calciatore famoso poi la realtà è diversa ma non avrei mai il coraggio di distruggere una lettera che mi proviene dalla persona che conosco meglio, me stesso. Interessante l'idea ma il racconto non mi convince.
www.ciola.it
Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine
Autore presente nei seguenti ebook di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine
Intervista:
https://www.braviautori.it/forum/viewto ... =76&t=5455

Stefyp
Pubblicista
Messaggi: 88
Iscritto il: 26/07/2019, 18:48

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Stefyp »

Io di solito amo e apprezzo i racconti brevi. Questo però breve lo è un po' troppo. Un'idea cosi bella andava sviluppata di più, potevano esserci molti altri richiami dal passato al presente, molte più riflessioni. Mi hai fatto venire voglia di scrivere un racconto simile autobiografico. Ricordo bene cosa volevo essere e so bene cosa sono adesso.

Avatar utente
Isabella Galeotti
Necrologista
Messaggi: 283
Iscritto il: 29/12/2011, 18:08
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Isabella Galeotti »

Amo i racconti brevi, quelli pregni di eventi e colpi di scena, senza fronzoli di sorta. Questo mi sembra crato appositamente per partecipare a qualche concorso. Non perchè non sia scritto bene, anzi lo trovo scorrevole e ben scritto. Ma trovo che poteva essere sviscerata meglio l'idea, che tra l'altro mi piace molto.
A rileggerti.
Immagine

Laura Traverso
Necrologista
Messaggi: 297
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Trovo che questo malinconico racconto sia stato scritto in modo un po' troppo frettoloso, anche se correttamente. L'idea non è affatto male: i sogni e i propositi di quando si è bambini sono sovente infranti, e nel ricordarli si prova dolore, soprattutto quando la realtà è ben lontana da quei desideri. Succede al protagonista della storia e capita, più o meno, a tutti.

Avatar utente
Marco Daniele
Pubblicista
Messaggi: 81
Iscritto il: 03/03/2019, 15:32
Località: Taranto

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Marco Daniele »

L'idea alla base del racconto è apprezzabile, quello che non mi convince affatto è lo svolgimento. L'hanno già detto altri prima di me: sembra scritto in maniera frettolosa, buttando giù le idee senza svilupparle come avrebbero meritato. Gli accenni alla vita "presente" di Pasquale danno l'idea della deriva a cui è andato incontro, inseguendo carriera e successo invece dei sogni da bambino e soprattutto sacrificando gli affetti, però è tutto troppo breve, troppo rapido, non si crea il giusto pathos. Anche la reazione finale sarebbe potuta essere molto più forte ed efficace costruendo meglio il racconto, così invece sembra giustapposta per creare la sorpresa finale. Peccato.
Immagine

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine


Immagine

Rispondi

Torna a “Gara d'estate, 2019”


Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 70 - Troppo tardi

La Gara 70 - Troppo tardi

(aprile 2018, 20 pagine, 663,34 KB)

Autori partecipanti: Roberto Bonfanti, Patrizia Chini, Daniele Missiroli, Gabriele Ludovici, Ida Dainese,
a cura di Lodovico Ferrari.
Scarica questo testo in formato PDF (663,34 KB) - scaricato 52 volte.
oppure in formato EPUB (326,04 KB) (vedi anteprima) - scaricato 56 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 25 - Dietro la maschera!

La Gara 25 - Dietro la maschera!

(novembre 2011, 84 pagine, 2,22 MB)

Autori partecipanti: Diego Capani, Mastronxo, Ser Stefano, Unanime Uno, Aleeee76, Angela Di Salvo, Tuarag, Stefano di Stasio, Tania Maffei, Cordelia, Licetti, Lodovico, Triptilpazol, Ritavaleria, Maria92, Davide Sax, Cazzaro, Ser Stefano, Nathan,
A cura di Morgana Bart e Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (2,22 MB) - scaricato 675 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 14 - Storie di Storia

La Gara 14 - Storie di Storia

(giugno 2010, 68 pagine, 1,17 MB)

Autori partecipanti: VecchiaZiaPatty, Hellies, Magasulla, Jane90, Muirne, Ludo78, Gigliola, Enzo Milano, Arianna, Robbstark85, Manuela, Titty Terzano, Tetsu, Gloria, Arditoeufemismo, Michele, Pamelas, Stefy71, Bludoor, Vit, Mastronxo, Giacomo mass, Barbara g,
A cura di Ser Stefano.
Scarica questo testo in formato PDF (1,17 MB) - scaricato 548 volte.
oppure in formato EPUB (759,29 KB) (vedi anteprima) - scaricato 213 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Kriminal.e - racconti gialli evoluti

Kriminal.e - racconti gialli evoluti

Kriminal.e è una raccolta di testi gialli "evoluti", che contengono cioè elementi tecnologici legati all'elettronica moderna.
Copertina di Diego Capani.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Tullio Aragona, Nunzio Campanelli, Lorella Fanotti, Lodovico Ferrari, Emanuele Finardi, Concita Imperatrice, Angelo Manarola, Francesca Paolucci, Umberto Pasqui, Antonella Pighin, Alessandro Renna, Enrico Teodorani.
Vedi ANTEPRIMA (172,07 KB scaricato 150 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Biblioteca labirinto

Biblioteca labirinto

Cinque scaffali di opere concatenate per raccontare libri, biblioteche e personaggi letterari

Riportare la lettura e la biblioteca al centro dell'attenzione dovrebbe essere un dovere di ciascuno di noi. Se in qualche misura ci riesce una raccolta di racconti non si può che gioirne, nella speranza che possa essere contagioso, come deve esserlo tutto ciò che ci spinge a riflettere e a interrogarci sull'essenza del nostro esistere.
A cura di Lorenzo Pompeo e Massimo Baglione.
introduzione del Prof. Gabriele Mazzitelli.

Contiene opere di: Alberto De Paulis, Monica Porta, Lorenzo Pompeo, Claudio Lei, Nunzio Campanelli, Vittoria Tomasi, Cristina Cornelio, Marco Vecchi, Antonella Pighin, Nadia Tibaudo, Sonia Piras, Umberto Pasqui, Desirée Ferrarese.
Vedi ANTEPRIMA (211,75 KB scaricato 154 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Un passo indietro

Un passo indietro

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
Il titolo di questo libro vuole sintetizzare ciò che spesso la Natura è costretta a fare quando utilizza il suo strumento primario: la Selezione naturale. Non sempre, infatti, "evoluzione" è sinonimo di "passo avanti", talvolta occorre rendersi conto che fare un passettino indietro consentirà in futuro di ottenere migliori risultati. Un passo indietro, in sostanza, per compierne uno più grande in avanti.
Di Massimo Baglione.
gratis Clicca qui per leggere l'ebook COMPLETO!
Vedi ANTEPRIMA (1,82 MB scaricato 409 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.