Nebraska

Recensioni o commenti a film in generale.
Roberto Ballardini
Pubblicista
Messaggi: 88
Iscritto il: 22/12/2019, 10:58

Author's data

Nebraska

Messaggio da leggere da Roberto Ballardini »

nebraska.jpg
NEBRASKA, di Alexander Paine (2013) con Bruce Dern, Will Forte, June Squibb, Stacy Keach.

Io sono da sempre per la pari opportunità delle emozioni, forse per questo mi ritrovo a mio agio nella dimensione egualitaria dell’arte. Nel senso che, se nella realtà ci viene propinata da secoli la felicità, qualsiasi cosa essa significhi (1), come la regina delle emozioni - primo posto assoluto nell’elenco delle eventualità positive, rimedio per tutti i mali possibili (salvo quelli che ti rendono infelice) -, nel mondo dell’arte esiste un’estetica, e quindi una posizione paritaria, per qualsiasi tipo di emozione, anche quelle negative. Nell’arte ognuna di esse può trovare la sua ragione d’essere, e soprattutto diventare fonte a sua volta di ulteriore emozione in chi ne fruisce, producendo un benessere (temporaneo, ahimè) che travalica l’espressione (2).
Veniamo al punto. I film che ho visto di Alexander Paine mi sono piaciuti tutti, in primo luogo perché partono da una situazione di disagio o crisi interiore per poi espandersi e assumere un valore sociale, esemplificando come nessun individuo sia mai realmente un’isola in mezzo al mare o in altre parole come qualsiasi sfiga di cui si possa essere oggetto, è molto probabilmente già stata la sfiga di qualcun altro. Poi c’è quel senso dell’umorismo molto sottile, molto intelligente (relativo, lo so), che prediligo. Quello che solitamente definiamo “ridere per non piangere”, per intenderci.
Il film in questione ha molte altre virtù. È in bianco e nero, tanto per cominciare, ed è concepito per costruire, come dicevo all’inizio, un’estetica della tristezza, della nostalgia, del rimpianto, della vita prossima alla fine e della morte prossima all’inizio (chi può asserire con assoluta certezza che la morte sia una fine, in fondo? E forse la morte non è anch’essa parte della vita e non, come normalmente la nostra società la concepisce, la sua nemesi?).
L’atmosfera, ripensandoci in questi giorni di quarantena forzata, è analoga a quella di una società esausta, sfinita da decenni di sviluppo economico (e di sfruttamento umano, ambientale), che ha lasciato dietro di sé non già persone realizzate, appagate e serene, ma piuttosto rassegnate, prive di sogni e illusioni, deluse. Gli scenari sono quelli di un’America rurale, abbandonata, semideserta. Una natura spazzata dal vento che sembra in procinto di liberarsi del peso degli esseri umani. L’atteggiamento dell’opera nei confronti della discussa umanità non è però ostile, tutto il contrario. Segue le vicissitudini di padri, madri e figli, con un occhio di riguardo, una comprensione decisamente di parte che coccola a pari modo i loro difetti e le loro virtù, e una dolcezza fuori dal comune.
Da menzionare, in chiusura, l’interpretazione offerta da un attore che abbiamo visto in moltissime pellicole USA (perlomeno chi è venuto su a cinema e televisione in quell'ambito lì), ma mai nei panni del protagonista. Qui lo è e la sua performance è memorabile. Grandissimo Bruce Dern.
Bella colonna sonora di Mark Orton.

NOTE:

1) Immagino si intenda quello stato d’animo euforico ed energizzante che induce in genere le persone a ridere per qualsiasi idiozia e rompere le palle a chi non lo fa, distribuendo a iosa consigli non richiesti e comunque fuori luogo. Non sono molto pratico, in merito, ma a me pare dipenda spesso più che da un effettivo benessere fisico e spirituale (in quel caso potrei capire), dalla ragionevole aspettativa di poterne godere in un futuro prossimo e costante. Cioè di un’emozione indotta dall’immaginazione, più o meno credo la stessa cosa che io faccio a fini personali scrivendo.

2) Cito Guccini, da “Vedi cara”
“…quando rido senza muovere il mio viso,
quando piango senza un grido, quando invece vorrei urlare…”

Rispondi

Torna a “Film”


Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 22 - Un'estate al mare.

La Gara 22 - Un'estate al mare.

(luglio 2011, 40 pagine, 693,14 KB)

Autori partecipanti: Ser Stefano, Aleeee76, Mastronxo, Arditoeufemismo, Tania Maffei, Stefano di Stasio, Morgana Bart, Polissena, Skyla74, Licetti.
A cura di Licetti.
Scarica questo testo in formato PDF (693,14 KB) - scaricato 293 volte.
oppure in formato EPUB (561,30 KB) (vedi anteprima) - scaricato 219 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Calendario BraviAutori.it "Year-end writer" 2018 -  (a colori)

Calendario BraviAutori.it "Year-end writer" 2018 - (a colori)

(edizione 2018, 6,77 MB)

Autori partecipanti: Angela Catalini, Laura Traverso, Liliana Tuozzo, Marco Bertoli, Lodovico, Giorgio Leone, Giovanni Teresi, Sandra Ludovici, Pietro Sanzeri, Serena Barsottelli, Ida Dainese, Nunzio Campanelli, Lucafan.
A cura di Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (6,77 MB) - scaricato 98 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 50 - La Verità

La Gara 50 - La Verità

(gennaio 2015, 24 pagine, 2,01 MB)

Autori partecipanti: Ser Stefano, Patrizia Chini, Nunzio Campanelli, Nembo13, Mastronxo, Michele, Eliseo Palumbo.
a cura di Cladinoro.
Scarica questo testo in formato PDF (2,01 MB) - scaricato 98 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Vivere con 500 euro al mese nonostante Equitalia

Vivere con 500 euro al mese nonostante Equitalia

la normale vita quotidiana cosí come dovrebbe essere

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
Vi voglio dimostrare come con un po' di umiltà, di fantasia e di buon senso si possa vivere in questa caotica società, senza possedere grandi stipendi e perfino con Equitalia alle calcagna. Credetemi: è possibile, ed è bellissimo!
Vedi ANTEPRIMA (108,61 KB scaricato 170 volte) -
Compralo su   luluamazon
Idra Loop

Idra Loop

la strana verità di una fotografia che non dovrebbe esistere

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
In una tranquilla cittadina del Nord Italia, gli abitanti rivedono se stessi da giovani. Il CICAP vuole vederci chiaro e ingaggia un reporter specializzato in miti e misteri. Però anch'egli viene suo malgrado coinvolto in qualcosa di altrettanto assurdo, infatti appare dal nulla una misteriosa fotografia Polaroid che lo ritrae in una circostanza mai esistita.
Cosa lega questi due misteri?
Di Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (156,02 KB scaricato 149 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Il sole è nudo

Il sole è nudo

Antologia di opere che mettono a nudo la pratica del nudismo.
Questo libro non vuole essere un dibattito pro o contro; non ci riguarda, abbiamo solo avuto il desiderio di spogliarci con voi.
A cura di Angelo Manarola e Massimo Baglione.
Copertina di Roberta Guardascione.

Contiene opere di: Concita Imperatrice, M. C., Gianni Veggi, 1 s3mpl1c3 nud1sta, Paolo De Andreis, Mario Stallone, Leonardo Rosso, Iconat, Sergio Bartolacelli, Donatella Ariotti, Franca Riso, Lodovico Ferrari, Goldchair60, Emanuele Cinelli, Vittoria Tomasi, Simone Pasini, Anna Rita Foschini, Matteone, Galiano Rossi, Franca Mercadante, Massimo Lanari, Francesco Paolo Catanzaro, Francesco Guagliardo, Giacobsi, Bayron, Marina Paolucci, Guglielmo A. Ferrando, Stefano Bozzato, Marco Murara, Francesca Miori, Lorenzo Moimare, Vincenzo Barone, Rupert Mantovani, Domenico Ciccarelli, Siman, Roberto Gianolio, Francesco Marcone, utente anonimo, Jole Gallo, Giovanni Altieri, Daniela Zampolli, Robi Nood, Mauro Sighicelli, Lucica Talianu, Giovanni Minutello, Naturizia, Serena Carnemolla, Carla Bessi.
Vedi ANTEPRIMA (407,33 KB scaricato 577 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.