La verità è un due

Spazio dedicato alla Gara stagionale di primavera 2020.

Sondaggio

1 - non mi piace affatto
1
14%
2 - mi piace pochino
0
Nessun voto
3 - si lascia leggere
4
57%
4 - è bello
2
29%
5 - mi piace tantissimo
0
Nessun voto
 
Voti totali: 7

Simone_Non_é
Foglio bianco
Messaggi: 37
Iscritto il: 16/12/2019, 1:27

Author's data

La verità è un due

Messaggio da leggere da Simone_Non_é »

Svegliati alle sette in punto. Tirati su, guarda tua moglie dormire nel letto con quei capelli biondi che ti hanno sempre fatto impazzire, o almeno questo è ciò che credevi. Vestiti. Vai a svegliare Erika. Prepara la colazione. Lavati. Sorridi a tua figlia, guardala crescere è allontanarsi inesorabilmente da te mentre il tempo si diverte a lasciare impronte sul tuo volto. Accompagna tua figlia a scuola e poi dritti al lavoro nell'azienda di famiglia che ormai è diventata la tua. Lascia due monete a Sid, il simpatico mendicante che sorride quanto te. Saluta i tuoi dipendenti, vai in ufficio, lavora.
Oggi è mercoledì devo scoparmi l'amante. Lavorare fino alle 20:20, pregare che non ci siano intoppi.
Questa è la mia routine oppure sono io, è da tempo che mi chiedo se ormai ci sia differenza fra me e lei. Sono un uomo fortunato, non ho mai dovuto impegnarmi troppo per ritrovarmi tutto quello che ho, dalle vacanze alle case, agli amici. Nonostante questo mi chiedo se sia mai stato davvero felice oppure se mi sono semplicemente dimenticato come si fa, sempre che fra le due cose ci sia differenza. Ora non ho tempo per pensare, la pausa in bagno è finita devo lavorare e mandare due messaggi a mia moglie.


"Grazie e buon lavoro Giò!" Sorridevo mentre prendevo la seconda elemosina della giornata, ormai questo era un posto sicuro, il parcheggio davanti ad un enorme azienda circondata dal verde eppure quel palazzo spiccava, era grigio, non avrebbe dovuto farlo. Sono finito per strada a causa della mia dipendenza. Come ogni giorno mi sveglio alle 07:07 nascondo il mio letto di fortuna, metto le mie coperte nel mio zaino, prendo la mia vecchia chitarra e comincio a camminare. Il caffè offerto dalla barista che mi ha raccontato di quanto si senta in colpa per come si è comportata con la madre, tappa obbligatoria giusto poco prima del parcheggio aziendale. Si continua dritti per il centro, sotto il solito portone. Ora siediti e metti il cappello per terra, tira fuori la chitarra, fingi di farlo perché ti interessa, dimentica di non avere nulla. Suona. Suona. Suona ancora. Sorridi e ringrazia per ogni moneta regalata. Se penso che ho smesso con la droga da ormai anni e sono ancora qui impazzisco, sono la mia ombra, un vecchio ricordo di me. Devo essermi incastrato nella mia routine oppure devo esserlo diventato. Ogni tanto mi fermo e li guardo, mi chiedo come deve essere avere una casa, una famiglia, un lavoro, qualcosa per cui lottare che non sia la sopravvivenza. Vorrei avere tutto quello che non ho, penso starei meglio dopo, potrei rimettermi in sesto e ricordarmi ancora di vivere.


Sono le 19,00 ormai il lavoro è finito un ultimo sforzo Gio ed anche per oggi hai fatto il tuo compito. In tutto questo non ho potuto fare a meno di notare Sid il mendicante di questa mattina, dalla mia finestra in ufficio. Sembra sorridere guardando il nulla, dovrei forse sentirmi in colpa per non essere felice? Per avere tutto questo e non sapere più che sapore ha la felicità? Non importa, devo finire le ultime cose e poi sarò a cena dalla mia famiglia.

Mi piace riposare qui per un paio d'ore prima di tornare nel mio letto di fortuna, guardo le macchine che vorrei guidare; immagino di farlo, chiudo gli occhi, guido per strade deserte sorrido, almeno ci provo, perché spesso mentre lo faccio i miei occhi lacrimano. Ora basta però mi sento stanco meglio andare, il mio piccolo letto mi aspetta.

Ore 20:20 ho finito come previsto e non riesco però a provare nulla. L'idea di tornare a casa da mia moglie e mia figlia, dopo essere andato a letto con Monia mi angoscia, meglio non pensarci. Sorridi va tutto bene. Hai tutto, no?

Il buio iniziava ad impossessarsi della città, le ultimi luci davano spazio ora al torpore dei lampioni.
Un piccolo soffio di vento sollevò una foglia spingendola un po' in aria, mentre Gio e Sid si incrociavano per la strada, la guardarono entrambi nello stesso momento.
Un pensiero.

Giò: "Ho tutto è non riesco ad apprezzare nulla ".
Sid: "Non ho nulla e vorrei poter apprezzare tutto".

Gli sguardi si incrociarono: "Se esiste un posto chiamato inferno allora dev'essere questo."

"Buona serata Giò!" Sorrisi.
"Anche a te Sid..." Sorrisi di riflesso.

Selene Barblan
Necrologista
Messaggi: 269
Iscritto il: 11/07/2016, 22:53

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Selene Barblan »

Due persone, che possono essere mille altre, anche me o te, in un certo momento della nostra vita. Non è una storia nuova, ma la trovo piuttosto vera e sentita. Per questo mi è piaciuta, l’ho trovata onesta. Ed anche lo stile è chiaro, pulito. Un buon lavoro secondo me, voto 4.

Avatar utente
Eliseo Palumbo
Correttore di bozze
Messaggi: 432
Iscritto il: 22/10/2011, 14:09
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Eliseo Palumbo »

Be', che dire? Un altro racconto nel tuo stile, molto carino e apprezzabile, con una nota di sottofondo che fa riflettere qualche secondo.
Per quanto riguarda l'aspetto formale è scritto molto bene, apparte un apostrofo mancante in un "un'", pulito, delineato, logico, senza sbavature.
Mi è piaciuta la scena finale e il continuo sovrapporsi dei punti di vista dei due personaggi. Personalmente, ma è solo una stupida sottigliezza, non avrei evidenziato l'interlocutore nelle ultime due battute perché si capisce chi dice cosa, ma come detto, il racconto è tuo.
Alla Prossima.
Mostrare ad altri le proprie debolezze lo sconvolgeva assai più della morte

POSARE LA MIA PENNA E' TROPPO PERICOLOSO IO VIVO IO SCRIVO E QUANDO MUOIO MI RIPOSO


Immagine

Avatar utente
Fausto Scatoli
Correttore di bozze
Messaggi: 372
Iscritto il: 26/11/2015, 11:04
Contatta:

Author's data

commento

Messaggio da leggere da Fausto Scatoli »

bella, l'idea di mettere a confronto due punti di vista sostanzialmente opposti o, comunque, contrapposti.
anche abbastanza ben riuscita.
a mio parere ci sono, in certi punti, troppi aggettivi possessivi, meglio eliminarne un po', tanto si capisce comunque.
forse è solo una mia impressione, ma mi pare che alcuni tempi verbali non coincidano.
tralascio il fatto che a tratti la punteggiatura non c'è e che si va a capo pochissimo, perché se lo si considera flusso di coscienza, ci può anche stare.
l'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente
Immagine

http://scrittoripersempre.forumfree.it/

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

FedericoBisto
Foglio bianco
Messaggi: 4
Iscritto il: 29/04/2020, 0:37

Author's data

Re: La verità è un due

Messaggio da leggere da FedericoBisto »

Lo stile del racconto è bello, incisivo. Attraverso monologhi interiori si mettono a confronto due vite totalmente diverse eppure simili. Giò e Sid insomma, intrappolati nella loro routine non si accettano, non sanno quello che vogliono e chi sono. Costretti a recitare una parte che la vita gli ha dato sono costretti a guardarsi e non riconoscersi.

Simone_Non_é
Foglio bianco
Messaggi: 37
Iscritto il: 16/12/2019, 1:27

Author's data

Re: Commento

Messaggio da leggere da Simone_Non_é »

Selene Barblan ha scritto:
06/04/2020, 13:36
Due persone, che possono essere mille altre, anche me o te, in un certo momento della nostra vita. Non è una storia nuova, ma la trovo piuttosto vera e sentita. Per questo mi è piaciuta, l’ho trovata onesta. Ed anche lo stile è chiaro, pulito. Un buon lavoro secondo me, voto 4.
Grazie mille Selene! Ti confesso che pensavo fosse un idea abbastanza originale, almeno affrontata in questo modo, ma forse mi sbagliavo. Grazie mille per questo tuo commento :-)

Simone_Non_é
Foglio bianco
Messaggi: 37
Iscritto il: 16/12/2019, 1:27

Author's data

Re: La verità è un due

Messaggio da leggere da Simone_Non_é »

FedericoBisto ha scritto:
10/05/2020, 11:54
Lo stile del racconto è bello, incisivo. Attraverso monologhi interiori si mettono a confronto due vite totalmente diverse eppure simili. Giò e Sid insomma, intrappolati nella loro routine non si accettano, non sanno quello che vogliono e chi sono. Costretti a recitare una parte che la vita gli ha dato sono costretti a guardarsi e non riconoscersi.
Caio Federico! Bellissimo il tuo riassunto, anch'io non avrei saputo fare di meglio, mi ha fatto davvero piacere leggere questo tuo pensiero, grazie :-)

Solo una cosa ho notato che il titolo del tuo pensiero non è "Commento" se non sbaglio ai fini della gara è importante cambiare il titolo, spero questa info possa esserti utile

Simone_Non_é
Foglio bianco
Messaggi: 37
Iscritto il: 16/12/2019, 1:27

Author's data

Re: commento

Messaggio da leggere da Simone_Non_é »

Fausto Scatoli ha scritto:
03/05/2020, 21:56
bella, l'idea di mettere a confronto due punti di vista sostanzialmente opposti o, comunque, contrapposti.
anche abbastanza ben riuscita.
a mio parere ci sono, in certi punti, troppi aggettivi possessivi, meglio eliminarne un po', tanto si capisce comunque.
forse è solo una mia impressione, ma mi pare che alcuni tempi verbali non coincidano.
tralascio il fatto che a tratti la punteggiatura non c'è e che si va a capo pochissimo, perché se lo si considera flusso di coscienza, ci può anche stare.
Ciao Fausto! Ti ringrazio per il tuo commento farò tesoro dei tuoi consigli e mi fa piacere che tu abbia trovato il lavoro nel complesso abbastanza ben riuscito :-)

Simone_Non_é
Foglio bianco
Messaggi: 37
Iscritto il: 16/12/2019, 1:27

Author's data

Re: Commento

Messaggio da leggere da Simone_Non_é »

Eliseo Palumbo ha scritto:
14/04/2020, 14:10
Be', che dire? Un altro racconto nel tuo stile, molto carino e apprezzabile, con una nota di sottofondo che fa riflettere qualche secondo.
Per quanto riguarda l'aspetto formale è scritto molto bene, apparte un apostrofo mancante in un "un'", pulito, delineato, logico, senza sbavature.
Mi è piaciuta la scena finale e il continuo sovrapporsi dei punti di vista dei due personaggi. Personalmente, ma è solo una stupida sottigliezza, non avrei evidenziato l'interlocutore nelle ultime due battute perché si capisce chi dice cosa, ma come detto, il racconto è tuo.
Alla Prossima.
Ciao Eliseo! Intanto grazie mille per il tuo commento, per me è importante avere un proprio stile e mi ha reso felice il fatto che tu abbia notato questo particolare. Dopo l'ultimo racconto che era un pochino più onirico-visionario forse qui ho calcato troppo la mano sulla chiarezza del contenuto, rifletterò su questo dettaglio. Comunque ci tengo a dire che ho letto il tuo racconto nella gara precedente e mi era piaciuto, non ho fatto però in tempo a commentarlo, spero di recuperare :-)

Rispondi

Torna a “Gara di primavera, 2020”


Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 1 - I 7 vizi capitali

La Gara 1 - I 7 vizi capitali

(novembre 2008, 20 pagine, 598,16 KB)

Autori partecipanti: Pia, Massimo Baglione, Nembo13, DaFank, Rona, Yle, Dixit.
A cura di Alessandro Napolitano.
Scarica questo testo in formato PDF (598,16 KB) - scaricato 897 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

La Gara 39 - Le nostre scelte generano molti mondi

La Gara 39 - Le nostre scelte generano molti mondi

(giugno 2013, 40 pagine, 630,19 KB)

Autori partecipanti: Scrittore 97, Lodovico, Robygian, Filippo Puddu, Rovignon, Anto Pigy, Nunzio Campanelli, Ser Stefano, Monica Porta may bee.
A cura di Nunzio Campanelli.
Scarica questo testo in formato PDF (630,19 KB) - scaricato 215 volte.
oppure in formato EPUB (551,18 KB) (vedi anteprima) - scaricato 210 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

La Gara 46 - Non più in vita

La Gara 46 - Non più in vita

(maggio 2014, 17 pagine, 337,04 KB)

Autori partecipanti: Lodovico, Annamaria Vernuccio, Nunzio Campanelli, Patrizia Chini, Awomanofnoimportance.
a cura di Ser Stefano.
Scarica questo testo in formato PDF (337,04 KB) - scaricato 123 volte.
oppure in formato EPUB (359,27 KB) (vedi anteprima) - scaricato 224 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Museo letterario

Museo letterario

Antologia di opere letterarie ispirate dai capolavori dell'arte

Unire la scrittura all'immagine è un'esperienza antica, che qui vuole riproporsi in un singolare "Museo Letterario". L'alfabeto stesso deriva da antiche forme usate per rappresentare animali o cose, quindi tutta la letteratura è un punto di vista sulla realtà, per così dire, filtrato attraverso la sensibilità artistica connaturata in ogni uomo. In quest'antologia, diversi scrittori si sono cimentati nel raccontare una storia ispirata da un famoso capolavoro dell'Arte a loro scelta.
A cura di Umberto Pasqui e Massimo Baglione.
Introduzione del Prof. Marco Vallicelli.
Copertina di Giorgio Pondi.

Contiene opere di: Claudia Cuomo, Enrico Arlandini, Sandra Ludovici, Eleonora Lupi, Francesca Santucci, Antonio Amodio, Isabella Galeotti, Tiziano Legati, Angelo Manarola, Pasquale Aversano, Giorgio Leone, Alberto Tivoli, Anna Rita Foschini, Annamaria Vernuccio, William Grifò, Maria Rosaria Spirito, Cristina Giuntini, Marina Paolucci, Rosanna Fontana, Umberto Pasqui.
Vedi ANTEPRIMA (211,82 KB scaricato 142 volte) - (info e commenti).
Compralo su    amazon

Un passo indietro

Un passo indietro

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
Il titolo di questo libro vuole sintetizzare ciò che spesso la Natura è costretta a fare quando utilizza il suo strumento primario: la Selezione naturale. Non sempre, infatti, "evoluzione" è sinonimo di "passo avanti", talvolta occorre rendersi conto che fare un passettino indietro consentirà in futuro di ottenere migliori risultati. Un passo indietro, in sostanza, per compierne uno più grande in avanti.
Di Massimo Baglione.
gratis Clicca qui per leggere l'ebook COMPLETO!
Vedi ANTEPRIMA (1,82 MB scaricato 413 volte) - (info e commenti).
Compralo su    amazon

256K

256K

256 racconti da 1024 Karatteri

Raccolta delle migliori opere che hanno partecipato alla selezione per l'antologia 256K. Ci sono 256 racconti da non più di 1024 battute. A chiudere l'antologia c'è un bellissimo racconto del maestro della fantascienza italiana Valerio Evangelisti. Ogni pagina, è corredata da una cronologia dei vecchi computer dagli anni '50 agli '80. A ogni autore è stato inoltre assegnato un QR Code. Da non perdere!
A cura di Massimo Baglione e Massimo Fabrizi
con la partecipazione di: Alessandro Napolitano e Paolo Oddone.

Contiene opere di: Alberto Tristano, Roberto Guarnieri, Ramona Cannatelli, Ser Stefano, Giorgio Aprile, Gianluca Santini, Matteo Mancini, Giorgia Rebecca Gironi, Mariella Vallesi, Tommaso Chimenti, Diego Salvadori, Giulia Conti, Beatrice Traversin, Maria Cristina Biasoli, Massimiliano Campo, Il Cazzaro di 6502, Polissena Cerolini, Patrizia Birtolo, Paolo Capponi, Paolo Cavicchi, Luca Romanello, Igor Lampis, Diego Di Dio, Leonardo Boselli, David Parronchi, VS, Antonella Tissot, Sam L. Basie, Annamaria Trevale, Bruno Ugioli, Ilaria Spes, Bruno Elpis, Massimiliano Prandini, Andrea Marà, Riccardo Fumagalli, Joshi Spawnbrød, Daniele Picciuti, Gian Filippo Pizzo, Flavio Valerio Nervi, Ermanno Volterrani, Manuela Costantini, Matteo Carriero, Eva Bassa, Lorenzo Pompeo, Andrea Andreoni, Valeria Esposito, Stefano Caranti, Riccardo Carli Ballola, Stefano Pierini, Giuseppe Troccoli, Francesco Scardone, Andrea Cavallini, Alice Chimera, Cosimo Vitiello, Mariaeleonora Damato, Stefano Mallus, Sergio Oricci, Michele Pacillo, Matteo Gambaro, Angela Di Salvo, Marco Migliori, Pietro Chiappelloni, Sergio Donato, Ivan Visini, Ottavia Piccolo, Ester Mistò, Alessandro Mascherpa, Gianmarco Amici, Raffaella Munno, Michele Campagna, Diego Bortolozzo, Lorenzo Davia, Marco Solo, Gianluca Gendusa, Caterina Venturi, Lorenzo Crescentini, Silvia Tessa, Simona Aiuti, Chiara Micheli, Anna Tasinato, Valentina Giuliani, Giulio D'Antona, Maria Francesca Cupane, Veruska Vertuani, Giacomo Scotti, Chiara Zanini, Lorenzo Fontana, Tiziana Ritacco, Margherita Lamatrice, Aurora Torchia, Luigi Milani, Maurizio Brancaleoni, Gloria Scaioli, Filomena, Piergiorgio Annicchiarico, Morik Chadid, Chiara Perseghin, Massimo Ferri, Simone Messeri, Davide Dotto, Serena M. Barbacetto, Roberto Bernocco, Anthony Strange, Cristian Leonardi, Fabiola Lucidi, Roberto Bommarito, Antonio Russo De Vivo, Giacomo Gailli, Giovanni Duminuco, Federico Pergolini, Fabrizio Leonardi, Amigdala Pala, Natale Figura, Celeste Borrelli, Francesca Panzacchi, Andrea Basso, Giacomo Inches, Umberto Pasqui, Mario Frigerio, Luigi Bonaro, Luca Romani, Anna Toro, Giuseppe Varriale, Maria Lipartiti, Marco Battaglia, Arturo Caissut, Stefano Milighetti, Davide Berardi, Paolo Secondini, Susanna Boccalari, Andrea Indiano, Alexia Bianchini, Penelope Mistras, Anna Grieco, Samantha Baldin, Serena Bertogliatti, Valentina Carnevale, Gloria Rochel, Andrea Leonelli, James Carroll Wish, Marco Ferrari, Giovanni Ferrari, Mew Notice, Maurizio Vicedomini, Paride Bastuello, Alessandra Lusso, Mirko Giacchetti, Francesco Manarini, Massimo Rodighiero, Daniela Piccoli, Alessandro Trapletti, Marco Tomasetto, Conrad, Giovanni Sferro, Morgana Bart, Omar Spoti, Massimo Conti, Andrea Donaera, Roberto Alba, Libeth Libet, Angela Rosa, Valentina Coscia, Antonio Matera, Fabio Brusa, Stefano Olivieri, Isabella Galeotti, Chiara de Iure, Ilaria Ranieri, Lorenzo Valle, Francesco Fortunato, Valentina Tesio, Elena Pantano, Maria Basilicata, Antonio Costantini, Riccardo Delli Ponti, Giovanna Garofalo, Eliseo Palumbo, Federica Neri, Alessandro Napolitano, Stefano Valente, Linda Bartalucci, Luisa Catapano, Diego Cocco, Riccardo Sartori, Dario Degliuomini, Gianni Giovannone, Nicola Fierro, Federico Marchionni, Romeo Mauro, Francesco Azzurli, Filippo Pirro, Luca Marinelli, Triptil Pazol, Marco Sartori, Iunio Marcello Clementi, Maria Lucia Nosi, Valentina Vincenzini, Jacopo Mariani, Diletta Fabiani, Lodovico Ferrari, Paolo Franchini, Tullio Aragona, Davide Corvaglia, Davide Figliolini, Beniamino Franceschini, Roberto Napolitano, Valeria Barbera, Federico Falcone, Stefano Meglioraldi, Eugenia Bartoccini, Andrea Gatto, Sonia Galdeman, Filomena Caddeo, Dario D'Alfonso, Chantal Frattini, Viola Cappelletti, Maria Stella Rossi, Serena Rosata, Francesco Di Mento, Giuseppe Sciara, Mario Calcagno, Tanja Sartori, Andrea Giansanti, Lorenzo Pedrazzi, Alessio Negri Zingg, Ester Trasforini, Daniele Miglio, Viola Killerqueen Lodato, Delos Veronesi, Giuseppe De Paolis, Diego Capani, Stefano Colombo, Aislinn, Marco Marulli, Sanrei, Emanuele Crocetti, Andrea Borla, Elena Noseda, Anna Notti, Andreea Elena Stanica, Marina Priorini, Lucia Coluccia, Simone Babini, Fiorenzo Catanzaro, Francesco Mastinu, Cristina Cornelio, Roberto Paradiso, Andrea Avvenengo, Maria Boffini, Mara Bomben, Alex Panigada, Federico Iarlori, Marika Bernard, Alessandra Ronconi, Francesco Danelli, Gabriele Nannetti, Salvatore Ingrosso, Paolo Oddone, Valerio Evangelisti.
Vedi ANTEPRIMA (566,01 KB scaricato 848 volte) - (info e commenti).
Compralo su    amazon

Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.