La fiamma del desiderio

Spazio dedicato alla Gara stagionale d'estate 2020.

Votazione

Sondaggio concluso il 20/09/2020, 0:00

1 - non mi piace affatto
0
Nessun voto
2 - mi piace pochino
1
5%
3 - si lascia leggere
7
35%
4 - è bello
7
35%
5 - mi piace tantissimo
5
25%
 
Voti totali: 20

Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

La fiamma del desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »


Sentendo montare il brusio della folla raccolse le forze e si sollevò per guardare attraverso le sbarre della grata. Sparuti gruppi composti da uomini e donne, giovani e vecchi vociavano animatamente, circondati da bambini che si rincorrevano gli uni con gli altri. Sullo sfondo, non troppo lontano, una catasta di legna - oscuro presagio dell'imminente destino che le era stato riservato - dominava solitaria la scena.
 Fu sopraffatta dalla debolezza e d'improvviso si trovò distesa sul pavimento, le mani chiuse a pugno che stringevano fili di paglia sparsi. Si raggomitolò su sé stessa come un feto nel grembo materno, sforzandosi di piangere. Ma non vi riuscì e stette in quella posizione per un tempo che le sembrò interminabile. Infine, levatasi su un fianco si trascinò lentamente verso il muro di pietra fredda e umida, per poggiarvisi di spalle. I suoi occhi, ormai avvezzi alla perenne oscurità, fissarono lungamente il vuoto poi scivolarono giù, vinti da una muta disperazione. Guardò le gambe deboli ed emaciate e una ventata di ricordi la riportò in un tempo lontano, quando perle di ogni colore, ornamenti preziosi della sua già immensa bellezza, le cingevano il collo sottile su vestiti di stoffe pregiate che nascondevano una pelle giovane, profumata. Non c'era uomo che non si fosse voltato a guardarla con occhi arsi dalla fiamma del desiderio, quel fuoco la cui luce, così calda e particolare, era divenuta per lei indispensabile.
 Con un gesto delicato si accarezzò i capelli. Ne afferrò una ciocca e la portò all'altezza degli occhi osservandola come se fosse la prima volta, poi lentamente si alzò e, con sforzo quasi sovrumano, tornò a guardare di nuovo attraverso la grata. La gente fuori si era disposta su due file, una di fronte all’altra lungo il breve percorso che, dal ponte del castello, avrebbe condotto la condannata all'orribile rogo. Le rughe le solcarono la fronte mentre si immaginava trascinata in catene, vestita solo di un panno bianco, lacero e consunto, tra gli sguardi morbosi che l'avevano vista, una volta, giovane e bella. La folla l’avrebbe indegnamente umiliata sfogando i più repressi e ignobili istinti, ancor più accesi dalla brama di godere del disumano spettacolo finale.
 Ma lei non pensava al dolore né temeva gli immeritati insulti. Mille torture non l’avrebbero fiaccata né mille morti davvero uccisa. Ciò che sentiva capace di trafiggerle mortalmente l’anima era l’ultimo, pauroso trascinarsi sul sentiero di sassi e polvere sotto quegli occhi. E le lacrime sgorgarono improvvise, mentre passi pesanti si avvicinavano alla grande porta di legno umida e incrostata.
Avatar utente
Fausto Scatoli
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 442
Iscritto il: 26/11/2015, 11:04
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Fausto Scatoli »

probabilmente non capisco il messaggio finale.
se interpreto nel modo giusto, la strega piange perché è invecchiata e senza forze.
altrimenti non mi spiego il motivo delle lacrime.
a parte questo, le descrizioni sono buone e la storia si fa leggere senza problemi, liscia e scorrevole.
a mio parere manca qualche virgola, ma è un'opinione personale.
l'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente
Immagine

http://scrittoripersempre.forumfree.it/

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Francesco Pino
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 60
Iscritto il: 09/05/2020, 17:55

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Francesco Pino »

In se non è brutto il racconto, ma faccio anch'io fatica a capire il finale. Non mi rendo conto se quando scrivi "quegli occhi" lei ha riconosciuto fra la folla qualcuno in particolare ed è per questo che si mette a piangere.
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: La Fiamma del Desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Ringrazio per i commenti. Sul significato ovviamente libera interpretazione. Grazie ancora.
Avatar utente
Teseo Tesei
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 151
Iscritto il: 03/02/2019, 19:35

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Teseo Tesei »

Non per forza questa protagonista è una strega.

Magari è semplicemente stata accusata di tradimento.
Considerato poi che
perle di ogni colore, ornamenti preziosi della sua già immensa bellezza, le cingevano il collo sottile su vestiti di stoffe pregiate che nascondevano una pelle giovane, profumata...
magari è pure stata accusata di alto tradimento.
In tal caso la sua preoccupazione sarà ancor più forte per ovvie ragioni.

La protagonista si ritiene comunque accusata ingiustamente.
Tuttavia
lei non pensava al dolore né temeva gli immeritati insulti. Mille torture non l’avrebbero fiaccata né mille morti davvero uccisa.
Se dunque non la preoccupa il dolore, gli insulti, la tortura, la morte: cosa teme?

A mio leggere teme di non essere abbastanza forte per percorrere a testa alta e con dignità quell'ultimo passaggio verso la morte.

Probabilmente teme che quegli sguardi possano vedere in un suo involontario cedimento la conferma di quelle colpe non sue.
Questo pensiero la ferisce profondamente nell'animo.
Ciò che sentiva capace di trafiggerle mortalmente l’anima era l’ultimo, pauroso trascinarsi sul sentiero di sassi e polvere sotto quegli occhi. E le lacrime sgorgarono improvvise...
Sicuramente la protagonista, date queste preoccupazioni, accompagnata da quei passi pesanti percorrerà poi, quel breve tratto, a testa alta con la dignità di chi accusato ingiustamente è comunque in pace con sé stesso e con Dio e non ha pertanto nulla da temere in questo mondo.

Bello mi piace.
Voto 4 + 1

:smt006
Ultima modifica di Teseo Tesei il 04/07/2020, 19:01, modificato 5 volte in totale.
Le stelle brillano soltanto in notte oscura.
https://www.youtube.com/watch?v=HTRHL3yEcVk

Autore presente nei seguenti ebook di BraviAutori.it:
Immagine
Immagine
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: La Fiamma del Desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Grazie del commento, soprattutto del tempo dedicato a un'analisi così dettagliata.
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 367
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

commento

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Anche a me è piaciuto il tuo racconto che ho trovato scritto bene e scorrevole. La storia si riferisce alla condanna ingiusta di una donna: un tempo bastava poco per condannarle al rogo con l'accusa di essere delle streghe. Ma come è stato detto, potrebbe anche trattarsi di una condanna per altro. Si, il finale un po' confonde in quanto prima dice che non le sarebbe importato degli insulti immeritati da parte della gente, e poi parla del dolore, che le avrebbe trafitto il cuore, "sotto quegli occhi". Forse potrebbe essere che "quegli occhi", gli unici capaci di annientarla, appartenessero a chi lei aveva amato e da cui era stata tradita e condotta a quel terribile destino. Comunque bravo! Voto alto da parte mia
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: La Fiamma del Desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Laura, ti ringrazio del commento e del voto.
Mariovaldo
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 23
Iscritto il: 16/12/2019, 7:27
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Mariovaldo »

Dopo le prime righe mi ero ripromesso di commentare iniziando dalla punteggiatura, a mio avviso non perfetta, poi la lettura mi ha avvinto e altri pensieri mi hanno distratto: il racconto è veramente bello e ben scritto, pur con qualche punto oscuro ma ininfluente nel risultato finale: tema importante, approfondimento psicologico della protagonista ben delineato, nell'insieme un gran bel lavoro.
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: La Fiamma del Desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Grazie del commento e del tempo dedicato.
Namio Intile
rank (info):
Necrologista
Messaggi: 226
Iscritto il: 07/03/2019, 11:31

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Namio Intile »

Ho da qualche parte un volume con alcuni processi e sentenze della Santa Inquisizione del Regno di Sicilia.
Si trattava quasi sempre di imputati donne, ma non esclusivamente, spesso religiose, che venivano condannate e in ultimo consegnate al braccio secolare perché eseguisse la condanna a morte. Che avveniva attraverso il rogo in pubblica piazza. Alla spagnola tali spettacoli venivano chiamati autodafé, da autòs da fé, atti di fede.
Le condanne, invero, erano abbastanza rare. Perché la stragrande maggioranza dei processati abiurava ed evitava la condanna, spesso accusando altri poveretti in una catena senza fine, ma anche senza molte conseguenze pratiche.
Condanna che alla fine veniva eseguita solo su chi ammetteva di intrattenere rapporti di qualche tipo col demonio. Persone che, a mio avviso, leggendo gli sparuti resoconti processuali, potevano essere soltanto dei malati di mente, soggetti affetti da schizofrenia o altri disturbi.
Oppure Relapsi.
Cioè degli eretici. Questi erano quasi tutti uomini e uomini di chiesa. Quella dell'eresia era sovente una lotta politica contro il potere costituito e chi sceglieva di morire lo faceva come un atto di rivolta, di sfida, o per poter essere d'esempio ad altri.
Alla sentenza si arrivava dopo esser state inflitte le torture d'uso comune. Chiaro come l'abiura avvenisse prima o nell'imminenza delle stesse.
Ma bruciato vivo, nel Regno di Sicilia, non finiva quasi nessuno (salvo casi davvero rari e l'ultimo nel 1724 credo), perché l'abiura in extremis, sul patibolo, consentiva la decapitazione o il garrotamento.
Strada scelta dagli eretici.
Ad essere bruciate vive erano solo pochissime povere donne completamente fuori di senno.
Insomma, chi è la tua condannata?
Non una pazza, è chiaro. Allora un'eretica.
Forse una cortigiana, e il salire sul Palo, cosparsa di pece, è forse un atto di autentica Rivolta.
Rivolta contro chi? Contro il Potere, contro un Sistema in cui si trovano vecchi amanti e un popolo capace solo di plaudire il potente di turno e di accettare ogni condanna senza alcuno spirito critico.
Forse a salire sul patibolo è la Libertà stessa, e gli unici occhi di cui ha vergogna sono di quelli che hanno creduto in Lei e che ora la osservano lacera, insultata da una folla cieca, a offrire il proprio corpo per l'ultimo supplizio.
Almeno così mi piace credere cedendo alle metafore.
Un ottimo lavoro, alla prossima.
Lucia De Falco
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 49
Iscritto il: 08/03/2020, 14:37

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Lucia De Falco »

Il racconto è ben scritto, con un linguaggio curato e delle descrizioni precise. Soprattutto è ben reso lo stato d'animo della condannata a morte: il suo rimpianto per la giovinezza e la bellezza da tutti desiderata, l'attuale solitudine nel buio della cella e soprattutto la vergogna. La donna forse non solo si vergogna, ma non vuole causare la sofferenza di qualcuno, forse l'unica persona che le vuole bene.
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: La Fiamma del Desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Vorrei ringraziare gli ultimi recensori e non solo per pura cortesia. La spiegazione di Namio è un vero "racconto nel racconto", davvero interessantissima - e sono certo non solo per me - peraltro base della sua interpretazione che definire ammirevole mi sembra davvero poco. Ribadisco: per un attimo mi sono passate davanti le immagini del "Nome della Rosa" e l'istinto è stato immediato: quello di scriverci sopra. Anche Lucia ha voluto spingersi più in là con la sua personale visione, la cui brevità nulla toglie alla profondità (anzi!).
Grazie ancora.
Elisabetta.s
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 1
Iscritto il: 07/07/2020, 11:22

Author's data

Re: La Fiamma del Desiderio

Messaggio da leggere da Elisabetta.s »

Un breve racconto capace di descrivere pienamente il travaglio interiore della protagonista, la sua sofferenza fiera. Non importa chi sia realmente questa donna, né il motivo della sua condanna, mentre è assolutamente chiara la sua fragilità per ciò che l'attende: lo sguardo crudele e giudice di chi la vuole morta.
Ben scritto, lascia spazio alla fantasia, pur in una descrizione minuziosa di un avvenimento tanto imminente quanto sconvolgente.
Avatar utente
Massimo Baglione
rank (info):
Site Admin
Messaggi: 9218
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:

Author's data

Re: La Fiamma del Desiderio

Messaggio da leggere da Massimo Baglione »

Ricordatevi di specificare esattamente "Commento" come titolo del messaggio usato per commentare le opere in Gara (senza prefissi come "Re:" o altri suffissi), altrimenti non verranno conteggiati dal sistema, grazie!
Se invece state solo rispondendo, non serve specificare.
Ricordatevi anche che il testo del commento deve essere lungo almeno 200 battute.
Vi rimando alle istruzioni delle Gare letterarie.
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org
Avatar utente
Roberto Paradiso
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 40
Iscritto il: 25/10/2011, 13:53

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Paradiso »

Io nel racconto ci ho visto gli ultimi minuti di Giovanna D'Arco. Giovane, vergine, bella ("Non c'era uomo che non si fosse voltato a guardarla con occhi arsi dalla fiamma del desiderio"), condannata al rogo per eresia ma in realtà solo per essersi ribellata agli Inglesi Usurpatori. Ovviamente dentro ci stanno tutte le donne ingiustamente condannate ad una fine orrenda in un'epoca buia. L'angoscia finale, riporta questa creatura eterea ad una dimensione terrena: dover finire una vita così presto e nel fiore degli anni. Mi è piaciuto.
Non esistono situazioni senza via d'uscita (James Tiberius Kirk)

77, le gambe delle donne
Immagine
concorso per racconti sulle donne
Immagine
Concorso per la realizzazione di un'antologia sulle bestie inventate.

Immagine

Immagine
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: La Fiamma del Desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Bella la tua interpretazione, Roberto, davvero. Grazie.
Selene Barblan
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 341
Iscritto il: 11/07/2016, 22:53

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Selene Barblan »

Bello, molto bello; è un racconto coinvolgente e ben scritto, con descrizioni accurate sia dei sentimenti sia della situazione in generale. Risulta anche misterioso e stimola il lettore a crearsi un mondo dietro la storia. Trovo sia un grande pregio, ottimo lavoro!
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: La fiamma del desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Grazie Elisabetta, per le tue belle parole.
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: La fiamma del desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Selene, ti ringrazio sinceramente per questo tuo commento così positivo. Mi fa particolarmente piacere.
Edmondo
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 22
Iscritto il: 17/11/2015, 13:19

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Edmondo »

Bello e poderoso. Hai un istintivo senso della ritmica che raramente si spezza per un termine in più, nonostante la brevità del brano. Tutto è reso plasticamente presente: il carcere, gli spalti, la folla pronta al linciaggio. E la sfida indomita della protagonista, capace di ergersi al di sopra del rogo e gli inquisitori, si arrende alla banalità del male che coglie nello sguardo dei suoi simili, prigionieri inconsapevolmente stupidi della crudeltà che li rende schiavi. Bravo
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: La fiamma del desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Grazie Edmondo. Onorato del tuo bel commento.
Avatar utente
Carol Bi
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 55
Iscritto il: 01/11/2018, 10:43

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Carol Bi »

Mi piace davvero molto il tuo stile, mi ci ritrovo parecchio. Ti confesso che non mi è molto chiaro il finale (o meglio mi sono chiesta di chi fosse questo unico sguardo a cui le importasse qualcosa), ma cosa importa? Non sempre deve essere tutto chiaro, qualche domanda aperta non guasta. Piccolo dettaglio che non toglie nulla al tuo racconto che trovo davvero notevole.
Speranza
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 20
Iscritto il: 18/01/2020, 19:02

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Speranza »

Mi piace. Sarà che spesso nei miei racconti le protagoniste sono donne un po'...diciamo...particolari, donne che non incontri tutti i giorni!!! O sarà che questo racconto è scritto davvero molto bene. Insomma, per tutta una serie di motivi mi sono sentita trascinare nella vicenda, a volte mi sentivo parte della folla e a volte la donna chiusa in gabbia. Mi sono ritrovata a ricoprire diversi ruoli. Quindi, obiettivo centrato!!!
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: La fiamma del desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Grazie, Speranza. Sei molto gentile e il tuo commento mi rincuora sinceramente. Peraltro - chiedo scusa se "salto" su un'altra gara - mi sono imbattuto recentemente nel tuo racconto "Mia" della competizione precedente che ho trovato magnifico. Gli ho dato la mia piccola recensione… a rileggerti presto con molto piacere.
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: La fiamma del desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Grazie Carol, il commento positivo e in particolare le tue parole sullo stile mi fanno davvero piacere. Sarà banale ma devo dire che guardandomi intorno resto io stesso sorpreso di come "l'impronta" di ognuno sia fortemente riconoscibile.
L'osservazione sul finale non giunge nuova, come di certo hai potuto constatare. Trovo che la tua deduzione al riguardo sia degna di nota. Grazie ancora.
Simone_Non_é
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 91
Iscritto il: 16/12/2019, 1:27

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Simone_Non_é »

Ciao Roberto! Anche a me il tuo racconto breve è piaciuto, interessante anche la scelta di dare spazio all'immaginazione del lettore. Mi sarebbe piaciuto entrare di più nella psicologia della presunta strega, ma questo è prova del fatto che il testo incuriosisce, bel lavoro. Voto alto assicurato!
Andrepoz
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 57
Iscritto il: 09/01/2020, 17:48

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Andrepoz »

Ottimo racconto, scritto con grande capacità di introspezione psicologica e padronanza del linguaggio. Anche io, come gli altri, mi sto arrovellando su quell'enigmatico "quegli occhi" finale, che da solo regge l'intera tensione narrativa. Ottimo esempio di come si possano creare effetti notevoli, anche con una grande parsimonia di mezzi. Complimenti!
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: La fiamma del desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Grazie Andrepoz, davvero onorato di questa tua positiva valutazione.
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 72
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: La fiamma del desiderio

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Grazie Simone per aver commentato e per queste tue parole di apprezzamento.
Rispondi

Torna a “Gara d'estate, 2020”


Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 53 - Metamorfosi

La Gara 53 - Metamorfosi

(luglio 2015, 26 pagine, 662,06 KB)

Autori partecipanti: Patrizia Chini, Gloria D. Fedi, Giorgio Leone, Aurora Cecchini, Alberto Tivoli, Angela 73,
a cura di Laura Chi (con la supervisione di Giorgio Leone).
Scarica questo testo in formato PDF (662,06 KB) - scaricato 119 volte.
oppure in formato EPUB (280,87 KB) (vedi anteprima) - scaricato 183 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

Calendario BraviAutori.it "Writer Factor" 2015 -  (in bianco e nero)

Calendario BraviAutori.it "Writer Factor" 2015 - (in bianco e nero)

(edizione 2015, 3,39 MB)

Autori partecipanti: (vedi sopra),
A cura di Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (3,39 MB) - scaricato 116 volte..

La Gara 61 - Ai confini della Realtà

La Gara 61 - Ai confini della Realtà

(novembre/dicembre 2016, 15 pagine, 777,31 KB)

Autori partecipanti: Massimo Tivoli, Ida Dainese, Gabriele Ludovici, Angela Catalini,
a cura di Massimo Tivoli.
Scarica questo testo in formato PDF (777,31 KB) - scaricato 94 volte.
oppure in formato EPUB (579,86 KB) (vedi anteprima) - scaricato 105 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Bagliori Cosmici

Bagliori Cosmici

la Poesia nella Fantascienza

Il sonetto "Aspettativa" di H. P. Lovecraft è stato il faro che ha guidato decine di autori nella composizioni delle loro poesie fantascientifiche pubblicate in questo libro. Scoprirete che quel faro ha condotto i nostri poeti in molteplici luoghi; ognuno degli autori ha infatti accettato e interpretato quel punto fermo tracciando la propria rotta verso confini inimmaginabili.
A cura di Alessandro Napolitano e Massimo Baglione.

Contiene opere di: Sandro Battisti, Meth Sambiase, Antonella Taravella, Tullio Aragona, Serena M. Barbacetto, Francesco Bellia, Gabriele Beltrame, Mara Bomben, Luigi Brasili, Antonio Ciervo, Iunio Marcello Clementi, Diego Cocco, Vittorio Cotronei, Lorenzo Crescentini, Lorenzo Davia, Angela Di Salvo, Bruno Elpis, Carla de Falco, Claudio Fallani, Marco Ferrari, Antonella Jacoli, Maurizio Landini, Andrea Leonelli, Paolo Leoni, Lia Lo Bue, Sandra Ludovici, Matteo Mancini, Domenico Mastrapasqua, Roberto Monti, Daniele Moretti, Tamara Muresu, Alessandro Napolitano, Alex Panigada, Umberto Pasqui, Simone Pelatti, Alessandro Pedretta, Mattia Nicolò Scavo, Ser Stefano, Marco Signorelli, Salvatore Stefanelli, Alex Tonelli, Francesco Omar Zamboni.
gratis Clicca qui per leggere l'ebook COMPLETO!
Vedi ANTEPRIMA (2,55 MB scaricato 331 volte).
info e commenti compralo su   amazon

77, le gambe delle donne

77, le gambe delle donne

ovvero: donne in gamba!

Antologia di 77 opere e 10 illustrazioni per esplorare, conoscere e rappresentare la complessità e la varietà dell'universo femminile. Ognuno dei testi presenti in questa antologia riesce a cogliere tanti aspetti, anche contrastanti, di questa creatura affascinante e sorprendente che assieme agli uomini per millenni ha contribuito, nell'ombra o sul palco della storia, all'evoluzione della civiltà così come la conosciamo oggi. è inutile aggiungere che 77 opere soltanto non hanno la presunzione di fornire una rappresentazione esaustiva, ma lasciamo che la parte di questo "iceberg" femminile ancora sommerso rimanga pronto per emergere in prossime indagini e, perchì no, per costituire ancora la materia prima di altre future opere di ingegno.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Tullio Aragona, Maria Basilicata, Mara Bomben, Alessandro Borghesi, Emanuela Bosisio, Nunzio Campanelli, Paolo Caponnetto, Alessandro Carnier, Gino Centofante, Polissena Cerolini, Antonio Ciervo, Luigi Andrea Cimini, Giacomo Colosio, Cristina Cornelio, Marika Davoli, Stella Demaris, Maria Rosaria De Simone, Cetta de Luca, Cristoforo De Vivo, Roberta Eman, Luca Fadda, Lorella Fanotti, Lodovico Ferrari, Raffaella Ferrari, Virginia Fiorucci, Anna Rita Foschini, Franco Frainetti, Manuela Furlan, Nicola Gaggelli, Isabella Galeotti, Rebecca Gamucci, Lucilla Gattini, Michela Giudici, Antonino R. Giuffrè, Alessandro Kabon, Concita Imperatrice, Carlotta Invrea, Greta Leder, Silvia Leuzzi, Yuleisy Cruz Lezcano, Libero, Marina Li Volsi, Rosalia Maria Lo Bue, Diego Luci, Sandra Ludovici, Verdiana Maggiorelli, Marino Maiorino, Angelo Manarola, Myriam Mantegazza, Germana Meli (geMadame), Roberta Michelini, Samuele Mocellin, Maurizio Nequio, Teresa Pace, Marina Paolucci, Roberto Paradiso, Umberto Pasqui, Viviana Picchiarelli, Daniela Piccoli, Anna Pisani, Luciano Poletto, Monica Porta, Pietro Rainero, Gianluigi Redaelli, Maria Rejtano, Stefania Resanfi, Franca Riso, Massimo Rosa, Francesca Santucci, Libera Schiano Lomoriello, Daniele Schito, Veronica Sequi, Salvatore Stefanelli, Stella Stollo, Paola Tomasello, Sonia Tortora, Liliana Tuozzo, Alessandro Zanacchi.
Vedi ANTEPRIMA (317,09 KB scaricato 344 volte).
info e commenti compralo su   amazon

L'arca di Noel

L'arca di Noel

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
Da decenni proviamo a metterci al riparo dagli impatti meteoritici di livello estintivo, ma cosa accadrebbe se invece scoprissimo che è addirittura un altro mondo a venirci addosso? Come ci comporteremmo in attesa della catastrofe? Potremmo scappare sulla Luna? Su Marte? Oppure dove?
E chi? E come?
L'avventura post-apocalittica ad alta tensione qui narrata proverà a rispondere a questi interrogativi.
Di Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (188,99 KB scaricato 21 volte).
info e commenti compralo su   amazon

Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.