L’Unicum – nascita di un nuovo Dio

Spazio dedicato alla Gara stagionale d'estate 2020.

Sondaggio

Sondaggio concluso il 20/09/2020, 0:00

1 - non mi piace affatto
2
14%
2 - mi piace pochino
3
21%
3 - si lascia leggere
5
36%
4 - è bello
2
14%
5 - mi piace tantissimo
2
14%
 
Voti totali: 14

Il Bardo Blu
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 17
Iscritto il: 13/06/2020, 18:46

Author's data

L’Unicum – nascita di un nuovo Dio

Messaggio da leggere da Il Bardo Blu »


Nella lontana Galassia di Andromeda successe l’inspiegabile. Le leggi della natura per qualche imperscrutabile motivo furono piegate per un solo infinitesimo attimo e la sostanza oscura dell’Universo si palesò e divenne reale. L’inesistente si materializzò. Tutte le leggi conosciute e sconosciute vennero infrante causando un irrimediabile e fatale Unicum.
 La realtà stessa non seppe dare una risposta. L’ordine naturale non riuscì a riorganizzarsi né a far fronte all’inspiegabile.
 Le leggi immutabili che fin dall’alba dei tempi reggevano l’Universo e ne sostanziavano l’esistenza, una volta violate non poterono che perdere la loro monolitica e solenne validità. Crollando rovinosamente su se stesse crearono un vuoto in cui ogni cosa era possibile. Le infinite realtà multidimensionali intrecciate fra loro ma invisibili l’una all’altra non ebbero più nessun cardine fisico o matematico a cui aderire né leggi fisiche ad imbrigliarle.
 Un velo magico si dispiegò in ogni dove. Tutte le dimensioni si rinsaldarono e tornarono Una, com’era stato all’inizio dei tempi.
 Le coscienze delle infinite moltitudini di esseri viventi di tutti i tipi e di tutte le forme tornarono alla loro forma originaria. In quel preciso istante ognuna di esse vide il proprio futuro e conobbe tutto sul suo passato. I morti tornarono vivi e i vivi poterono vedere i morti. Gli spiriti della natura presero forma concreta e disvelarono la loro esistenza.
 Le anime da sempre relegate in una dimensione parallela, che nessuno aveva mai percepito con i sensi ma che tutte le forme di vita avevano sempre intuito senza mai riuscire a comprendere, finalmente si riconobbero per quel che erano. Per un attimo tutti capirono ogni più recondito segreto. Ognuno ebbe accesso a tutta la conoscenza, finalmente fu data risposta ad ogni domanda.
 Per un destino beffardo però, quella realtà appena svelata in cui tutti i misteri erano stati risolti, era inevitabilmente destinata a dissolversi. Le leggi della natura erano state violate e quindi distrutte ed ora regnava il caos più assoluto.
 Incredibilmente ed inaspettatamente, da quella situazione di totale disfacimento emerse d’improvviso una nuova forza vitale e terrificante. Da qualche parte nell’Universo esisteva, infatti, un’individualità dotata di una coscienza superiore. Tutte le anime si stavano radunando per una sorta di primordiale richiamo, attirate come inconsapevoli falene dalle luci notturne. In qualche modo, forse per un caso, questa entità superiore dotata di una qualche forza speciale, entrò in contatto con anime più deboli e riuscì a sopraffarle assimilandone e traendone lo slancio per sopraffarne altre. Fu così che come in un’oscura reazione a catena, l’entità riuscì a prendere il sopravvento ed inghiottire tutte le altre assimilandone avidamente la forza e la conoscenza in un mostruoso e gigantesco processo che non sembrava conoscere limiti.
 In un tempo infinitesimale tutto divenne uno. La nuova coscienza diventò il tutto. La sua suprema volontà rimase intatta ed un nuovo mondo fu creato, forgiato da un inaspettato tipo di divino potere in cui tutte le coscienze erano schiave e pur ricordando quel che era stato non potevano più capirlo.
 Solo quell’unica mente aveva accesso al tutto e poteva comprendere. Lui sapeva tutto e poteva tutto, ora.
 La suprema intelligenza si chiese quindi se fosse stato davvero il caso a dare inizio a quello stravolgimento. No, non poteva essere! Un’altra entità aveva agito tentando di scardinare l’ordine prestabilito forse cercando di piegarlo al suo volere ed aveva invece reso possibile quel che era successo. Aveva tentato di infrangere le leggi della natura per ribellarsi ad esse ed ora si trovava costretta a fuggire in qualche anfratto della realtà nascondendosi dal nuovo potere che aveva inaspettatamente trionfato e che stava per assimilarla. Quello stesso nuovo potere superiore che si stava chiedendo se lei poteva essere una minaccia.
 Il nuovo Dio che tutto vedeva e tutto poteva la cercò furiosamente in ogni dove e decise che nel suo mondo non ci sarebbe stato posto per lei. Ricolmo di rabbia una volta trovata la afferrò con tutta la sua forza celeste immobilizzandone i goffi e disperati tentativi di fuga, compiacendosi della propria onnipotenza. Il Divino creò allora uno squarcio nel suo personale Universo e vi gettò dentro l’immonda creatura ribelle confinandola in quell’angolo dello spazio dove sarebbe bruciata per l’eternità come un angelo caduto.
 Allo stesso tempo il dominatore delle cose e di tutte le anime, ebbro d’ira, di superbia e di paura decise di voler rimanere l’unico Dio e di non condividere il suo Potere con niente e con nessuno. Si disfò allora di tutte le anime relegandole in una dimensione dove non potevano comprendere la loro stessa natura e dove furono destinate a vivere in una vita inconsapevole e cieca nell’oblio perenne di se stesse.
 Fu così che un nuovo ordine fu ristabilito. Un nuovo Dio nato per caso per una serie di eventi incontrollabili ed imprevedibili divenne il Padrone di tutto ed il custode della verità. Della nostra Verità.
Lucia De Falco
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 57
Iscritto il: 08/03/2020, 14:37

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Lucia De Falco »

Trovo che l'argomento affrontato sia interessante ed attuale e possa offrire spunti per un film di fantascienza.
Credo che debba essere approfondito, ad esempio trovando una motivazione allo scatenarsi della situazione descritta, ad esempio una ribellione delle forze dell'Universo alla mancanza di rispetto della natura da parte dell'uomo. Anche il finale si presta ad ulteriori sviluppi per un romanzo o per una sceneggiatura. Il linguaggio è giovane e fresco, mi ha fatto venire in mente "Star wars".
Il Bardo Blu
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 17
Iscritto il: 13/06/2020, 18:46

Author's data

Re: L’Unicum – nascita di un nuovo Dio

Messaggio da leggere da Il Bardo Blu »

Ti ringrazio del commento.
Avatar utente
Fausto Scatoli
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 454
Iscritto il: 26/11/2015, 11:04
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Fausto Scatoli »

in effetti potrebbe davvero essere il prologo a un film fantastico o fantascientifico.
storia completamente raccontata, ben scritta, se si eccettua qualche ripetizione, e un po' meno bene esposta. intendo dire che a me è capitato, leggendo, di dover tornare indietro un attimo per capire bene.
diciamo che nel complesso si lascia leggere, però si potrebbe migliorarne la facilità di lettura.
originale, comunque, anche se a tratti mi è parsa una metafora della nostra situazione.
l'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente
Immagine

http://scrittoripersempre.forumfree.it/

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 87
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Testo difficile da commentare. Scritto benissimo, non posso che complimentarmi per la forma. Per il contenuto, l'intreccio è ottimo, gli spunti originali e fantasiosi. Per quanto riguarda la resa visiva, non mi sbilancerei. Modesta e personalissima opinione: la storia resta in bilico tra una fantasy puro e un'incursione nel nostro immaginario religioso. E infatti l'unico appunto che mi sento di esprimere è quel "...la nostra Verità" finale che ci stacca dalla Galassia di Andromeda riportandoci violentemente sul nostro bel pianeta blu. Mi riservo di votare più in là.
Il Bardo Blu
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 17
Iscritto il: 13/06/2020, 18:46

Author's data

Re: L’Unicum – nascita di un nuovo Dio

Messaggio da leggere da Il Bardo Blu »

Ti ringrazio molto del commento.
Selene Barblan
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 363
Iscritto il: 11/07/2016, 22:53

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Selene Barblan »

Un Dio che sembra un buco nero, vorace e insaziabile, terribile nella sua forza, nel suo potere inarrestabile. Il tutto descritto ottimamente, con una grande e invidiabile proprietà di linguaggio. Un bel racconto.
Il Bardo Blu
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 17
Iscritto il: 13/06/2020, 18:46

Author's data

Re: L’Unicum – nascita di un nuovo Dio

Messaggio da leggere da Il Bardo Blu »

Uno strano Dio figlio di una serie di imperscrutabili eventi che in effetti sembra una sorta di buco nero. Grazie del commento.
Avatar utente
Umberto Pasqui
rank (info):
Necrologista
Messaggi: 213
Iscritto il: 27/11/2011, 23:38
Località: Forlì
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Umberto Pasqui »

Una teogonia curiosa e interessante anche se in certi punti confusa. Non capisco l'uso di alcune maiuscole ma rende il tutto più misterioso. Sembra, in effetti, che la storia sia appena iniziata e viene quasi spontaneo chiedersi: "E poi?".
Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
http://birrapasqui.blogspot.com
Il Bardo Blu
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 17
Iscritto il: 13/06/2020, 18:46

Author's data

Re: L’Unicum – nascita di un nuovo Dio

Messaggio da leggere da Il Bardo Blu »

Ti ringrazio del commento. Felice di aver suscitato curiosità e un po' di aspettativa.
Ilario Iradei
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 15
Iscritto il: 14/02/2020, 9:06

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Ilario Iradei »

Una cosmogonia secondo me che però lascia più interrogativi aperti di quanti non ne risolva. L'ho letto volentieri, ben scritto, a tratti originale., si discosta molto dalla mia idea di racconto, ma è una questione di gusti personale. Voto positivo.
Il Bardo Blu
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 17
Iscritto il: 13/06/2020, 18:46

Author's data

Re: L’Unicum – nascita di un nuovo Dio

Messaggio da leggere da Il Bardo Blu »

Grazie del commento positivo nonostante il racconto fosse un po' distante dai tuoi gusti.
Andrepoz
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 57
Iscritto il: 09/01/2020, 17:48

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Andrepoz »

Racconto molto interessante dal punto di vista dell'inventiva, meno da quello della resa stilistica. Mi sembra più un abbozzo di scaletta per un eventuale romanzo che un racconto vero e proprio. In ogni caso, è scritto bene e tiene alta l'attenzione di chi legge, meriterebbe di essere sviluppato in qualcosa di più ampio e organico.
Il Bardo Blu
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 17
Iscritto il: 13/06/2020, 18:46

Author's data

Re: L’Unicum – nascita di un nuovo Dio

Messaggio da leggere da Il Bardo Blu »

Ti ringrazio del commento e dei suggerimenti. Mi fa piacere essere riuscito a tenere alta l'attenzione con un racconto completamente slegato da qualsiasi riferimento alla realtà.
Stefyp
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 144
Iscritto il: 26/07/2019, 18:48

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Stefyp »

Stile impeccabile, scelta dei termini accurata, racconto ben delineato. Potrebbe essere il prologo per qualcosa di più ampio. Altro però non posso aggiungere. Non riesco a dare un volto massimo perchè il racconto non mi ha emozionato.
Avatar utente
Roberto Paradiso
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 40
Iscritto il: 25/10/2011, 13:53

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Paradiso »

Racconto che si legge d'un fiato. Da non credente quasi quasi condivido il tuo disegno.
Potrebbe essere un buon soggetto per un fumetto di fantascienza oppure, visto che "Blade Runner" nasce da un racconto di una trentina di pagine, spunto per un bel film od un corto.
Mi è piaciuto, bravo.
Non esistono situazioni senza via d'uscita (James Tiberius Kirk)

77, le gambe delle donne
Immagine
concorso per racconti sulle donne
Immagine
Concorso per la realizzazione di un'antologia sulle bestie inventate.

Immagine

Immagine
Simone_Non_é
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 91
Iscritto il: 16/12/2019, 1:27

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Simone_Non_é »

Ciao Bardo Blu! Un racconto mistico tra fantascienza e religione dove alla base riecheggiano le domande esistenziali che da tempo immemore fanno compagnia al genere umano. Mi è piaciuto ma mi è arrivato un pochino freddo e sciapo a livello di emozioni, secondo me aggiungendo un po' di pathos può diventare un ottimo racconto breve o romanzo
Rispondi

Torna a “Gara d'estate, 2020”



Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Luna 69-19

Luna 69-19

antologia di opere ispirate al concetto di "Luna" e dedicata al 50° anniversario della storica missione dell'Apollo 11

Il 20 luglio 1969 è la data che segna per sempre il momento in cui il primo essere umano ha posato per la prima volta i piedi sul suolo lunare. Quel giorno una parte di voi era d'avanti ai televisori in trepidante attesa del touch-down del lander, altri erano troppo piccoli per ricordarselo e altri ancora non erano neppure nati, tuttavia ne siamo stati tutti coinvolti in molteplici maniere.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Alessandro Mazzi, Andrea Coco, Andrea Messina, Angelo Ciola, Cristina Giuntini, Daniele Missiroli, Enrico Teodorani, Francesca Paolucci, Franco Argento, F. T. Leo, Gabriele Laghi, Gabriele Ludovici, Gabriella Pison, Iunio Marcello Clementi, Laura Traverso, Marco Bertoli, Marco Daniele, Maria Emma Allamandri, Massimo Tessitori, Namio Intile, Pasquale Aversano, Pasquale Buonarotti, Pietro Rainero, Roberta Venturini, Roberto Paradiso, Saji Connor, Selene Barblan, Umberto Pasqui, Valentino Poppi, Vittorio Serra, Furio Bomben.
Vedi ANTEPRIMA (637,22 KB scaricato 53 volte).
info e commenti compralo su   amazon

Déjà vu - il rivissuto mancato

Déjà vu - il rivissuto mancato

antologia poetica di AA.VV.

Talvolta, a causa di dinamiche non sempre esplicabili, uno strano meccanismo nella nostra mente ci illude di aver già assistito a una scena che, in realtà, la si sta vivendo solo ora. Il dèjà vu diventa così una fotocopia mentale di quell'attimo, un incontro del pensiero con se stesso.
Chi non ha mai pensato (o realmente vissuto) un'istantanea della propria vita, gli stessi gesti e le stesse parole senza rimanerne perplesso e affascinato? Chi non lo ha mai rievocato come un sogno o, perché no, come un incubo a occhi aperti?
Ventitrè autori si sono cimentati nel descrivere le loro idee di déjà vu in chiave poetica.
A cura di Francesco Zanni Bertelli.

Contiene opere di: Alberto Barina, Angela Catalini, Enrico Arlandini, Enrico Teodorani, Fausto Scatoli, Federico Caruso, Francesca Rosaria Riso, Francesca Gabriel, Francesca Paolucci, Gabriella Pison, Gianluigi Redaelli, Giovanni Teresi, Giuseppe Patti, Ida Dainese, Laura Usai, Massimo Baglione, Massimo Tivoli, Pasquale Aversano, Patrizia Benetti, Pietro Antonio Sanzeri, Silvia Ovis, Umberto Pasqui, Francesco Zanni Bertelli.
gratis Clicca qui per leggere l'ebook COMPLETO!
Vedi ANTEPRIMA (941,40 KB scaricato 59 volte).
info e commenti compralo su   amazon

Gare letterarie stagionali - annuario n° 1 (2018 - 2019)

Gare letterarie stagionali - annuario n° 1 (2018 - 2019)

Le Gare letterarie stagionali sono concorsi a partecipazione libera, gratuiti, dove chiunque può mettersi alla prova nel forum di BraviAutori.it, divertirsi, conoscersi e, perché no, anche imparare qualcosa. I migliori testi delle Gare vengono pubblicati nei rispettivi ebook gratuiti i quali, a ogni ciclo di stagioni, diventano un'antologia annuale come questa che state per leggere.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Alessandro Mazzi, Angelo Ciola, Aurora Gallo, Ida Dainese, Carlo Celenza, Carol Bi, Daniele Missiroli, Draper, Edoardo Prati, Fabrizio Bonati, Fausto Scatoli, Gabriele Ludovici, L.Grisolia, Laura Traverso, Liliana Tuozzo, Lodovico, Marco Daniele, Namio Intile, N.B. Panigale, Nunzio Campanelli, Pierluigi, Roberto Bonfanti, Seira Katsuto, Selene Barblan, SmilingRedSkeleton, Stefano Giraldi Ceneda, Teseo Tesei, Tiziano Legati, Tiziana Emanuele.
Vedi ANTEPRIMA (214,82 KB scaricato 35 volte).
info e commenti compralo su   amazon

Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.



Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


Gara d'inverno 2019-2020 - La luce dell'Est, e gli altri racconti

Gara d'inverno 2019-2020 - La luce dell'Est, e gli altri racconti

(inverno 2019-2020, 60 pagine, 949,50 KB)

Autori partecipanti: Giorgio Leone, Eliseo Palumbo, Andr60, Goliarda Rondone, Roberto Ballardini, Alessandro Mazzi, Giampiero, Teseo Tesei, Athosg, Roberto Bonfanti, Carol Bi, Fausto Scatoli, Laura Traverso, Sonia85,
a cura di Massimo Baglione.
Scarica questo testo in formato PDF (949,50 KB) - scaricato 28 volte.
oppure in formato EPUB (351,88 KB) (vedi anteprima) - scaricato 20 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

La Gara 36 - De Rerum Scientia

La Gara 36 - De Rerum Scientia

(febbraio/marzo 2013, 35 pagine, 707,18 KB)

Autori partecipanti: Scrittore 97, Lodovico, Nunzio Campanelli, Roberta Michelini, Skyla74, Mastronxo, Patrizia Benetti, freecora, Ser Stefano, Marino Maiorino, sogliaoscura, Carlocelenza,
A cura di Monica Porta may bee.
Scarica questo testo in formato PDF (707,18 KB) - scaricato 309 volte.
oppure in formato EPUB (503,58 KB) (vedi anteprima) - scaricato 218 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

La Gara 7 - L'Incubo

La Gara 7 - L'Incubo

(agosto 2009, 38 pagine, 1,54 MB)

Autori partecipanti: Yle, Gerardo, Rona, Valentina, Manuela, Devil, Arditoeufemismo, Macripa, Pia, Bonnie, Piero Macrelli, Alessandro Napolitano, Dafank, Miriam,
A cura di CMT.
Scarica questo testo in formato PDF (1,54 MB) - scaricato 360 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.