Surrealtà

Spazio dedicato alla Gara stagionale d'estate 2020.

Sondaggio

Sondaggio concluso il 20/09/2020, 0:00

1 - non capisco, e quindi non mi piace affatto
2
13%
2 - non capisco, e quindi mi piace pochino
2
13%
3 - non capisco, ma si lascia leggere
4
27%
4 - non capisco, ma mi piace
4
27%
5 - non capisco, ma mi piace tantissimo
3
20%
 
Voti totali: 15

Avatar utente
Daniele Missiroli
rank (info):
Necrologista
Messaggi: 220
Iscritto il: 04/01/2016, 19:32
Località: Bologna
Contatta:

Author's data

Surrealtà

Messaggio da leggere da Daniele Missiroli »


Ci fu un tempo, or non ricordo quale, che in quella sfera azzurra, che deambula al terzo posto della rastrelliera solare, si divenne tutti uguali.
 
 Dopo quell'accadimento, niuno si recava più al lavoro, anzi, niuno faceva alcunché, se non praticare il sano ozio per la maggior parte de lo tempo.
 
 Chiedo venia, farò meglio a novellare da principio, per far ben intendere a chi mi legge ciò di cui fummo parte.
 
 Anni pria, una solinga invenzione avea fatto lo miracolo: il trasmutator di materiale. Tutti poteano trasmutar la rena in oro, le cose in cibo e financo l'acqua in vino (e qui la Santa Chiesa barcollato avea di molto). Ora et labora soleano dire i prelati alti e bassi, ma adesso non v'era motivo di laborare. Tutta la mercede non avea più valore se la si potea creare riorganizzando gli atomi come ognuno desiava.
 
 Quale problema rimanea, allora, all'umanità in siffatta idilliaca situazione? Be', niuno, direte voi, dato che il trasmutator potea generare financo se stesso. Ogni hidalgo ne possedeva uno, da cui non si staccava mai: era così minuto che lo si portava al braccio.
 
 Ma ahimè, la natura umana fa sì che non ci si contenti mai di ciò che si habe, specie se lo si ottiene in cotal facil guisa.
 
 Ecco quindi che uno stolto, non è dato sapere chi, fece una modifica al circuito. Perché gli punse cotal vaghezza, e cosa intendesse fare, non lo si seppe mai, però quello che ottenne fu subito palese.
 
 La radiazione trasmutante si propagò nell'aere come una bolla malefica e fece il giro del globo. Tutti furono colpiti e si trasmutarono all'istante nella medesima attempata persona: Don Chisciotte della Mancia. Lo stesso viso asciutto, la stessa indolenza, lo stesso modo di parlare, come forse avrete già notato, poiché io stesso, ahimè, son diventato colui e ora non ho interesse veruno nell'esercizio della caccia o nell'amministrazione delle cose domestiche.
 
 Ho vergato di mio pugno queste note dolenti solo per lasciare ai posteri, se mai ve ne saranno, la spiegazione di cotanta disdetta.
 
 E ora vado a riposare, perché, come tutti sappiamo, l'ozio sarà anche il padre dei nostri vizi, ma quanto è bello poltrir sotto le coltri, mentre nell'aere imperversa un fortunale, non lo si può saper, se non si prova.
Avatar utente
Daniele Missiroli
rank (info):
Necrologista
Messaggi: 220
Iscritto il: 04/01/2016, 19:32
Località: Bologna
Contatta:

Author's data

Disclaimer

Messaggio da leggere da Daniele Missiroli »

Prima che qualcuno se lo chieda: non sono impazzito. :(

Lo ero già. :lol:
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 87
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

"Come forse avrete già notato". Saluto Daniele che, con questo racconto così originale, mi ha regalato qualche attimo di pura delizia. Che dire, complimenti per la fantasia che tutto mi fa pensare salvo a un "sortir di senno" - ma non sono così bravo con le parole -.
Uno stile di scrittura pe niente facile, sembra perfino "livellato" al fine di una maggiore chiarezza. Trovo che l'ironia sottile sempre presente non ci distragga da un attimo di riflessione che, forse, rappresenta il fulcro di tutto. Veramente bravo!
Roberto Virdo'
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 87
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Re: Surrealtà

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Ah ah...si certo, non capisco ma mi piace tantissimo. Niente male la personalizzazione dei voti.
Namio Intile
rank (info):
Necrologista
Messaggi: 231
Iscritto il: 07/03/2019, 11:31

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Namio Intile »

Non dico che tu sia impazzito, caro Daniele, ma certo il caldo...
Linguaggio a mezzo tra Dante e Foscolo con il mondo intero che si fa Don Chisciotte. Bella la chiusa, che forse centra il tema o forse se ne frega delle premesse.
Non so che altro dirti, non credo che tu volessi andare oltre un divertissement persino gradevole e un pizzico provocatorio. Magari oltre che allontanare il sospetto della follia, col tuo intervento potevi spendere due parole per spiegare. Si sa, i folli quasi mai sono razionali.
Il tuo Sancho Panza
Lucia De Falco
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 57
Iscritto il: 08/03/2020, 14:37

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Lucia De Falco »

È un testo veramente singolare, sia per il linguaggio adoperato sia per il finale inaspettato. La tematica mi piace: si fantastica di un mondo ideale, senza lavoro e senza problemi. Ma naturalmente l"uomo non si accontenta mai. La parte iniziale incuriosisce, ma il finale mi sembra che non abbia senso e credo che dovrebbe essere rivisto e sviluppato in un altro modo.
Avatar utente
Fausto Scatoli
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 454
Iscritto il: 26/11/2015, 11:04
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Fausto Scatoli »

premetto che non mi piace lo stile di scrittura utilizzato, ossia quello simil dantesco, ma si tratta di un mio gusto personale.
ciò nonostante, la storia, pur con la sua drammaticità, risulta divertente. piaciuta molto la chiusa del racconto, con il poltrire elevato a piacere puro.
non vi trovo errori o refusi e il testo è, tutto sommato, scorrevole.
l'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente
Immagine

http://scrittoripersempre.forumfree.it/

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Valerio Geraci
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 38
Iscritto il: 03/07/2016, 12:20
Località: Roma

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Valerio Geraci »

Simpatico e apprezzabile il linguaggio - che mi ha fatto molto pensare a quello utilizzato ne "L'armata brancaleone" - e l'idea è carina, ma forse il finale poteva essere ancora più provocatorio. Spunto interessante comunque.
Andrepoz
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 57
Iscritto il: 09/01/2020, 17:48

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Andrepoz »

Esercizio di stile molto riuscito, però per il mio gusto personale mi sento di fare un appello diretto all'autore: ti prego, sviluppa questo spunto in un racconto "tradizionale", perchè lo spunto di partenza è davvero molto interessante e meriterebbe di trovare spazio in una narrazione a tutto tondo.
Avatar utente
Daniele Missiroli
rank (info):
Necrologista
Messaggi: 220
Iscritto il: 04/01/2016, 19:32
Località: Bologna
Contatta:

Author's data

Re: Surrealtà

Messaggio da leggere da Daniele Missiroli »

Grazie, Roberto, se ti ha fatto ridere, lo scopo è raggiunto. :lol:
Grazie anche a te, Namio (Sancho), sì un semplice divertissement, con giusto una punta malinconica, (anche se puoi fare tutto, "tutto" non basta mai).
Grazie, Lucia, il finale dove tutti diventano Don Chisciotte è la logica del volere di più a tutti i costi, il finale finale, dove lui va a poltrire, è la risposta che darà l'umanità alla catastrofe. :lol:
Grazie anche a te, Fausto.
Grazie, Valerio. Più provocatorio? Non saprei, io l'ho buttato già di getto e poi ho giusto impiegato dieci minuti per le correzioni. Alla fine l'ho lasciato così. Non so come ho fatto a scriverlo, non credo l'esperimento sia ripetibile.
Andrepoz, dici che dovrei farne un racconto lungo? Mah, tutto è possibile. Ci penserò, grazie. :)
Avatar utente
Lodovico
rank (info):
Terza pagina
Messaggi: 582
Iscritto il: 19/05/2011, 10:22
Località: Borgosesia
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Lodovico »

Ed eccolo qui! Il racconto che aspettavo. Per esperienza "scrivere in tal guisa gli è affatto agevole". Quindi, molto bravo per questo, trama al limite tra il futuristico e il surreale che, in fondo, sembrerebbe anche nascondere una morale "chi non si accontenta...". Inevitabile, quindi il voto massimo.
Però ho un appunto e una domanda.
L'appunto sarebbe che avrei messo un titolo meno esplicito. Ci si aspetta dalla prima riga qualcosa di strano, invece avrei preferito essere incosciente di ciò che stavo per leggere.
La domanda invece sarebbe: Quindi tuttti Don Chisciotte in tutto il mondo. Quindi tutti si comportano nello stesso modo. Perciò ognuno di loro "Ha vergato di suo pugno queste note dolenti solo per lasciare ai posteri, se mai ve ne saranno, la spiegazione di cotanta disdetta."?
i miei omaggi, Messere!

P.S. In stile Kubrik avrei scritto "Non ho capito e PER QUESTO mi piace tantissimo"
Immagine

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Autore presente nei seguenti ebook di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Ilario Iradei
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 15
Iscritto il: 14/02/2020, 9:06

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Ilario Iradei »

Mah, lo trasmutator di materia ci fa tutti uguali. E quindi di poscia? Fossimo tutti tali e quali al messere de la Mancia non vi sarebbe problema niuno Fossanco lo inseguir insegne che roteano al vento putando che non fosse Rota ma cavalier malvagio.
Stefyp
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 144
Iscritto il: 26/07/2019, 18:48

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Stefyp »

L'ultima frase vale un 5 con lode. Darò però solo un 4 e non un 5 perchè questo racconto avrebbe meritato uno sviluppo maggiore, ma mi par di aver capito che tu l'abbia scritto di getto più per diletto che per altro. Di sicuro devi esserti divertito parecchio, io di certo mi sono divertita leggendolo. Spero davvero che tu prima o poi ti faccia venire la voglia di riprenderlo in mano e svilupparlo.
Selene Barblan
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 363
Iscritto il: 11/07/2016, 22:53

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Selene Barblan »

Immaginare un mondo popolato da facce tutte uguali mi ha fatto sorridere... ripensandoci però la direzione che si sta prendendo è forse proprio quella. Il racconto mi è piaciuto sia per lo stile che per l’ironia. Forse l’avrei apprezzato ancora di più se conoscessi meglio Don Chisciotte (pecca mia).
Simone_Non_é
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 91
Iscritto il: 16/12/2019, 1:27

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Simone_Non_é »

Ciao Daniele! Complimenti per lo stile adottato nel racconto, a dire il vero non l'ho trovato molto difficile da seguire o capire, sicuramente un lavoro originale in grado di regalare attimi piacevoli e di estraniare il lettore da tutto ciò che lo circonda, complimenti
Avatar utente
Daniele Missiroli
rank (info):
Necrologista
Messaggi: 220
Iscritto il: 04/01/2016, 19:32
Località: Bologna
Contatta:

Author's data

Re: Surrealtà

Messaggio da leggere da Daniele Missiroli »

Ciao, Lodovico. Sì, adesso che mi ci hai fatto pensare, hai ragione. Dovevo mettere un titolo meno esplicito. Bella anche l'idea che tutti quanti, essendo la stessa persona, "abbiano vergato le note dolenti".
Grazie, Ilario, vedo che anche tu ti diletti del favellar in cotal guisa. :lol:
Grazie anche a te, Stefyp. Chissà, il futuro non è scritto. :shock:
Selene, bella anche la tua idea. Forse, inconsciamente, mi è venuto in mente il finale per quel motivo. Siamo tutti sempre più uguali, e chi non lo è viene additato (e a volte picchiato, ahimè).
Grazie dei complimenti, Simone. :D
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 381
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

commento

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Carino! originale e simpatico il tuo racconto. La brevità ha fatto si che il "parlare" strano adoperato per la stesura del testo non risultasse pesante. Quindi giusta misura! Bravo. E l' ozio si, sarà pure il padre dei vizi ma quanto è bello poter poltrire sotto le coltri...
Rispondi

Torna a “Gara d'estate, 2020”


Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


Calendario BraviAutori.it "Year-end writer" 2020 -  (a colori)

Calendario BraviAutori.it "Year-end writer" 2020 - (a colori)

(edizione 2020, 4,73 MB)

Autori partecipanti: Macmariopc, Roberto Paradiso, Athosg, Alessandro Mazzi, Daniele Missiroli, Laura Traverso, Angelo Ciola, Giorgio Leone, Selene Barblan, Ingmar, Lodovico, Marco Daniele,
A cura di Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (4,73 MB) - scaricato 67 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

Calendario BraviAutori.it "Writer Factor" 2016 -  (a colori)

Calendario BraviAutori.it "Writer Factor" 2016 - (a colori)

(edizione 2016, 11,89 MB)

Autori partecipanti: Giuseppe Bauleo, Cristina Giuntini, Giorgio Leone, Ida Dainese, Anna Rita Foschini, Patrizia Chini, Nunzio Campanelli, Daniela Rossi, Lodovico, Marco Bertoli, Alberto Tivoli, Sandra Ludovici, Cristina Biolcati, Marina Paolucci,
A cura di Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (11,89 MB) - scaricato 170 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

La Gara 7 - L'Incubo

La Gara 7 - L'Incubo

(agosto 2009, 38 pagine, 1,54 MB)

Autori partecipanti: Yle, Gerardo, Rona, Valentina, Manuela, Devil, Arditoeufemismo, Macripa, Pia, Bonnie, Piero Macrelli, Alessandro Napolitano, Dafank, Miriam,
A cura di CMT.
Scarica questo testo in formato PDF (1,54 MB) - scaricato 360 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Carosello

Carosello

antologia di opere ispirate dal concetto di Carosello e per ricordare il 40° anniversario della sua chiusura

Nel 1977 andava in onda l'ultima puntata del popolare spettacolo televisivo serale seguito da adulti e bambini. Carosello era una sorta di contenitore pubblicitario, dove cartoni animati e pupazzetti vari facevano da allegro contorno ai prodotti da reclamizzare. Dato che questo programma andava in onda di sera, Carosello rappresentò per molti bambini il segnale di "stop alle attività quotidiane". Infatti si diffuse presto la formula "E dopo il Carosello, tutti a nanna".
Per il 40° anniversario della sua chiusura, agli autori abbiamo chiesto opere di genere libero che tenessero conto della semplicità che ha caratterizzato Carosello nei vent'anni durante i quali è andato felicemente in onda. I dodici autori qui pubblicati hanno partecipato alle selezioni del concorso e sono stati selezionati per questo progetto letterario. Le loro opere sono degni omaggi ai nostri ricordi (un po' sbiaditi e in bianco e nero) di un modo di stare in famiglia ormai dimenticato.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Giorgio Leone, Enrico Teodorani, Cristina Giuntini, Maria Rosaria Spirito, Francesco Zanni Bertelli, Serena Barsottelli, Alberto Tivoli, Laura Traverso, Enrico Arlandini, Francesca Rosaria Riso, Giovanni Teresi, Angela Catalini.
Vedi ANTEPRIMA (357,78 KB scaricato 53 volte).
info e commenti compralo su   amazon

IperStore - il lato oscuro dello Shopping

IperStore - il lato oscuro dello Shopping

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
È il giorno dell'inaugurazione di un supermercato, uno davvero grande, uno iper, uno dei tanti che avrete voi stessi frequentato e arricchito. Durante questa giornata di festa e di aggregazione sociale, qualcuno leggerà un dattiloscritto ancora inedito il cui contenuto trasformerà l'impossibile in normalità.
"...come se dal cielo fosse calata la mano divina di un Dio stanco e dispiaciuto dei propri errori, o come se tutte le altre grandi divinità fin'ora inventate dal Genere umano per compensare la propria inconsapevole ignoranza tribale e medievale verso i misteri della Natura e della Vita, si rivoltassero ai propri Creatori e decidessero di governare le loro fantasie".
La storia è leggermente erotica, vagamente fantasy, macchiata di horror e forse un po' comica.
Di Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (166,68 KB scaricato 40 volte).
info e commenti compralo su   amazon

Antologia visual-letteraria (Volume due)

Antologia visual-letteraria (Volume due)

Antologia dedicata agli animali

Questo libro è una raccolta dei migliori testi che hanno partecipato alla selezione per la seconda antologia di BraviAutori.it. I ricavati saranno interamente devoluti al sostentamento di una comunità felina abbandonata sita nei pressi del Nucleo industriale di Longarone, Belluno, a poche centinaia di metri dalla diga del Vajont.
A cura di Massimo Baglione e Alessandro Napolitano.

Contiene opere di: Paolo Maccallini, Gianluca Gendusa, Pia Barletta, Angela Di Salvo, Miriam Mastrovito, Alessandro Napolitano, Valentina Margio, Gilbert Paraschiva, Enrico Arlandini, Elena Piccinini, Stefano di Stasio, Eugenio De Medio, Celeste Borrelli, Luisa Catapano, Anna Maria Folchini Stabile, Giovanni Minio, Gemma Cenedese, Antonio Giordano, Rodolfo Vettorello, Cosimo Vitiello, Damiano Giuseppe Pepe, Patrizia Birtolo, Pietro Rainero, Roberto Stradiotti, Anna Giraldo, Maria Rizzi, Vittorio Scatizza, Paolo Frattini, Matteo Mancini, Piergiorgio Annicchiarico, Fabrizio Siclari, Emanuela Cinà, Laura Maria Rocchetti.
gratis Clicca qui per leggere l'ebook COMPLETO!
Vedi ANTEPRIMA (2,10 MB scaricato 640 volte).
info e commenti compralo su   amazon

Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.