Test attitudinale

Spazio dedicato alla Gara stagionale d'autunno 2020.

votazione

1 - non mi piace affatto
0
Nessun voto
2 - mi piace pochino
3
18%
3 - si lascia leggere
9
53%
4 - è bello
5
29%
5 - mi piace tantissimo
0
Nessun voto
 
Voti totali: 17

Andr60
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 109
Iscritto il: 15/11/2019, 15:45

Author's data

Test attitudinale

Messaggio da leggere da Andr60 »


Come tutte le mattine, Harry Abrahams diede un bacio sulla guancia alla moglie Susan, prese per mano il figlio e lo sistemò sul seggiolino del suv. Stava per avviare, quando lo smartphone squillò.
Lievemente infastidito, chiese: - Chi è?
All'altro capo, una voce maschile disse: - Devi andare a Gerico.
Era un giorno come tanti, eppure Harry non si sentiva “a posto”; una sensazione strana, indefinibile, una muta vocina interna che gli diceva che qualcosa non andava. Tutto era cominciato alla macchinetta automatica: sorseggiando quella brodaglia indefinibile che i colleghi dell'ufficio si ostinavano a chiamare caffè, aveva notato le proprie scarpe. Erano quelle marroni, ma Harry indossava il completo grigio: si era sempre messo le scarpe nere, con il completo grigio, e poi Susan lo avrebbe criticato della scelta – Non c'è niente da fare, non sai abbinare i colori – già gli sembrava di sentirla. E poi non si ricordava di aver salutato Jimmy; sgomento, si precipitò all'auto parcheggiata per controllare ma… no, per fortuna, il seggiolino era vuoto, il bambino era al sicuro alla scuola materna. Era rimasto molto colpito da quei casi nei quali uno dei genitori aveva dimenticato in auto il figlio e questo era morto per un colpo di calore. Assurdo, avevano commentato lui e Susan, eppure ora non era più così certo che a lui non sarebbe mai accaduto. Il cervello fa strani scherzi, pensò, e nessuno ne è immune.
La giornata proseguì tranquilla, anche se la brutta sensazione della mattinata non lo abbandonò completamente. Finalmente arrivò l'ora di chiusura: salutò i colleghi e si avviò al parcheggio. Aprì la portiera dell'auto ed entrò; senza un motivo particolare, diede un'occhiata al sedile posteriore e vide lo zainetto, sotto il seggiolino. Prima, quando si era precipitato perché temeva di vedere Jimmy boccheggiante e in fin di vita, si era limitato a notare il seggiolino vuoto, senza guardare bene l'interno dell'abitacolo. Ma ora la presenza dello zainetto del bambino cambiava tutto: non era possibile che Jimmy fosse andato a scuola senza, oltre ai quaderni aveva anche Taz, il pupazzo che adorava e dal quale non si separava mai.
Telefonò a casa, nessuna risposta. Chiamò la scuola materna, col cuore che batteva all'impazzata: no, quel giorno Jimmy non s'era visto: È forse malato? Chiese preoccupata la maestra, sa – disse a Harry – qualche bambino è a casa con la varicella, forse anche Jimmy?
Chiuse bruscamente la comunicazione e guidò come un pazzo fino a casa, rischiando due incidenti.
Parcheggiò di traverso nel vialetto e scese di corsa. Entrò in casa e… non notò nessuno. Entrò in cucina e la vide. Susan giaceva all'altro lato della stanza, dietro al tavolo; aveva la gola tagliata e aveva perso molto sangue. Sentì un rumore: tornò nel soggiorno e finalmente trovò il bambino; stava per raggiungerlo, quando in quel momento squillò il telefono di casa. Come un automa, Harry andò a rispondere. Sollevò il ricevitore e una voce disse: - Devi completare il lavoro a Gerico.
Jimmy, in preda allo shock, era rimasto acquattato dietro al divano del salotto per tutto il giorno. Vide il padre prendere un coltello dalla cucina e avvicinarsi a lui: - Papà, cosa fai? - urlò.
Rapporto Riservato – L'uso congiunto del farmaco X2K sciolto nell'acqua e la trasmissione d'impulsi subliminali via smartphone ha dimostrato effetto sinergico nei soggetti esaminati su corteccia prefrontale, ippocampo e amigdala, come si è evidenziato dagli esami PET e RMN. Si è pertanto verificato che il soggetto H.A. è perfettamente rispondente al programma di targhetizzazione dell'obiettivo e se ne raccomanda l'impiego in missioni di alta priorità.
Lucia De Falco
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 97
Iscritto il: 08/03/2020, 14:37

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Lucia De Falco »

Il testo è ben scritto e della giusta lunghezza. Non stanca, ma incuriosisce il lettore pian piano. Certo il finale è agghiacciante: un uomo equilibrato, che pensa di vivere una solita giornata, è oggetto di un test, che lo porta a commettere atroci delitti. Emerge l'indifferenza degli esaminatori.
Francesco Pino
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 102
Iscritto il: 09/05/2020, 17:55

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Francesco Pino »

Ben fatto Andr60. Il racconto incuriosisce e vien voglia di sapere come va a finire. Materiale per "complottisti": chissà se queste cose, in qualche modo, non non accadono veramente, direbbero. Che poi, se ci pensiamo bene, di casi di plagio mentale attravero internet se ne parla già da un pezzo… speriamo che un farmaco del genere resti solo fantasia.
Andr60
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 109
Iscritto il: 15/11/2019, 15:45

Author's data

Re: Commento

Messaggio da leggere da Andr60 »

Francesco Pino ha scritto: 06/10/2020, 18:45 Ben fatto Andr60. Il racconto incuriosisce e vien voglia di sapere come va a finire. Materiale per "complottisti": chissà se queste cose, in qualche modo, non non accadono veramente, direbbero. Che poi, se ci pensiamo bene, di casi di plagio mentale attravero internet se ne parla già da un pezzo… speriamo che un farmaco del genere resti solo fantasia.
Ho preso spunto dal vecchio progetto della CIA (https://it.wikipedia.org/wiki/Progetto_MKULTRA), pensando ad una sua possibile evoluzione, come nei film della serie di Jason Bourne.
Non so se questi farmaci esistono, di sicuro lo sapremo tra 50 anni.
Anna Gri
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 45
Iscritto il: 22/09/2020, 8:16

Author's data

Re: Test attitudinale

Messaggio da leggere da Anna Gri »

Il testo mi ha tenuta incollata fino all’ultima riga, la suspense è crescente per tutto lo svolgimento del racconto. Il finale arriva come un fendente, è molto forte, quasi sconvolgente. Pur non essendo un genere che sposa le mie preferenze, ammetto che l’ho letto tutto d’un fiato e che hai rapito totalmente la mia attenzione.
Andr60
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 109
Iscritto il: 15/11/2019, 15:45

Author's data

Re: Test attitudinale

Messaggio da leggere da Andr60 »

Ti ringrazio del commento particolarmente benevolo: lo farò presente a mia moglie, quando ignorerà (come sempre) le mie osservazioni sul numero di volte che spolvera la casa...
Andr60
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 109
Iscritto il: 15/11/2019, 15:45

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Andr60 »

Ti ringrazio delle lettura. In effetti, l'indifferenza degli esaminatori è indispensabile: che cosa accadrebbe, se lo scienziato solidarizzasse coi suoi topolini?
Anna Gri
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 45
Iscritto il: 22/09/2020, 8:16

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Anna Gri »

Il testo mi ha tenuta incollata fino all’ultima riga, la suspense è crescente per tutto lo svolgimento del racconto. Il finale arriva come un fendente, è molto forte, quasi sconvolgente. Pur non essendo un genere che sposa le mie preferenze, ammetto che l’ho letto tutto d’un fiato e che hai rapito totalmente la mia attenzione.
Avatar utente
Ida-59
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 131
Iscritto il: 14/01/2020, 15:30
Località: Vigevano
Contatta:

Author's data

Re: Test attitudinale

Messaggio da leggere da Ida-59 »

Per favore cancellate il messaggio: non aveva l'oggetto COMMENTO e l'ho rifatto in modo corretto.
Grazie e scusate.
Ultima modifica di Ida-59 il 08/10/2020, 20:23, modificato 1 volta in totale.
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 421
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Commento,

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Che racconto! Fa venire i brividi e mi domando, sarà solo fantasia? Leggevo di robot programmati per uccidere, già allo studio. Qui è ancora peggio, c'è la manipolazione cerebrale umana… attuata con la combinazione farmacologica e gli impulsi trasmessi via smartphone. Certo è che la tecnologia galoppa e c'è da aspettarsi anche il peggio, speriamo mai nei termini da te narrati. Certamente sei stato bravo, la storia narrata è scritta bene e l'argomento è avvincente, pur se terrificante.
Andr60
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 109
Iscritto il: 15/11/2019, 15:45

Author's data

Re: Test attitudinale

Messaggio da leggere da Andr60 »

Vi ringrazio della lettura e dei commenti; sì, il contesto è quello dell'attivazione dell'impulso omicida tramite uno stimolo (una parola d'ordine, in questo caso), su un cervello condizionato. Ci sono stati molti film su questo, e molti studi, per scopi militari e no.
Di sicuro, le tecniche di condizionamento psicologico vengono comunemente usate in svariati campi, innanzitutto la pubblicità. Ma sono i governi che le utilizzano di più, soprattutto per indurre la popolazione a fare qualcosa di controproducente per sé o per gli altri, ad esempio diffondendo un senso di paura, di panico. Il riferimento alla situazione attuale NON è casuale.
Marcello Rizza
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 149
Iscritto il: 23/06/2015, 23:54

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Marcello Rizza »

Si, un bel racconto che riesce a far salire gradualmente la tensione. E si, anche io, subito dopo aver letto il primo comando "devi andare a Gerico" ho pensato subito a Jason Bourne, avevo capito cosa sarebbe accaduto. Ma non toglie nulla alla piacevolezza di leggerlo fino in fondo. Si, bello.
Avatar utente
Fausto Scatoli
rank (info):
Terza pagina
Messaggi: 509
Iscritto il: 26/11/2015, 11:04
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Fausto Scatoli »

beh, devo dire che mi preso e portato fino in fondo senza pausa alcuna.
piuttosto ben scritto, forse qualche ripetizione di troppo ma niente altro, è esposto in maniera tale da trascinarti.
puoi pensare ai sintomi di una pazzia, ma poi il finale sconvolge.
certo, complottismo allo stato puro, ma ben presentato.
l'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente
Immagine

http://scrittoripersempre.forumfree.it/

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Mauro Conti
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 85
Iscritto il: 30/08/2020, 20:55

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Mauro Conti »

Una trama da 007 un po' romanzato. Mi stavo quasi per annoiare, meno male che è arrivato il finale bomba. Bell'idea senza dubbio. Conclusione bella "cruda" come piace a me. Al di la di tutte le teorie complottistiche speriamo che questi avvenimenti rimangano solo nei romanzi e nei racconti…
Avatar utente
Ida-59
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 131
Iscritto il: 14/01/2020, 15:30
Località: Vigevano
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Ida-59 »

Buon testo, ben scritto e ben contestualizzato. L'argomento è agghiacciante, in parte suggerito dalla telefonata iniziale che resta latente nella memoria del lettore e torna attiva alla scoperta che il bimbo non è all'asilo. Forse, però, è poco credibile che il bambino rimanga acquattato in casa tutto il giorno, senza piangere, bere e mangiare.
Mi ha ricordato i vecchi film di spionaggio, con le spie "dormienti" richiamate in attività dal KGB.
Selene Barblan
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 417
Iscritto il: 11/07/2016, 22:53

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Selene Barblan »

Inquietante, forse perché l’idea di perdere il controllo è una paura che fa molta presa, per lo meno per me è così. Ha un sapore molto “giallo” e la storia prende, anche grazie a dettagli come il pensiero del padre quando ragiona su chi dimentica i figli in auto, dà un tocco realistico e più profondità al racconto. Nel complesso mi è piaciuto!
ElianaF
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 75
Iscritto il: 21/12/2019, 19:35

Author's data

Commento: Test attitudinale

Messaggio da leggere da ElianaF »

Ciao, il racconto è veloce e si lascia leggere. Da amante dei gialli ti segnalo che avresti potuto anticipare la presenza di macchie di sangue sui vestiti del protagonista, o il soffermarsi sulle scarpe "sbagliate" nasce dal fatto che le scarpe nere, sporche di sangue sono state cambiate?
Andr60
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 109
Iscritto il: 15/11/2019, 15:45

Author's data

Re: Commento: Test attitudinale

Messaggio da leggere da Andr60 »

ElianaF ha scritto: 22/10/2020, 19:14 Ciao, il racconto è veloce e si lascia leggere. Da amante dei gialli ti segnalo che avresti potuto anticipare la presenza di macchie di sangue sui vestiti del protagonista, o il soffermarsi sulle scarpe "sbagliate" nasce dal fatto che le scarpe nere, sporche di sangue sono state cambiate?
Esatto! Il protagonista è un tipo abitudinario e non cambierebbe mai le scarpe abbinate al vestito, a meno che...
Grazie del commento.
Mariovaldo
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 48
Iscritto il: 16/12/2019, 7:27
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Mariovaldo »

E' un racconto molto buono, ha il pregio di una scrittura asciutta che mantiene la tensione sino al finale senza distrarre il lettore con inutili orpelli. A mio gusto personale avrei gradito un maggior approfondimento della figura del protagonista, così com'è adesso lascia troppo alla immaginazione ma, ripeto, è gusto personale di uno che, quando scrive, ci mette due righe per dire "buongiorno"
Complimenti sinceri
Avatar utente
Francesco Dell'Accio
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 58
Iscritto il: 15/05/2018, 0:11
Località: Recco

Author's data

Re: COMMENTO

Messaggio da leggere da Francesco Dell'Accio »

Ciao Andr60
mi è piaciuta la trama e lo stile asciutto e immediato, perfetto, a mio avviso, per la tensione che monta riga dopo riga. Bello come il "colpo di scena" sia rimasto nascosto fino alla fine. La misteriosa telefonata iniziale introduceva una certo clima di inquietudine, ma tutto rimane sospeso sino alla fine.
Francesco
Andr60
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 109
Iscritto il: 15/11/2019, 15:45

Author's data

Re: COMMENTO

Messaggio da leggere da Andr60 »

Francesco Dell'Accio ha scritto: 30/10/2020, 1:03 Ciao Andr60
mi è piaciuta la trama e lo stile asciutto e immediato, perfetto, a mio avviso, per la tensione che monta riga dopo riga. Bello come il "colpo di scena" sia rimasto nascosto fino alla fine. La misteriosa telefonata iniziale introduceva una certo clima di inquietudine, ma tutto rimane sospeso sino alla fine.
Francesco

Ringrazio te e Mariovaldo della lettura e dei giudizi. Mi aveva colpito molto il film "The Manchurian candidate" e poi la serie di Jason Bourne, così ho pensato di ricavarci un raccontino adatto all'estate (stagione nella quale i brividi di freddo sono i benvenuti).
Certo che, in questo periodo, i brividi sono di altro tipo.
RobediKarta
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 18
Iscritto il: 02/11/2020, 2:14

Author's data

Re: Test attitudinale

Messaggio da leggere da RobediKarta »

in realtà vorrei dargli 3 punti e mezzo. E' ben costruito nella sua brevità. Complimento: potrebbe essere un buon soggetto per Black Mirror, anche se non è originalissimo. La cosa che non capisco è: perché non ambientarlo in Italia ? Oppure togliere qualsiasi riferimento, alla Saramago ? Renderlo più "vicino" a noi oppure ubiquo lo farebbe diventare ancora più inquietante. Non è un dettaglio da poco secondo me.
Andr60
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 109
Iscritto il: 15/11/2019, 15:45

Author's data

Re: Test attitudinale

Messaggio da leggere da Andr60 »

RobediKarta ha scritto: 02/11/2020, 21:35 in realtà vorrei dargli 3 punti e mezzo. E' ben costruito nella sua brevità. Complimento: potrebbe essere un buon soggetto per Black Mirror, anche se non è originalissimo. La cosa che non capisco è: perché non ambientarlo in Italia ? Oppure togliere qualsiasi riferimento, alla Saramago ? Renderlo più "vicino" a noi oppure ubiquo lo farebbe diventare ancora più inquietante. Non è un dettaglio da poco secondo me.

L'ho ambientato in USA poiché è lì che tradizionalmente fanno esperimenti del genere, dalla Guerra Fredda in poi ( e hanno fatto anche vari film).
Ambientarlo in Italia? I nostri Servizi si sono specializzati in attentati false flag, deviati sempre in una sola direzione.
Però ho pensato alla frase di innesco in grado di scatenare la furia omicida: potrebbe essere "pizza all'ananas".
Grazie della lettura e del commento
Stefyp
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 189
Iscritto il: 26/07/2019, 18:48

Author's data

commento

Messaggio da leggere da Stefyp »

A parte qualche ripetizione, ad esempio due "indefinibile" in due righe, il testo è scorrevole. Non ho notato il crescendo di tensione che ci si aspetterebbe in racconti di questo tipo. Fino alla scoperta dello zainetto è stato tutto abbastanza piatto, il particolare delle scarpe e' scivolato via senza suggerirmi niente. Poi, molto velocemente è arrivata la scena finale che, questo devo ammetterlo, non mi aspettavo e mi ha agghiacciato. Forse qualche riga in più per uno sviluppo migliore della prima parte, sarebbe stato meglio
Liliana Tuozzo
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 82
Iscritto il: 18/03/2010, 17:09

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Liliana Tuozzo »

Inizialmente il racconto scorre in maniera pacata, poi l'autore insinua il dubbio del bimbo lasciato in auto e si segue la storia con curiosità, qualche messaggio strano al cellulare nulla chiarisce. Solo alla fine si scopre la terribile verità l'uomo si trasforma da padre affettuoso che lavora in assassino perchè oggetto inconsapevole di sperimentazione. Il racconto si legge bene, solo ci si ritrova spiazzati a leggere un racconto di fantascienza che sembrava essere tutt'altro.
Avatar utente
MattyManf
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 78
Iscritto il: 07/11/2020, 15:35
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da MattyManf »

Un buon racconto che si legge tutto d'un fiato. Lo sitle è asciutto e diretto.
Il colpo di scena ariva bene e mi piace molto l'ide di renderlo attraverso un referto finale.
Forse, avrebbe reso meglio se ci fosse stato un preambolo a presentarlo (così com'è, attaccato al testo, cè un salto logico che il lettore deve compiere e che può infastidire).
Per il resto, il tema è già stato trattato ("lo Scorpione di Giada" di Woody Allen, o il ben più recente "Kingsman"). Ma devo dire che qui viene ben utilizzato ed anche con una sua originalità. Ben fatto!
:smt100 :smt100 :smt100
Date un'occhiara "Il Carillon di Absindaele" ,
il mio racconto gotico nella Gara d'Autnno!
Fatemi sapere cosa ne pensate!

Illustrazioni: https://www.instagram.com/chinevesperiane/
Wattpad: https://www.wattpad.com/user/NovelleVesperiane
Rispondi

Torna a “Gara d'autunno, 2020”



Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


FEMILIA - abbiamo sufficienti riserve di sperma

FEMILIA - abbiamo sufficienti riserve di sperma

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
In seguito a un'escalation di "femminicidi", in tutto il mondo nasce il movimento "SupraFem", ovvero: "ribellione delle femmine che ne hanno abbastanza delle violenze dei maschi". La scintilla che ha dato il via al movimento è scattata quando una giornalista ben informata, tale Tina Lagos, ha affermato senza mezzi termini che "nei laboratori criogenici di tutto il mondo ci sono sufficienti riserve di sperma da poter fare benissimo a meno dei maschi. Per sempre!". Le suprafem riescono ad avere un certo peso nella normale vita quotidiana; loro esponenti si sono infatti insediate in numerosi Palazzi, sia politici che economici, e sono arrivate al punto di avere sufficiente forza da poter pretendere Giustizia.

Copertina di Riccardo Simone
di Mary J. Stallone e Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (2,48 MB scaricato 162 volte).
info e commenti compralo su   amazon

La spina infinita

La spina infinita

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
"La spina infinita" è stato scritto quasi vent'anni fa, quando svolgevo il mio servizio militare obbligatorio, la cosiddetta "naja". In origine era una raccolta di lettere, poi pian piano ho integrato il tutto cercando di dare un senso all'intera opera. Quasi tutto il racconto analizza il servizio di leva, e si chiude con una riflessione, aggiunta recentemente, che riconsidera il tema trattato da un punto di vista più realistico e maturo.
Di Mario Stallone
a cura di Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (467,93 KB scaricato 192 volte).
info e commenti compralo su   amazon

BReVI AUTORI - volume 1

BReVI AUTORI - volume 1

collana antologica multigenere di racconti brevi

BReVI AUTORI è una collana di libri multigenere, ad ampio spettro letterario. I quasi cento brevi racconti pubblicati in ogni volume sono suddivisi usando il seguente schema ternario:

Fantascienza + Fantasy + Horror
Noir + Drammatico + Psicologico
Rosa + Erotico + Narrativa generale

La brevità va a pari passo con la modernità, basti pensare all'estrema sintesi dei messaggini telefonici o a quelli usati in internet da talune piattaforme sociali per l'interazione tra utenti. La pubblicità stessa ha fatto della brevità la sua arma più vincente, tentando (e spesso riuscendo) in pochi attimi di convincerci, di emozionarci e di farci sognare.
Ma gli estremismi non ci piacciono. Il nostro concetto di brevità è un po' più elastico di un SMS o di un aforisma: è un racconto scritto con cura in appena 2500 battute (sì, spazi inclusi).
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Fausto Scatoli. Giorgio Leone, Annamaria Vernuccio, Luca Franceschini, Alphaorg, Daniel Carrubba, Francesco Gallina, Serena Barsottelli, Alberto Tivoli, Giuseppe C. Budetta, Luca Volpi, Teresa Regna, Brenda Bonomelli, Liliana Tuozzo, Daniela Rossi, Tania Mignani, Enrico Teodorani, Francesca Paolucci, Umberto Pasqui, Ida Dainese, Marco Bertoli, Eliseo Palumbo, Francesco Zanni Bertelli, Isabella Galeotti, Sandra Ludovici, Thomas M. Pitt, Stefania Fiorin, Cristina Giuntini, Giuseppe Gallato, Marco Vecchi, Maria Lipartiti, Roberta Eman, Lucia Amorosi, Salvatore Di Sante, Valentina Iuvara, Renzo Maltoni, Andrea Casella.
Vedi ANTEPRIMA (1,41 MB scaricato 134 volte).
info e commenti compralo su   amazon




Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 33 - Dica 33!

La Gara 33 - Dica 33!

(settembre/ottobre 2012, 55 pagine, 711,52 KB)

Autori partecipanti: Lodovico, , Ser Stefano, Monica Porta may bee, Nathan, Skyla74, Licetti, Roberta Michelini, Cordelia, Tuarag, Mastronxo, Paride Bastuello, Isabella Galeotti, Angela Di Salvo, Lorella15, Recenso,
A cura di Ser Stefano.
Scarica questo testo in formato PDF (711,52 KB) - scaricato 157 volte.
oppure in formato EPUB (856,50 KB) (vedi anteprima) - scaricato 229 volte..
Lascia un commento.

La Gara 60 - Metropolis

La Gara 60 - Metropolis

(agosto/ottobre 2016, 24 pagine, 745,43 KB)

Autori partecipanti: Giorgio Leone, Alberto Tivoli, Massimo Tivoli, Mirtalastrega, Gabriele Ludovici, Ilaria Rucco, Eliseo Palumbo,
a cura di Lodovico.
Scarica questo testo in formato PDF (745,43 KB) - scaricato 58 volte.
oppure in formato EPUB (490,62 KB) (vedi anteprima) - scaricato 89 volte..
Lascia un commento.

La Gara 65 - Viaggi, amici, bagagli

La Gara 65 - Viaggi, amici, bagagli

(luglio/agosto 2017, 30 pagine, 676,30 KB)

Autori partecipanti: Ser Stefano, Massimo Tivoli, Daniele Missiroli, Angela Catalini, Nunzio Campanelli, Enrico Gallerati, Angelo Manarola,
a cura di Ida Dainese.
Scarica questo testo in formato PDF (676,30 KB) - scaricato 56 volte.
oppure in formato EPUB (757,58 KB) (vedi anteprima) - scaricato 54 volte..
Lascia un commento.