Il Trasferimento

Spazio dedicato alla Gara stagionale d'autunno 2020.

votazione

1 - non mi piace affatto
1
11%
2 - mi piace pochino
0
Nessun voto
3 - si lascia leggere
7
78%
4 - è bello
1
11%
5 - mi piace tantissimo
0
Nessun voto
 
Voti totali: 9

Ibbor OB
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 22
Iscritto il: 13/06/2020, 18:46

Author's data

Il Trasferimento

Messaggio da leggere da Ibbor OB »


1.
L’Agente Y e l’Agente K, incaricati della missione sul pianeta Terra, presero coscienza in due ospiti umani il 18 ottobre 2019 alle ore 23:35. I ricordi e le conoscenze degli uomini in cui furono trasferiti rimasero intatti ma la coscienza fu sostituita.
La prima sensazione fu di disagio. Succedeva sempre così. Nel giro di pochi istanti, il trasferimento era completo e la sensazione svaniva. Si ritrovarono seduti, uno di fronte all’altro in un pub buio e chiassoso. Entrambi stavano sorseggiando una birra. Uno sguardo fu sufficiente per intendersi. Tutto era andato bene. Avevano preso il totale controllo degli ospiti e ora sapevano di chiamarsi Andrea e Marco.
2.
I primi trasferimenti effettuati dai Vulturiani non erano stati semplici e talvolta si erano rivelati assai pericolosi. Del resto, prendere possesso di un corpo in un mondo così lontano non è cosa da poco. D’altronde la loro smania di sapere era sempre stata inestinguibile e ora, dopo la scoperta del “Trasferimento”, poteva finalmente essere soddisfatta.
Grazie a questa tecnica la loro coscienza poteva essere trasferita in una creatura con uno sviluppo evolutivo comparabile in un pianeta lontano anche decine di migliaia di anni luce.
I viaggi di questo tipo ormai andavano avanti da circa un secolo e i Vulturiani si stavano impadronendo dei segreti, delle tecnologie e delle conoscenze più profonde di tutte le entità senzienti dell’Universo.
Questo li riempiva di orgoglio e li rendeva sempre più potenti.
3.
Giovanna era davvero innamorata, questa volta era quello giusto, se lo sentiva. Si diede un’ultima aggiustata al rossetto mentre si guardava allo specchio. Era davvero bella e lo sapeva. Un concentrato di sensualità e maliziosa innocenza. Dopo un’ultima compiaciuta occhiata allo specchio, tornò nel locale e si sedette vicino ad Andrea che le sorrise come faceva sempre. A dire il vero Giovanna notò in lui qualcosa di strano. Forse aveva bevuto troppo, pensò.
Fu una notte agitata. Lei non riusciva a prendere sonno mentre Andrea rimase sveglio a lavorare al computer fino all’alba e ogni tanto andava a controllare come stava.
4.
Per tutta la settimana Andrea e Marco lavorarono incessantemente per accumulare più informazioni possibili da portare ai loro superiori una volta tornati su Vultur. Erano tra i migliori agenti della loro sezione e ormai avevano visitato innumerevoli pianeti portando a termine con successo quasi tutte le missioni. Si erano spesso distinti per la loro dedizione alla causa e per l’importanza delle loro scoperte.
Quella prima sera si erano dati appuntamento allo stesso pub per il venerdì successivo e ora erano lì. Stavano discutendo sul da farsi mentre gustavano un panino caldo super farcito accompagnato da una enorme birra luccicante:
- Agente K, – disse Marco – la vita dei terrestri non mi sembra un granché. Il livello scientifico e tecnologico sono piuttosto arretrati. Mentre dal punto di vista sociale non vedo niente di interessante, anzi talvolta la loro ottusità mi sorprende. Insomma, una noia mortale.
- Sì, sono d’accordo, – rispose l’agente K – non vedo niente di buono in questo pianeta. Nella vita degli esseri umani non riesco proprio a trovare niente che ci possa essere utile.
- Potremmo anticipare il rientro, che ne pensi? – chiese Y.
- Non ne sono del tutto convinto… d’altronde dalle nostre ricerche sembrava che su questo pianeta ci fosse davvero qualcosa di speciale. Ti devo confessare che dopo una settimana di questa vita sono un po’ deluso e ho una gran voglia di tornare a casa. Nonostante tutto però, ho la sensazione che qualcosa ci stia sfuggendo, Y.
L’agente Y si stava spazientendo – Agente K, io passo la giornata a portare i bambini a scuola, a fare un lavoro al limite della stupidità e di sera litigo sempre con mia moglie. Lo sai come funziona! Siamo Vulturiani ma nel momento in cui ci incarniamo siamo anche terrestri a tutti gli effetti. Io sono l’agente Y ma sono anche Marco Sigoldi di anni 48 residente a Milano. E sinceramente non ho molta voglia di continuare a esserlo ancora a lungo.
- Sì, ti capisco Y. Ok, la decisione è presa! Domani a quest’ora ci ritroveremo qui e torneremo indietro. Porteremo ai nostri superiori quello che abbiamo appreso in questa settimana, sperando che sia all’altezza delle aspettative. L’incombenza di studiare la civiltà umana passerà a qualcun altro che farà il salto dopo di noi.
5.
Il giorno dopo, all’ora prefissata, Andrea e Marco o forse sarebbe più giusto dire l’agente K e l’agente Y, raggiunsero il punto prefissato per il Trasferimento.
- Non vedo l’ora di lasciare questo pianeta e le vuote vite di questi umani! – disse Y, con un sorriso impaziente e una leggera smorfia di disgusto.
- Eppure Y, mi chiedo se non ci sia sfuggito qualcosa?- rispose K sentendo una strana inquietudine che non riusciva a spiegarsi.
I tubi di trasferimento si materializzarono attorno ai corpi dei due agenti interspaziali. Ci sarebbero voluti solo pochi istanti per completare il salto. Fu in quel momento che l’agente K capì il motivo della sua inquietudine. Una fitta al petto gli fermò per un istante il respiro. Non voleva perderla! La voleva assolutamente rivedere! Non sopportava l’idea di non poter più stare con Giovanna. Lei dava un senso a quella vita inutile. Era così. Era lei il senso di tutto. I tubi iniziarono a restringersi, ancora qualche secondo e i due agenti spaziali sarebbero tornati al loro avanzatissimo pianeta.
Andrea ovvero l’agente K, saltò fuori proprio all’ultimo istante. Un rumore sordo accompagnò il trasferimento e i tubi scomparvero. L’agente Y si incarnò nuovamente nella sua corazza bionica e fece un urlo di gioia. - Wow, ragazzi che brutta esperienza! Meno male che sono di nuovo qui! – alzò le braccia in segno di vittoria e si guardò intorno - Ehi ma dov’è K? – chiese stupito.
Intanto K accendeva il motore della sua scassatissima Fiat con un sorriso pieno di eccitazione e il cuore colmo di gioia e di attesa. Stava andando da Giovanna e non vedeva l’ora di riabbracciarla e baciarla. Non si era mai sentito così vivo in nessun momento della sua vita prima d’ora. La vita sulla terra era bellissima pensò. Ora gli era tutto chiaro!
Ultima modifica di Ibbor OB il 03/12/2020, 19:41, modificato 5 volte in totale.
Avatar utente
MattyManf
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 78
Iscritto il: 07/11/2020, 15:35
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da MattyManf »

Un racconto che mi ha fatto sorridere e che vuole far riflettere su quanto siamo pronti a lamentarci dei quello che abbiamo. Devo dire che non condivido fino in fondo la morale ma ho apprezzato alcune idee.
La trama è lineare ed il colpo di scenza finale è reso con il giusto ritmo (anche se un po' me lo aspettavo, più che altro perchè il tema viene trattato spesso).
La suddivisione in paragrafi numerati funziona bene ed incoraggia la lettura, oltre a dare cadenza al racconto.
L'idea di un taferimento mentale non è nuovissima, ma il fatto che la coscienza sia inalterata mi sembra orginale e mi è piaciuto! (ma confesso di non aver letto moltissima fantascienza)

Il linguaggio è semolice e sintetico, molto adatto ad un racconto umoristico (ed un po' agrodolce come questo). Sono sicuro che gli amanti del genere lo apprezzeranno.

Mi avrebbe forse fatto piacere sapere di più sui Vulturiani, sul perchè non conoscano i sentimenti o su cosa gli renda possibile il trasferimento. Ma, non è una mancanza: sono soltanto curioso.

Ne complesso, una lettura piacevole dalle ottime premesse, ma che nel finale mi ha un po' perso.
:smt100 :smt100 :smt100
Date un'occhiara "Il Carillon di Absindaele" ,
il mio racconto gotico nella Gara d'Autnno!
Fatemi sapere cosa ne pensate!

Illustrazioni: https://www.instagram.com/chinevesperiane/
Wattpad: https://www.wattpad.com/user/NovelleVesperiane
Avatar utente
MattyManf
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 78
Iscritto il: 07/11/2020, 15:35
Contatta:

Author's data

Re: Il Trasferimento

Messaggio da leggere da MattyManf »

PS: non hai messo il sondaggio, per cui non posso votarti!
:smt100 :smt100 :smt100
Date un'occhiara "Il Carillon di Absindaele" ,
il mio racconto gotico nella Gara d'Autnno!
Fatemi sapere cosa ne pensate!

Illustrazioni: https://www.instagram.com/chinevesperiane/
Wattpad: https://www.wattpad.com/user/NovelleVesperiane
Ibbor OB
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 22
Iscritto il: 13/06/2020, 18:46

Author's data

Re: Il Trasferimento

Messaggio da leggere da Ibbor OB »

Ti ringrazio del commento. In effetti avevo pensato di soffermarmi a spiegare le modalità con cui avviene il "Trasferimento", ma non volevo dilungarmi troppo ed ho preferito lasciare la cosa in sospeso.
PS: ho aggiunto il sondaggio
Avatar utente
Fausto Scatoli
rank (info):
Terza pagina
Messaggi: 509
Iscritto il: 26/11/2015, 11:04
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Fausto Scatoli »

c'è qualche errore, purtroppo, e anche il fatto che il trattino a fine dialogo non serve.
la storiella è simpatica, leggera e divertente, ma mi risulta troppo piatta, senza emozioni.
in sostanza, al termine mi rimane poco, troppo poco.
l'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente
Immagine

http://scrittoripersempre.forumfree.it/

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Lucia De Falco
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 94
Iscritto il: 08/03/2020, 14:37

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Lucia De Falco »

Questo testo di fantascienza mi ha fatto pensare a Star Trek. Anche a me sembra che l'idea di venire sulla Terra da altri pianeta entrando nel corpo di un umano non sia proprio nuova. Comunque, il testo è scorrevole e simpatico. Forse andava un po' approfondito. Il racconto mette in luce pro e contro del rapporto d'amore: litigi, battibecchi, il solito tran tran, ma anche quel quasi che forse dà senso alla vita.
Ibbor OB
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 22
Iscritto il: 13/06/2020, 18:46

Author's data

Re: Il Trasferimento

Messaggio da leggere da Ibbor OB »

Fausto mi dispiace che tu abbia trovato la storia un po' piatta, nonostante il tema sia l'importanza dei sentimenti. Ti ringrazio comunque del commento e della segnalazione dei trattini in più.
Selene Barblan
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 417
Iscritto il: 11/07/2016, 22:53

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Selene Barblan »

Ciao!
Trovo il racconto scorrevole e, nella parte centrale, ironico o forse dovrei dire satirico. La parte finale mi piace meno, smorza secondo me l’effetto un po’ critico nei confronti del genere umano che sembra caratterizzare il racconto. Nel complesso si legge volentieri.
Francesco Pino
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 102
Iscritto il: 09/05/2020, 17:55

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Francesco Pino »

Il racconto si fa apprezzare per la sua scorrevolezza e la parte iniziale incuriosisce, vien voglia di vedere come si evolve la storia. E' sull'evoluzione della storia che ho qualcosina da ridire: secondo me andava un po' più approfondito quello che gli agenti hanno scoperto sugli umani. Sono noiosi, d'accordo, ma mi sembra un po' troppo generico. Il finale è poi troppo veloce, due parole in più sulla nascita del sentimento nei confronti di Giovanna ci stavano.
Storia non male nel complesso.
Andr60
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 108
Iscritto il: 15/11/2019, 15:45

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Andr60 »

E' una storiella simpatica, che mi ricorda M.I.B.(Men In Black), però visto dalla parte degli alieni. Forse qualcuno avrebbe dovuto dire al Vulturiano che l'amore non dura per sempre.
Si lascia leggere volentieri e, come unico appunto già evidenziato, il mancato approfondimento non solo del sentimento verso Giovanna ma anche verso altri aspetti dell'esistenza umana.
Potresti fare dei resoconti di altri viaggi...
M.perrella
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 15
Iscritto il: 28/03/2020, 19:22

Author's data

Re: Il Trasferimento

Messaggio da leggere da M.perrella »

Ci sono alcuni punti da sistemare e passaggi da approfondire, ma nell'insieme la storia funziona.
Per esempio ti potresti soffermare di più sui ricordi e conoscenze degli uomini in cui c'è stato il trasferimento e sulla coscienza che viene sostituita, un passaggio interessante.
Avatar utente
Ida-59
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 131
Iscritto il: 14/01/2020, 15:30
Località: Vigevano
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Ida-59 »

Direi che ci sono molti errori.
Difronte si scrive staccato
"Del resto, prendere possesso di un corpo in un mondo così lontano, non è cosa da poco" - la seconda virgola è tra soggetto e verbo.
Abuso della radice del termine trasferire e suoi composti nella parte iniziale.
Non mi sembra necessario ripetere in continuazione Agente Y Agente K nei dialoghi tra loro: sembrano degli automi!
Anche la ripetitività delle battute toglie tensione: da un lato troppo sicurezza e dall'altra dubbi informi, che secondo me sarebbero stati resi meglio nei pensieri del personaggio che non dalle sue parole.
No, non mi è piaciuto, nemmeno il finale, che ha poco senso se prima non è spiegato che su Vultur l'attrazione/amore tra i sessi è cosa sconosciuta. Oppure io non ho compreso il senso della storia.
Roberto Virdo'
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 111
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Davvero piacevole questo piccolo racconto, lo trovo anche ironico al punto giusto. Lo sapete, non sono il "recensore" modello, i miei percorsi sono emotivi e onestamente la leggerezza (in senso di tocco lieve) con cui l'autore si è accostato ai sentimenti mi è piaciuta. Non so se esista davvero una Giovanna, ma se cosi è potrà sentirsi felice di questa sincera, originale dichiarazione d'amore. Non dubito che nella prossima gara il mio 4 diverrà un 5 perché vedo fantasia e passione e sono due ingredienti atomici.
Ibbor OB
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 22
Iscritto il: 13/06/2020, 18:46

Author's data

Re: Il Trasferimento

Messaggio da leggere da Ibbor OB »

Ida-59. Faccio tesoro dei tuoi suggerimenti e delle segnalazioni che ritengo siano sempre molto preziosi e utili per migliorare.
Per quanto riguarda l’ultima parte del tuo commento, ho preferito non rispondere alla domanda se i Vulturiani conoscano l’amore fra uomo e donna oppure no perché non volevo appesantire il racconto e credo che non ne avrebbe cambiato il senso.

Roberto Virdò. Mi fa molto piacere che il racconto ti sia piaciuto, lo apprezzo davvero. Spero che ci sia una Giovanna nella vita di tutti anche se alle volte potrebbe anche non essere una persona ma semplicemente un'idea, una passione o la fede in qualcosa.
Rispondi

Torna a “Gara d'autunno, 2020”



Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


A Quattro mani

A Quattro mani

antologia di opere scritte a più mani

Una collaborazione, di qualunque natura essa sia, diventa uno stimolo, la fusione di peculiarità ben definite, la concretizzazione di un'intesa, la meraviglia di scoprire quel qualcosa che individualmente non si sarebbe mai potuta fare. È una prova, una necessità di miglioramento, il superamento dei propri limiti stilistici o di quei blocchi creativi che sovente ci pongono di fronte a un disarmante "foglio bianco". Gli autori di questa antologia ci hanno voluto provare.
A cura di Massimo Baglione.
Copertina di Antonio Abbruzzese.

Contiene opere di: Chiara Masiero, Mauro Cancian, Stefania Fiorin, Anna Rita Foschini, Ida Dainese, Alberto Tivoli, Marina Paolucci, Maria Rosaria Spirito, Marina Den Lille Havfrue, Cristina Giuntini, David Bergamaschi, Giuseppe Gallato, Maria Elena Lorefice.
Vedi ANTEPRIMA (802,46 KB scaricato 104 volte).
info e commenti compralo su   amazon

BReVI AUTORI - volume 3

BReVI AUTORI - volume 3

collana antologica multigenere di racconti brevi

BReVI AUTORI è una collana di libri multigenere, ad ampio spettro letterario. I quasi cento brevi racconti pubblicati in ogni volume sono suddivisi usando il seguente schema ternario:

Fantascienza + Fantasy + Horror
Noir + Drammatico + Psicologico
Rosa + Erotico + Narrativa generale

La brevità va a pari passo con la modernità, basti pensare all'estrema sintesi dei messaggini telefonici o a quelli usati in internet da talune piattaforme sociali per l'interazione tra utenti. La pubblicità stessa ha fatto della brevità la sua arma più vincente, tentando (e spesso riuscendo) in pochi attimi di convincerci, di emozionarci e di farci sognare.
Ma gli estremismi non ci piacciono. Il nostro concetto di brevità è un po' più elastico di un SMS o di un aforisma: è un racconto scritto con cura in appena 2500 battute (sì, spazi inclusi).
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Giorgio Leone, SmilingRedSkeleton, Francesco Gallina, Laura Traverso, Umberto Pasqui, Patrizia Benetti, Luca Valmont, Alessandra Leonardi, Mirta D, Pasquale Aversano, Gabriella Pison, Alessio Del Debbio, Alberto Tivoli, Angela Catalini, Marco Vecchi, Roberta Eman, Michele Botton, Francesca Paolucci, Enrico Teodorani, Marco Bertoli, Fausto Scatoli, Massimo Tivoli, Laura Usai, Valentina Sfriso, Athos Ceppi, Francesca Santucci, Angela Di Salvo, Antonio Mattera, Daniela Zampolli, Annamaria Vernuccio, Giuseppe Patti, Dario Sbroggiò, Angelo Bindi, Giovanni Teresi, Marika Addolorata Carolla, Sonia Barsanti, Francesco Foddis, Debora Aprile, Alessandro Faustini, Martina Del Negro, Anita Veln, Alessandro Beriachetto, Vittorio Del Ponte.
Vedi ANTEPRIMA (215,03 KB scaricato 99 volte).
info e commenti compralo su   amazon

BReVI AUTORI - volume 1

BReVI AUTORI - volume 1

collana antologica multigenere di racconti brevi

BReVI AUTORI è una collana di libri multigenere, ad ampio spettro letterario. I quasi cento brevi racconti pubblicati in ogni volume sono suddivisi usando il seguente schema ternario:

Fantascienza + Fantasy + Horror
Noir + Drammatico + Psicologico
Rosa + Erotico + Narrativa generale

La brevità va a pari passo con la modernità, basti pensare all'estrema sintesi dei messaggini telefonici o a quelli usati in internet da talune piattaforme sociali per l'interazione tra utenti. La pubblicità stessa ha fatto della brevità la sua arma più vincente, tentando (e spesso riuscendo) in pochi attimi di convincerci, di emozionarci e di farci sognare.
Ma gli estremismi non ci piacciono. Il nostro concetto di brevità è un po' più elastico di un SMS o di un aforisma: è un racconto scritto con cura in appena 2500 battute (sì, spazi inclusi).
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Fausto Scatoli. Giorgio Leone, Annamaria Vernuccio, Luca Franceschini, Alphaorg, Daniel Carrubba, Francesco Gallina, Serena Barsottelli, Alberto Tivoli, Giuseppe C. Budetta, Luca Volpi, Teresa Regna, Brenda Bonomelli, Liliana Tuozzo, Daniela Rossi, Tania Mignani, Enrico Teodorani, Francesca Paolucci, Umberto Pasqui, Ida Dainese, Marco Bertoli, Eliseo Palumbo, Francesco Zanni Bertelli, Isabella Galeotti, Sandra Ludovici, Thomas M. Pitt, Stefania Fiorin, Cristina Giuntini, Giuseppe Gallato, Marco Vecchi, Maria Lipartiti, Roberta Eman, Lucia Amorosi, Salvatore Di Sante, Valentina Iuvara, Renzo Maltoni, Andrea Casella.
Vedi ANTEPRIMA (1,41 MB scaricato 134 volte).
info e commenti compralo su   amazon




Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 65 - Viaggi, amici, bagagli

La Gara 65 - Viaggi, amici, bagagli

(luglio/agosto 2017, 30 pagine, 676,30 KB)

Autori partecipanti: Ser Stefano, Massimo Tivoli, Daniele Missiroli, Angela Catalini, Nunzio Campanelli, Enrico Gallerati, Angelo Manarola,
a cura di Ida Dainese.
Scarica questo testo in formato PDF (676,30 KB) - scaricato 56 volte.
oppure in formato EPUB (757,58 KB) (vedi anteprima) - scaricato 54 volte..
Lascia un commento.

La Gara 61 - Ai confini della Realtà

La Gara 61 - Ai confini della Realtà

(novembre/dicembre 2016, 15 pagine, 777,31 KB)

Autori partecipanti: Massimo Tivoli, Ida Dainese, Gabriele Ludovici, Angela Catalini,
a cura di Massimo Tivoli.
Scarica questo testo in formato PDF (777,31 KB) - scaricato 98 volte.
oppure in formato EPUB (579,86 KB) (vedi anteprima) - scaricato 109 volte..
Lascia un commento.

La Gara 67 - Cavalieri di ieri, di oggi e di domani

La Gara 67 - Cavalieri di ieri, di oggi e di domani

(novembre 2017, 30 pagine, 736,36 KB)

Autori partecipanti: Nunzio Campanelli, Alberto Tivoli, Daniele Missiroli, Lodovico, Massimo Tivoli, Conrad, Carlocelenza, Patrizia Chini,
a cura di Ida Dainese.
Scarica questo testo in formato PDF (736,36 KB) - scaricato 65 volte.
oppure in formato EPUB (907,03 KB) (vedi anteprima) - scaricato 67 volte..
Lascia un commento.