Destinazione inferno

Spazio dedicato alla Gara stagionale d'inverno 2020/2021.

Sondaggio

1 - non mi piace affatto
0
Nessun voto
2 - mi piace pochino
1
7%
3 - si lascia leggere
5
33%
4 - è bello
7
47%
5 - mi piace tantissimo
2
13%
 
Voti totali: 15

Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Destinazione inferno

Messaggio da leggere da Laura Traverso »


Calde lacrime sgorgavano da quegli occhi scuri e profondi. Occhi che non avevano nulla di diverso da quelli umani: esprimevano disperazione e estrema sofferenza.
 Il povero essere senziente, strappato a forza e con l'inganno di una trappola dal proprio ambiente verde nel quale viveva con la sua famiglia, era adesso tra le grinfie della più infame brutalità umana. Il viaggio nella pancia di quel mostro metallico e rumoroso, che lo aveva trasportato da un continente all'altro, era stato un incubo: lo avevano sistemato in una gabbia stretta, aveva sofferto la fame e la sete; il caldo era soffocante.
 Adesso era arrivato a destinazione. Si chiedeva cosa altro potesse capitargli ancora.
 Rinchiuso in una stanza fredda e semibuia pensava disperatamente alla sua mamma, sognava i suoi teneri e amorevoli abbracci. Ricordava anche i giochi nella foresta; era bravo, si lanciava come un acrobata da un albero a l'altro, si divertiva tanto, era felice di scoprire quel mondo che lo circondava, il suo mondo.
 Poi tutto era improvvisamente cambiato, adesso era arrivato all'inferno, nel girone infernale più terrificante che si possa immaginare.
 Non sapeva che il peggio doveva ancora arrivare. Non dovette attendere a lungo, venne presto il suo turno.
 Un boia, un finto immacolato in camice bianco, lo prese e lo trasportò nella stanza accanto da cui provenivano quelle urla strazianti.
 Fu rapido, le sue mani erano esperte. Quelle stesse immonde mani lo legarono ad un tavolo luccicante e gelido: la vivisezione ebbe inizio.
Marcello Rizza
rank (info):
Necrologista
Messaggi: 222
Iscritto il: 23/06/2015, 23:54

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Marcello Rizza »

Caspita, Laura, che racconto intenso! A volte mi chiedo come con poche parole si possa scrivere qualcosa di efficace. Qui ci sei riuscita. La scrittura è efficace e poche volte ho rallentato e riletto, per tue scelte stilistiche o refusi, e il finale è un triste epilogo ma dal forte e riuscito impatto. Mi è piaciuto molto, per quanto un argomento come questo non sia emotivamente "piacevole". A rileggerti.
Andr60
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 137
Iscritto il: 15/11/2019, 15:45

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Andr60 »

Concordo col commento precedente, racconto breve ma intenso; ho dato un punto in meno del massimo perché forse, secondo me, l'Autrice avrebbe fatto meglio a rimarcare la necessità (vera o presunta tale?) della sperimentazione animale, in particolare usando le scimmie, nello studio dei virus e dei loro vaccini.
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Re: Destinazione inferno

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Caro Andr60, ho preferito non entrare nel merito con un commento più diretto circa la vivisezione, il mio pensiero, però, credo che traspaia chiaramente dal contenuto del racconto. Voci autorevoli hanno dichiarato che "nessuna ragione è valida per permettere simili crimini". Ciao, grazie molte per il bel commento e la buonissima valutazione espressa. Ti Auguro di cuore un Buon Natale
Ultima modifica di Laura Traverso il 24/12/2020, 12:35, modificato 1 volta in totale.
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Re: Destinazione inferno

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Ciao Marcello, ti ringrazio tantissimo per il parere positivo al mio racconto. Certo l'argomento è forte, ma desideravo, proprio perché è Natale, spendere un pensiero anche per loro, per le tante anime torturate di cui non si parla abbastanza e di cui non tutti sono a conoscenza. Ci sono persone che credono che la vivisezione non sia più praticata. Non è così, purtroppo. Un caro saluto e Auguri sinceri di Buon Natale
Avatar utente
Fausto Scatoli
rank (info):
Terza pagina
Messaggi: 551
Iscritto il: 26/11/2015, 11:04
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Fausto Scatoli »

breve, ma chiaro e tondo.
opinione peraltro che condivido appieno, quindi non posso non gradire.
forse c'è qualcosina da rivedere nella stesura, dove personalmente cambierei qualche parola per non dare il senso di ripetizione.
ma la storia non è mia e mi piace anche così.
l'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente
Immagine

http://scrittoripersempre.forumfree.it/

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Re: Destinazione inferno

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Grazie molte Fausto per il tuo positivo commento al mio breve racconto. Mi fa molto piacere saperti sulla stessa linea di pensiero su questo argomento triste. Buon Natale, tanti Auguri. Ciao
Francesco Pino
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 138
Iscritto il: 09/05/2020, 17:55

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Francesco Pino »

Un racconto completo pur nella sua brevità, forse si poteva aggiungere qualche descrizione in più sul luogo dell'animale e sul laboratorio, ma sono dettagli. Quello che mi piace soprattutto è che ci si immedesima facilmente nel personaggio e cio' va a vantaggio della sensibilizzazione sul'argomento.
Il tema è indubbiamente uno di quelli che porta al dibattito, certo è comunque che gli animali soffrono e hanno paura come noi.
Anna Gri
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 52
Iscritto il: 22/09/2020, 8:16

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Anna Gri »

Complimenti! È un argomento bello tosto da affrontare, però a mio parere lo hai fatto in modo elegante e indipendentemente dalle posizioni altrui la tua voce è forte e chiara. Per quanto la lettura mi lasci una nota amara, la scrittura corre via veloce e il finale ha un effetto molto forte. Dal mio punto di vista il testo è interessante e merita un bel voto.
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

E si Francesco, gli animali soffrono proprio come noi e non è accettabile, dal mio punto di vista, che vengano torturati. Nessuno scopo è giustificabile. Grazie molte per aver letto e commentato positivamente il mio racconto. Un Augurio di cuore anche a te, Buon Natale
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Re: Destinazione inferno

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

E si Anna, la lettura lascia una nota molto amara, ogni volta che rileggo mi viene da piangere, per me è un dolore grande tutto ciò che fanno agli animali. Grazie anche a te per il positivo commento al mio racconto, mi ha fatto veramente piacere. E dato che domani é Natale, tanti, tantissimi Auguri!
Selene Barblan
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 495
Iscritto il: 11/07/2016, 22:53

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Selene Barblan »

È davvero triste pensare alle pene che quotidianamente gli animali sottoposti alla crudeltà umana devono subire. L'essere umano è capace tanto di compiere imprese fenomenali quanto azioni terribili e spesso insensate.
Il racconto è scritto correttamente, ma, nonostante il tema importante, non mi ha preso molto e l'ho trovato un pò pesante malgrado la brevità. Trovo che globalmente si faccia leggere.
RobediKarta
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 35
Iscritto il: 02/11/2020, 2:14

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da RobediKarta »

Non è una "tecnica" nuova, ma se tu non avessi fatto capire fin dall'inizio che si trattava comunque di un animale, senza far sospettare il lettore, avresti poi ottenuto, grazie anche alla brevità del racconto, un finale doppiamente scioccante, in quanto ci sarebbe stata una maggiore immedesimazione nella prima parte. Potresti dare falsi indizi, per esempio approfondire la descrizione del viaggio, per evocare un parallelo con i profughi. Se iniziasse come un racconto apparentemente distopico per poi virare sulla cruda realtà della vivisezione sarebbe un soggetto bello potente per una pubblicità Progresso. Per com'è non mi è comunque dispiaciuto affatto, l'idea è buona, qualche parola in più non guasterebbe.
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Re: Destinazione inferno

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

E' veramente molto triste pensare alla barbarie che ci circonda... Mi spiace che tu abbia trovato un po' pesante il mio racconto, meno male, allora, che è breve...e che quindi più di tanto non ha potuto "appesantirti". Grazie molte Selene per aver dedicato il tuo tempo a leggere e a commentare il mio racconto. Buone Feste!
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Re: Destinazione inferno

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Mi fa piacere aver letto il tuo commento positivo sul mio racconto. Grazie davvero. E sì, come ben suggerisci avrei potuto non svelare subito dall'inizio... ma, dato che il mio intento era quello di essere concisa, sintetica e diretta nel trattare l' orrore descritto, ho preferito concentrarmi su ciò, senza nulla aggiungere e senza soffermarmi sulle altre, troppe, brutture che ci circondano, compresi i profughi a cui fai cenno. Grazie ancora, RobediKarta, per il tempo dedicato alla lettura. Buone Feste.
Namio Intile
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 306
Iscritto il: 07/03/2019, 11:31

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Namio Intile »

Sai quanto sono sensibile al tema, io non avrei potuto scriverlo e a malapena sono riuscito a leggerlo. Nondimeno, è un buon racconto, giustamente crudo e senza sconti e ti fa onore aver proposto il tema, l'uccisione di viventi, la dissezione in vita dei viventi, mentre gli uomini pensano sempre di aver altro di più urgente a cui pensare e che in fondo si tratta di stupide bestie, nate per soddisfare i nostri bisogni.
Animali, esseri viventi, per i quali abbiamo delegato l'uccisione in massa all'industria alimentare, o farmaceutica, o cosmetica.
Se ognuno di noi dovesse uccidere e macellare la quantità di carne animale che consuma diventerebbe fruttariano all'istante. Per non dire di altro.
Trattiamo i nostri fratelli viventi come cose, come oggetti inanimati, o peggio, come prodotti da consumo e indovinate perché.
Riporto un passo del Genesi, i versetti dal 26 al 31.
26 E Dio disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra».
27 Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò.
28 Dio li benedisse e disse loro: «Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra; soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente, che striscia sulla terra».
29 Poi Dio disse: «Ecco, io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme: saranno il vostro cibo.
30 A tutte le bestie selvatiche, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli esseri che strisciano sulla terra e nei quali è alito di vita, io do in cibo ogni erba verde». E così avvenne.
31 Dio vide quanto aveva fatto, ed ecco, era cosa molto buona. E fu sera e fu mattina: sesto giorno.
L'uomo considera il mondo e i suoi abitanti un fondo a propria disposizione, creato apposta per lui da Dio in persona e con tale avallo ha la licenza di consumarlo a suo legittimo piacere e godimento finché gli pare.
Il racconto di Laura è una sorta di monito.
Svegliamoci e finiamola di considerare il mondo un vuoto a perdere. Ne abbiamo uno solo anche se pensiamo che Dio abbia sparso l'Universo di regali per le sue creature.
Brava, Laura.
Stasera brodino vegetale, mi raccomando.
Lucia De Falco
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 138
Iscritto il: 08/03/2020, 14:37

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Lucia De Falco »

Il segreto di questo testo, a mio avviso, è proprio nella brevità e nel raccontare dal punto di vista dell'animale condannato alla vivisezione. E' un punto di vista "umanizzato", in quanto l'animale racconta del suo rapporto con la madre, delle sue abilità, in generale della sua vita precedente. Il testo fa pensare, scuote l'animo, anche di chi magari è meno sensibile al tema.
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Re: Destinazione inferno

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Caro Namio, grazie per il commento molto approfondito sul mio racconto, con pure citazioni della Genesi che devo dirti, non conoscevo. Ero rimasta a Gesù quando rimproverava i suoi seguaci per avergli portato in dono dei capretti, che lui non intendeva uccidere ne mangiare. Per me tutto ciò che è inferto agli animali è un dolore grande. Mi fa stare davvero male. Grazie molte per quanto hai scritto, e per la condivisione del mio pensiero su l'argomento, molto triste, del mio breve racconto.
Ultima modifica di Laura Traverso il 09/01/2021, 23:43, modificato 1 volta in totale.
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Re: Destinazione inferno

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Grazie anche a te Lucia, mi ha fatto piacere il tuo commento. Spero veramente che sia come dici, e che il il testo faccia pensare... Io credo che ogni animale sia "umanizzato" nel senso che abbia la capacità, proprio come noi, di provare amore, paura e dolore. Basta osservarli per capire che è così. Ciao, a rileggerci
Avatar utente
Roberto Bonfanti
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 450
Iscritto il: 13/10/2013, 12:58

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Bonfanti »

Ciao Laura, il tema animalista è spesso presente nelle tue storie, si vede che ti appassiona, che ci tieni molto.
Se mi posso permettere questo racconto è uno dei tuoi più riusciti sull’argomento, combina con equilibrio forma e contenuto, forse è la sintesi, la brevità, che lo rende così asciutto ed efficace, chirurgico, proprio come quel bisturi che evochi e non nomini.
Anche l’umanizzazione dell’animale, una tecnica che non è facile da gestire bene, talvolta si corre il rischio di scadere nella parodia involontaria, qui funziona perfettamente, con poche frasi fa partecipare a tutta l’angoscia di quella povera creatura.
Complimenti!
Che ci vuole a scrivere un libro? Leggerlo è la fatica. (Gesualdo Bufalino)
https://chiacchieredistintivorb.blogspot.com/
Intervista su BraviAutori.it: https://www.braviautori.it/forum/viewto ... =76&t=5384
Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Re: Destinazione inferno

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Grazie Roberto, mi ha fatto particolarmente piacere il tuo commento così tanto positivo sul mio racconto. E già, ci conosciamo da un po' e sappiamo, ormai, quali sono i nostri temi preferiti di scrittura. E' verissimo ciò che hai osservato, l'argomento "animale" è in me assai ricorrente in quanto sì, ci tengo molto... Il tuo è stato un rientro alla grande, ho visto che il racconto che hai in gara è meritatamente in testa alla classifica. Domani finisce questo anno bisesto e terribile, speriamo in uno migliore. Ti auguro di cuore un Buon Anno, ciao
Stefyp
rank (info):
Necrologista
Messaggi: 217
Iscritto il: 26/07/2019, 18:48

Author's data

commento

Messaggio da leggere da Stefyp »

Sei molto brava a far trasparire attraverso l'animale il tuo pensiero. A noi è arrivato chiaro e forte. L'argomento non è originale ma qui è ben trattato. Alcuni vocaboli non mi hanno convinto (senziente, non mi è piaciuto molto) ma ovviamente sono scelte personali. Un appunto: non diamo la colpa a Dio per come noi trattiamo gli animali e il creato, non ce l'ha detto certo lui di sconvolgere e rovinare tutto. Non mi permetto di interpretare la Bibbia perché non sono un teologo e lo lascio fare a loro. Ma noi del creato facciam quel che vogliamo a dispetto di quel che Dio o Gesù dicono.
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Re: commento

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Stefyp ha scritto: 05/01/2021, 8:47 Sei molto brava a far trasparire attraverso l'animale il tuo pensiero. A noi è arrivato chiaro e forte. L'argomento non è originale ma qui è ben trattato. Alcuni vocaboli non mi hanno convinto (senziente, non mi è piaciuto molto) ma ovviamente sono scelte personali. Un appunto: non diamo la colpa a Dio per come noi trattiamo gli animali e il creato, non ce l'ha detto certo lui di sconvolgere e rovinare tutto. Non mi permetto di interpretare la Bibbia perché non sono un teologo e lo lascio fare a loro. Ma noi del creato facciam quel che vogliamo a dispetto di quel che Dio o Gesù dicono.
Grazie molte per il tuo commento positivo al mio racconto. Circa il tuo appunto in merito a Dio e alla colpa ad esso, vorrei precisare che si è parlato di Dio, per il mio racconto, al fine di dare una risposta ad un autore che lo nominava, dopo aver letto il mio testo. Eccerto, sono più che d'accordo con te che ognuno di noi ha il libero arbitrio sulle proprie scelte, indipendentemente dai dogmi più o meno "insistenti" ricevuti. Circa il temine "senziente", è vero, può non piacere, ma ha un preciso significato: che "sente" (e non lo ho inventato io...) che gli animali sentono, proprio come noi, anche il dolore. Grazie ancora per l'attenta analisi al mio scritto, ciao.
Mariovaldo
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 61
Iscritto il: 16/12/2019, 7:27
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Mariovaldo »

Mi sono chiesto molte volte come reagiremmo noi, come ci sentiremmo, se qualche essere sconosciuto ci caricasse a forza , chiusi in una gabbia, su un'astronave per compiere esperimenti scientifici o magri per venderci a fettine come esotica specialita' gastronomica.
Il tuo racconto non fornisce tutre le risposte ma almeno solleva la questione morale su ci0 che noi abuìiamo fatto e continuiamo a fare, a tanti esseri senzienti che consideriamo inferiori.
Quindi, ottimo il messaggio, buona la forma, anche se personalmente avrei preferito un maggiore approfondimento. Complimenti sinceri
Nando71
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 41
Iscritto il: 07/01/2021, 1:04
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Nando71 »

Non avevo letto un racconto così breve ma intenso. Con poche parole e senza dialoghi si riesce a centrare l'argomento ponendolo in un perfetto equilibrio tra la sintesi del testo e il significato del messaggio. Mi piace come viene descritta la vita dell'essere avvicinandola ai sentimenti umani. Brava
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Re: Commento

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Mariovaldo ha scritto: 11/01/2021, 10:48 Mi sono chiesto molte volte come reagiremmo noi, come ci sentiremmo, se qualche essere sconosciuto ci caricasse a forza , chiusi in una gabbia, su un'astronave per compiere esperimenti scientifici o magri per venderci a fettine come esotica specialita' gastronomica.
Il tuo racconto non fornisce tutre le risposte ma almeno solleva la questione morale su ci0 che noi abuìiamo fatto e continuiamo a fare, a tanti esseri senzienti che consideriamo inferiori.
Quindi, ottimo il messaggio, buona la forma, anche se personalmente avrei preferito un maggiore approfondimento. Complimenti sinceri
Ciao Mario e grazie per aver letto e commentato positivamente il mio racconto, e sì, forse ci meriteremmo che qualche specie ci caricasse su di un astronave e ci riservasse lo stesso trattamento che "noi" infliggiamo agli animali. E' molto triste e inaccettabile ciò che "l'uomo" si permette di fare agli animali. Così è...
Laura Traverso
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 457
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Author's data

Re: Commento

Messaggio da leggere da Laura Traverso »

Nando71 ha scritto: 11/01/2021, 11:58 Non avevo letto un racconto così breve ma intenso. Con poche parole e senza dialoghi si riesce a centrare l'argomento ponendolo in un perfetto equilibrio tra la sintesi del testo e il significato del messaggio. Mi piace come viene descritta la vita dell'essere avvicinandola ai sentimenti umani. Brava
Ciao Nando, grazie molte anche a te per aver letto il mio breve racconto e per averlo commentato positivamente. Mi pare che, mediamente qui, a giudicare dai commenti lasciati, siamo tutti sulla stessa lunghezza d'onda, di biasimo, su come vengono trattati gli animali. Grazie molte se vorrai votare anche tu. Ciao
Avatar utente
Liliana Tuozzo
rank (info):
Apprendista
Messaggi: 114
Iscritto il: 18/03/2010, 17:09

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Liliana Tuozzo »

Un racconto che se pur breve riesce a far riflettere sulla triste e inumana pratica della vivisezione, a volte l' essere umano crede di essere padrone anche della vita di esseri indifesi catturati con l' inganno. Se solo si guardasse in quegli occhi spaventati...
Un bel lavoro
Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Autore presente nei seguenti ebook di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Rispondi

Torna a “Gara d'inverno, 2020/2021”



Ci sono 4 concorsi attivi



Storie Gotiche, del Terrore e del Mistero

Storie Gotiche, del Terrore e del Mistero

bando di concorso per la realizzazione di un'antologia di opere ispirate alla paura dell’ignoto.

- (attivo) - bando e commenti.

a cura di Roberto Virdò per BraviAutori.it

L'ignoto ci aspetta al varco, silenzioso e paziente, per catapultarci nello strapiombo degli incubi o nel vortice di ansie e desideri repressi. Amori contrastati e spettri, buie segrete, ma anche improvvisi impeti di violenza o l'inconfessabile desiderio della morte dell'altro.

È in quest'ultimo termine che si nasconde il vero senso di quest'antologia, dove potremo sì trovare vampiri ed esseri soprannaturali, ma nella quale i veri mostri saranno, molto più spesso, dei comuni mortali, gli stessi che incrociamo sulle strade di ogni giorno, i cui volti ed espressioni riconosciamo ambiguamente familiari, tanto da non poter respingere con assoluta fermezza il sospetto che essi restituiscano, in definitiva, la nostra immagine speculare.

Per racconti, poesie, disegni ed elaborazioni grafiche digitali.



Metropolis

Metropolis

bando di concorso per la realizzazione di un'antologia di opere ispirate da un ambiente metropolitano.

- (attivo) - bando e commenti.

a cura di BraviAutori.it

Si dovranno immaginare delle storie che si svolgano in città, in un ambiente metropolitano con tanta gente, grattacieli e condomini, metropolitane e tram, smog e traffico. Non ha importanza se in una città del passato, del presente o del futuro.

Pensate anche agli animali che sono costretti a vivere lì con i loro padroni.

Insomma, buttatevi nel convulso traffico della megalopoli in cerca di avventure e incontri originali, inquietanti, comici o amorosi.

Per storie intendiamo qualsiasi tipo di componimento, scritto o grafico, che parli allo spettatore, quindi vanno bene racconti, poesie, disegni ed elaborazioni grafiche digitali.

Genere libero.



Scene da CoronaVirus

Scene da CoronaVirus

Bando per la realizzazione di una antologia di racconti, testi teatrali brevi e sceneggiature di cortometraggi di carattere umoristico e satirico che raccontano la permanenza in casa legata alla pandemia del Covid-19..

- (attivo) - bando e commenti.

a cura di Lorenzo Pompeo

Descrivete scene di vita quotidiana ambientate in un appartamento nel quale un nucleo familiare è costretto a fronteggiare problemi legati alla lunga convivenza forzata dovuta alle limitazioni e ai divieti dettati dalle autorità. Verranno privilegiati testi di carattere comico, umoristico e fantastico.

NB: l'eventuale libro cartaceo derivato dal presente concorso sarà messo in vendita al solo prezzo di costo, e l'ebook sarà gratuito.



Le Gare Stagionali

Le Gare Stagionali

Concorso stagionale con pubblicazione in ebook gratuito trimestrale e antologia cartacea annuale

a scadenza stagionale - (attivo) - bando e commenti.

a cura dello Staff di BraviAutori.it
Hai un racconto breve che vuoi mettere alla prova?

Le Gare letterarie stagionali sono concorsi a partecipazione libera, gratuiti, dove chiunque può mettersi alla prova divertendosi, conoscendosi e, perché no, anche imparando qualcosa. I migliori testi di ogni Gara saranno pubblicati in un ebook gratuito e a ogni ciclo di stagioni pubblicheremo una antologia annuale.

Nota: può votare e commentare anche chi non partecipa come autore.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


L'anno della Luce

L'anno della Luce

antologia ispirata all'Anno della Luce proclamato dall'ONU

Il 2015 è stato proclamato dall'Assemblea generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) Anno internazionale della luce e delle tecnologie basate sulla luce. Obiettivo dell'iniziativa adottata dall'ONU è promuovere la consapevolezza civile e politica del ruolo centrale svolto dalla luce nel mondo moderno. Noi di BraviAutori.it abbiamo pensato di abbracciare questa importante iniziativa proponendo agli autori di scrivere, disegnare o fotografare il loro personale legame con la luce, estendendo però la parola "luce" a tutti i suoi sinonimi, significati e scenari.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Alessandro Carnier, Amelia Baldaro, Andrea Teodorani, Angelo Manarola, Anna Barzaghi, Annamaria Vernuccio, Anna Rita Foschini, Antonella Cavallo, Camilla Pugno, Cinzia Colantoni, Claudia Cuomo, Daniela Rossi, Daniela Zampolli, Domenico Ciccarelli, Dora Addeo, Elena Foddai, Emilia Cinzia Perri, Enrico Arlandini, Enrico Teodorani, Francesca Paolucci, Francesca Santucci, Furio Detti, Gilbert Paraschiva, Giorgio Billone, Greta Fantini, Ianni Liliana, Imma D'Aniello, Lucia Amorosi, Maria Rosaria Spirito, Maria Spanu, Marina Den Lille Havfrue, Marina Paolucci, Massimo Baglione, Mauro Cancian, Raffaella Ferrari, Rosanna Fontana, Salvatore Musmeci, Sandra Ludovici, Simone Pasini, Sonia Tortora, Sonja Radaelli, Stefania Fiorin, Umberto Pasqui.
Vedi ANTEPRIMA (1,65 MB scaricato 189 volte).
info e commenti compralo su   amazon

I sogni di Titano

I sogni di Titano

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
Il "cubo sognatore" su Titano aveva rivelato una verità sconvolgente sull'Umanità, sulla Galassia e, in definitiva, sull'intero Universo, una verità capace di suscitare interrogativi sufficienti per una vita intera. Come poteva essere bonariamente digerito il concetto che la nostra civiltà, la nostra tecnologia e tutto ciò che riguardava l'Umanità… non esisteva?
"Siamo solo… i sogni di Titano", aveva riportato il comandante Sylvia Harrison dopo il primo contatto col cubo, ma in che modo avrebbe potuto l'orgoglio dell'Uomo accettarlo? Ovviamente, l'insaziabile sete di conoscenza dell'Essere umano anelava delle risposte, e la sua naturale curiosità non poteva che spingerlo alla ricerca dell'origine del cubo e delle ragioni della sua peculiare funzione.
Gli autori GLAUCO De BONA (vincitore del Premio Urania 2013) e MASSIMO BAGLIONE (amministratore di BraviAutori.it) vi presentano una versione alternativa del "Tutto" che vi lascerà senza parole. Di Glauco De Bona e Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (203,77 KB scaricato 27 volte).
info e commenti compralo su   amazon

Antologia visual-letteraria (Volume due)

Antologia visual-letteraria (Volume due)

Antologia dedicata agli animali

Questo libro è una raccolta dei migliori testi che hanno partecipato alla selezione per la seconda antologia di BraviAutori.it. I ricavati saranno interamente devoluti al sostentamento di una comunità felina abbandonata sita nei pressi del Nucleo industriale di Longarone, Belluno, a poche centinaia di metri dalla diga del Vajont.
A cura di Massimo Baglione e Alessandro Napolitano.

Contiene opere di: Paolo Maccallini, Gianluca Gendusa, Pia Barletta, Angela Di Salvo, Miriam Mastrovito, Alessandro Napolitano, Valentina Margio, Gilbert Paraschiva, Enrico Arlandini, Elena Piccinini, Stefano di Stasio, Eugenio De Medio, Celeste Borrelli, Luisa Catapano, Anna Maria Folchini Stabile, Giovanni Minio, Gemma Cenedese, Antonio Giordano, Rodolfo Vettorello, Cosimo Vitiello, Damiano Giuseppe Pepe, Patrizia Birtolo, Pietro Rainero, Roberto Stradiotti, Anna Giraldo, Maria Rizzi, Vittorio Scatizza, Paolo Frattini, Matteo Mancini, Piergiorgio Annicchiarico, Fabrizio Siclari, Emanuela Cinà, Laura Maria Rocchetti.
Vedi ANTEPRIMA (2,10 MB scaricato 641 volte).
info e commenti compralo su   amazon




Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


Calendario BraviAutori.it "Year-end writer" 2018 -  (in bianco e nero)

Calendario BraviAutori.it "Year-end writer" 2018 - (in bianco e nero)

(edizione 2018, 4,37 MB)

Autori partecipanti: (vedi sopra),
A cura di Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (4,37 MB) - scaricato 64 volte..

La Gara 50 - La Verità

La Gara 50 - La Verità

(gennaio 2015, 24 pagine, 2,01 MB)

Autori partecipanti: Ser Stefano, Patrizia Chini, Nunzio Campanelli, Nembo13, Mastronxo, Michele, Eliseo Palumbo,
a cura di Cladinoro.
Scarica questo testo in formato PDF (2,01 MB) - scaricato 107 volte..
Lascia un commento.

Calendario BraviAutori.it "Year-end writer" 2017 -  (in bianco e nero)

Calendario BraviAutori.it "Year-end writer" 2017 - (in bianco e nero)

(edizione 2017, 2,39 MB)

Autori partecipanti:
A cura di Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (2,39 MB) - scaricato 17 volte..
Lascia un commento.