AyersRockOne

Spazio dedicato alla Gara stagionale di primavera 2019.

Sondaggio

Sondaggio concluso il 21/06/2019, 1:00

1 - non mi piace affatto
1
13%
2 - mi piace pochino
6
75%
3 - si lascia leggere
1
13%
4 - è bello
0
Nessun voto
5 - mi piace tantissimo
0
Nessun voto
 
Voti totali: 8

PietroV
Foglio bianco
Messaggi: 1
Iscritto il: 17/06/2019, 12:00

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

AyersRockOne

Messaggio da leggere da PietroV » 17/06/2019, 12:22

Ero a casa dei miei a Nicastro, l'immagine di me sdraiato sul divano, avvolto da una grossa coperta di apatia per scaldarmi dal freddo dei miei ricordi, descrive il mio stato d'animo più di mille parole. Passavo giornate intere incollato sul quel maledetto divano a osservare uno schermo per non pensare a niente, non lavoravo più già da qualche mese, la Janis abbandonata a Pisa segna la fine di un'epoca, mi sentivo un po' come regredito o comunque tornato adolescente, numorese erano le scorribande notturne de “Gli Intoccabili”. Quel giorno ero sul divano che facevo un compendio sulla mia vita quando mi sento chiamare, è mia madre ed è in compagnia di Paolo Perri, cognato del medico di famiglia. Paolo è un imprenditore a cui serve un geometra da assumere, il cuore di una mamma fa i miracoli come a San Gennaro!, anche se non avevo mai fatto il geometra prima, accetto l'offerta di lavoro (quando si dice” il lavoro non ti viene a cercare a casa”). Paolo fin da subito ha mostrato affetto nei miei confronti quasi come un fratello maggiore, è grazie a lui mi si apre un nuovo mondo fatto di cantieri edili dove imparare a guardare gli operai lavorare e notti folli passate tra i locali e i loro cichetti alla ricerca di una donna che potesse darmi pace mentale, coccole, baci e carezze. Per quanto fosse chiaro nella mia mente quello di cui avevo bisogno, vivevo bellissime avventure dominate inizialmente da un corteggiamento quasi liceale, fatto di notti intere a coccolare la mal capitata dopo qualche minuto di passione, dico mal capitata perchè ho sempre risposto in rima al canto delle altre sirene e quindi sistematicamente venivo lasciato per alto tradimento, per poi ricominciare una nuova avventura. A volte mi capitava di avere avventure parallele. Ma questo mio nuovo mondo viene improvvisamente tamponato da dietro, da un destino che guida in stato di notevole ebrezza, in modo violento e letale tale da dover sparire dalla Calabria notte tempo. Ricordo con affetto Cristina, ultima a mandarmi a fanculo, felice per aver passato una notte come due innamorati per poi rimanere delusa il giorno dopo dalla mia partenza improvvisa senza neanche salutarla e senza poterle dire il vero motivo. Quella sera all'Ayers sono in compagnia di Dario che si trovava alla guida della mia punto e di tre amiche sedute dietro, una più carina dell'altra, siamo di ritorno da una serata ormai stanchi e assonnati, quando da dietro ci arriva addosso Valerio Tonello con la sua Bentley. Illesi tutti. Scendo dall'auto e iniziamo una discussione, come al solito il mio sesto senso era totalmente assente, non avendo capito un cazzo veniamo alle mani, Dario mi salva dalla carica degli associati di Valerio mi mette in macchina, discute animatamente con Valerio e andiamo via. Riaccompagnamo le ragazze a casa e molto scosso Dario mi dice” Giusè devi fare una cosa, devi venire con me a parlare con Valerio”, “perchè?”, “Valerio è il figlio di un Boss e tu gli hai dato uno schiaffo davanti a tutti, mo chillu t'ammazza!”, rimango ghiacciato dal vedere Dario così preoccupato, Dario è una montagna di muscoli nato e cresciuto negli ambienti che contano per farsi rispettare e non avere paura di niente e di nessuno, Dario era l'unico che poteva cercare di salvarmi dalla vendettta di un figlio di papà testa di cazzo. Arriviamo al bar dove ci sono loro ad aspettarci, Dario prima di arrivare chiamò una persona al cellulare “vidi ca c'è Valerio u muntagnaru ca sa misu a cacammi u cazzu cu mia, mo staiu iandu allu bar cu illu ca m'ha di parrari”, al mio comparire Valerio è furioso, appena mi vede cerca di saltarmi addosso ma stranamente sono i suoi associati a tenerlo fermo, io Ecce Homo già gonfio di botte, Valerio si avvicina a me” tanto non finisce qua”, li ho compreso che la sua rabbia montava all'ennesima potenza per via di una chiamata ricevuta” Valè pi sta sira lassa stari e ricoggniti alla casa.” Al ritorno in macchina, illuso cerco di scherzarci sù per esorcizzare quando Dario mi dà un'altra mazzata “Giusè, non hai capito un cazzo!, tu sta sera stessa te ne devi andare, devi sparire dalla Calabria, quelli domani mattina ti vengono a cercare e io non potrò fare niente”. Impietrito e nel panico dico a Dario “Dario chiamo Paolo, il mio principale”, nel cuore della notte anzi no ormai era l'alba, Dario fa intendere l'emergenza a Paolo, io in tutto questo ero molto provato fisicamente e mentalmente, mi ricordo che Dario mi accompagnò direttamente senza passare da casa al finco dell'ingresso in autostrada, dove un Daily Rosso tutto scassato con destinazione “cantiere al nord” era li ad aspettarmi, la divina provvidenza mi fece trovare una squadra di operai in partenza proprio quella mattina lì. Così col vestito da gran serata notturna tutto strappato, mal di testa, gonfio di botte e sfatto dall'acool parto alla volta di Arezzo, ricordo che mi svegliai la sera nel letto in albergo. Per settimane Valerio diede mandato ai suoi associati di trovarmi, ma ero sparito. Tornarono da Dario e Dario disse a Valerio “ l'ho sistemato io, se hai qualcosa da ridire parla con me”. Dario era riuscito a salvarmi la vita dalla furia omicida di vendetta con buona pace del rampollo di 'ndragheta.

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 8920
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2007 (profili visti)
dal 2007 (recensori)
attività: ymw ymw ymw

Re: AyersRockOne

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 18/06/2019, 7:10

Ciao Pietro, benvenuto nel sito!
Avevi postato più racconti nella Gara, ma da regolamento è possibile partecipare solo con uno.
Ho visto che hai già pubblicato qualcosa anche nel sito principale, quindi sai già cosa fare per far leggere altre tue cose :-) (puoi aprire nuove schede per nuove opere invece di mettere più opere in un'unica cartella)
Buon lavoro!
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
Roberto Bonfanti
Necrologista
Messaggi: 276
Iscritto il: 13/10/2013, 12:58
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

posizione nel Club recensori: cdr: *
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Bonfanti » 18/06/2019, 19:02

Credo che il racconto necessiti di una bella revisione: accanto a iperbole e metafore anche di rilievo (avvolto da una grossa coperta di apatia per scaldarmi dal freddo dei miei ricordi, ad es.) ci sono diversi refusi, qualche tempo verbale mal raccordato e imprecisioni nella punteggiatura.
Per il resto la storia è abbastanza lineare: un incontro sbagliato porta il malcapitato protagonista a un forzato esilio dalla sua terra.
Le frasi in dialetto le ho comprese più a senso che alla lettera.
Vedo che sei appena arrivato, ti auguro una buona permanenza qui, su Bravi Autori.
A rileggerti.

Stefano Giraldi Ceneda
Foglio bianco
Messaggi: 49
Iscritto il: 19/08/2017, 10:49

Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2017 (recensori)
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019 (+1)
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Stefano Giraldi Ceneda » 18/06/2019, 22:04

Concordo con Roberto riguardo alla necessità di una revisione, che abbracci tanto la punteggiatura quanto la sintassi. Come già denunciato in commenti ad altre opere in gara, per formazione non sono attratto dalla commistione di lingua italiana e dialetto locale che, se non sapientemente dosata, può finire per rovinare entrambi (e, indirettamente, il timbro generale della composizione). La storia non è male, benché sia appesantita a livello di costruzione formale da perifrasi retoriche: originali, sì, ma barocche.

Angelo Ciola
Pubblicista
Messaggi: 96
Iscritto il: 04/01/2019, 11:58
Località: Borgo Valsugana (TN)
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2019 (autori prolifici)
dal 2018 (profili visti)
dal 2018 (recensiti)
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Angelo Ciola » 19/06/2019, 14:43

Non sono un grande esperto ma, sembra anche a me, che qualcosa del racconto vada modificato e sistemato. Per il resto una trama interessante è comunque presente ma poteva essere sviluppata in maniera più coinvolgente.
www.ciola.it
Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine
Autore presente nei seguenti ebook di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine
Intervista: https://www.braviautori.com/forum/viewtopic.php?

Selene Barblan
Apprendista
Messaggi: 107
Iscritto il: 11/07/2016, 22:53

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Selene Barblan » 20/06/2019, 12:51

Ciao,
penso che la storia potrebbe essere interessante e a tratti ho trovato il tuo racconto coinvolgente; è però secondo me troppo confuso ed impreciso nella forma e per questo, a mio avviso, poco godibile.

Aurora Gallo
Foglio bianco
Messaggi: 8
Iscritto il: 26/03/2019, 18:42

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

Commento

Messaggio da leggere da Aurora Gallo » 21/06/2019, 17:02

Ho fatto un po' di fatica a finire il racconto, mi spiace, è che ci sono refusi e in generale la mancanza di accapo e l'uso di una sintassi un po' da rivedere. Avrei messo anche qualche sento di punteggiatura in piu per spezzare alcuni periodi davvero lunghi che appesantiscono lanlettura. Mi spiace dover esprimere un giudizio negativo ma è così.

Avatar utente
Marco Daniele
Pubblicista
Messaggi: 80
Iscritto il: 03/03/2019, 15:32
Località: Taranto
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2019 (recensiti)
dal 2019 (profili visti)
dal 2017 (recensori)
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
diventa anche tu un sostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Marco Daniele » 21/06/2019, 18:59

Come spesso accade, mi trovo di fronte a un racconto che ha la sostanza, ha la tematica importante, ma non ha la forma, e quindi mi dispiace dare una mezza stroncatura.
Il primo vistoso problema che balza all'occhio è l'impaginazione del testo: quel wall of text continuo poteva andare bene nei manoscritti medievali dove bisognava risparmiare spazio perché la pergamena costava, ma appesantisce tremendamente una lettura di per sé già impegnativa (in senso buono) per la tematica trattata e per la scelta (questa molto apprezzata) degli inserti dialettali.
Poi ci sono anche refusi e incertezze sparse, ma ne hanno già parlato gli utenti che mi hanno preceduto.
Immagine

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine


Immagine

Rispondi

Torna a “Gara di primavera, 2019”


Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 51 - 50 sfumature

La Gara 51 - 50 sfumature

(marzo/aprile 2015, 25 pagine, 1,83 MB)

Autori partecipanti: Lodovico, Patrizia Chini, Giorgio Leone, Viridis, Mastronxo, Shananm,
a cura di ser Stefano.
Scarica questo testo in formato PDF (1,83 MB) - scaricato 99 volte.
oppure in formato EPUB (295,36 KB) (vedi anteprima) - scaricato 143 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 39 - Le nostre scelte generano molti mondi

La Gara 39 - Le nostre scelte generano molti mondi

(giugno 2013, 40 pagine, 630,19 KB)

Autori partecipanti: Scrittore 97, Lodovico, Robygian, Filippo Puddu, Rovignon, Anto Pigy, Nunzio Campanelli, Ser Stefano, Monica Porta may bee,
A cura di Nunzio Campanelli.
Scarica questo testo in formato PDF (630,19 KB) - scaricato 209 volte.
oppure in formato EPUB (551,18 KB) (vedi anteprima) - scaricato 193 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 46 - Non più in vita

La Gara 46 - Non più in vita

(maggio 2014, 17 pagine, 337,04 KB)

Autori partecipanti: Lodovico, Annamaria Vernuccio, Nunzio Campanelli, Patrizia Chini, Awomanofnoimportance,
a cura di Ser Stefano.
Scarica questo testo in formato PDF (337,04 KB) - scaricato 117 volte.
oppure in formato EPUB (359,27 KB) (vedi anteprima) - scaricato 210 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


A Quattro mani

A Quattro mani

antologia di opere scritte a più mani

Una collaborazione, di qualunque natura essa sia, diventa uno stimolo, la fusione di peculiarità ben definite, la concretizzazione di un'intesa, la meraviglia di scoprire quel qualcosa che individualmente non si sarebbe mai potuta fare. È una prova, una necessità di miglioramento, il superamento dei propri limiti stilistici o di quei blocchi creativi che sovente ci pongono di fronte a un disarmante "foglio bianco". Gli autori di questa antologia ci hanno voluto provare.
A cura di Massimo Baglione.
Copertina di Antonio Abbruzzese.

Contiene opere di: Chiara Masiero, Mauro Cancian, Stefania Fiorin, Anna Rita Foschini, Ida Dainese, Alberto Tivoli, Marina Paolucci, Maria Rosaria Spirito, Marina Den Lille Havfrue, Cristina Giuntini, David Bergamaschi, Giuseppe Gallato, Maria Elena Lorefice.
Vedi ANTEPRIMA (164,77 KB scaricato 84 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Biblioteca labirinto

Biblioteca labirinto

Cinque scaffali di opere concatenate per raccontare libri, biblioteche e personaggi letterari

Riportare la lettura e la biblioteca al centro dell'attenzione dovrebbe essere un dovere di ciascuno di noi. Se in qualche misura ci riesce una raccolta di racconti non si può che gioirne, nella speranza che possa essere contagioso, come deve esserlo tutto ciò che ci spinge a riflettere e a interrogarci sull'essenza del nostro esistere.
A cura di Lorenzo Pompeo e Massimo Baglione.
introduzione del Prof. Gabriele Mazzitelli.

Contiene opere di: Alberto De Paulis, Monica Porta, Lorenzo Pompeo, Claudio Lei, Nunzio Campanelli, Vittoria Tomasi, Cristina Cornelio, Marco Vecchi, Antonella Pighin, Nadia Tibaudo, Sonia Piras, Umberto Pasqui, Desirée Ferrarese.
Vedi ANTEPRIMA (211,75 KB scaricato 133 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Human Take Away

Human Take Away

Umani da asporto

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
"Human Take Away" è un racconto corale dove gli autori Alessandro Napolitano e Massimo Baglione hanno immaginato una prospettiva insolita per un contatto alieno. In questo testo non è stata ideata chissà quale novità letteraria, né gli autori si sono ispirati a un particolare film, libro o videogioco già visti o letti. La loro è una storia che gli è piaciuto scrivere assieme, per divertirsi e, soprattutto, per vincere l'Adunanza letteraria del 2011, organizzata da BraviAutori.it. Se con la narrazione si sono involontariamente avvicinati troppo a storie già famose, affermano, non era voluto. Desiderano solo che vi gustiate l'avventura senza scervellarvi troppo sul come gli sia venuta in mente.
gratis Clicca qui per leggere l'ebook COMPLETO!
Vedi ANTEPRIMA (497,36 KB scaricato 455 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.