Il prima del dopo

Spazio dedicato alla Gara stagionale d'inverno 2019/2020.

Sondaggio

1 - non mi piace affatto
9
56%
2 - mi piace pochino
2
13%
3 - si lascia leggere
2
13%
4 - è bello
0
Nessun voto
5 - mi piace tantissimo
3
19%
 
Voti totali: 16

Alessiaardente
Foglio bianco
Messaggi: 2
Iscritto il: 07/01/2020, 14:54

Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2020 (autori prolifici)
attività: ymw ymw ymw

Il prima del dopo

Messaggio da leggere da Alessiaardente » 31/01/2020, 19:40

Ci fu' un tempo prima di tutto questo, prima di noi , prima dell'esistenza del dopo.
Ci sono tempi assai lunghi, che possono passare in un secondo, ci sono attimi invece che durano per sempre.
Per noi è un concetto difficile questo, quell'ignoto insormontabile, fra paura e coraggio di attraversare un confine, fra vero o falso, fra bianco e nero,ma molte volte questa vita si vive a colori si vive in un secondo che avvolte pero non ha il tempo di finire.
Nel tempo vedo il noi ,vedo la nostra esistenza, vedo un petalo di rosa scontrarsi col vento e creare tale spettacolo, vedo la bellezza del tutto e del niente, vedo il coraggio e la magnifica arte del semplice , nella mia vita ho avuto poco tempo, poco tempo per viverla per godermela, come fosse passato tutto in un secondo.
Nel tempo mi nascondo quasi fosse un rifugio che e pronto a sbattermi fuori, un luogo che si desta come fosse sole al volgersi del mattino , vedo me stessa intrappolata nel cosi' chiamato infinito, che avvolte ci rapisce ,vedo la mia gioia di scrivere e la paura del non essere accettati ,vedo la bellezza in ogni piccola cosa anche nella quiete , soprattutto nella quiete.
In questo crudele ed immenso tempo vedo noi vedo questo vedo il tempo che ci fu prima del dopo.

Laura Traverso
Necrologista
Messaggi: 284
Iscritto il: 27/05/2016, 16:40
Località: GENOVA
Contatta:

Alcune sue statistiche:

pos. in Club recensori: *
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
(5 quest'anno)
diventa anche tu un
nwsostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Laura Traverso » 01/02/2020, 14:57

" mattino , vedo" "nero,ma" "avvolte pero". A volte e non avvolte. Però e non pero. E poi la punteggiatura che è posizionata a caso e, anche altro... Insomma, sarebbe bene effettuare una bella revisione sul testo che, tra l'altro, trovo poco interessante.

Stefyp
Pubblicista
Messaggi: 86
Iscritto il: 26/07/2019, 18:48

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

Commento

Messaggio da leggere da Stefyp » 01/02/2020, 15:12

Questo racconto è evidentemente stato postato senza una rilettura, non si spiegano altrimenti tutti gli errori che si trovano ad ogni riga. Poi proprio un racconto non è, piuttosto il tentativo di farci partecipi del pensiero dell'autore. Mi spiace, ma non l'ho colto, forse sono stata troppo distratta da tutti i refusi che ho incontrato.

Avatar utente
Fausto Scatoli
Correttore di bozze
Messaggi: 324
Iscritto il: 26/11/2015, 11:04
Contatta:

Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2015 (recensiti)
dal 2015 (recensori)
pos. in Club recensori: *****
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2018
(4 quest'anno)
diventa anche tu un
nwsostenitore!

commento

Messaggio da leggere da Fausto Scatoli » 01/02/2020, 18:19

mi spiace doverlo scrivere, ma è veramente pieno di errori.
consiglio una bella revisione, a partire dalla punteggiatura, spesso errata, per passare poi alla spaziatura e finire con certe definizioni (ci fu un tempo, non ci fu').
a parte questo, la storia non la vedo proprio.
è più un pensiero personale presentato ad altri. con tanti, troppi errori.
l'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente
Immagine

https://scrittoripersempre.forumfree.it/

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

ElianaF
Foglio bianco
Messaggi: 46
Iscritto il: 21/12/2019, 19:35

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw

Commento: il prima del dopo

Messaggio da leggere da ElianaF » 01/02/2020, 20:44

Trovo che sia più una poesia che un testo narrativo. Qualche errore e la punteggiatura da rivedere.
Un pensiero, una riflessione molto personale che può coinvolgere il lettore solo se è in sintonia. Suggerisco di riprendere il testo e di svilupparlo.

Selene Barblan
Necrologista
Messaggi: 211
Iscritto il: 11/07/2016, 22:53
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2016 (recensori)
pos. in Club recensori: **
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2020
(4 dal 2019)
diventa anche tu un
nwsostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Selene Barblan » 03/02/2020, 11:15

Questo scritto mi pare più vicino ad una poesia che ad un racconto; mancano però, secondo me, la giusta dose di accuratezza nella forma e l’apporto di immagini vivide che mi aspetto dalla poesia appunto. Generalmente faccio fatica a giudicare una poesia perché trovo che sia il mezzo espressivo più personale, quindi difficilmente descrivibile in modo oggettivo. Globalmente trovo che vada rivisto nella forma e sviluppato, così com’è non mi trasmette molto. Voto 1.

Angelo Ciola
Apprendista
Messaggi: 112
Iscritto il: 04/01/2019, 11:58
Località: Borgo Valsugana (TN)
Contatta:
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2019 (recensiti)
dal 2019 (recensori)
dal 2019 (profili visti)
dal 2018 (autori prolifici)
pos. in Club recensori: *
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
(3 quest'anno)
diventa anche tu un
nwsostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Angelo Ciola » 04/02/2020, 15:16

Il testo è più una riflessione che un racconto. Una breve esposizione che, a parte i diversi errori presenti e già segnalati, propone anche argomenti e immagini interessanti, ma che personalmente non sono riuscito a capire.
www.ciola.it
Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine
Autore presente nei seguenti ebook di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine
Intervista:
https://www.braviautori.it/forum/viewto ... =76&t=5455

Roberto Ballardini
Pubblicista
Messaggi: 58
Iscritto il: 22/12/2019, 10:58
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2019 (recensiti)
dal 2019 (recensori)
dal 2018 (autori prolifici)
pos. in Club recensori: *****
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2020
(2 quest'anno)
diventa anche tu un
nwsostenitore!

commento

Messaggio da leggere da Roberto Ballardini » 05/02/2020, 9:21

Convengo con quanto espresso un po' in tutti i commenti precedenti a proposito della forma e della natura più poetica dello scritto. Mi pare obiettivamente difficile non farlo. La cura dei propri scritti è fondamentale quando si decide di pubblicare, a mio avviso. Detto questo, apprezzo l'autenticità emotiva di fondo che si percepisce e di sicuro non mi scandalizzano le commistioni di genere. Rimane comunque il fatto che un racconto, se racconto dev'essere, non può limitarsi all'emotività pura. Ma è solo la mia opinione.

Avatar utente
Roberto Bonfanti
Correttore di bozze
Messaggi: 337
Iscritto il: 13/10/2013, 12:58
la sua vetrina


Alcune sue statistiche:

* è tra i primi 10!
dal 2013 (profili visti)
pos. in Club recensori: *
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
(10 dal 2018)
diventa anche tu un
nwsostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Bonfanti » 05/02/2020, 22:13

Molte imprecisioni in un brano brevissimo, una rilettura sarebbe d’obbligo.
Riguardo al contenuto mi allineo ai commenti precedenti: non è un racconto ma una riflessione astratta in forma quasi poetica, manca la storia, il contesto, così si perdono anche quelle emozioni che il testo vorrebbe suscitare.

Avatar utente
Eliseo Palumbo
Correttore di bozze
Messaggi: 375
Iscritto il: 22/10/2011, 14:09
Contatta:

Alcune sue statistiche:

pos. in Club recensori: *
attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
(3 dal 2015)
diventa anche tu un
nwsostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Eliseo Palumbo » 07/02/2020, 12:06

Più che un racconto mi sono sembrati quattro appunti buttati a casaccio. Sfogarsi è giusto, ma in queto modo meglio farlo su un diario personale. L'intento era forse quello di emozionare o trasmettere qualcosa, ma per riuscirci non bisogna usare soltanto parole come "paura" "coraggio" o locuzioni tipo "la bellezza del tutto", bensì trovare un'armonia e una struttura, per questo bisogna assolutamente rileggere il testo. Non voglio essere troppo duro ma ci sono dei veri e propri orrori grammaticali: "e" senza accento "avvolte" piuttosto che "a volte" "pero" senza accento.
Mostrare ad altri le proprie debolezze lo sconvolgeva assai più della morte

POSARE LA MIA PENNA E' TROPPO PERICOLOSO IO VIVO IO SCRIVO E QUANDO MUOIO MI RIPOSO


Immagine

Avatar utente
Giorgio Leone
Apprendista
Messaggi: 179
Iscritto il: 08/11/2014, 13:14
Località: Bormio

Alcune sue statistiche:

attività: ymw ymw ymw
$
sostenitore 2019
(7 dal 2014)
diventa anche tu un
nwsostenitore!

Commento

Messaggio da leggere da Giorgio Leone » 17/02/2020, 19:36

Non credo che qui sia mancata una rilettura, credo invece che tu abbia problemi di lingua italiana, di scrittura e - conseguentemente - anche di espressione. Intendo parlare di grammatica, sintassi, analisi logica, di terminologia e altro: che derivino da una scolarizzazione forzatamente mancata o volontariamente trascurata, non è dato saperlo. Ma sta di fatto che in questo testo, che può essere definito in molti punti poetico, non è difficile intuire una prepotente e quasi incontenibile voglia di esprimere concetti e situazioni vissute con grande passione, tenerezza e anche intelligenza, senza però avere gli strumenti base per esplicitarli. E tu stessa, in un punto, lo dici: "vedo la mia gioia di scrivere e la paura del non essere accettati." Come aver voglia di fare musica senza conoscere la musica, né saper suonare uno strumento. In questi casi, o si ascolta la musica degli altri, o si impara uno strumento. O si legge ciò che altri hanno scritto, o si impara a scrivere partendo dall'inizio da testi scolastici. In ogni caso leggere non fa certo male.
Personalmente ho visto una ragazza dell'est - non credo che sia questo il tuo caso, riconoscerei il modo di scrivere - che letteralmente bruciava dalla voglia di esprimersi scrivendo. Forse in un anno e mezzo, con grande applicazione, è diventata più brava almeno del 90% degli italiani madrelingua che scrivono.
Ciò a dirti che niente è impossibile se lo si vuole veramente sopra ogni cosa.
A meno che io non abbia frainteso tutto, nel qual caso ti chiedo scusa.
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine

Autore presente nei seguenti ebook di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Rispondi

Torna a “Gara d'inverno, 2019/2020”


Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 45 - Due personaggi in cerca d'autore

La Gara 45 - Due personaggi in cerca d'autore

(aprile 2014, 30 pagine, 454,14 KB)

Autori partecipanti: Annamaria Vernuccio, Anto Pigy, Nunzio Campanelli, Ser Stefano, Daniela Rossi, Alphaorg, Eddie1969, Marina Paolucci,
a cura di Ser Stefano.
Scarica questo testo in formato PDF (454,14 KB) - scaricato 128 volte.
oppure in formato EPUB (613,40 KB) (vedi anteprima) - scaricato 239 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Calendario BraviAutori.it "Year-end writer" 2020 -  (a colori)

Calendario BraviAutori.it "Year-end writer" 2020 - (a colori)

(edizione 2020, 4,73 MB)

Autori partecipanti: Macmariopc, Roberto Paradiso, Athosg, Alessandro Mazzi, Daniele Missiroli, Laura Traverso, Angelo Ciola, Giorgio Leone, Selene Barblan, Ingmar, Lodovico, Marco Daniele,
A cura di Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (4,73 MB) - scaricato 46 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Calendario BraviAutori.it 2012 -  (in bianco e nero)

Calendario BraviAutori.it 2012 - (in bianco e nero)

(edizione 2012, 3,74 MB)

Autori partecipanti: (vedi sopra),
A cura di Tullio Aragona.
Scarica questo testo in formato PDF (3,74 MB) - scaricato 299 volte..
Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Intellinfinito (un passo avanti)

Intellinfinito (un passo avanti)

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
Questo libro è il seguito di "Un passo indietro". Come il primo, è autoconclusivo.
"Esistevano davvero, gli dèi. Ma non erano dèi. Non lo erano stati per un'oscura volontà divina, ma lo erano semplicemente diventati mediante un'accanita volontà terrena di sopravvivenza".
L'Evoluzione umana (e non) come non l'avete mai immaginata.
Un romanzo postumano e transumano che vi mostrerà un futuro che forse non tarderà a divenire.
Di Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (206,96 KB scaricato 64 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
77, le gambe delle donne

77, le gambe delle donne

ovvero: donne in gamba!

Antologia di 77 opere e 10 illustrazioni per esplorare, conoscere e rappresentare la complessità e la varietà dell'universo femminile. Ognuno dei testi presenti in questa antologia riesce a cogliere tanti aspetti, anche contrastanti, di questa creatura affascinante e sorprendente che assieme agli uomini per millenni ha contribuito, nell'ombra o sul palco della storia, all'evoluzione della civiltà così come la conosciamo oggi. è inutile aggiungere che 77 opere soltanto non hanno la presunzione di fornire una rappresentazione esaustiva, ma lasciamo che la parte di questo "iceberg" femminile ancora sommerso rimanga pronto per emergere in prossime indagini e, perchì no, per costituire ancora la materia prima di altre future opere di ingegno.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Tullio Aragona, Maria Basilicata, Mara Bomben, Alessandro Borghesi, Emanuela Bosisio, Nunzio Campanelli, Paolo Caponnetto, Alessandro Carnier, Gino Centofante, Polissena Cerolini, Antonio Ciervo, Luigi Andrea Cimini, Giacomo Colosio, Cristina Cornelio, Marika Davoli, Stella Demaris, Maria Rosaria De Simone, Cetta de Luca, Cristoforo De Vivo, Roberta Eman, Luca Fadda, Lorella Fanotti, Lodovico Ferrari, Raffaella Ferrari, Virginia Fiorucci, Anna Rita Foschini, Franco Frainetti, Manuela Furlan, Nicola Gaggelli, Isabella Galeotti, Rebecca Gamucci, Lucilla Gattini, Michela Giudici, Antonino R. Giuffrè, Alessandro Kabon, Concita Imperatrice, Carlotta Invrea, Greta Leder, Silvia Leuzzi, Yuleisy Cruz Lezcano, Libero, Marina Li Volsi, Rosalia Maria Lo Bue, Diego Luci, Sandra Ludovici, Verdiana Maggiorelli, Marino Maiorino, Angelo Manarola, Myriam Mantegazza, Germana Meli (geMadame), Roberta Michelini, Samuele Mocellin, Maurizio Nequio, Teresa Pace, Marina Paolucci, Roberto Paradiso, Umberto Pasqui, Viviana Picchiarelli, Daniela Piccoli, Anna Pisani, Luciano Poletto, Monica Porta, Pietro Rainero, Gianluigi Redaelli, Maria Rejtano, Stefania Resanfi, Franca Riso, Massimo Rosa, Francesca Santucci, Libera Schiano Lomoriello, Daniele Schito, Veronica Sequi, Salvatore Stefanelli, Stella Stollo, Paola Tomasello, Sonia Tortora, Liliana Tuozzo, Alessandro Zanacchi.
Vedi ANTEPRIMA (317,09 KB scaricato 341 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Kriminal.e - racconti gialli evoluti

Kriminal.e - racconti gialli evoluti

Kriminal.e è una raccolta di testi gialli "evoluti", che contengono cioè elementi tecnologici legati all'elettronica moderna.
Copertina di Diego Capani.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Tullio Aragona, Nunzio Campanelli, Lorella Fanotti, Lodovico Ferrari, Emanuele Finardi, Concita Imperatrice, Angelo Manarola, Francesca Paolucci, Umberto Pasqui, Antonella Pighin, Alessandro Renna, Enrico Teodorani.
Vedi ANTEPRIMA (172,07 KB scaricato 150 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.