Nel silenzio di un punto

Dato che il COVID19 ci costringe a stare a casa, perché non condividere l'esperienza? Apri un topic qui e raccontaci la tua Coviditudine quotidiana.
Giampiero
Pubblicista
Messaggi: 67
Iscritto il: 23/12/2010, 17:31

Author's data

Nel silenzio di un punto

Messaggio da leggere da Giampiero »

Be', l'avevo scritto tempo fa immaginandomi la catastrofe totale, rileggendolo in questi giorni m'è venuta la pelle d'oca:

Ecco qui il mio CoronDiario post apocalittico:


NEL SILENZIO DI UN PUNTO



Davanti a me la profondità ombrosa della via è un interminabile corridoio con un’unica porta in fondo. Una porta enorme, dischiusa a una lingua di luce: una bianca lama di spada che piove dall’alto e arriva squarciando le tenebre. A brandirla, è la mano del soprannaturale.
Dalla porta penetra e si dffonde un forte suono. Scuote l’aria, riempie rapidamente tutti gli spazi.
Sale d’intensità.
Quasi mi sfonda i timpani.
Poi tutto cessa, e dopo un po’ sento lo scalpiccio precipitoso di molti piedi.
È come se, richiamate dal suono, le persone fossero state invitate a uscire dai loro
ripari, per ritrovarsi in un punto preciso.
L’istinto mi dice che devo unirmi a loro. Ma è dura. Non mi schiodo da dove mi
trovo. Con le spalle rivolte alle rovine di casa mia, non mi viene il coraggio. Il midollo spinale è paralizzato dalla narcosi di questo evento.
Delle sagome scure mi sfilano davanti, una adesso e un’altra dopo un po’, e anche
se vengono a così grandi intervalli, vanno tutte verso un’unica direzione. Escono probabilmente dalle macerie delle loro case, per ammassarsi in un cubo di spazio.
Faccio uno sforzo, e mi avvio anch’io.
Cazzo, mi sembra di volare.
Mi accolgono con amore, e proprio non me lo aspettavo. In molti mi abbracciano,
sento il loro affetto su di me.
Anch’io ho voglia di abbracciare chi mi sta accanto. Ho brama di solidarietà, il
bisogno di toccare gli altri. Solo adesso capisco che è un evento che unifica, come in
una grande famiglia.
È strano, centinaia di uomini che prima della catastrofe erano diversi in tutto e
si ignoravano, ora bandiscono la distanza prossemica e si aprono al contatto fisico.
Nessuno ha più parlato, mi dico mentre ci muoviamo. Eppure c’è grande intesa.
Andiamo nella direzione della luce, verso la porta dischiusa, e tra noi c’è solidarietà.
Ma c’è nell’aria il silenzio di un punto messo come si deve a chiusura di una frase.
La paura è un cavallo con le ali: una volta lanciato al galoppo perde il contatto con il suolo e incomincia a volare.

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 9061
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:

Author's data

Re: Nel silenzio di un punto

Messaggio da leggere da Massimo Baglione »

Un "punto" da paura :-)
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Giampiero
Pubblicista
Messaggi: 67
Iscritto il: 23/12/2010, 17:31

Author's data

Re: Nel silenzio di un punto

Messaggio da leggere da Giampiero »

Sì, Massimo, un punto da paura. Mi è bastato oggi notare il deserto per le strade, il tempo uggioso scandito da un senso di vuoto assoluto per ricordarmi della scena immaginata senza tempo in questo raccontino. Ho immaginato (durante la stesura) la solidarietà fra gli uomini (la razza umana), ho pensato che quando la sofferenza ci accomuna l’altruismo poi viene fuori, deve venire fuori. Cadono i veli della diffidenza, insomma. Forse è il mio voler essere ottimista a dispetto dell’egoismo che riscontro allo stesso tempo feroce nell’uomo. Direi che il bene e il male sono ben rappresentati sulla terra, noi ci immaginiamo chissà quali scenari soprannaturali, ma la vita è lo scenario soprannaturale più autentico che ci possa essere, e supera ogni possibile fantasia. Il problema sta nell’attribuzione dei ruoli, allorché chi può arrogarsi il diritto di stabilire che cosa sia il bene così come il male? Abbiamo bisogno dell’essere supremo per rassicurarci, ma così sarebbe troppo facile. Dobbiamo rosolare nel nostro brodo, non ci piove, sperando di ritrovarci solidali nella grande chiamata, qualunque essa sia.
La paura è un cavallo con le ali: una volta lanciato al galoppo perde il contatto con il suolo e incomincia a volare.

Avatar utente
Massimo Baglione
Site Admin
Messaggi: 9061
Iscritto il: 11/04/2007, 12:20
Località: Belluno
Contatta:

Author's data

Re: Nel silenzio di un punto

Messaggio da leggere da Massimo Baglione »

Come dicevo altrove: Madre Natura ha i suoi tempi, e io sto dalla sua parte.
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Rispondi

Torna a “Il CoronDiario”


Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 62 - La famiglia

La Gara 62 - La famiglia

(gennaio/febbraio 2017, 35 pagine, 763,98 KB)

Autori partecipanti: Ida Dainese, Giorgio Leone, Alberto Tivoli, Mirtalastrega, Angela Catalini, Laura Usai, Patrizia Chini, Gabriele Ludovici, Fabrizio Bonati, Francesca Facoetti.
a cura di Massimo Tivoli.
Scarica questo testo in formato PDF (763,98 KB) - scaricato 64 volte.
oppure in formato EPUB (599,54 KB) (vedi anteprima) - scaricato 62 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 51 - 50 sfumature

La Gara 51 - 50 sfumature

(marzo/aprile 2015, 25 pagine, 1,83 MB)

Autori partecipanti: Lodovico, Patrizia Chini, Giorgio Leone, Viridis, Mastronxo, Shananm.
a cura di ser Stefano.
Scarica questo testo in formato PDF (1,83 MB) - scaricato 109 volte.
oppure in formato EPUB (295,36 KB) (vedi anteprima) - scaricato 154 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
La Gara 49 - La contrapposizione

La Gara 49 - La contrapposizione

(novembre/dicembre 2014, 34 pagine, 560,91 KB)

Autori partecipanti: Umberto Pasqui, Nembo13, Nunzio Campanelli, Annamaria Vernuccio, Patrizia Chini, Milicianto, Ser Stefano, Francesca Santamaria, Lodovico, Giorgio Leone, Cladinoro, Silvia Torre.
a cura di Maddalena Cafaro.
Scarica questo testo in formato PDF (560,91 KB) - scaricato 154 volte.
oppure in formato EPUB (319,02 KB) (vedi anteprima) - scaricato 207 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.
Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.




Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Le radici del Terrore

Le radici del Terrore

Antologia di opere ispirate agli scritti e all'universo lovecraftiano

Questa antologia nasce dalla sinergia tra le associazioni culturali BraviAutori ed Electric Sheep Comics con lo scopo di rendere omaggio alle opere e all'universo immaginifico di Howard Phillips Lovecraft. Le ventitrì opere selezionate hanno come riferimento la narrativa "lovecraftiana" incentrata sui racconti del ciclo di Cthulhu, già fonte di ispirazione non solo per scrittori affermati come Stephen King, ma anche in produzioni cinematografiche, musicali e fumettistiche. Il motivo di tanto successo è da ricercare in quell'universo incredibile e "indicibile", fatto di personaggi e creature che trascendono il Tempo e sono una rappresentazione dell'Essere umano e delle paure che lo circondano: l'ignoto e l'infinito, entrambi letti come metafore dell'inconscio.
A cura di Massimo Baglione e Roberto Napolitano.
Copertina di Gino Andrea Carosini.

Contiene opere di: Silvano Calligari, Enrico Teodorani, Rona, Lellinux, Marcello Colombo, Sonja Radaelli, Pasquale Aversano, Adrio the boss, Benedetta Melandri, Roberta Lilliu, Umberto Pasqui, Eliseo Palumbo, Carmine Cantile, Andrea Casella, Elena Giannottu, Andrea Teodorani, Sandra Ludovici, Eva Bassa, Angela Catalini, Francesca Di Silvio, Anna Rita Foschini, Antonella Cavallo, Arianna Restelli.
Special guests: gli illustratori americani e spagnolo Harry O. Morris, Joe Vigil and Enrique Badìa Romero.
Vedi ANTEPRIMA (2,02 MB scaricato 177 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Mai Più

Mai Più

Antologia di opere grafiche e letterarie aventi per tema il concetto del MAI PIÙ in memoria del centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, di AA.VV.

Nel 2018 cade il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, perciò abbiamo voluto celebrare quella follia del Genere umano con un'antologia di opere grafiche e letterarie di genere libero aventi per tema il concetto del "mai più".

Copertina di Pierluigi Sferrella.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Ida Dainese, Alessandro Carnier, Romano Lenzi, Francesca Paolucci, Pasquale Aversano, Luisa Catapano, Massimo Melis, Alessandro Zanacchi, Furio Bomben, Pierluigi Sferrella, Enrico Teodorani, Laura Traverso, F. T. Leo, Cristina Giuntini, Gabriele Laghi e Mara Bomben.
per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Intellinfinito (un passo avanti)

Intellinfinito (un passo avanti)

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
Questo libro è il seguito di "Un passo indietro". Come il primo, è autoconclusivo.
"Esistevano davvero, gli dèi. Ma non erano dèi. Non lo erano stati per un'oscura volontà divina, ma lo erano semplicemente diventati mediante un'accanita volontà terrena di sopravvivenza".
L'Evoluzione umana (e non) come non l'avete mai immaginata.
Un romanzo postumano e transumano che vi mostrerà un futuro che forse non tarderà a divenire.
Di Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (206,96 KB scaricato 65 volte) - per info e commenti clicca qui.
Compralo su   luluamazon
Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.