Zero contagi

Spazio dedicato alla Gara stagionale di primavera 2020.

Sondaggio

1 - non mi piace affatto
1
9%
2 - mi piace pochino
3
27%
3 - si lascia leggere
5
45%
4 - è bello
1
9%
5 - mi piace tantissimo
1
9%
 
Voti totali: 11

Avatar utente
Lodovico
Terza pagina
Messaggi: 575
Iscritto il: 19/05/2011, 10:22
Località: Borgosesia
Contatta:

Author's data

Zero contagi

Messaggio da leggere da Lodovico »

La sveglia indica le 22:30. E io osservo il soffitto. Come si può dormire senza avere fatto nulla tutto il giorno? Divano-frigo-divano-letto-frigo… Questo maledetto virus ci obbliga a una odiosa detenzione domiciliare. Riaccendo il cellulare e scorro la galleria delle foto. I miei figli. A oggi, trentun marzo, sono giusto venticinque giorni che non li vedo. Affidati alla madre, a dieci invalicabili chilometri da qui. E domattina è stato annunciato un comunicato a reti unificate dal governo. Che faranno ancora? Cambieranno autocertificazione? Ci limiteranno gli spostamenti al solo salotto? Che può esserci di peggio? Mi giro nel letto e tento di riaddormentarmi. Invano.

Le dieci. Sentiamo che cosa hanno da dire di nuovo i nostri governanti. Accendo la TV e non credo a ciò che vedo. Trasmissione in mondovisione, peggio di quello che mi sarei aspettato. In un’unica inquadratura tutti i governanti della terra, allegri come se fosse capodanno. In pole position quel parruccone di Trump, poi, dietro distinguo il nostro Conte a fianco della Merkel, Macron dietro di loro, persino Kim Jong Un e Putin uno vicino all’altro. Insomma tutti. E tutti festosi come non si erano mai visti prima.
Il presidente USA prende la parola dietro un malcelato sorriso. “I’m glad to announce to the world...” fortunatamente per il mio inglese zoppicante il traduttore simultaneo in italiano inizia a parlare: “Sono felice di annunciare al mondo che il numero di contagiati di oggi sarà… zero. Vi chiederete come faccio a saperlo, vero? Perché era zero pure ieri e anche l’altro ieri. E anche i morti per Coronavirus sono zero. Perché il Coronavirus non è mai esistito. È un’invenzione mia e dei vostri illuminati governanti. Con la complicità di alcune migliaia di medici e infermieri, quella di finti esperti e quella di altre migliaia di cittadini che hanno finto di ammalarsi e di morire abbiamo organizzato il più grande scherzo della storia dell’umanità.” Ancora sconvolto da quello che le mie orecchie si rifiutano di accettare riconosco quella macchia argentata che fa capolino da dietro i capelli del Tycoon: un pesce. Trump continua: “Today is the first day of April” e tutti i governanti in coro: “April Fool”. “Pesce d’aprile” traduce l’interprete con voce allibita.

Ne sono certo, era qui nello sgabuzzino. Rovisto tra le ragnatele e i sacchetti impilati, poi la trovo. La mazza da baseball che avevo regalato a mio figlio per uno dei suoi compleanni. La spolvero velocemente e mi dirigo verso il cancello del giardino. Appena fuori vedo il mio vicino di casa con una grossa mazza da golf, un legno 3 se non sbaglio. Mi un unisco alla folla in marcia in strada.
Giuseppe Conte e compagnia, vi conviene scappare velocemente!
Immagine

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Autore presente nei seguenti ebook di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Speranza
Foglio bianco
Messaggi: 12
Iscritto il: 18/01/2020, 19:02

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Speranza »

Molto carino. Sarebbe davvero bello che fosse tutto un grande scherzo. Ci spero talmente tanto che per un attimo, leggendo il tuo racconto, ci ho creduto veramente. Pur che tutto finisca perdonerei tutti. O forse no!

Macrelli Piero
Foglio bianco
Messaggi: 22
Iscritto il: 24/02/2020, 15:22

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Macrelli Piero »

Se il racconto fosse nato in un periodo dove tutto questo non era successo sarebbe veramente carino mentre così perde di originalità, ma è asciutto, conciso, essenziale come devono essere tutte le "Short Story", quindi in giudizio è positivo.

Avatar utente
Eliseo Palumbo
Correttore di bozze
Messaggi: 431
Iscritto il: 22/10/2011, 14:09
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Eliseo Palumbo »

Sono passati 14 giorni, ancora nessuna conferenza mondiale, a meno che, qui, in Germania, si voglia essere sempre controcorrente e si sono ammutinati.
Ottimo, mi è piaciuto moltissimo
Ciao Lodo
Mostrare ad altri le proprie debolezze lo sconvolgeva assai più della morte

POSARE LA MIA PENNA E' TROPPO PERICOLOSO IO VIVO IO SCRIVO E QUANDO MUOIO MI RIPOSO


Immagine

Cristina Odasso
Foglio bianco
Messaggi: 5
Iscritto il: 20/04/2020, 14:54
Località: Imperia

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Cristina Odasso »

Racconto breve e scorrevole. Magari fosse vero, ci speriamo un pò tutti. Speriamo in un domani in cui andrà tutto bene e potremo lasciarci questa storia alle spalle. Per il momento dovremo accontentarci di videochiamate e abbracci virtuali.
Cristina Odasso

Avatar utente
Roberto Bonfanti
Correttore di bozze
Messaggi: 393
Iscritto il: 13/10/2013, 12:58

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Bonfanti »

Uno scherzo terribile, del tutto improbabile, ovviamente, pero… fra Trump che consiglia iniezioni di disinfettanti, Kim Jong-un che, a quanto pare, non se la passa benissimo, Boris Johnson che se l’è gufata, tutti gli altri leader che non sanno davvero che pesci (anche non d’aprile) pigliare…
Ho trovato il racconto divertente, secco e politicamente scorretto, mi piace.

Namio Intile
Apprendista
Messaggi: 187
Iscritto il: 07/03/2019, 11:31

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Namio Intile »

Ciao, Lodovico, fosse per me la mazza per scendere in piazza la prenderei a prescindere dallo scherzo e dalla data. Perché esistente o meno il virus sono due mesi che stiamo ai domiciliari e la fine non si vede proprio. Spero che il primo aprile a cui ti riferivi non fosse quello del 2021. Scusa, ma questa costrizione mi sta facendo diventare rabbioso.
Gradevole lettura, a rileggerti

Avatar utente
Ida-59
Foglio bianco
Messaggi: 13
Iscritto il: 14/01/2020, 15:30
Località: Vigevano
Contatta:

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Ida-59 »

Non lo so, forse è solo dovuto al momento contingente cui si riferisce la tua storia, ma il racconto non mi è piaciuto, mi ha infastidito. Sarebbe forse bello che fosse così? Davvero sarebbe la soluzione? Forse anche io avrei afferrato qualcosa con cui fare male?
La distopia non mi piace ed è di per sè un dato di fatto. Ma leggendo mi sono sentita presa in giro io, personalmente come lettore, esattamente come i personaggi della storia. Ma, invece di creare una unione di pensiero con loro, mi sono sentita distaccata e... presa in giro dall'autore. Perchè, purtroppo, ciò che accade non è uno scherzo!
Ultima modifica di Ida-59 il 27/04/2020, 21:39, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Fausto Scatoli
Correttore di bozze
Messaggi: 367
Iscritto il: 26/11/2015, 11:04
Contatta:

Author's data

commento

Messaggio da leggere da Fausto Scatoli »

boh, non so se avrei preso una mazza pure io, una volta saputa la notizia.
certo è che qualcuno avrebbe fatto una brutta fine davvero.
la storiella è simpatica e scorrevole, per quanto altamente improbabile.
e per improbabile non intendo il fatto che possa trattarsi di una presa in giro, ma che si possano mettere d'accordo loro, i boss, visti anche i rispettivi caratteri.
positivo, comunque.
l'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente
Immagine

http://scrittoripersempre.forumfree.it/

Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Rispondi

Torna a “Gara di primavera, 2020”



Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Vivere con 500 euro al mese nonostante Equitalia

Vivere con 500 euro al mese nonostante Equitalia

la normale vita quotidiana cosí come dovrebbe essere

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
Vi voglio dimostrare come con un po' di umiltà, di fantasia e di buon senso si possa vivere in questa caotica società, senza possedere grandi stipendi e perfino con Equitalia alle calcagna. Credetemi: è possibile, ed è bellissimo!
Vedi ANTEPRIMA (108,61 KB scaricato 172 volte) -
Compralo su    amazon

Intellinfinito (un passo avanti)

Intellinfinito (un passo avanti)

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma ne abbiamo curato l'editing e la diffusione per conto dell'autore che ha ceduto le royalty all'Associazione culturale.
Questo libro è il seguito di "Un passo indietro". Come il primo, è autoconclusivo.
"Esistevano davvero, gli dèi. Ma non erano dèi. Non lo erano stati per un'oscura volontà divina, ma lo erano semplicemente diventati mediante un'accanita volontà terrena di sopravvivenza".
L'Evoluzione umana (e non) come non l'avete mai immaginata.
Un romanzo postumano e transumano che vi mostrerà un futuro che forse non tarderà a divenire.
Di Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (206,96 KB scaricato 66 volte) - (info e commenti).
Compralo su    amazon

Carosello

Carosello

antologia di opere ispirate dal concetto di Carosello e per ricordare il 40° anniversario della sua chiusura

Nel 1977 andava in onda l'ultima puntata del popolare spettacolo televisivo serale seguito da adulti e bambini. Carosello era una sorta di contenitore pubblicitario, dove cartoni animati e pupazzetti vari facevano da allegro contorno ai prodotti da reclamizzare. Dato che questo programma andava in onda di sera, Carosello rappresentò per molti bambini il segnale di "stop alle attività quotidiane". Infatti si diffuse presto la formula "E dopo il Carosello, tutti a nanna".
Per il 40° anniversario della sua chiusura, agli autori abbiamo chiesto opere di genere libero che tenessero conto della semplicità che ha caratterizzato Carosello nei vent'anni durante i quali è andato felicemente in onda. I dodici autori qui pubblicati hanno partecipato alle selezioni del concorso e sono stati selezionati per questo progetto letterario. Le loro opere sono degni omaggi ai nostri ricordi (un po' sbiaditi e in bianco e nero) di un modo di stare in famiglia ormai dimenticato.
A cura di Massimo Baglione.

Contiene opere di: Giorgio Leone, Enrico Teodorani, Cristina Giuntini, Maria Rosaria Spirito, Francesco Zanni Bertelli, Serena Barsottelli, Alberto Tivoli, Laura Traverso, Enrico Arlandini, Francesca Rosaria Riso, Giovanni Teresi, Angela Catalini.
Vedi ANTEPRIMA (357,78 KB scaricato 50 volte) - (info e commenti).
Compralo su    amazon

Clicca qui per vedere tutte le altre nostre Pubblicazioni.



Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 22 - Un'estate al mare.

La Gara 22 - Un'estate al mare.

(luglio 2011, 40 pagine, 693,14 KB)

Autori partecipanti: Ser Stefano, Aleeee76, Mastronxo, Arditoeufemismo, Tania Maffei, Stefano di Stasio, Morgana Bart, Polissena, Skyla74, Licetti,
A cura di Licetti.
Scarica questo testo in formato PDF (693,14 KB) - scaricato 293 volte.
oppure in formato EPUB (561,30 KB) (vedi anteprima) - scaricato 220 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

La Gara 55 - La capsula del Tempo

La Gara 55 - La capsula del Tempo

(ottobre 2015, 25 pagine, 824,77 KB)

Autori partecipanti: Ida Dainese, Carlocelenza, Angelo Manarola, Giorgio Leone, Patrizia Chini, Alberto Tivoli, Nembo13,
a cura di Skyla74.
Scarica questo testo in formato PDF (824,77 KB) - scaricato 148 volte.
oppure in formato EPUB (287,35 KB) (vedi anteprima) - scaricato 201 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

La Gara 43 - Cantami, o diva...

La Gara 43 - Cantami, o diva...

(dicembre 2013, 30 pagine, 1,91 MB)

Autori partecipanti: Polly Russell, Lodovico, Eddie1969, Kaipirissima, Nunzio Campanelli, Alessandro D, Anto Pigy, Cladinoro, Marino Maiorino,
A cura di Antonella Pighin.
Scarica questo testo in formato PDF (1,91 MB) - scaricato 203 volte..
Clicca qui per lasciare un commento.

Clicca qui per vedere tutti gli altri nostri Ebook gratuiti.