L'ospite

Spazio dedicato alla Gara stagionale d'autunno 2021.

Sondaggio

1 - non mi piace affatto
0
Nessun voto
2 - mi piace pochino
2
22%
3 - si lascia leggere
2
22%
4 - è bello
5
56%
5 - mi piace tantissimo
0
Nessun voto
 
Voti totali: 9

Avatar utente
Nicolandrea Riccio
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 13
Iscritto il: 26/10/2020, 21:21

Author's data

L'ospite

Messaggio da leggere da Nicolandrea Riccio »

leggi documento Spiacente ma, in questo browser, la lettura a voce non funziona.

Venisti a trovarmi da molto lontano, eri fuori dal mio mondo buio e squallido, lo osservavi attentamente, e quando ti invitai ad entrare, timoroso di non avere molto da offrire, contenta, facesti dei passi verso di me.
Udivo versi, mentre guardavi le mie ossessioni appese al muro, immobili i miei strumenti, silenziosi, come corpi senza vita. Somigliavi così tanto a qualcuno che amavo, guardinga in certi momenti, anche se affamata di conoscenza, proprio come lei. Ero io quello che osservavi tanto attentamente, in frantumi, pezzi così piccoli che neanche io stesso sarei in grado di rimettere insieme.
Ti parlai, ti raccontai della mia città, la mia culla senza la quale non potrei vivere, ma capii ben presto che quello che per me era il tutto, per te era solo un freddo covo rivolto verso una strada umida.
Avrei voluto parlarti più a lungo, estrarre ogni fotografia dai vecchi e cigolanti cassetti della mia vita, ma come avrei potuto inquinarti con il mio passato, sconvolgere le tue convinzioni, offuscare il senso della tua giornata, così lasciai che il tono distaccato della tua voce placasse la mia voglia di legarmi a te.
Oggi non esisti più, se non nella mia memoria, un ennesimo sogno tanto nitido quanto inafferrabile. Colei che scorgevo nei tuoi occhi, in ogni tuo movimento, colei che nella tua realtà è il nulla, mi lasciò molto prima di te, spero che ti sia di conforto.
Ricordo infine di quando mi scusai delle mie parole vuote, della mia costante paura che il silenzio ti avrebbe fatto andar via, la mia paura di restare solo, senza di te, ancora, nel mio mondo.
Ultima modifica di Nicolandrea Riccio il 23/09/2021, 15:10, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Alberto Marcolli
rank (info):
Pubblicista
Messaggi: 66
Iscritto il: 08/05/2018, 18:06

Author's data

Commento L'ospite

Messaggio da leggere da Alberto Marcolli »

"invitai ad entrare" la d eufonica non ci vuole.
"come un corpo senza vita" Io direi: come corpi senza vita. (riferito a miei strumenti)
" tono distaccato della tua voce, placasse" Tra soggetto e verbo la virgola non si mette.
Qualche correzione e diventa un buon corto letterario
Per ora voto 3.

Valutazione posto correzioni.
Vedo che la "d" eufonica rimane. Evidentemente non è percepita come un errore.

Vorrei alzare il voto da 3 a 4. Chiederò a Massimo se è possibile.
Ultima modifica di Alberto Marcolli il 26/09/2021, 10:25, modificato 3 volte in totale.
Avatar utente
Nicolandrea Riccio
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 13
Iscritto il: 26/10/2020, 21:21

Author's data

Re: L'ospite

Messaggio da leggere da Nicolandrea Riccio »

Ho corretto alcuni errori, la ringrazio.
Ibbieffe
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 29
Iscritto il: 20/08/2021, 11:12

Author's data

Commento L'ospite

Messaggio da leggere da Ibbieffe »

Non posso commentare il pezzo da un punto di vista tecnico, della forma o della grammatica; però con sincerità ti dico che mi è piaciuto.
Ho apprezzato la malinconia che traspare da questo breve racconto, che oltretutto ho percepito davvero sincera.
Mi è piaciuto assai quel "inquinarti col mio passato": davvero bello.
Complimenti anche per quel "capii ben presto che quello che per me era il tutto, per te era solo un freddo covo rivolto verso una strada umida".
Voto 4.
Ciao, e buona giornata.
RobertoBecattini
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 41
Iscritto il: 25/11/2018, 0:46

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da RobertoBecattini »

Siamo più nel campo della prosa poetica che del racconto vero e proprio, non è il mio genere, però non mi è dispiaciuto affatto. Innanzitutto non cade in banalità, si percepisce una storia personale resa con immagini non scontate. Sembra un incontro di due perdenti, è molto "dark" nei toni, molto pessimista. Love is a losing game, cantava Amy Winehouse. Io però penso che sia proprio questa perdita di una parte di sé per accogliersi reciprocamente la più grande conquista. Bello comunque.
RobediKarta
Avatar utente
Nicolandrea Riccio
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 13
Iscritto il: 26/10/2020, 21:21

Author's data

Re: Commento L'ospite

Messaggio da leggere da Nicolandrea Riccio »

Ibbieffe ha scritto: 24/09/2021, 11:33 Non posso commentare il pezzo da un punto di vista tecnico, della forma o della grammatica; però con sincerità ti dico che mi è piaciuto.
Ho apprezzato la malinconia che traspare da questo breve racconto, che oltretutto ho percepito davvero sincera.
Mi è piaciuto assai quel "inquinarti col mio passato": davvero bello.
Complimenti anche per quel "capii ben presto che quello che per me era il tutto, per te era solo un freddo covo rivolto verso una strada umida".
Voto 4.
Ciao, e buona giornata.
Grazie, mi fa molto piacere.
Avatar utente
Nicolandrea Riccio
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 13
Iscritto il: 26/10/2020, 21:21

Author's data

Re: Commento

Messaggio da leggere da Nicolandrea Riccio »

RobertoBecattini ha scritto: 24/09/2021, 13:19 Siamo più nel campo della prosa poetica che del racconto vero e proprio, non è il mio genere, però non mi è dispiaciuto affatto. Innanzitutto non cade in banalità, si percepisce una storia personale resa con immagini non scontate. Sembra un incontro di due perdenti, è molto "dark" nei toni, molto pessimista. Love is a losing game, cantava Amy Winehouse. Io però penso che sia proprio questa perdita di una parte di sé per accogliersi reciprocamente la più grande conquista. Bello comunque.
Grazie per la lettura e il commento.
Avatar utente
Roberto Bonfanti
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 490
Iscritto il: 13/10/2013, 12:58

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Bonfanti »

Un incontro che fin dalle prime battute preannuncia che non avrà un lieto fine.
Buona la prosa, evoca più di quello che racconta, per esempio con quell'accenno agli strumenti, immagino musicali, anche loro tristi, in quanto silenziosi, o nel fantasma di un abbandono precedente, un'assenza probabilmente più ingombrante che segna il tono malinconico dei ricordi.
In poche righe il racconto lascia il segno, perciò il mio voto è positivo.
Che ci vuole a scrivere un libro? Leggerlo è la fatica. (Gesualdo Bufalino)
https://chiacchieredistintivorb.blogspot.com/
Intervista su BraviAutori.it: https://www.braviautori.it/forum/viewto ... =76&t=5384
Autore presente nei seguenti libri di BraviAutori.it:
Immagine Immagine
Anto58
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 25
Iscritto il: 07/03/2021, 18:21

Author's data

Re: L'ospite

Messaggio da leggere da Anto58 »

Mi piacciono molto questi racconti dalla sfumatura intimistica e poetica, come fosse l'anima a parlare. Bello anche lo stile malinconico, quasi antico, si percepisce la sofferenza patita e, anche se lontana, non ancora dimenticata. Voto 4
Anto58
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 25
Iscritto il: 07/03/2021, 18:21

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Anto58 »

Mi piacciono molto questi racconti dalla sfumatura intimistica e poetica, come fosse l'anima a parlare. Bello anche lo stile malinconico, quasi antico, si percepisce la sofferenza patita e, anche se lontana, non ancora dimenticata. Voto 4.
Selene Barblan
rank (info):
Terza pagina
Messaggi: 643
Iscritto il: 11/07/2016, 22:53

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Selene Barblan »

Come in poesia in questo racconto molto viene taciuto ma nonostante ciò percepito. È probabile che ciò che vi ho letto è una mia immagine, forse anche lontana dai tuoi intenti, fatto sta che qualcosa hai saputo suscitare. Trovo difficile valutarlo, proprio perché così diverso dalle altre opere, dato che lo trovo elegante e pieno di sentimento mi sento di dare un 4.
Roberto Virdo'
rank (info):
Correttore di bozze
Messaggi: 440
Iscritto il: 08/06/2020, 11:04

Author's data

Commento

Messaggio da leggere da Roberto Virdo' »

Perdonate questa mia "intromissione" da non partecipante.
Si tratta qui di un autore che apprezzo davvero molto. La capacità nel fotografare un sentimento e vivisezionarlo ha del sorprendente, per la mia modesta opinione. E le piccole (per lunghezza) ma grandi perle di pura poesia che sono disseminate in così poche righe restano, credo, ben visibili a tutti.
Ho letto i commenti precedenti, ovviamente in una gara ci sta che vengano segnalate le eventuali imperfezioni, non entro in questo discorso che resta comunque assolutamente valido per un affinamento personale.
Posso però affermare che, se volessi dare un voto, per la mia modesta opinione sarebbe un 5 senza esitazioni, considerata la valenza del contenuto.
Buona gara.
Avatar utente
Nicolandrea Riccio
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 13
Iscritto il: 26/10/2020, 21:21

Author's data

Re: L'ospite

Messaggio da leggere da Nicolandrea Riccio »

Apprezzo molto il vostro sostegno.
Giovanni p
rank (info):
Foglio bianco
Messaggi: 17
Iscritto il: 13/10/2021, 17:38

Author's data

Re: L'ospite

Messaggio da leggere da Giovanni p »

Il racconto è ricco di empatia ed emozioni, ho dato un voto più basso di quello che meriterebbe la storia. Purtroppo non mi è piaciuto come è stata scritta, si gira intorno ad delle immagini senza focalizzarle mai bene. però questo è solo un mio parere.
Rispondi

Torna a “Gara d'autunno, 2021”



Alcuni esempi di nostri libri autoprodotti:


Human Takeaway

Human Takeaway

(english version)

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma appartiene a un amico "speciale" dell'Associazione culturale.
What if we were cattles grazing for someone who needs a lot of of food? How would we feel if it had been us to be raised for the whole time waiting for the moment to be slaughtered? This is the spark that gives the authors a chance to talk about the human spirit, which can show at the same time great love and indiscriminate, ruthless selfishness. In this original parody of an alien invasion, we follow the short story of a couple bound by deep love, and of the tragic decision taken by the heads of state to face the invasion. Two apparently unconnected stories that will join in the end for the good of the human race. So, this is a story to be read in one gulp, with many ironic and paradoxical facets, a pinch of sadness and an ending that costed dearly to the two authors. (review by Cosimo Vitiello)
Authors: Massimo Baglione and Alessandro Napolitano.
Cover artist: Roberta Guardascione.
Translation from Italian: Carmelo Massimo Tidona.
Vedi ANTEPRIMA (494,48 KB scaricato 178 volte).
info e commenti compralo su   amazon


Intellinfinito (un passo avanti)

Intellinfinito (un passo avanti)

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma appartiene a un amico "speciale" dell'Associazione culturale.
Questo libro è il seguito di "Un passo indietro". Come il primo, è autoconclusivo.
"Esistevano davvero, gli dèi. Ma non erano dèi. Non lo erano stati per un'oscura volontà divina, ma lo erano semplicemente diventati mediante un'accanita volontà terrena di sopravvivenza".
L'Evoluzione umana (e non) come non l'avete mai immaginata.
Un romanzo postumano e transumano che vi mostrerà un futuro che forse non tarderà a divenire.
Di Massimo Baglione.
Vedi ANTEPRIMA (206,96 KB scaricato 73 volte).
info e commenti compralo su   amazon


Blue Bull

Blue Bull

Poliziesco ambientato a Chicago e Nuovo Messico

Nota: questo libro non è derivato dai nostri concorsi ma appartiene a un amico "speciale" dell'Associazione culturale.
Un poliziesco vecchio stile, cazzuto, ambientato un po' a Chicago e un po' in New Mexico, dove un poliziotto scopre di avere un figlio già adulto e, una volta deciso di conoscerlo, si accorgerà che non sarà così semplice. Una storia dura e forse anche vera.
Frank Malick, attempato sergente della polizia di Chicago, posto finalmente di fronte alle conseguenze d'una sua mancanza commessa molti anni prima, intraprende un viaggio fino in Nuovo Messico alla ricerca di qualcosa a metà tra il perdono delle persone che aveva fatto soffrire e la speranza di un'improbabile redenzione.
Di Massimo Baglione e Cataldo Balducci.
Vedi ANTEPRIMA (482,65 KB scaricato 231 volte).
info e commenti compralo su   amazon





Alcuni esempi di nostri ebook gratuiti:


La Gara 59 - Siamo come ci vedono o come ci vediamo noi?

La Gara 59 - Siamo come ci vedono o come ci vediamo noi?

(giugno/luglio 2016, 35 pagine, 1,73 MB)

Autori partecipanti: Lodovico, Nunzio Campanelli, Massimo Tivoli, Carlocelenza, Stefania Di Giannantonio, Mirtalastrega, Skyla74, Patrizia Chini, Gabriele Ludovici, Giorgio Leone,
a cura di Alberto Tivoli.
Scarica questo testo in formato PDF (1,73 MB) - scaricato 174 volte.
oppure in formato EPUB (583,49 KB) (vedi anteprima) - scaricato 165 volte..
Lascia un commento.

La Gara 28 - L'ultima notte

La Gara 28 - L'ultima notte

(febbraio 2012, 54 pagine, 1,94 MB)

Autori partecipanti: Nathan, Luigi Bonaro, Giorgio Arcari, Licetti, Ser Stefano, Antonella P, Arditoeufemismo, Jane 90, Lodovico, Flavio Graser, Angela Di Salvo, Roberta Michelini, Kutaki Arikumo, Tuarag, Unanime Uno, StillederNacht, Cordelia, ConcettaS, Mariadele, Lorella15, Alhelì, Morgana Bart, Bludoor, Diego Capani,
A cura di Lodovico.
Scarica questo testo in formato PDF (1,94 MB) - scaricato 603 volte..
Lascia un commento.

La Gara 66 - Onirica

La Gara 66 - Onirica

(settembre/ottobre 2017, 30 pagine, 1,04 MB)

Autori partecipanti: Massimo Tivoli, Angela Catalini, Enrico Gallerati, Mastronxo, Roberta Michelini, Lodovico, Daniele Missiroli, Ilaria Rucco, Patrizia Chini, Nunzio Campanelli, Fabrizio Bonati, Ida Dainese, Michele,
a cura di Ser Stefano.
Scarica questo testo in formato PDF (1,04 MB) - scaricato 74 volte.
oppure in formato EPUB (1,52 MB) (vedi anteprima) - scaricato 73 volte..
Lascia un commento.