pagine viste: ...
...no javascript...
phone
Opzioni grafiche:
T
T
T
Ti
Ti
Benvenuto, visitatore
     
Thu 06 August, 23:21:41
logo


bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Gli occhi di Gianna

(racconto noir, breve - per tutti)
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
1.531 visite dal 06/03/2014, l'ultima: 2 mesi fa.
3 recensioni ricevute


Autore di quest'opera:

Descrizione: Viaggio, senza ritorno, nell'abisso della ragione umana.

Incipit: ...Le sue labbra ora sono completamente grigie. E non si muovono piu. Se mai realmente si siano mosse, se il tutto non sia stato frutto della mia fantasia o dell’oppio. O di entrambe le cose, causa ed effetto....


Gli occhi di Gianna
voce
file: gli-occhi-di-gianna.docx
size: 10,97 KB
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))



Elenco Tag dell'opera:
#mente(15)    #sangue(33)



Recensioni: 3 di visitatori, 4 totali.

Nota: Scrivere recensioni alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.

Testo della recensione (min 30, max 5.000 battute)

Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: stai per confermare la recensione del lavoro dell'autore Antonio Mattera. Se hai necessità di discutere più a fondo di questa opera con l'autore, puoi iniziare una discussione più ampia e dettagliata usando la nwsezione apposita del nostro forum. Tale discussione, se non è già stata aperta, dovrà essere creata con il titolo:

"Gli occhi di Gianna - Antonio Mattera".

Le recensioni offensive, volgari o di chiacchiere saranno eliminate dallo Staff.

Nota: le recensioni devono essere lunghe almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche e collaborative.

Nota: le recensioni sono tue e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventano di proprietà dell'autore che hai recensito.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci nwun'opera a caso.

recensore:
avatar di Isabella Galeotti
nwIsabella Galeotti
$ sostenitore 2019 (4 dal 2012)

Recensione # 1, data 10/03/2014
Gli stupefacenti fanno compiere dei gesti irreparabili a questo punto l'investigatore non capisce più se si tratta di realtà oppure fantasia quella dove gli oppiacei ti conducono.
Infatti all'incontro tra lui e Gianna distesa a terra senza più un anima, non si rende conto che è la sua donna, che era la sua donna, e solo dopo aver preso coscienza capisce che ha combinato un
bel pasticcio.
Racconto essenziale senza inutili fronzoli.
Devo fare una piccola precisazione, devo aver trovato una incoerenza, correggimi però se la mia interpretazione è sbagliata.
" Si andrò via dalla tua mente...ma solo quando tu mi avrai dato giustizia, quando avrai dato il colpevole alla giustizia...
Subito la riga dopo scrivi.
" Guardati le mani, guardati le mani...ora devo andare via per sempre.

Secondo me lei doveva aspettare ad andarsene fino a che lui non si accorge del sangue e si fa arrestare. Solo in quel momento Gianna avrebbe potuto dire " Bene ora che hai capito posso
andarmene per sempre."

Beh questo è quello che penso io.



recensore:

risposta dell'autore, data 11/03/2014
In effetti nella prima stesura era così.Poi lo trovai troppo ovvio,diciamo di routine, e siccome è stato creato per rirmanere nelle 1000 parole per partecipare ad un concorso, preferì usare il poco spazio per lo sviluppo della trama per creare una parte di suspense che di solito ha bisogno di molta piu eleongazione nella costruzione di essa.nello stesso tempo volevo che fosse piu chiara possibile l'essenza dell'assassino e contemporaneamente creare due modi,per il lettore; di vedere il tutto A) la parte metafisica della questione, con l'anima di Gianna che sopravvive alla sua morte anche se per poco. B) quella che piu mi piace, essendo ateo e non credente dell'aldilà,lei le esce dalla mente solo all'ultimo rigo quando lui torna ad afferrare pienamente la realtà,accusandosi dell'omicidio, ma, in realtà,,non vi è mai stata perchè è semplicemente un percorso inconscio dell'assassino.Insomma Gianna non esiste,non parla, non implora, almeno nella sua essenza sovrannaturale; Gianna è l'assassino,il suo subconscio,che crea una vita post mortem della stessa.Ti ripeto che ho dovuto per forza di cosa comprimere un pò il tutto cercando di dare una certa impronta allo scritto.Ma questo non toglie che le tue giuste osservazioni mi aiuteranno in futuro, per cui non posso che ringraziarti per ora, davvero,sinceramente.Grazie!



recensore:

Salvatore Conte
Recensione # 2, data 10/02/2017
Non vorrei essere troppo duro, ma la storia è molto prevedibile, trasuda conformismo e modernità da ogni parola.
Davvero un esercizio di scarso valore.



recensore:
avatar di Ida Dainese
nwIda Dainese
$ sostenitore 2019 (11 dal 2015)

Recensione # 3, data 12/05/2017
Lo trovo un bel racconto, anche se per l’argomento trattato non è proprio l’aggettivo da usare. Andrebbe riletto per sistemare alcuni refusi. Anche nella sua brevità è un racconto che si fa ricordare. Mi piace come la coscienza dell’assassino si risveglia dall’intontimento prima tramite quegli sguardi che lo fissano dalle foto e poi, in modo più sferzante, tramite la vittima. Accorcerei un pochino le battute dello strano dialogo (si tratta solo di una mia opinione, eh!), perché tolgono un po’ di spazio alle riflessioni dell’uomo, a quei dettagli delle labbra, del viso. E trovo bella la parte iniziale del brano, lo stile asciutto e imparziale con cui fai fare al protagonista la descrizione della stanza e del corpo a terra.




up - files - recensioni - opere correlate -
L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Gli occhi di Gianna di Antonio Mattera è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)
(nwClicca qui per info sulla protezione delle opere)

up - files - recensioni - opere correlate -


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(racconto fantasy, breve)  di nwAlessandro Napolitano

descrizione: Quando l'orrore arriva da lontano partendo da tanto vicino..

incipit: Spero che qualcuno possa leggere queste parole. Lui mi porterà via e nulla resterà di me.

#ammazzare(2)    #mente(15)    #tempo(65)    #viaggio(58)    #incontro(27)


(racconto narrativa, medio)  di nwDaneel

descrizione: Primo racconto breve di un ciclo che cerca di esplorare il rapporto tra uomo, internet e informatizzazione. Il protagonista, un hacker, si scontra con uno strano personaggio che convince le persone con cui chatta a suicidarsi.

incipit: Mi hanno definito l'angelo della morte, ma io in realtà non porto morte, porto scelta. Vivere non è l'unica scelta che possiamo compiere, eppure, è l'unica che prendiamo. La prendiamo per abitudine, per paura, per istinto, come gli animali, oppure perché semplicemente non ci rendiamo conto che è a nostra disposizione un'alternativa, la morte. Non sperare che io non faccia irruzione nel tuo spirito debole e ti apra gli occhi. Oh no, demolir&o…

#hacker(4)    #mente(15)    #rete(4)    #suicidio(17)    #internet(10)


descrizione: Disegno a matita 20x30. Interpretazione del disagio, di qualunque natura esso sia. L'individuo rappresentato apre la sua scatola cranica per estrarre il proprio cervello, allo scopo di ripararlo con l'ausilio di un computer al quale lo coll…

incipit: Usando le parole di Hall 9000, quando capisce cha sarà disattivato da David Bowman: "Ho paura Dave. Dave, la mia mente se ne va. Posso sentirlo." http://www.youtube.com/watch?v=KbindbdmAko

#bianco nero(30)    #disagio(7)    #grido(3)    #matita(24)    #mente(15)    #robot(32)    #urlo(4)    #cervello(5)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwGilbert Paraschiva

descrizione: Presentata all'estemporanea di Poesia al XVII° Concorso "50 & Più" al Palazzetto dello Sport di Levico Terme il 30 Settembre 1999 e recitata dallo stesso autore.

incipit: Sin da bambino mi hanno inculcato nella mente che, nel Terzo Millennio, l'Immacolata finalmente dovrebbe schiacciare definitivamente il diavolo-serpente...

#amore(557)    #gilbert(3)    #immacolata(2)    #male(15)    #mente(15)    #bene(6)


(racconto noir, breve)  di nwGiovanniG

descrizione: Racconto breve - quasi per tutti

#malattia(14)    #malattia mentale(1)    #mente(15)    #passione(65)    #insonnia(3)


incipit: Quest'opera rappresenta me e racchiude tutte le mie opere, ossia, il viaggio che faccio con la mia mente quando creo le mie opere d'arte. Dal buio, dal niente più assoluto pian piano nella mia mente tutto si fa più chiaro in un mondo tutto mio.

#isola(15)    #mente(15)    #viaggio(58)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwLucadf18

#mare(146)    #pensare(2)    #pensieri(108)    #riflessi(59)    #riflessioni(53)    #riflettere(2)    #specchiarsi(1)    #specchio(15)    #spiaggia(19)    #mente(15)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwElenaDeToffol

descrizione: Combattimento interiore della facoltà mentale

#anima(103)    #assurdo(5)    #conoscenza(9)    #coscienza(21)    #disgregazione(2)    #distinzione(1)    #duplicita(1)    #falso(2)    #interiorita(5)    #logoramento(1)    #lotta(12)    #madre(25)    #mentale(3)    #pensieri(108)    #psiche(1)    #uomo(58)    #vero(2)    #mente(15)

Elencate 10 relazioni su 47 -
 
10
20
 ... 
50
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.

up - files - recensioni - opere correlate -

Utenti iscritti che hanno visitato questa opera


nwFrancesco Marcone, nwIsabella Galeotti, nwAntonio Mattera, nwDaniela kiss, nwMassimo Baglione, nwIda Dainese, e altri 1525 visitatori non iscritti.

1.531 visite in totale tra iscritti e visitatori.

up - files - recensioni - opere correlate -

Il server è sovraccarico. Alcune porzioni del sito e alcune funzioni di aggiornamento automatico sono state momentaneamente soppresse per velocizzare il sistema. Ti invitiamo ad attendere qualche istante prima di effettuare operazioni importanti.
Ci scusiamo per il disagio.
PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


Pagina caricata in 3,38 secondi.
up