pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Tue 28 June, 02:02:04
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Intervista

(saggio scienza, breve - per tutti)
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
43 visite dal 18/06/2022, l'ultima: 4 giorni fa.
10 recensioni o commenti ricevuti
Autore di quest'opera:
avatar di Bravoautore
nwBravoautore
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)





Descrizione: La scienza ci dice che, nell'atmosfera terrestre, si formano continuamente micro buchi neri che…


Intervista
file: opera.txt
size: 5,35 KB
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))


Elenco Tag dell'opera:
#atmosfera(4)    #buchi(1)    #dinosauri(2)    #meteorite(3)    #neri(37)    #tunguska(3)



Recensioni: 10 di visitatori, 17 totali.
  recensisci / commenta

recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 1, data 16:42:37, 18/06/2022
Secondo il link che hai postato la radiazione sarebbe poi stazionaria, quindi misurabile proprio come hanno fatto gli scienziati del link da te postato. Nell'intervista affermi che il luminare anonimo ha chiaramente affermato che nei luoghi dove si ipotizza questo mini buco nero (Tungaska) non è possibile dare prova dello stesso. Quindi una delle due esclude l'altra, a naso darei più fiducia ai ricercatori israeliani da te linkati.



recensore:
avatar di Bravoautore
nwBravoautore
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 17:00:21, 18/06/2022
Gli israeliani hanno costruito un mini buco nero con alcuni atomi studiandolo poi con gli strumenti adatti.
In questo caso è stazionario.
Però l'atmosfera è in continuo
movimento e un mini buco nero perdurante anche poco tempo si muoverebbe con essa e il campo
gravitazionale.
Inoltre sarebbe influenzato anche dal magnetismo terrestre, quindi non sarebbe facilmente localizzabile.
Ti dirò di più, c'è qualcuno che pensa il Sole non come una stella ma come un piccolo buco nero in lentissimo accrescimento di massa. Come tale noi vedremmo la rotazione
del plasma intorno ad esso e, in pratica, solo l'esterno.
La cosa non deve stupire, dato che gli astrofisici hanno studiato al computer il comportamento e gli effetti che avrebbe un buco nero medio attraversando il nostro sistema solare.
Sai il risultato?
Dopo vari esperimenti, modelli diversi con buchi neri di varia massa, anche piuttosto grande, gli scienziati hanno scoperto che NON SUCCEDEREBBE NIENTE DI GRAVE, il buco nero passerebbe senza fare danni specie se mobile.
Allora, il Sole è mobile perchè
si sposta a velocità folle nella galassia verso la stella Vega.Quindi, se fosse un particolare genere di buco nero, non ci sarebbe niente di strano?
Inoltre c'è quel maledetto particolare che ho spiegato molte volte: se visto di sfuggita, il disco del Sole appare nero, se fotografato con un filtro minimo appare scuro.
Quindi la somiglianza con un buco nero è quanto meno inquietante…



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 2, data 16:48:45, 18/06/2022
Da Wikipedia sulla formazione dei buchi neri

"… Esistono anche altri scenari che possono portare alla formazione di un buco nero. In particolare una stella di neutroni in un sistema binario può rubare massa alla sua vicina fino a superare la massa di Chandrasekhar e collassare. Alcuni indizi suggeriscono che questo meccanismo di formazione sia più frequente di quello "diretto".

Un altro scenario permette la formazione di buchi neri con massa inferiore alla massa di Chandrasekhar. Anche una quantità arbitrariamente piccola di materia, se compressa da una gigantesca forza esterna, potrebbe in teoria collassare e generare un orizzonte degli eventi molto piccolo. Le condizioni necessarie potrebbero essersi verificate nel primo periodo di vita dell'universo, quando la sua densità media era ancora molto alta a causa di variazioni di densità o di onde di pressione. Questa ipotesi è ancora completamente speculativa e non ci sono indizi che buchi neri di questo tipo esistano o siano esistiti in passato."

quindi punto 1

"Anche una quantità arbitrariamente piccola di materia, se compressa da una gigantesca forza esterna" Quindi quale forza esterna era presente a Tunguska da poter generare tutto questo? Dal niente in questa realtà non nasce niente.

punto 2

" Le condizioni necessarie potrebbero essersi verificate nel primo periodo di vita dell'universo, quando la sua densità media era ancora molto alta a causa di variazioni di densità o di onde di pressione."

Questo già ti spiega il perché non è successo certo questo a Tunguska.

Quindi nelle stesse ipotesi non ancora confermate hai già però la certezza che la convinzione o probabilità da te espressa su questo episodio o avvenimento a Tunguska dato come da te descritto, non può essere scientificamente avvenuto.

Questo più o meno è quello che affermi nell'intervista, ma non é relazionabile al link degli scienziati israeliani, sono due cose differenti.
Gli scienziati israeliani non hanno creato un mini buco nero, ma qualcosa che si comporta nella sua struttura assimilabile per concetto a questo. Esso intrappolava nel suo orizzonte solo le onde sonore, non la luce, penso che questo già di per sé, per quanto poi dimostri e confermi parte delle teorie di Hawking sia però, per quanto ad esso associabile, molto differente in termini scientifici da ottenere o affermare la creazione di un reale buco nero in laboratorio (cosa che infatti non riporta ne tantomeno afferma l'articolo, a parte i soliti titoloni dei giornalisti fatti per le visualizzazioni, ma di qualcosa di analogo).



recensore:
avatar di Bravoautore
nwBravoautore
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 19:47:53, 18/06/2022
Io non credo molto al fatto che abbiano dimostrato la radiazione di Hawking.Il resto è interessante e dà un'idea funzionale di buco nero.
Io non sono un fisico ma qualcosa so:i quantisti hanno scoperto che qualsiasi massa, avvicinandosi ad un altra, quando arriva ad un distanza minima prevista e definita dagli esperimenti, sviluppa una contro reazione che la allontana dall'altra.
Questo lo fanno tutte e due
quindi QUALSIASI MASSA SEPPUR MINIMA NON PUÒ TOCCARNE UN'ALTRA SEPPUR MINIMA PERCHÈ SI RESPINGONO TUTTE E DUE!
Perciò, in teoria, i buchi neri sarebbero impossibili ed è questo che oppone quantisti e einsteiniani.
Il buco nero non è pura gravità perchè non esiste gravità senza massa.
La gravità che collassa su sè stessa è comunque legata alla massa interna e a quella che entra.Ora, questi due tipi di masse, ad un certo punto, arrivano a quella distanza minima che le respinge, quindi il buco nero non potrebbe formarsi.
Allora, esistono o meno i buchi neri?
Secondo me non si tratta di quello che si dice, ma di un qualcosa di diverso che nessun scienziato riesce veramente a spiegare.
Infatti esistono altre ipotesi ma anch'esse sono discutibili e lacunose.
I buchi neri supermassicci scoperti esistenti nei primissimi momenti del big bang, non sono spiegabili come residui di stelle collassate dato che non esistevano ancora stelle di grandezza tale da poterli originare.
Inoltre, una volta originati di che cosa si sarebbero "nutriti" per accrescere la loro massa fino a diventare massicci e supermassicci?
NON C'ERA MATERIA BARIONICA SUFFICIENTE ALLO SCOPO!
Quindi, come sono nati e ingrassati quei buchi neri?
Possiamo dirlo: siamo adolescenti e sappiamo ancora poco sull'universo, come tutti gli adolescenti siamo delle teste calde e un po' matte in via di adultizzazione sana e stabile, scienziati compresi!



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 3, data 20:06:16, 18/06/2022
No sono già scientificamente dimostrati, basta anche solo guardare il comportamento nel moto gravitazionale inerente ai corpi ad essi vicini, se vai su wikipedia ti spiega meglio il tutto comunque. Sono interessanti le ipotesi, ma determinate cose sono già provate, quindi queste sono speculazioni, ripeto non me ne volere, non ho assolutamente niente contro di te o quello che affermi o ti interessa divulgare, ma prima sarebbe meglio valutare un attimo ciò che scrivi a mio parere (parere che comunque e naturalmente conta solo per me).

ti propongo anche questo articolo appena trovato sull'interazione tra fisica classica e meccanica quantistica sui buchi neri, dove non si evidenzia nessuna impossibilità in essere, anzi si è appena fatta luce su un possibile paradosso previsto dalla meccanica quantistica, ora risolto.

https://greenreport.it/news/scienze-e-ricerca/i-capelli-quantistici-dei-buchi-neri-risolto-il-famoso-paradosso-di-stephen-hawking/



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 4, data 19:30:34, 18/06/2022
Dal tuo commento:

"Però l'atmosfera è in continuo
movimento e un mini buco nero perdurante anche poco tempo si muoverebbe con essa e il campo
gravitazionale.
Inoltre sarebbe influenzato anche dal magnetismo terrestre, quindi non sarebbe facilmente localizzabile."

Quindi tu mi stai dicendo che un qualcosa di analogo creato in laboratorio ad un mini buco nero, fatto e derivato da pochi atomi è rilevabile, mentre l'energia sprigionata dall'evaporazione del collasso di un mini buco nero, ma mica tanto "mini" se poi relazionato al cratere e all'energia creatosi e sprigionatasi da questo a Tunguska, invece non lo è solo per via dell'atmosfera o la gravità terrestre? Ma hai una minima idea del cambiamento che esso realisticamente avrebbe portato o comunque alla alterazione del/sull'equilibrio stesso di tutto il pianeta probabilmente, se fosse davvero venutosi a creare un evento del genere? Cioè riusciamo a rilevare ora l'eco di fondo del Big Bang (cito testuale "I metodi basati sulla costante di Hubble stimano un'età dell'universo compresa tra 12 e 14, 5 miliardi di anni, mentre i calcoli basati sulla misura della radiazione cosmica di fondo osservata della sonda Wmap (Wilkinson Microwave Anisotropy Probe), stimano un'età di 13, 77 miliardi di anni.") quindi di un evento avvenuto 13 miliardi di anni luce fà e non possiamo secondo te rilevare o avere comunque qualche traccia rilevabile da un evento anche di questo tipo avvenuto però all'interno del pianeta stesso e successo solo qualche tempo fa (parlo di Tunguska) ?

Non me ne volere Bravoautore, ma riesce difficile poi prendere sul serio o discutere seriamente su ciò che scrivi se prima non ne fai un minimo di valutazione, non dico scientifica, ma almeno realistica o probabilistica su ciò che poi affermi, questo naturalmente quando si parla di cose che comunque sono scientificamente dimostrabili, o quanto meno rilevabili teoricamente e realisticamente con le nostre attuali tecnologie o sapere scientifico, altrimenti è fantascienza non scienza.



recensore:
avatar di Bravoautore
nwBravoautore
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 21:00:56, 18/06/2022
Non puoi localizzare nessun mini buco nero atmosferico, si può solo ipotizzare che nell'atmosfera se ne formino migliaia.Si può dirlo studiando l'effetto dei raggi cosmici sugli atomi in un contesto atmosferico e gravitazionale.
La radiazione di fondo non localizza un bel niente, non identifica niente, è l'eco di un qualcosa che è successo.
UN QUALCOSA DI IMMANE E STRAPOTENTE e non un'esplosione
tutto sommato relativa e paragonabile, forse, a quella di una delle prime atomiche sperimentali USA.
Hai mai sentito dire che le bombe atomiche e termonucleari lasciano un eco?
Al massimo lasciano radiazioni e provocano un'onda di calore e una d'urto che si esauriscono subito o nel tempo.
A Tunguska non è stata misurata radioattività nè altro segnale dovuto a fenomeni noti, non sono state trovate tracce di meteoriti o di comete, materiale estraneo alla terra nè altro.
QUINDI NON PUÒ ESSERE SPIEGATA IN ALCUN MODO E NON LO È MAI STATA.
L'ipotesi di un mini buco nero vale tanto le altre, forse anche di più!
Adesso andate su wikipedia:

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Evento_di_Tunguska

LEGGETE E RILEGGETE:vi potrete rendere conto che nessuno studio passato ed attuale ha dato una risposta al fenomeno.
Per piacere mio e vostro, riporto questo brano:

"Due professori dell'Università del Texas ipotizzarono che l'evento fosse la conseguenza del passaggio di un buco nero di piccolissime dimensioni[26], che avrebbe attraversato il pianeta "entrando" da Tunguska e "uscendo" dalla parte opposta[27]. Tale ipotesi tuttavia non spiegava in maniera soddisfacente l'evento e poneva ulteriori problemi (ad esempio l'assenza di qualsiasi perturbazione nell'ipotetico punto di uscita) e non trovò consenso nella comunità scientifica[28]."

Quel buco nero non era arrivato dallo spazio, non aveva attraversato la terra e non ne era uscito: semplicemente si era formato come spiegato nell'intervista e poi VAPORIZZATO VIOLENTEMENTE creando l'onda d'urto che ha distrutto, in parte, la foresta!
Infatti, leggendo e rileggendo bene l' articolo di wikipedia,
POTETE NOTARE CHE TUTTI SONO DACCORDO NEL DIRE CHE L'OGGETTO MISTERIOSO NON HA TOCCATO TERRA MA SI È VAPORIZZATO, SOTTOLINEO VAPORIZZATO, NELL'ARIA, CREANDO UNA ONDA D'URTO VIOLENTISSIMA!
Non si sono trovate tracce di meteorite nè di cometa, radioattività, nienteee!
Gli studi sul lago fatti dagli italiani, che cercavano, come sempre, di avere ragione, sono stati smentiti da studi successivi come è scritto.
Quindi, i due scienziati del Texas avevano visto giusto ma non erano al corrente degli studi attuali sui buchi neri atnosferici, studi in parte ancora coperti per varie ragioni.
Tunguska fu distrutta da un mini buco nero atmosferico perdurante e mobile su una traiettoria che l' ha portato sopra la foresta di Tunguska:lì, come succede a tutti i buchi neri atmosferici che perdurano per un certo tempo, si è vaporizzato generando l'onda d'urto che ha distrutto mezza foresta:
più logico e conseguente ai dati di così!



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 5, data 21:19:26, 18/06/2022
Non ho detto che siano la stessa cosa infatti, dico che mi sembra molto poco probabile che non rimanga nessuna traccia rilevabile di questo visto che come tu stessa hai riportato creando qualcosa di analogo, ma di infinitamente meno rilevante visto la foresta a Tungaska, sia stato invece rilevato, cioè la stessa cosa che infatti riporta Wikipedia dove se vai sulla pagina sui buchi neri è presente il passaggio da me riportato su questi ipotetici mini buchi neri, dove spiega chiaramente il perché non può essere successo questo genere di evento a Tungaska. Poi se vuoi vedere o trovare ad ogni modo da sola le ragioni che avvalorano il tuo pensiero parafrasando la scienza su queste tue libere convinzioni, sei libera di farlo.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 6, data 21:36:08, 18/06/2022
Altrimenti citi il luminare in questione che sostiene questa posizione e valutiamo poi il peso e il grado di ciò che afferma in base a ciò che dimostra o gli compete scientificamente parlando.

Esempio io probabilmente con la mia teoria sull'inganno dell'Io potrei aver colto e intuito diverse dinamiche ad esso inerenti e competenti in relazione al nostro essere in divenire.

Bene, anche se così fosse, le mie teorie non presentano nessun rilevante peso scientifico.

Non sono uno psicologo né uno psichiatra. Quindi per quanto veritiere o logiche potrebbero risultare, il loro peso fino a che sarò io ad esporle è zero.



recensore:
avatar di Bravoautore
nwBravoautore
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 05:57:07, 19/06/2022
Riporto un brano dell'articolo di wikipedia:

"Grazie a una simulazione, alcuni scienziati della NASA e dell'Università del Wisconsin, Christopher Chyba e Kevin Zahnle con Paul J. Thomas, escludono che l'asteroide possa essere stato di natura ferrosa o carbonacea. Nel primo caso, il corpo celeste avrebbe raggiunto il suolo senza frantumarsi; nel secondo caso, la deflagrazione sarebbe avvenuta troppo in alto nell'atmosfera per devastare una zona così ampia di taiga. Per ragioni analoghe e per considerazioni sulla densità, i tre studiosi ritengono improbabile che l'evento di Tunguska sia stato generato da una cometa."

Infatti, l'onda d'urto è il mistero da risolvere e per farlo bisogna considerare l'effetto luminoso nel cielo durato molti giorni sopra Tunguska.
Un meteorite non lascia effetti del genere, a meno che incendi la zona perdurando poi incendio e resti dell'incendio per giorni.In quel caso sarebbero stati trovati testimonianze del fatto, ma ciò non è stato.
Una cometa sarebbe stata AVVISTATA PRIMA DI ENTRARE NELL'ATMOSFERA TERRESTRE O, PERLOMENO, NEI CIELI DI PARTE DEL PIANETA O IN QUELLI RUSSI PRIMA DELL'IMPATTO MA CIÒ NON È STATO!
Inoltre una volta vaporizzato il ghiaccio, sarebbe rimasta qualche traccia del nucleo solido visto che ogni cometa ha un nucleo roccioso e non è fatta di solo ghiaccio!
Di quel nucleo… nessuna traccia!
Al contrario, un piccolo buco nero emette radiazioni, tra cui, come sembra abbiano dimostrato gli israeliani, la radiazione di Hawking. Quindi, è logico pensare che, vaporizzandosi, abbia emesso una scarica che ha colorato il cielo di Tunguska per giorni.
Era il 1908, perciò di quella emissione limitata e contingente non esistono tracce attuali nè risalenti al passato.
L'ipotesi mini buco nero, dunque, risulta la più logica!

nb ho detto che, a rigor di logica, un buco nero non potrebbe esistere così come viene descritto.
Lo spaziotempo non prevede "buchi" ma solo piegature e curvature.Per poter essere piegato e curvato, ci deve essere un "oggetto materiale" che emette gravità!
Dunque, un buco nero è un corpo celeste solido e reale fatto di un nucleo e di una regione circostante.
Questo nucleo non abbisogna di essere chissà che cosa ma, al massimo, qualcosa di un pò più pesante di una stella di neutroni.Tutto lì nonostante la romanzesca quanto relativa teoria esistente.
Il fatto poi che non si tenga conto del fatto che i buchi neri pitrebbero essere dei semplici concentrati di materia oscura invisibile e non misurabile, concentrati che hanno una gravitazione altissima: tutto lì!
Gli astrofisici sono limitati da una visione storica che non conosce nient'altro che la materia e l'energia di cui siamo fatti noi e il 5% dell'universo.Spiegano ancora il cosmo con questa visione e sbagliano: il 95% della materia
e dell'energia dell'universo non sono visibili e misurabili nei termini noti, sono "oscuri" in questo senso.Se gli scienziati imparano cose nuove e aprono gli occhi e la mente su questa evidenza, i misteri del cosmo sono più facilmente spiegabili!
Vista la percentuale detta prima, io sono convinta che la maggior parte dei misteri attuali del cosmo sia spiegabile
anche e, forse, soprattutto, nei termini di materia ed energia oscure, buchi neri compresi.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 7, data 15:12:45, 19/06/2022
Https://it.wikipedia.org/wiki/Evento_di_Tunguska

Da Wikipedia veramente risulta la meno accreditata, addirittura viene riportata dopo quella di ipotetica natura aliena. Hai solo estrapolato e riportato le parti che venivano comodo alla tua convinzione, omettendo però tutti gli altri esperimenti di significativo interesse scientifico, sulle altre ipotesi, testati poi nel tempo a valore delle stesse. Infatti dal testo nel suo insieme si evince che gli scenari più probabili sono proprio asteroide o cometa.

Oltre a questo poi lo stesso testo di Wikipedia smentisce varie affermazioni da te asserite sui tuoi commenti che non sto a riportare, visto che non commento per screditarti, ma vorrei dibattere seriamente, ma per fare questo però bisogna che rifletti bene e senza fretta su quello che scrivi asserendolo come verità e soprattutto su quello che riporti poi anche come fonte, proprio per evitare questi episodi in futuro. I tuoi argomenti sono sempre interessanti e invogliano la lettura, ma poi quasi nella loro totalità cadono sotto il peso della valutazione scientifica già accreditata come reale o molto probabilmente più realistica in base alle nostre conoscenze attuali. Lo dico per te. Non me ne volere.

Non sono certo io che opto o verso sull' esprimere il pensiero comune, anche a me dove ho cognizione di causa, valuto poi secondo le mie idee o argomentazioni logiche le questioni di volta in volta presenti, ma sulla scienza se poi non si hanno le giuste comprensioni in essere è facile interpretare malamente poi le varie ipotesi su cui si riflette e si ragiona a nostra volta (parlo per esperienza personale).



recensore:
avatar di Bravoautore
nwBravoautore
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 19:45:48, 19/06/2022
Se tu non ti consideri all' altezza di esprimere pareri scientifici validi, sei te che l' hai scritto, come puoi considerare valide le ipotesi accreditate sui buchi neri, su Tunguska, ecc… ?
Solo perchè lo scrive wikipedia?
Ascolta:wikipedia quando parla di fatti, teorie, modelli, dati scientifici USA LA PAROLA "PROBABILE" MILIONI DI VOLTE!
Nell'articolo su Tunguska sai quante volte ho contato la parola "probabile"?
Oltre a questo, l'articolo descrive le ipotesi relative a meteoriti e comete spiegando bene quanto esse siano non solo ipotetiche ma neppure confermate da un minimo REPERTO sul campo.
Traiettoria, velocità, grandezza dell' ipotetico asteroide VARIANO DA SCIENZIATO A SCIENZIATO.Perfino l'altezza a cui si sarebbe evaporato varia dai 2/3 km fino ai 5/6 e più.
Idem per la ipotetica cometa!
PER FORTUNA LORO E PER FORZA(!) DI COSE, SONO COSTRETTI AD AMMETTERE CHE L'OGGETTO, QUALUNQUE ESSO SIA, SI È INTERAMENTE VAPORIZZATO!
Quindi le loro ipotesi, sul piano scientifico non valgono niente!
Inoltre, un paio di loro negano che l'asteroide, se di asteroide si fosse trattato, possa esserestato ROCCIOSO O FERROSO, dato che non si sarebbe potuto vaporizzare del tutto e avrebbe lasciato detriti!
Idem per la cometa, dato che ogni cometa HA UN NUCLEO ROCCIOSO E/O FERROSO MOLTO SOLIDO!
Allora, la logica dice che Tunguska resta inspiegata in saecula saeculorum, considerando anche l'ipotesi del mini buco nero atmosferico!
Ipotesi che vale tanto quanto le altre, visto che spiega:
a)la vaporizzazione
b)l'onda d'urto
c)l'assenza di detriti meteorici e cometari
d)il perdurare di un alone rossastro per giorni, alone non dovuto a incendi ma alla reazione degli atomi e dei gas atmosferici alla vaporizzazione
stessa.
Come vedi io l'articolo l'ho letto bene.
Per qusnto riguarda, i buchi neri, attualmente esistono:
a)buchi neri formatisi dopo l'esplosione di una stella Supergigante(residuidi Supernovae)
b)buchi neri vaganti nello spazio lontanissimi dalla materia di cui avrebbero bisogno per evitare l'impasse… eh eh eh
c)buchi neri supermassicci e masicci al centro di ogni galassia
d)buchi neri massicci e supermassicci scoperti negli ultimi anni risalenti ai primissimi momenti dopo il big bang.Come possono essersi formati e riempiti la panza fino a quasi scoppiare… IN UN PERIODO IN CUI NON ESISTEVA MATERIA SUFFICIENTE NEPPURE PER FARLI NASCERE?
Gli astrofisici sono nei guai fino al collo ma non è finita certo qui:adesso usciranno gli studisui micro buchi neri atmosferici.
Infatti, intanto, leggi un po' questo:

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Evento_Centauro#:~:text=In%20alcune%20versioni%20della%20teoria, massa%20intorno%20ai%2010%20microgrammi.

20 microgrammi non sono un niente ma un qualcosa!
Ora, questo qualcosa non è un assoluto ma può variare:
la teoria delle stringhe e la meccanica quantistica sono le uniche che hanno capito e sanno matematizzare la probabilità!
Allora, un micro buco nero di 1 grammo di massa, perdurante per un momento e poi vaporizzantesi
in un infinitesimo di tempo, che effetti può avere sull'atmosfera circostante?
In altre parole, una
combinazione fortuita di variabili atmosferiche, atomiche e molecolari, un fascio concentrato casualmente di raggi cosmici possono generare
micro buchi neri di massa piccola ma significativa per la loro perduranza, vaporizzazione e effetti sull'aria!



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 8, data 22:47:27, 19/06/2022
Non hai capito nulla del mio commento, quando dicevo a livello personale non parlavo a riguardo di questo, ma solo che nei fatti a volte capita che presi nell'euforia del momento, si comprendano o si analizzano male i concetti arrivando poi a conclusioni sbagliate o troppo affrettate su questioni su cui ne io ne te (penso) abbiamo studi a riguardo, ma solo passioni. Su questo preciso argomento mi sembra quasi non che tu stia vaneggiando, sono ipotesi le tue basate su quelle di altri studiosi al vaglio di prova, ma dove oggi le stesse risultano ancora inverosimili o meno realistiche. Questo ti porta a scendere a conclusioni asserite già come verità del tipo che sembra che tu (menomale per noi) hai compreso tutto, mentre gli altri siano tutti ignoranti o servi del sistema ecc. quindi o tu hai qualche titolo di studio in merito come gli studiosi a cui ti rifai per asserire quello che asserisci, quindi per avere un qualche tipo di diritto almeno accreditato accademicamente per potere screditare poi le ipotesi già accertate (non su Tunguska, ma su ciò che hai affermato sui buchi neri per dirne una, su qualche tuo commento) o accreditate come più plausibili o verosimili (asteroide/cometa come evento scatenante su Tunguska), oppure ogni singola cosa che tu esprimi o asserisci come vera è fantascienza o una tua libera e assolutamente legittima affermazione da interpretare però poi a discrezione di chi legge. Bene in questo caso ti ripeto, leggendo i tuoi commenti e valutando poi le fonti, non voglio ne mi interessa poi andare a riportare i punti ivi presenti che vanno a screditare i tuoi stessi argomenti, perché come già detto non mi interessa farlo, quindi mi astengo da ulteriori commenti a riguardo per non abbassarci entrambi a due infanti che litigano su chi ha la caramella più colorata e quindi approssimativamente o verosimilmente accreditata come più buona. Il problema è che tu non ti poni come chi si pone su questo il beneficio del dubbio, cioè su quella che potrebbe essere o meno la verità (queste poi non sono questioni soggettive, ma oggettive che vanno poi comprovate, non è cioè questione di una qualche fede a riguardo, dove ognuno può giustamente asserire per assolutamente vero ciò che per se stesso sente e percepisce senza che nessuno possa poi nei fatti controbattere nulla su quella che è la sua stessa realtà dei fatti), ma tu credi di averla già in possesso questa verità, senza avere però controprove realistiche a giustificazione della stessa, ne fai cioè una specie di fede quindi, è inutile discutere.



recensore:
avatar di Bravoautore
nwBravoautore
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 03:59:17, 20/06/2022
Tanto per essere chiara:
a)chiunque può scrivere di cose per cui non ha la laurea
b)su Tunguska sono stata più che chiara, sui micro buchi neri visto che ho anche postato, come esempio, gli studi sull'effetto Centauro che li conferma.
c)sui buchi neri tout court ho spiegato la situazione attuale che puó essere verificata da chiunque.
Ho evitato di parlare delle alternative alle teorie attuali, ma visto che supponi che io non avendo una laurea non conosca bene la materia eccoti il documento:

https://www.google.com/search?q=alternative+ai+buchi+neri&oq=alternative+ai+buchi+neri&aqs=chrome… 69i57.16173j0j9&client=ms-android-wtn&sourceid=chrome-mobile&ie=UTF-8#sbfbu=1&pi=alternative%20ai%20buchi%20neri

Nessuna di queste alternative può essere scartata dato che le conoscenze attuali sui buchi neri si limitano a descrivere quello che succede sull'orizzonte degli eventi e non dentro.
E poi chiariamo una cosa sacrosanta: non esistono buchi nello spazio tempo ma solo curvature.Qualsiasi massa che curvi lo spazio tempo oltre l'orizzonte di Schwarzchild crea un orizzonte degli eventi e basta.Non crea nessun buco ma una metrica gravitazionale tipica che può essere vista e studiata SOLO come orizzonte degli eventi e basta.
Questo video didattico spiega come nasce il cosiddetto buco nero e, nella parte finale, dice chiaramente quello che sto scrivendo:

(link)

non esiste nessun buco nello spazio tempo!
Qualsiasi massa curva lo spaziotempo, se la massa è particolarmente elevata curva lo spazio tempo oltre il raggio di Schwarzchild e non crea altro che un "cerchio di eventi", non un buco, non un imbuto a fondo perso e neppure una singolarità VERIFICABILE E STUDIABILE.
SOLO UN ORIZZONTE ROTONDO DI EVENTI, che Hawking, tra l'altro, definiva ORIZZONTE APPARENTE.APPARENTE perchè non è un "oggetto" ma un insieme di FENOMENI.
Quello che va oltre questo non può essere studiato ma solo IPOTIZZATO E UNA IPOTESI VALE L'ALTRA!
Puoi anche rinunciare a rispondere ma questo non ti permette affatto di nascondere il fatto che chi è in difficoltà intellettuale, SU QUESTO ARGOMENTO, non sono certo io.
Quindi è meglio che sia io a lasciar perdere, non ti sembra?



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 9, data 04:12:32, 20/06/2022
Ma secondo te io credo che ci sia un semplice buco nello spazio? Vedi che credi che tutti qui siano stupidi e solo tu quella informata dei fatti e degli eventi? Di Balbi ho già visto tutti i video e letto pure i libri, caschi male, quindi lasciamo stare, se vuoi travisare ogni singola parola che poi ti dico non ha senso continuare, io lo dicevo solo per te, non ti stavo giudicando, ti ho solo proposto di leggere meglio le fonti da cui prendi le notizie che poi cerchi di divulgare, dato che più volte le due cose si contraddicevano a vicenda, tutto li, tu continua pure a scrivere giustamente quello che più ti aggrada però. Dai facciamo così, io sono quello in difficoltà, e tu hai pienamente ragione. Brava complimenti per le interessanti divulgazioni e verità snocciolate, il buco nello spazio, si chiama buco nero, ma in realtà non è un buco ma… grazie senza di te sarei rimasto nella mia ignoranza.

Solo per sta cosa che hai supposto che altri o io non sapessimo mentre invece tu dalla tua alta sfera di comprensione con o senza laurea in astrofisica (chiaramente senza video poi da cui impregni di paroloni i tuoi testi per elevarti a chissà quale cultura in materia, non sapresti poi cosa dire se non frasi allegoriche e perfettamente inutili al contesto come quest'ultima infatti da te proposta) ti eleva a nuova salvatrice della patria. Dai finiamola qui va, da parte mia nessun rancore tranquilla che ci credi o meno (e la cosa a questo punto non mi interessa comunque) non c'è l'ho e non c'è l'ho mai avuta con te. Vivremo anche con la consapevolezza dei mini buchi neri che hanno provocato per evidente logica scientifica l'evento di Tunguska.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 10, data 05:17:49, 20/06/2022
Https://www.focus.it/scienza/spazio/una-nuova-spiegazione-per-tunguska

Tieni ecco una nuova possibile spiegazione al fatto che non ci siano detriti.

E adesso come la mettiamo più logica questa, o i mini buchi neri?

Che poi non ho mica negato la loro ipotetica plausibilità, ti ho solo fatto notare che tutti tranne pochi convengono che non sia la spiegazione più logica o accreditata.

Da Wikipedia sulla pagina di Tunguska cito testuale:

"Due professori dell'Università del Texas ipotizzarono che l'evento fosse la conseguenza del passaggio di un buco nero di piccolissime dimensioni[26], che avrebbe attraversato il pianeta "entrando" da Tunguska e "uscendo" dalla parte opposta[27]. Tale ipotesi tuttavia non spiegava in maniera soddisfacente l'evento e poneva ulteriori problemi (ad esempio l'assenza di qualsiasi perturbazione nell'ipotetico punto di uscita) e non trovò consenso nella comunità scientifica[28]."

Che altro non è se non il dubbio iniziale da me espresso con altri termini, non essendo un atrofisico e non amando i copia incolla di terminologie scientifiche che posso arrivare si a capire, ma di cui non ho reale studio ne applicazione e quindi nessuna comprensione pratica degli stessi, ma solo prettamente logica/intuitiva, subito poi, guarda caso intuito proprio per logica, dopo aver visionato il link degli scienziati israeliani da te invece proposto come prova avvalorativa della tua stessa tesi.



recensore:
avatar di Bravoautore
nwBravoautore
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 09:05:16, 20/06/2022
Il video l'ho postato per chi non conosce la materia, ne fai un casus belli ridicolo.
Il resto non mi interessa, quando un uomo, abbia ragione o no, si stira la pelle di dosso per averla diventa noioso e un tantino villano.
Quindi… bye





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci / commenta un'opera a caso.

Nota: per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nell'elenco dei generi e scegli la tipologia desiderata.



L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Intervista di Bravoautore è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(pittura altro)  di nwJole Gallo

tags: #atmosfere(4)    #colori(61)    #isola(19)    #quadri(76)


(racconto fantasy, breve)  di nwMarco Di Vaio

descrizione: Un racconto che parla di uno spirito vendicativo nato da un fiore nero, sbocciato tra le ceneri e i resti di una donna arsa al rogo durante la caccia alle streghe. ATTENZIONE! il racconto non è completo. Le altre parti verrano pubblicate in seguito.

incipit: Era una giornata d'inverno come un'altra, il fumo saliva lentamente dalle canne fumarie formando una cortina nebbiosa lungo le strade strette e anguste di Val Camonica. Si sentivano urla riecheggiare per tutta la piazza centrale e, se si dava un'occhiata, si poteva notare una folla di persone intorno a un pilastro in fiamme, con una donna legataci sopra, puntare delle torce infuocate al cielo al ritmo di un coro.

tags: #atmosfera(4)    #azione(8)    #spirituale(2)    #tensione(4)    #fantastico(26)


(altro altro, breve)  di nwIbbieffe

descrizione: Di ritorno dopo una lunga serata. Ah, non so perchè ho fatto quella foto e cosa ci fosse di interessante: una macchia di sangue, forse?

tags: #amici(79)    #diario(55)    #firenze(4)    #notte(96)    #periferia(9)    #sabato(2)    #serata(4)    #uscite(1)    #vita(295)    #atmosfera(4)


(racconto fantascienza, breve)  di nwFlavio Capelli

descrizione: Una missione senza soprese per Lemmy e Yoko: tenere a bada un dinosauro geneticamente modificato. La prima storia pubblicata qui con protagonisti i due mercenari del futuro.

incipit: Controllo di nuovo il campo visivo dalla piattaforma di tiro: va alla grande, copro senza problemi tutto il palco di fronte alla barriera in Ultravetro: non c’e’ angolo morto dove il bersaglio si possa nascondere. Anche perche’ e’ un brutto bastardo di dinosauro lungo dieci metri, mica una lucertola. Gli abbiamo dato il nome in codice Smaug.

tags: #agenti(3)    #fucile(3)    #dinosauro(2)


(saggio altro, breve)  di nwCarlocelenza

tags: #asimov(9)    #futuro(51)    #meteorite(3)    #pianeta(31)    #terra(47)    #uomo(73)    #destino(34)


(racconto fantascienza, lungo)  di nwSphinx

descrizione: Episodio zero di un'idea che potrebbe diventare seriale. Fumetto, telefilm o una serie di racconti.

incipit: Giunta all'angolo dell’isolato, Victoria si accorse che il delinquente aveva guadagnato molto terreno nei suoi confronti. “Non devo farmi seminare” pensò.

tags: #anima(95)    #meteorite(3)


(fumetto umorismo)  di nwAngelo Antonio Ciola

descrizione: Vignetta sulla foto astronomica del buco nero

tags: #bilancio(2)    #buco(7)    #deficit(1)    #nero(37)    #vignetta(160)


descrizione: Riporto qui alcune foto delle tele su cui ho rielaborato vecchi miei disegni utilizzando solo 3 colori (bianco nero e magenta appunto) in occasione di un evento di quest'estate.

tags: #acrilico(25)    #bianco(24)    #carugate(1)    #cernusco(1)    #graffiti(3)    #magenta(1)    #milano(12)    #nero(37)    #pagliaccio(2)    #tela(35)

Elencate 10 relazioni su 45 -
 
10
20
 ... 
50
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.238.125.76


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2022
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0.22 secondi.