pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Wed 17 August, 16:28:54
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Io sono il nuovo povero

(poesia narrativa, lungo - per tutti)
2.771 visite dal 14/10/2011, l'ultima: 1 giorno fa.
5 recensioni o commenti ricevuti
Autore di quest'opera:

Altre opere dell'autore

Titoli simili:



Descrizione: In questa sua seconda opera, l'autore mette insieme le poesie prosa scritte mentre vendeva il suo primo libro per le strade di Roma, collegandole tra di loro come se fosse un altro racconto: il seguito di "Non smettere mai di sognare".

Incipit: Non mi definisco uno scrittore, quanto meno un poeta, ma una cosa la riconosco: amo scrivere le emozioni che colorano la mia esistenza nella quotidianità. La mattina presto prendo il treno per Roma Termini e ogni giorno il viaggio, seppur sempre lo stesso, non as-somiglia mai a quello del giorno precedente. Allora mi domando: ma come è possibile tutto questo? Spesso mi accorgo di essermi seduto sullo stesso sedile sul quale ho viaggiato il giorno precedente. Ogni volta, un viaggio …


Opera riservata agli utenti iscritti

Elenco Tag dell'opera:
#amore(723)    #nuovi(10)    #poveri(2)    #rinascita(27)    #solidarieta(5)    #disoccupazione(2)



Recensioni: 5 di visitatori, 5 totali.
  recensisci / commenta

recensore:

Recensione o commento # 1, data 00:00:00, 22/10/2011
La raccolta di poesie prosa che l'autore colora con delle fotografie molto suggestive, rendono la lettura più interessante, aiutandolo a descriversi in questa sua nuova esperienza di vita. Racconta il disagio vissuto a causa della disoccupazione che lo fa retrocedere gradualmente nella categoria sociale più debole, ad alto rischio di esclusione sociale: i nuovi poveri.
Alcune poesie prosa descrivono gli stati d'animo di una vita difficile, precaria, dove si ascolta la sofferenza fino a sentire l'odore della miseria. La lotta per la sopravvivenza, la solidarietà , la mano tesa verso i più sfortunati sono tutti temi affrontati con delicatezza e romanticismo di altri tempi. La reazione è sofferta ma allo stessso tempo coraggiosa e perspicace. Il protagonista si racconta rompendo un po gli schemi, usando le poesie prosa come dei capitoli di un unico racconto portandoli verso un finale pieno di ottimismo e voglia di vivere. "Oggi ho assunto me stesso" è la sintesi del suo percorso di crescita che lo ha portato ad affrontare il mercato del lavoro che non concede più spazio alle persone della sua età  andando a vendere i suoi libri per le strade di Roma.



recensore:
avatar di Stefano di Stasio
nwStefano di Stasio
$ sostenitore 2010

Recensione o commento # 2, data 00:00:00, 23/10/2011
Eroismo quotidiano. Con uno stile particolare, essenziale, incisivo e visivo l'autore ci introduce la sua raccolta alternando lirica, immagine e racconto. Così in "Sette euro e quarantadue centesimi" ci parla delle gesta di chi si avventura in un supermercato con pochi spiccioli in tasca. Novello Michele Arcangelo contro il Demone del Consumo. Contando sulla punta della mente, prima ancora che delle dita, le sue frecce in forma di centesimi, si accende una lotta impari, in cui chi è privo di denaro sembra destinato a soccombere. La battaglia procede a colpi di pelati, bottiglie di latte e pasta in offerta. Poi biscotti e tonno. No, i biscotti restano fuori. Sublime è il sentire del protagonista nei confronti della scatoletta che gli consente di progettare un piatto unico per l'indomani. In più, prova il bisogno di donare al vecchio povero sessanta centesimi. All'uscita procedendo verso casa, il commento in prosa descrive in modo efficace lo stato d'animo del protagonista, "la pace interiore dopo la dura prova". Assolutamente poesia.
Note (trascurabili dato il pathos ma, tuttavia, inficiano la rima): "raccimolati", "risparmo", "un'abbaglio" e qualche accento.
Bravo Autore, condivido lo spirito e la dignità .



recensore:

Paul Olden
Recensione o commento # 3, data 00:00:00, 23/10/2011
Interessante e originale. Qualche refuso in questo caso non è un danno: è addirittura utile a ribadire la genuinità .



recensore:

Arcangelo Galante
Recensione o commento # 4, data 00:00:00, 07/08/2017
Trovo sempre ammirevole, leggere la presentazione di qualcuno, nei panni della modestia, descrivendosi in una nuova esperienza di vita, nella quale ci si è cimentati, con la pubblicazione propria. E, disinteressatamente, ritengo che, coloro che meditano sui limiti del sapere, in verità, sappiamo molto più di gente superba, pure se preparata nel settore letterario. Ovviamente, per quel che conta, è solo un parere personale. Andando avanti nel proseguire il discorso, mi è stata sinceramente gradita la raccolta di poesie dell'autore, giacché narrano il disagio interiore e concreto, vissuto per mezzo della disoccupazione, che, lentamente, lo conduce a occupare un triste posto nella categoria più debole, ad alto rischio di esclusione sociale, i nuovi poveri, da cui trae spunto per l'ispirazione. La sofferenza scaturita per la lotta alla sopravvivenza, la precarietà del quotidiano vivere, il desio di un meritato riscatto, ma pure l'aiuto solidale nel tendere la mano verso i più sfortunati, sono ingredienti salienti che fanno sentire l'autentico pathos di chi le ha sapute narrare. Adoperando la prosa, le riflessioni sulla situazione spinosa che lo turba, volgono a un finale di speranzoso ottimismo, nonché alla manifestazione di un rivivere con modalità differente, in virtù di una nascita, scaturita dal venire assunti da "se stessi". Affrontando il mercato del lavoro, dove non è possibile entrarvi a far parte, a causa dell'età, il poeta, si impegna a vendere i suoi libri per le strade di Roma. Bravo! Appieno condivido lo spirito e la dignità!



recensore:

Visitatore
Recensione o commento # 5, data 00:00:00, 23/06/2018
Caro Arcangelo, ti volevo ringraziare per la bellissima recensione e scusarmi per il ritardo, ma solo ora sono venuto a conoscenza della stessa. Volevo invitarti a dare uno sguardo al mio blog: http://mauriziodevitoscrittore.blogspot.com/ Sono contento di aver suscitato le giuste emozioni nello scrivere esperienze di vita vissuta. Esperienze che tutt'ora condivido con la quotidianità della mia vita difficile ma piena di emozioni. Grazie ancora e spero di risentirti.





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci / commenta un'opera a caso.

Nota: per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nell'elenco dei generi e scegli la tipologia desiderata.



L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Io sono il nuovo povero di Maurizio De Vito è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(racconto rosa, breve)  di nwPaola Salzano

descrizione: Una storia d'amore sotto le torri di Bologna...

tags: #bologna(3)    #amore(723)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwFior di maggio

tags: #amore(723)    #mare(173)    #amare(7)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwSphinx

incipit: Pensa. Il tempo strappa gli attimi a sé mentre cade in avanti.

tags: #amore(723)


(racconto narrativa, breve)  di nwMassimo Baglione

descrizione: Questo breve racconto ha partecipato a un concorso che aveva per traccia l'obbligo di ambientare l'opera in uno dei siti classificati come Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Non più di 2500 battute.

incipit: Barbara era tremendamente ricca. Lo era fino al punto che si poteva permettere di comprare qualsiasi cosa e avere ancora abbastanza soldi per farci quello che voleva, lei e tutte le sue generazioni future. Però lei aveva un sogno diverso. Max le parlò dei siti classificati come Patrimonio dell'Umanità UNESCO, le disse scherzoso: - Questi non potrai mai averli.

tags: #affresco(1)    #cartolina(2)    #cena(9)    #leonardo da vinci(2)    #quadro(76)    #amore(723)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwSphinx

incipit: Il bisogno di correre, di camminare, di pedalare fino allo sfinimento.

tags: #amore(723)


(racconto narrativa, breve)  di nwMaluan

descrizione: "ai Suoi ordini": amori in Ufficio

tags: #amori(723)    #ufficio(13)


(racconto narrativa, brevissimo)  di nwMassimo Baglione

descrizione: Oh yes, sometimes it's exactly like that!

incipit: I have met so many different women, I have loved, admired and appreciated them. They have often left in me nice memories. Some of them used to teach me, some of them used to educate me, others used to abuse me. But now, really, I can divide them all into two types: the "Cards" women and the "Chess" women...

tags: #amore(723)    #cubo(2)    #gioco(21)    #love(9)    #rubik(2)    #cube(2)


(racconto horror, medio)  di nwGiorgio Burello

tags: #amore(723)    #polizia(14)    #stazione(10)    #treno(15)    #banshee(1)


(racconto narrativa, breve)  di nwMassimo Baglione

descrizione: This short story has participated in a competition which had as layout the setting of the work in one of the sites classified as UNESCO World Heritage. No more than 2500 words.

incipit: Barbara was dreadfully rich. She was so rich that she could buy everything and she's still have enough money to do what she wanted, for her and all her future generations. But her dreams were different...

tags: #amore(723)    #last supper(1)    #leonardo da vinci(2)    #milano(12)    #ultima cena(1)    #unesco(1)    #cena(9)

Elencate 10 relazioni su 755 -
 
10
20
 ... 
760
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 44.200.175.255


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2022
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0.15 secondi.