pagine viste: ...
...no javascript...
phone
Opzioni grafiche:
T
T
T
Ti
Ti
Benvenuto, visitatore
     
Sun 20 June, 08:26:46
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

La prima parolina

(racconto umorismo, brevissimo - per tutti)
Tempo di lettura: meno di 1 minuto
1.637 visite dal 30/09/2010, l'ultima: 1 mesi fa.
6 recensioni o commenti ricevuti

Autore di quest'opera:

Altre opere dell'autore

Titoli simili:

Incipit: Cosa c'è di più struggente della prima parolina pronunciata dal proprio figlio?


La prima parolina
voce
file: la-prima-parolina.doc
size: 19,50 KB
Tempo di lettura: meno di 1 minuto
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))



Elenco Tag dell'opera:
#parola(28)    #prima(3)


Recensioni: 6 di visitatori, 10 totali.
recensisci/commenta

recensore:
avatar di Angela Di Salvo
nwAngela Di Salvo
$ sostenitore 2015 (3 dal 2011)

Recensione o commento # 1, data 01/10/2010
Raccontino esemplare di come la presenza della tv in casa possa persino stravolgere i canoni classici dell'apprendimento e dell'uso del linguaggio in relazione a cose e oggetti presenti nel mondo dell'infante. Mamma e papà  costituiscono i due principali punti di riferimento e ci si aspetta che uno dei due(nonostante ognuno faccia il tifo per essere il primo)sia "chiamato" per la prima volta dal figlioletto e che questo appellativo diventi la prima parola pronunciata dal bimbo con annesso riconoscimento di un ruolo e di un'identità .
Ma pronunciare per la prima volta un nome di un presentatore visto e ascoltato in tv vuol dire che quel volto lo ha visto con una notevole e familiare frequenza e che addirittura lo abbia associato al nome "papà ". In un mondo dove la tv rappresenta l'unico modo alternativo per intrattenere i figli colmando l'assenza di un genitore, la grottesca storiella lancia un campanellino di allarme fra il serio e il faceto.



recensore:
avatar di Alessandro Napolitano
nwAlessandro Napolitano
$ sostenitore 2015 (4 dal 2011)

Recensione o commento # 2, data 01/10/2010
Racconto divertente e al tempo stesso intelligente. La televisione occupa sempre di più un ruolo predominante nella nostra vita, qualche volta, come in questo caso, è meglio riderci sopra!
Ps: Le mie figlie hanno esordito entrambe con un "papà ". Peccato non aver scommesso...



recensore:

Pia
Recensione o commento # 3, data 02/10/2010
la prima parola della bambina dei miei amici veterinaria è stata Pussi, e cioè il nome della cagnolina Laughing forse non è il caso del tuo raccontino che vuole solo essere una storiella divertente, ma è normale che i bambini ripetano la parola che sentono pronunciare più spesso, l'assimilano per bene prima di ripeterla Wink benventa



recensore:

Giuseppe Novellino
Recensione o commento # 4, data 03/10/2010
Bellissimo! In queste poche parole viene condensato un mondo domestico che non sfugge, oltre che alla dovuta ironia, alla satira di costume. Mi è piaciuto il latente conflitto coniugale, che si può intuire sotto l'innocente competizione riguardo la prima parola del bimbo. E qui sta l'ironia. Ma quello che concerne l'invadenza e l'onnipotente presenza della televisione è davvero impressionante. Qui però lo si dice con tanta leggerezza dal retrogusto un po' amaro che lascia davvero spiazzati. Complimenti per l'efficacia espressiva, per la perfetta costruzione, per l'armoniosa simmetria della narrazione.



recensore:

risposta dell'autore, data 03/10/2010
RISPOSTA AD ANGELA DI SALVO
In effetti il punto su cui mi sono concentrata era proprio la TV, come elemento onnipresente, che lo si voglia o no.
Il fatto che il racconto, come dici tu, sia tra il serio e il faceto è decisamente una mia caratteristica. L'umorismo non fine a se stesso ma come mezzo.



recensore:

risposta dell'autore, data 03/10/2010
RISPOSTA AD ALESSANDRO NAPOLITANO
Divertente e intelligente, credo che meglio di così non potrei chiedere. Smile
Anche io avrei dovuto scommettere, perchè avrei vinto.



recensore:

risposta dell'autore, data 03/10/2010
RISPOSTA A PIA BARLETTA
In fondo dietro ogni storia inventata c'è qualche elemento reale e, in quanto tale, assolutamente universale.
Grazie per il benvenuto.
Wink



recensore:

risposta dell'autore, data 03/10/2010
RISPOSTA A GIUSEPPE NOVELLINO.
Devo ammettere che i conflitti familiari sono ciò che più stimola la mia vena umoristica, anche se in questo racconto mi pare sia tutto molto soft.
Grazie mille per complimenti, anche perchè in un racconto così breve non è semplice dare il meglio di sè.



recensore:

Arcangelo Galante
Recensione o commento # 5, data 04/09/2017
Un aneddoto familiare assai umoristico, su come, la presenza della televisione nel domestico ambiente, sia in grado di condizionare e, nel caso di questa situazione pubblicata, persino stravolgere l'apprendimento di una bimba, assai piccola. Solitamente, i genitori attendono le prime paroline proferite da chi ha figli, le classiche mamma e papà, ma, invero, ciò non avviene, nella breve storiella dell'autrice. È altrettanto normale che i bambini ripetano la parola che sentono pronunciare più spesso, giacché l'assimilano per bene, prima di ripeterla. Bisognerebbe dedicare del tempo, per associare a una immagine la memorizzazione di quello che si intende trasmettere ai figli, per poi, adeguatamente, insegnare loro a ripeterla, in quanto, in una società ove pure la TV rappresenta un mezzo e una maniera alternativa per intrattenere i figlioli, colmando così una eventuale assenza dei genitori, la simpatica vicenda, si presta bene nel lanciare un allarme, fra il serio e lo spiritoso esprimersi, dei più piccoli. Un cordiale saluto, Letizia.



recensore:
avatar di Ida Dainese
nwIda Dainese
$ sostenitore 2021 (12 dal 2015)

Recensione o commento # 6, data 14/03/2021
Divertente, ironico e un po' amaro. Scritto bene, con uno stile leggero, si legge piacevolmente "vedendo" i due genitori discutere e competere a ogni ora del giorno, intenti a educare, dare l'esempio, chiedere un ritorno. Diverte il comportamento del bimbo che spiazza tutti, che sorprende fin dalla tenera età. Fa riflettere invece quella scatola parlante a cui viene dato il permesso di intromettersi, di catturare l'attenzione, di pilotare i pensieri, di educare. La televisione è la vincitrice della scommessa.





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci/commenta un'opera a caso.
(per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nella tipologia desiderata)


L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
La prima parolina di Letizia è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(racconto horror, brevissimo)  di nwAlessandro Napolitano

tags: #bibbia(5)    #morte(184)    #parole(28)    #diavolo(10)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwBludoor

descrizione: Un poeta non trova più le parole per esprimersi, ma rimane sempre la speranza.

incipit: Rimane muto il cuore del poeta.

tags: #cuore(60)    #poeta(22)    #voce(9)    #parole(28)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwBludoor

incipit: Amare le parole che sgorgano di getto,

tags: #amare(7)    #fandonie(1)    #parole(28)    #emozioni(47)


(poesia narrativa, breve)  di nwAtaxia

incipit: Ataxia scrive... Ataxia scrive poesie. Più di uno pseudonimo... è un riflesso di donna, l'angolo convesso del mio mondo interiore. "Ataxia scrive" è la mia voce, è il colore che scelgo di indossare quando dismetto gli abiti della quotidianità, del lavoro, del mio nome. Ognuno di noi, credo, ha uno spazio più o meno concreto in cui si concede di parlare con la parte più intima di se stessi... un luogo dell'anima dove si può…

tags: #donna(137)    #mare(153)    #parole(28)


(racconto narrativa, breve)  di nwThe Dark Angel

descrizione: Un incontro inaspettato, in un luogo denso di ricordi

tags: #amore(589)    #ex(2)    #incontro(27)    #infelice(2)    #infelicità(4)    #malinconia(34)    #nostalgia(29)    #parole(28)    #pensieri(107)    #ricordi(135)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwRoby87

descrizione: Certe volte le parole sono superflue per descrivere quel qualcuno di speciale per noi stessi.

incipit: Che altro dirvi non so...

tags: #parole(28)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwSabyr L.

tags: #silenzi(2)    #voce(9)    #parole(28)


(racconto narrativa, breve)  di nwMaria Pollone

descrizione: Il dolore della perdita, un addio non detto, e tutte le parole che rimangono inespresse quando una storia finisce senza una vera fine. A parlare è un ragazza, che racconta la sua storia con il ragazzo che ha perduto.

incipit: "Ho parlato tanto e a lungo, ma le parole suonavano sempre sbagliate, corrotte dal veleno che aveva corroso il mio cuore. Ho parlato tanto e a lungo, ed ora, di parole giuste, non ne ho più" (dal racconto Le parole che restano)

tags: #amore(589)    #drammatico(5)    #fine(18)    #parole(28)    #perduto(2)    #storia(31)    #addio(16)

Elencate 10 relazioni su 30 -
 
10
20
30
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.235.179.79


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2021
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0,44 secondi.