pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Thu 11 August, 20:37:29
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Passato Presente Futuro

(saggio filosofia, breve - per tutti)
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
26 visite dal 25/05/2022, l'ultima: 1 settimana fa.
6 recensioni o commenti ricevuti
Autore di quest'opera:
avatar di Giancarlo Rizzo
nwGiancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)


Altre opere dell'autore



Passato Presente Futuro
file: opera.txt
size: 3,82 KB
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))


Elenco Tag dell'opera:
#futuro(51)    #presente(6)    #spazio tempo(2)    #passato(30)



Recensioni: 6 di visitatori, 7 totali.
  recensisci / commenta

recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 1, data 18:21:27, 25/05/2022
Si mi trovo concettualmente d'accordo con il pensiero espresso, alla fine ora per certo esiste solo il passato, di cui abbiamo quindi immediato ricordo, il futuro c'è già ma lo cogliamo solo nell'attimo presente di cui però a sua volta non riusciamo a coglierne l'esatto tempo, perché per farlo, per vivere davvero nella piena consapevolezza l'attimo presente, dovremmo quindi muoverci alla stessa velocità della luce, allora muovendoci nello spazio e quindi nel tempo, ci muoveremmo allo stesso tempo che impiega qualsiasi informazione per arrivarci tale nel nostro stesso presente. In questo caso quindi vedremo solo tutto come un unico presente, cioè tutti i "fotogrammi" dei punti dello spazio/tempo tutti già esistenti come in un unico finito presente, quindi ipotizzo tutti fermi, visto che l'entropia sancisce lo scorrere del tempo di un determinato corpo o massa da un punto A ad uno C cioè dal presente già passato ad un futuro già presente, se noi viaggiassimo quindi alla stessa velocità della luce viaggeremmo sempre tra questi due punti quindi in un ipotetico punto B, cioè da un passato tornato presente, ad un presente che sarebbe quindi già futuro. Morale vedremmo sempre e solo il presente di ogni tempo. (non so cosa mi sia preso ultimamente, mi escono sti concetti senza che abbia minimamente una pratica od uno studio su come funzionino questi stessi processi, vado solo per analisi o intuizioni logiche. Magari sbaglio pure, non lo so, bisognerebbe chiedere ad uno davvero competente su questi temi.)

Ti è piaciuta poi la teoria illustrata della bolla universale del mago marameo? Ci ho scherzato un po' su, ma credo davvero che effettivamente stiano così o in maniera simile le cose, con la teoria della bolla andando di logica si spiegherebbe perché ad espandersi quindi a dilatarsi nel tempo, sia solo lo spazio vuoto e non le galassie al suo interno, dal momento che qualsiasi cosa tu puoi racchiudere in una bolla non si espanderà mai niente al suo interno, ma solo lo spazio vuoto che intercorre tra i corpi iscritti in essa, per l'assestamento della bolla stessa in maniera da poter poi raggiungere la sua forma finale sferica, non so se stiano davvero così le cose, ma ad immaginazione/intuizione logica credo di sì.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 2, data 20:22:41, 25/05/2022
Riporto qui due tuoi commenti Giancarlo

"No. Hai assolutamente ragione tu se sei convinto che la consapevolezza sia strettamente vincolata all'esistenza dell'uomo per cui al cessare di quest'ultimo tutto sparisce. Nella tua ipotesi tutto potrebbe accadere e funzionare come dici. Se sei in coma tutto si ferma ecc. ma fino a che non sarai oltre il momento della morte non potrai dimostrare che la consapevolezza, in questo caso intesa come essere spirituale, non sopravviva. Nessuno lo sa anche se tutti hanno qualche loro idea."

"Scherzi a parte, non ho mai detto che la consapevolezza si sposta lasciando il corpo qui e ora. Noi siamo la nostra consapevolezza. Io so che sono qui e ora. Il fatto è che " in realtà" io sono già nel passato nel momento stesso che mi penso. Ogni attimo trascorso è un altro "corpo e io" che non vedo più ( che la mia consapevolezza non vede più) perché fa parte del passato; questo si ripete in ogni attimo perché Io consapevole si sposta nel tempo e nello spazio insieme alla realtà del mio corpo e di tutto l'universo. Difficile da spiegare ma se potessi osservare il fenomeno dall'esterno vedresti tanti Giancarlo in fila nel tempo e nello spazio in attesa di essere consapevolmente "visti". Vedresti tante Terra in fila nel tempo e nello spazio in attesa di essere viste, anche quelle che si vedranno nel futuro. E tante "via lattea" a partire da quelle più lontane nello spazio e nel tempo fino a com'erano vicino al big bang.
Tutto il cosmo che noi vediamo è nello spazio tempo fermo e già esistente, noi compresi. Si sposta la nostra consapevolezza (alla velocità della luce)."

Ecco qui tu hai espresso emotivamente la stessa cosa che io ho espresso più logicamente nel primo commento di questo testo.

questo mi porta a credere che potremmo quindi entrambi avere parte di ragione, come ti avevo detto.

se come dici ed è così che potrebbero stare le cose, ragionando anche logicamente infatti ho detto la stessa cosa, la consapevolezza di essere vivi è sempre presente, cioè è come se in noi questa informazione data e ricevuta finché siamo in vita, viaggiasse dentro di noi alla velocità della luce, questo perché se è vero che noi ci spostiamo nello spazio e quindi nel tempo, (se le nostre stesse cellule invecchiano è questo un dato di fatto quindi), per avere sempre in noi in ogni momento possibile questa informazione di consapevolezza data, per forza di cose essa deve viaggiare come tu dicevi almeno in prossimità della velocità della luce dentro noi stessi. Ma per fare questo vuol dire che essa deve essere quindi quasi un equivalente di un fascio di luce all'interno del nostro stesso corpo, o di qualsiasi animale o vegetale anche se privo di comprensione cioè dell'IO da questa poi evoluitosi in noi.

ENERGIA VITALE.

rimane il fatto che non comprendiamo Dio, quindi niente spirito l'inganno attuato tramite l'IO quindi rimane.

questo fatto poi non comporta che l'universo fuori sia statico, ma solo quello percepito dagli esseri viventi, cioè l'universo che noi percepiamo dentro noi stessi singolarmente e derivato dalla comprensione dell'IO, dovuto alla consapevolezza di essere viventi nel presente cioè nel nostro e unico caso, la comprensione in noi stessi, della stessa consapevolezza in essere presente. (non so se è chiaro quello che intendo).



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 3, data 20:38:08, 25/05/2022
Quindi finchè siamo in vita o coscienti di essa, la consapevolezza di essere tali, questa informazione sempre presente in noi, viaggia dentro di noi alla velocità prossima della luce molto probabilmente. Ma è solo tramite l'IO che la percepiamo tale (la comprensione di questo fatto), quindi solo emozionalmente e quindi singolarmente derivata dal fatto che ognuno ha sviluppato in sè un diverso IO e non quindi oggettivamente o in relazione stretta all'universo stesso poi fuori di noi e che ad ogni modo essendo noi iscritti dentro ad esso, racchiude nel suo essere finito tutti questi stessi fatti in essere.



recensore:
avatar di Giancarlo Rizzo
nwGiancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)

risposta dell'autore, data 21:33:28, 25/05/2022
Tutto il NOSTRO universo viaggia verso l'esterno della bolla alla velocità della luce.
Quello oggettivo è fermo.
ma tutto quello che dici è giusto perché è soggettivo.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 4, data 21:52:47, 25/05/2022
Penso che sia solo la consapevolezza stessa che faccia questo in noi, ma vale solo dentro di noi e non fuori quindi, il nostro universo emozionale per quanto soggettivo rimane anch'esso iscritto in quello oggettivo quindi entropico e chiuso, esattamente come la nostra consapevolezza è chiusa nel nostro corpo, quindi può rimanere in essere solo dentro il corpo, cioè dentro una realtà finita e entropica dipendendo essa dal corpo stesso per essere percepita in essere e compresa dall'Io. Muovendosi internamente a noi però alla velocità prossima della luce (non ci arriva perché altrimenti l'io stesso potrebbe vivere soggettivamente il presente di ogni tempo potendolo comprendere dalla consapevolezza stessa), nel nostro corpo, compresa poi quindi soggettivamente DALL'IO. L'unica informazione sempre presente in noi senza bisogno di ricorrere all'IO è la consapevolezza della nostra stessa esistenza nel presente, sapere cioè inconsciamente di essere in vita. Per tutto il resto abbiamo bisogno dell'Io per comprenderlo, quindi il nostro universo interiore non si sposta dal nostro stesso corpo, ma solo la consapevolezza di questa unica informazione data, si muove e circola in ogni momento dentro di noi, quindi nello spazio e nel tempo sempre presente, ma nonostante questo sempre anche finito essendo delimitato dal nostro spazio (il corpo stesso in questo caso), in noi. Non è quindi la nostra comprensione, non è il nostro sentire o pensare, quindi l'io che viaggia o può viaggiare assolutamente come la consapevolezza, ma se l'io non va alla velocità prossima alla luce, il Nostro stesso universo interno si muove esattamente come quello esterno, cioè verso il presente/passato, futuro/presente.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 5, data 22:02:05, 25/05/2022
Quindi per autocitarmi

"Non tutto è percepibile attraverso il nostro sentire, non tutto è descrivibile attraverso il nostro essere."



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 6, data 22:25:14, 25/05/2022
Quindi si applicano gli stessi identici concetti dell'universo esterno a noi. Fascio di luce /consapevolezza, spazio/corpo tempo/entropia.(tranne come sempre dal movimento stesso visto dal punto di vista di un fascio di luce/consapevolezza, trasmesso all'interno di esso quindi dello spazio/corpo, e del tempo/entropia relativo quindi all'universo finito e chiuso, esterno come interno. )





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci / commenta un'opera a caso.

Nota: per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nell'elenco dei generi e scegli la tipologia desiderata.



L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Passato Presente Futuro di Giancarlo Rizzo è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(racconto narrativa, breve)  di nwSphinx

descrizione: Una visione di un probabile futuro. Quando i giovani non avranno più la forza né la testa per ribellarsi, chi lo farà?

incipit: Un leggero brivido corse lungo la sua schiena. Era decisamente freddo. Da giovane non ci avrebbe fatto caso più di tanto, ma alla sua età sembrava che coprirsi non fosse mai sufficiente. Non che si dovesse lamentare. Pochi arrivavano alla sua età con la sua agilità e con così pochi acciacchi. Forse era per questo che si trovava lì, in prima fila. Per un attimo si girò a guardarsi alle spalle. Tutto inutile. La folla dietro di lui copriva ogni...

tags: #futuro(51)


(racconto fantascienza, breve)  di nwMarco

descrizione: Sono stato avvicinato da uno strano individuo che mi ha confessato di provenire dal futuro e mi ha consegnato un libro fotografico contenente la storia dell'umanità fino al 2550! Ho deciso di pubblicarlo a puntate su questo sito.

tags: #bandiera(3)    #futuro(51)    #umanità(29)    #universo(25)    #fantasia(42)


descrizione: Illustrazione per il racconto omonimo, terzo classificato al concorso di letteratura fantascientifica 'Apuliacon 2006'.

incipit: Http://www.youtube.com/watch?v=zw5pAshxY80&feature=related

tags: #apuliacon(2)    #levantecon(1)    #spazio(40)    #stazione(10)    #futuro(51)


(racconto fantascienza, brevissimo)  di nwTerre di Confine

incipit: All'alba, la pianta-albero aprì gli occhi. Quella notte, le sue percezioni crepuscolari non avevano captato minacce dal Verde. Cautamente lasciò affiorare i sensi diurni...

tags: #frutta(7)    #morte(226)    #nascita(11)    #futuro(51)


(saggio altro, breve)  di nwCarlocelenza

tags: #asimov(9)    #futuro(51)    #meteorite(2)    #pianeta(32)    #terra(46)    #uomo(73)    #destino(34)


(racconto fantascienza, breve)  di nwDixit

descrizione: Racconto di fantascienza basato sul fenomeno ipotetico del Grey goo.

incipit: In una piana desertica alcune nuove forme di vita si autoorganizzano per sopravvivere in simbiosi e difendersi dai nemici.

tags: #futuro(51)    #macchine(15)    #nanotecnologia(1)    #piccolo(6)    #grey goo(1)


(poesia narrativa, breve)  di nwAlessandro

tags: #bambini(97)    #speranza(110)    #utopia(12)    #futuro(51)


(racconto fantascienza, breve)  di nwRoberto Guarnieri

descrizione: Un omaggio al Viaggiatore del Tempo del celebre romanzo di H.G. Wells

incipit: RAPPORTO RISERVATO DEL GABINETTO R33 PROT. 45/B/OV del 14.06.1936 (ANNO XIV E.F.) COPIA PER PRESIDENTE GRAN CONSIGLIO PREMESSA Nel giorno tredici del mese di Giugno 1936, Anno XIV E.F., nel laboratorio sito in (Informazione riservata) sotto la direzione dei tecnici Fermi Enrico (direttore progetto) e Majorana Ettore (direttore settore tecnico), sta per essere effettuato il primo esperimento funzionale di CRONOS, una apparecchiatura elettronica costruita allo scopo di inviare avanti nel tempo u...

tags: #esperimento(8)    #futuro(51)    #macchina(15)    #tempo(96)    #viaggio(128)    #fermi(2)


(racconto narrativa, breve)  di nwGiorgio Arcari

descrizione: Nuovo esperimento con una favola, dopo "Il gatto e la nuvola"

incipit: Devono passare ancora tanti anni, mille milioni o giù di lì, prima che un bambino possa ascoltare questa favola iniziare con "C'era una volta". Questa è una storia del futuro futurissimo, di quando si potrà andare al mare o in montagna in un batter d'occhio e non servirà più tenere la luce accesa sul comodino la notte, la si potrà avere direttamente nei sogni

tags: #bambini(97)    #futuro(51)    #rose(13)    #saggi(1)    #tempo(96)    #zanzara(4)

Elencate 10 relazioni su 76 -
 
10
20
 ... 
80
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 35.168.110.128


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2022
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0.24 secondi.