pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Thu 11 August, 01:41:19
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Sfogo del giovane fin troppo culturale per vivere e amare

(poesia altro, breve - per tutti)
Tempo di lettura: circa 1 minuto
60 visite dal 04/07/2022, l'ultima: 1 settimana fa.
3 recensioni o commenti ricevuti
Autore di quest'opera:


Titoli simili:



Descrizione: Poesia ispirata all'album "Patriots" di Franco Battiato.


Sfogo del giovane fin troppo culturale per vivere e amare
file: opera.txt
size: 2,74 KB
Tempo di lettura: circa 1 minuto
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))


Elenco Tag dell'opera:
#giovane(40)    #lotta(14)    #scontro(4)



Recensioni: 3 di visitatori, 4 totali.
  recensisci / commenta

recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 1, data 21:55:10, 04/07/2022
"scrivo per non perdere

almeno le mie stesse parole

che nascono come pensieri

e vengono tradotti male

in parole,

nemmeno noi ci capiamo."

Niente da aggiungere, non ti rendi forse nemmeno tu conto di quanta verità sei in grado e capace di scrivere.



recensore:
avatar di FraFree
nwFraFree
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 2, data 22:03:45, 04/07/2022
Fluida e di contenuto. Che mondo! Che razza di mondo… un mondo dove la cultura viene considerata una deriva per sfigati, ahinoi!



recensore:
avatar di Piramide
nwPiramide
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 3, data 19:11:58, 05/07/2022
Mi trovo nuovamente a farti i complimenti per il tuo modo di scrivere e per queste opere che pubblichi, che mi affascinano sempre di più. Ciliegina sulla torta, il grande Battiato ("il giovane che con il megafono sfuriava verso palazzi vuoti") di cui tu citi (tra l'altro mischiando sontuosamente i testi alla tua poesia, in un intreccio completo che non li snatura né li trascrive parola per parola) uno degli album più belli (forse il più bello musicalmente, poeticamente e filosoficamente parlando, almeno per me). Come dice Gabriele, c'è tanta verità nelle tue parole, c'è tanta verità nelle parole di Battiato che tu giustamente presenti (o almeno così ho inteso) come colui che può voler dir tutto o niente, che può essere citato per considerarsi, o farsi considerare, intellettuali o perché veramente se ne capisce la profondità. Ma d'altronde egli stesso ha dichiarato che i suoi testi (che poi sono scritti molto spesso insieme al filosofo Sgalambro) possono voler dire tutto o niente. Per tornare al tuo di testo, invece, esso segue traccia traccia il disco del cantautore per delineare in un discorso, che ho notato essere forse volutamente più fluido delle scorse poesie, i tratti critici della nostra società. Società che nella tua opera ha il tratto caratteristico di essere gabbia dalla quale l'individuo non può uscire e si sente prigioniero e nella quale è costretto a vivere e osservare la Sofferenza, cui per propria impotenza non è capace di mettere fine. Citi la tragedia del Circeo, in un'estate al mare avente come sottofondo musicale forse ancora non Battiato o De Andrè (che dire anche su quest'altro mostro della musica italiana), ma sempre passata a cantare verità incomprese, o a tenere chiusi gli occhi davanti a esse… È vero che Battiato sfuriava verso palazzi vuoti, che il nemico è fra la gente, ma non è fantastico che quelle parole, vuote come ogni parola è, possono essere dirette ugualmente verso politici e verso la gente per strada, diventando veramente perle solo se colte dall'anima giusta, dall'anima pura, libera non fisicamente dalla gabbia di cui sopra, ma almeno spiritualmente? Ci sono passi di questa poesia davvero notevoli. Ne cito alcuni. "Sono più intelligente di voi quindi mi muovo più velocemente restando sempre fermo nella stessa stanza con la paura di uscire con la paura di incontrare lo sguardo di chi si ama", ti chiedo: gira tutt'intorno la stanza mentre si danza? (con il pensiero); "una prospettiva assai deludente quella di un'altra vita perché allora questa non potrei mai accettarla"; "scrivo per non perdere almeno le mie stesse parole che nascono come pensieri e vengono tradotti male in parole, nemmeno noi ci capiamo".
E quindi mi unisco al tuo appello a leggere poesie e ascoltare la musica giusta, e non diamo peso a chi ci dice "di certo io non ti capisco, sai? penso tu sia troppo culturale, vedi solo quello in giro… non possiamo stare insieme". Quest'interlocutore non ha capito ancora molte cose, ma le capirà piano piano, forse. Intanto tu sappi che qui c'è chi dà valore alla cultura e personalmente mi commuove la tua maturità negli scritti pubblicati e in quest'ultima frase, che ha generato la tua poesia. E allora se Battiato per una vita ha cercato di rispondere alla domanda "Io chi sono?", io ti invito a non smettere mai di cercare la risposta al tuo quesito "Sono libero?". I più sentiti complimenti. Ti saluto!



recensore:

risposta dell'autore, data 15:52:23, 06/07/2022
Ti ringrazio di cuore per entrambi i commenti che mi hai fatto, mi hanno fatto riflettere molto sul mio modo di scrivere. Credo che anche i miei lavori possano voler dire tutto niente, soprattutto per determinate poesie (Blind Man's Buff è l'esempio migliore) sono legatissime al mio vissuto, usando riferimenti e nomi che difficilmente uno esterno potrà capire; tuttavia io non punto alla comprensione delle mie poesie, voglio che lascino una sensazione che sia positiva o meno e che possano porre delle domande, ma non dare delle risposte. Con le mie poesie più recenti ho puntato di più a sensazioni di disgusto, paura e orrore ma senza lasciare indietro temi che ho usato di più in passato come la solitudine, la morte e il sentirsi persi in un mondo dove tutti sembrano sapere tutto. Per scrivere mi ispiro moltissimo alla musica e al cinema citandoli molto frequentemente, ad esempio la raccolta Kill Your Country viene da un ascolto ripetuto di "Ibitsu" dei Boris e dai primi lavori dei Sonic Youth; più di recente invece mi sto facendo molto influenzare dal modo di scrittura di Nick Cave e dal cantato degli Swans.
Ti ringrazio ancora per i tuoi commenti!





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci / commenta un'opera a caso.

Nota: per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nell'elenco dei generi e scegli la tipologia desiderata.



L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Sfogo del giovane fin troppo culturale per vivere e amare di Riotwfk è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(pittura altro)  di nwSara Lynn

tags: #cavallo(15)    #donna(140)    #giovane(40)    #ragazza(38)    #chitarra(6)


tags: #canestro(1)    #giovane(40)    #mendicante(2)    #piccolo(6)    #pierrot(2)    #frutta(7)


descrizione: Riflessioni sul nostro nuovo modo di comunicare... con il mondo.

incipit: Avere un indirizzo e-mail mi è sembrato subito facile ed anche necessario. Me n'era stato assegnato già uno dall'azienda presso cui lavoro. Utile, soprattutto, per visionare il cedolino dello stipendio, appena giunge a darmi dolci notizie, poi durante l'attesa del lieto evento ed, infine, per riguardarlo con nostalgia quando lo stipendio è volato via. Devo ricordare, però, la password. Mi sono sentita più moderna quando mia figlia mi ha creato un

tags: #comunicazione(4)    #internet(13)    #password(2)    #solitudine(80)    #giovani(40)


(pittura altro)  di nwDalila

incipit: Anteprima (opera in corso, da rifinire)

tags: #donna(140)    #giovane(40)    #luce(74)    #profilo(4)    #sogno(139)    #fiore(80)


(racconto teatro, medio)  di nwMaestrairrequieta

descrizione: In un bar di periferia dove sono soliti riunirsi i ragazzi del quartiere, entrano i personaggi più strani e si verificano situazioni brillanti. Il proprietario si sente un po' una guida e cerca di controllare anche l'uso di alcool.

tags: #alcool(6)    #chat(9)    #giovani(40)    #tempo libero(1)    #bar(20)


(racconto fantasy, breve)  di nwGiuseppe Di Costanzo

descrizione: Tutto incomincio per una maledetta piscina, era vero, faceva troppo caldo quel giorno, ma ne è mai valsa la pena, di affrontare tutto ciò?

incipit: Era un afosa giornata di agosto, precisamente il 14 agosto, che a Elia venne in mente, la brillante idea di scavare nel giardino, per vedere fino a quanto la sua piscina dei sogni poteva essere profonda, si mise li di nascosto, con la pala, poiché i genitori del tutto contrari non vollero nemmeno pensarci, all'idea di una piscina non per motivi di spazio o economici

tags: #bello(8)    #giovane(40)    #harry potter(3)    #libro(30)    #nuovo(10)    #ragazzo(38)    #rowling(1)    #tolkien(2)    #armi(10)


(racconto narrativa, breve)  di nwChristian Gusmeroli

tags: #figli(15)    #futuro(51)    #giovani(40)    #stelle(47)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwAngela Mori Angelika

incipit: Due contadini, Un uomo e una donna, Tra la natura;

tags: #amore(723)    #casa(85)    #stagioni(16)    #vecchi(1)    #giovani(40)


(racconto narrativa, breve)  di nwEnrico Gallerati

tags: #giovane(40)    #ragazza(38)

Elencate 10 relazioni su 56 -
 
10
20
 ... 
60
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.238.204.167


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2022
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0.08 secondi.