pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Fri 30 September, 09:30:31
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Slow motion

(racconto poliziesco, breve - per tutti)
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
51 visite dal 16/10/2020, l'ultima: 1 settimana fa.
5 recensioni o commenti ricevuti
Autore di quest'opera:
avatar di Marcello Rizza
nwMarcello Rizza
$ sostenitore 2021 (2 quest'anno)





Descrizione: Un fatto accadutomi nel 1987, descritto come l'ho vissuto. Tutto vero tranne le ultime due righe, che ho pensato più adatte a un racconto.

Incipit: Non fu come nei film, non c'erano dolby surround ed effetti speciali. Non era un copione per Quentin Tarantino, forse Cristopher Nolan ne avrebbe tratto un lungometraggio, ma il suo Memento vive d'altro. La Fiat Croma grigia correva lungo la statale, dal lunotto posteriore fuoriuscivano fiammelle, son quelle che si vedono quando hai una canna in azione davanti a te.


Slow motion
file: opera.txt
size: 4,19 KB
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))


Elenco Tag dell'opera:
#carabinieri(9)    #rapinatori(2)    #sparatoria(2)    #lentezza(2)



Recensioni: 5 di visitatori, 8 totali.
  recensisci / commenta

recensore:
avatar di Mauro Conti
nwMauro Conti
$ sostenitore 2020

Recensione o commento # 1, data 18:58:05, 06/11/2020
Accidenti Marcello. Se non avessi premesso che è una storia vera avrei pensato a un racconto poliziesco fatto di sparatorie e inseguimenti, un pezzo letterario alla 007, ma di pura invenzione.
Quello che ci deve entrare in zucca a noi cittadini italiani che siamo sempre pronti a puntare il dito sull'operato delle forze dell'ordine è che se possiamo starcene belli pasciuti sul divano a guardarci le serie TV è perché la fuori c'è qualcuno che si prende le pallottole al posto nostro. Questo è il mio umile pensiero ma lo sosterrò fino alla fine. E ti avevo già detto che ho un parente nei carabinieri a cui è capitata più o meno la stessa cosa e trovarsi in mezzo - addestramento o meno - non dev'essere bello.
Bel pezzo. Ciao.



recensore:
avatar di Marcello Rizza
nwMarcello Rizza
$ sostenitore 2021 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 15:36:06, 10/11/2020
Ciao Mauro. Scusa se rispondo in ritardo ma mi ero perso questo tuo commento al racconto. L'ho ritrovato guardando le novità dall'ultimo azzeramento. Ti ringrazio della tua recensione. Si, ho vissuto proprio così La storia. Solo il finale è diverso. Nella realtà sono riuscito a salvare i rapinatori dalle fiamme. Anche se uno dei rapinatori, dopo due anni, a seguito dei miei colpi infertigli, un proiettile troppo vicino al cuore per essere operabile, è poi venuto a mancare. Ne ho sofferto molto, mi sono chiesto se per difendere 350.000.000 di oro che era stato rapinato valesse la pena di uccidere un uomo, ancorché un delinquente che comunque aveva tentato di uccidere me. Ho dovuto farmi aiutare da un sacerdote di un eremo a Camaldoli, dove mi sono rifugiato per parlare con Dio e chiedergli aiuto. Sono tuttora provato da quella esperienza. Al termine del conflitto a fuoco un mio superiore mi chiese il motivo per cui avessi rischiato di morire tra le fiamme per salvare uno che aveva provato a uccidermi. Gli risposi che sparava lui e sparavo io e che se, una volta che lui non poteva più farmi del male, non l'avessi salvato anche a costo della mia vita non ci sarebbe stata alcuna differenza tra me e lui.



recensore:
avatar di Mauro Conti
nwMauro Conti
$ sostenitore 2020

Recensione o commento # 2, data 16:44:33, 10/11/2020
Mamma mia che storia Marcello. Cose che noi poveri umani non possiamo nemmeno immaginare. Come dicevano in un film, è un lavoro sporco ma qualcuno lo deve pur fare. A presto.



recensore:
avatar di Marcello Rizza
nwMarcello Rizza
$ sostenitore 2021 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 19:18:49, 10/11/2020
Https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=1989-04-01&atto.codiceRedazionale=089A1318&elenco30giorni=false

Se scorri questo link trovi la motivazione mia e di seguito del mio amico e collega Bruno per cui ci è stata concessa dal Presidente della Repubblica la medaglia d'argento al valor militare. Tieni presente che quando ci fu concessa dalla fiwn della seconda guerra mondiale a quel momento ne erano state concesse 320 e due terzi "alla memoria". È stato un forte momento.



recensore:
avatar di Namio Intile
Namio Intile
$ sostenitore 2022 (6 dal 2019)

Recensione o commento # 3, data 12:03:36, 05/11/2021
Un breve, brevissimo, ma molto intenso racconto, anche questo a mio avviso dalla funzione catartica. Forse scrivere ha per te una funzione di questo genere, è un po' come confessarsi o andare nell'eremo a far penitenza. Colpisce, nel leggere, la diversa percezione del tempo che hai saputo ben rendere che si verifica quando ci si trova in pericolo, circostanze in cui tutti, chi più chi meno, abbiamo sperimentato almeno una volta nella vita. Quelle fiamme che escono dall'arma che ci hanno puntato addosso, come fossero immobili. E la calma con cui ci si muove, guardando quel che accade quasi si fosse uno spettatore, dal di fuori, da lontano. Spettatore è appunto chi osserva da lontano, senza intervenire. Un amico medico una volta mi disse che è l'adrenalina a provocare questi strani scherzi.
UN buon racconto dunque seppure scarno, anzi è proprio questa riduzione la cosa che mi ha più colpito. Come se le parole non dovessero dire ma soltanto far vedere, immaginare.
Ho sentito Draghi in una recentissima conferenza stampa affermare che non sono i soldi il problema. Se non lo sa lui che ha fatto il governatore della BCE per sette anni. Credo che ce ne siamo resi conto tutti, o almeno molti, che il denaro è solo una convenzione, non si scava in miniera, non si stampa neanche più e quindi si crea dal nulla, non esiste più in modo fisico ma virtuale. Ma il denaro, ovverossia la sua penuria, è però quella struttura che tiene in ordine la società e ne consente il progresso, almeno fino ad oggi, fino a quando la gente penserà che ce n'è poco e per averlo bisogna lavorare di più perché si scava in miniera ed è sempre più raro.
Credo che tu abbia fatto fuoco perché i tuoi avversari sono stati i primi a farlo. Il denaro era nelle loro mani e per quel denaro erano disposti a morire e a uccidere. D'altra parte gli uomini sono disposti a morire e a uccidere per un nonnulla come per la parola di Dio, che forse si equivalgono, fa parte della nostra natura forse, del nostro avere pulsioni invece che istinti.
Hai sparato per difenderti e quando difendersi non era più necessario hai salvato la vita in pericolo, seppure quella dell'uomo che aveva provato a ucciderti. Questo il senso della medaglia, non perché ti sei difeso, ma perché hai aiutato chi ti voleva offendere.



recensore:
avatar di Francesco Pino
nwFrancesco Pino
$ sostenitore 2021

Recensione o commento # 4, data 09:21:19, 07/11/2021
È una storia che non lascia indifferente, questo è sicuro. Secondo me non avresti dovuto svelare che si tratta di un fatto accaduto a te stesso, è una cosa che proietta il giudizio su di te invece che sul racconto. Il finale contrasta bene con la scena delle mazzate col mitra sulla testa del rapinatore.



recensore:

Recensione o commento # 5, data 11:25:50, 07/11/2021
Un racconto teso e avvincente, che descrive bene la percezione alterata del tempo che avviene nel protagonista, quando si rende conto di essere in pericolo. Tuttavia è difficile essere completamente lucidi in tali circostanze, e nel racconto il poliziotto reagisce in modo automatico uccidendo il rapinatore. A titolo di merito, l'Autore è invece riuscito a mantenere la freddezza necessaria e ha prevalso il suo senso del dovere.
Una considerazione finale per i rapinatori: sono come i predoni che a volte uccidono senza pietà per raggiungere la ricchezza senza la fatica quotidiana dei travet, tuttavia in una società come la nostra ormai è evidente che, se vuoi diventare veramente ricco, non devi svaligiare una banca, la devi fondare.



recensore:
avatar di Marcello Rizza
nwMarcello Rizza
$ sostenitore 2021 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 17:07:22, 12/11/2021
Ringrazio Namio, Francesco e Andr60 per i loro positivi commenti. Ha ragione Namio, questo racconto nasce dopo anni e anni di domande che mi sono posto. Il fatto avvenne nel 1987 è questo racconto l'ho scritto nel 2015. Penso sempre a quanto occorsomi, ben conscio che nelle regole d'ingaggio del mio mestiere sono previste, e probabili, certe situazioni. Penso anche che l'attenzione data dai visitatori a questo racconto, che trovo letterariamente meno importante da altri che scrivo oggi, sia proprio per la dimensione catartica (Namio sempre preciso) dovuta alla sua natura autobiografica. Si, quello scorrere irreale è lentissimo del tempo quando ci si trova in determinati momenti è esattamente ciò che ho voluto scrivere. E con quel finale, che invece non corrisponde alla realtà (come anche poi ufficializzato nella Gazzetta Ufficiale a cui riporta il link in un mio commento) riguarda i miei pensieri su una possibile reazione a cui potevo andare incontro e rovinarmi ancor più la vita. Anche se oramai ho risolto con me e con Dio questo fatto. Concludendo, dal punto di vista letterario non sono così orgoglioso di averlo scritto, ma dal lato umano sono grato a tutti di avermi qui sostenuto.





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci / commenta un'opera a caso.

Nota: per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nell'elenco dei generi e scegli la tipologia desiderata.



L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Slow motion di Marcello Rizza è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(racconto fantascienza, medio)  di nwCosimo Vitiello

descrizione: Mai prendere in giro un ufficiale dei Carabinieri dell'aria

incipit: Appena l'astronave Carair uscì dal salto, tutte le sonde iniziarono a perlustrare lo spazio esterno, in cerca dell'oggetto che da alcune ore inviava un segnale di soccorso.

tags: #carabiniere(9)    #militare(5)    #nave(13)    #salti(5)    #galassia(7)


(racconto narrativa, breve)  di nwFlavio Capelli

descrizione: Un'escursione in moto fuoristrada sulle montagne prende una piega drammatica

incipit: Aldo lasciò scaldare bene l’Honda 250 CR rosso fuoco, quindi si mise il casco integrale, salì in sella e partì in seconda, al minimo: volendo, avrebbe potuto partire impennato e tenere la moto su per almeno cento metri, ma non era proprio il caso di fare dei numeri in mezzo al paese. Uscì lentamente dall’abitato, ed imboccò una carraia di terra in leggera salita. Appena fuori dall’asfalto, diede libero sfogo alla brutale potenza del suo cross

tags: #carabinieri(9)    #montagna(35)    #moto(12)    #cross(2)


(racconto narrativa, medio)  di nwAthosg

descrizione: In un paese lombardo avviene un omicidio. Un piccolo imprenditore viene assassinato. La polizia comincia a interrogare le ultime persone che si sono incontrate con la vittima. Tra questi c'è anche Giobbe...

tags: #carabinieri(9)    #imprenditore(1)    #investigatori(3)    #verita(17)    #omicidio(26)


(racconto noir, breve)  di nwMarcello Rizza

descrizione: Una religiosa in difficoltà con la preghiera per gravi fatti che la distraggono.

incipit: La madre stessa non poteva scorgerla quando andava a trovarla al monastero, tra loro c’era una grata fisica e una severa scelta di vita. Soffriva, non capiva perché dopo averla concepita, nutrita, allevata non potesse più guardarla in volto, indagarne lo sguardo, nemmeno più ne ricordava chiaramente le sembianze. Si era rassegnata, la pensava come imprigionata, non comprendeva la necessità di una vita di clausura. Lei non riuscì mai a convincerla del contrario, che in quel monastero era stata...

tags: #clausura(3)    #magistrato(1)    #omicidio(26)    #carabinieri(9)    #suora(4)


(racconto narrativa, breve)  di nwMauro Conti

incipit: Un'auto in periferia viene fermata e controllata dalle forze dell'ordine. Il conducente sembra all'apparenza tranquillo, ma in cuor suo lo è davvero?

tags: #controllo(3)    #carabinieri(9)


(fumetto umorismo)  di nwAngelo Antonio Ciola

descrizione: Vignetta sulla nuova ordinanza in Trentino che vieta di liberare in aria i palloncini di plastica.

tags: #carabiniere(9)    #palloncini(2)    #trentino(4)    #vignetta(182)


(racconto giallo, lungo)  di nwLuca Trovato

descrizione: Serial Killer che usa i metodi dell'Inquisizione per uccidere

incipit: Roma. Una task-force formata da un maresciallo dei Carabinieri con un passato turbolento, una esperta del RIS e una giovane magistrato, cerca di assicurare alla giustizia un misterioso assassino che uccide vicino al Vaticano mentre un nuovo Papa viene eletto.

tags: #carabinieri(9)    #mistero(65)    #giallo(15)


(racconto umorismo, medio)  di nwIbbieffe

descrizione: Una esplorazione urbana non andata proprio come previsto.

tags: #abbandonato(2)    #amici(81)    #amore(730)    #carabinieri(9)    #esplorazione(8)    #estate(49)    #famiglia(83)    #flirt(8)    #vita(313)    #trip(33)

Elencate 10 relazioni su 12 -
 
10
20
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.235.65.220


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2022
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0.14 secondi.