pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Thu 11 August, 06:57:07
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Stupore a Belém

(racconto erotico, breve - per tutti)
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
71 visite dal 22/04/2022, l'ultima: 1 settimana fa.
8 recensioni o commenti ricevuti
Autore di quest'opera:
avatar di FraFree
nwFraFree
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)




Stupore a Belém
file: opera.txt
size: 4,04 KB
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))


Elenco Tag dell'opera:
Questa opera non ha ancora dei tag. (suggerisci tu)



Recensioni: 8 di visitatori, 17 totali.
  recensisci / commenta

recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 1, data 20:14:13, 22/04/2022
Sera Fra, questa volta non so, ho l'impressione che manchi qualcosa, sicuramente ben scritto, ma si arriva a mio vedere troppo presto al climax finale, manca la parte di congiunzione tra l'arrivo a Belém e il ritovarsi "rapita" mente e corpo dal giovane (probabilmente voluta e quindi dovuta dalla brevità del testo). Un bel racconto, ma da rivedere o rielaborare in parte a mio avviso. Comunque profonda stima per chi si cimenta e scrive racconti, non è facile.



recensore:
avatar di FraFree
nwFraFree
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 21:01:21, 22/04/2022
Grazie per il passaggio e anche per le impressioni, Gabriele. La brevità è voluta: in parte per il mio essere sintetica, in parte perché, non essendo abile nei racconti erotici, ho cercato di non scadere nel volgare. Ci ho provato…



recensore:
avatar di FraFree
nwFraFree
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 21:17:51, 22/04/2022
Comunque, non so se si possa intuire, ma lui è un gigolò. Anche per questo ho evitato delle premesse. Cene, corteggiamenti e quant'altro sarebbero stati degli elementi forzati in una situazione del genere. Perlomeno, io l'ho pensata così.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 2, data 21:46:43, 22/04/2022
Si era chiaro fin da subito il ruolo del ragazzo, non so forse invece delle cene o altro che ai fini del racconto sarebbero state superflue, magari una panoramica un po' più approfondita, interiore ed esteriore sulla protagonista, oppure sul contesto del viaggio, magari nello stesso tragitto in taxi guardando le immagini della città scorrere dal finestrino riflesse sul sentire della protagonista con la testa, lo sguardo, le aspettative per e di quel viaggio, già fuori da quella macchina. Comunque non è male anche così, il mio è solo un piccolo appunto proprio perché mi stava prendendo la lettura e si è giunti invece fin troppo spediti verso la conclusione



recensore:
avatar di FraFree
nwFraFree
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 22:22:26, 22/04/2022
Ti dovrai abituare ai miei racconti essenziali Smile
Nella mia mente lei è una stacanovista, ha sempre pensato al lavoro e mai ai suoi desideri, non ha aspettative, il viaggio lo fa solo per riposare. Le capita questa situazione intrigante, mai contemplata, che la scuote dallo stato abituale e si lascia andare.



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

Recensione o commento # 3, data 07:47:46, 23/04/2022
Il Dragone-Mon Amour#23

Assoutamente d'accordo con Gabriele: c'è qualcosa che manca in questo volo di fantasia e si tratta di un'assenza troppo ingombrante. L'attesa.

Significa non solo, ovviamente, una questione di tempo. È, come dice Gabriele, il sentire della protagonista, il giungere a desiderare qualcosa, fosse anche fine a sè stessa.

Poi, ma questa è una mia opinione personalissima, per quanto non credo ci sia nulla da dire sulla correttezza del testo avrei più di qualche riserva sullo stile utilizzato, troppo elevato per un momento che, vista la brevità, avrebbe dovuto essere 'nudo e crudo', passatemi l'espressione.

Non il pezzo migliore, credo. Del resto l'autrice ci ha già dimostrato che sa fare di più, regalandoci righe importanti e apprezzate.

Pollice in giù.

"La parola è per metà di colui che parla, per metà di colui che l'ascolta" (Michel de Montaigne)



recensore:
avatar di FraFree
nwFraFree
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 10:08:41, 23/04/2022
Grazie per il passaggio e per il pollice in giù, che fa colore anch'esso. Riguardo allo stile, resta lo stesso: il mio, sia nel dramma, sia nella scopata.
Il fine, con lo stile, è proprio quello di "elevare" un momento "nudo e crudo".



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

Recensione o commento # 4, data 15:19:25, 23/04/2022
Figurati. Il mio commento riprende quello di Gabriele, rimarcandone la validità.

L'appunto sullo stile, peraltro nella visuale di questo testo, voleva essere uno spunto di riflessione. Poco onorevole la tua replica, in tutta onestà.

Infine, vorrei chiarire che i commenti del Dragone terminano sempre con il ' pollice '. Nota di colore, certamente, peraltro una mia idea che il buon Max Baglione, preso forse per sfinimento, ha voluto passare. Ma è appena il caso di ricordare che qui viene accompagnato da una discreta spiegazione. E che c'era anche il verde tra le possibili scelte.



recensore:
avatar di FraFree
nwFraFree
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 16:08:40, 23/04/2022
Una replica poco onorevole? May be. Del resto, il glossatore "decoroso", per eccellenza, sei tu. Toglierti questa prerogativa? Giammai! Smile



recensore:
avatar di FraFree
nwFraFree
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 15:42:26, 23/04/2022
Vorrei spendere qualche parola sull'argomento gigolò. Premetto che ritengo la prostituzione, in generale, come una piaga sociale da debellare, in quanto, per la maggior parte di coloro che si prostituiscono (maschi o femmine che siano), non è una scelta libera, ma una "sfiga". È uno sfruttamento di persone "sfortunate" che va solo ad alimentare i "papponi" e i giri illeciti. Ma, partendo da una scelta libera, in questo racconto l'ho pensata tale, noto che si rimane spiazzati se è una donna a pagare un uomo per fare sesso, c'è ancora tanto maschilismo e perbenismo bigotto. Andare a prostitute è normale per gli uomini, salvando le apparenze, però. Invece, quando è una donna a relazionare con un gigolò, il fatto stupisce (uso un eufemismo) e magari si pensa: "ma come mai? Con tanti uomini disponibili… sarà brutta o vecchia… " Diversamente, per me, è più dignitoso fare sesso con un gigolò, dal quale sai già cosa aspettarti, anziché con ipocriti bacchettoni, che ti fanno le moine solo per portarti a letto. Meglio un incontro consapevole "nudo e crudo" che possa rivelarsi "nobile", piuttosto che un incontro "romantico affettato" che si possa tradurre in uno squallore.



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

Recensione o commento # 5, data 17:46:24, 23/04/2022
Voglio sorvolare su commenti che troppo somigliano a un attacco personale. Inoltre odio le polemiche e monopolizzare il discorso. Pertanto mi ritiro in buona pace.

Ma non senza prima evidenziare che tutto questo excursus non toglie né aggiunge nulla, a mio parere, alla riuscita o meno del testo. Personalmente rifiuto e rigetto totalmente simili ipotesi che nulla c'entrano con una lettura del tutto serena, come nelle intenzioni la mia e, sono certo, quella che si può ricevere da qualsiasi lettrice o lettore su BA.

Per me è chiusa qui.



recensore:
avatar di FraFree
nwFraFree
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 18:26:55, 23/04/2022
Guarda caso, ho avuto la stessa impressione: un attacco personale. Come mai, con Gabriele, nonostante abbia detto più o meno le stesse cose, non si è venuto a creare nulla di irritante, ma solo un confronto? Saranno, forse, le modalità a fare la differenza?
L'ultimo commento, poi, non è legato agli altri, è solo una esternazione del mio pensiero su tale tematica. E con questo chiudo anch'io.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 6, data 23:32:44, 23/04/2022
Dandoti ragione sul bigottismo verso le donne che si rivolgono a gigolò, io farei un distinguo a favore poi delle donne stesse, un uomo, vede sempre o per lo più l'atto di andare a prostitute come sfogo ad un impulso prettamente sessuale, dovuto dalla ricerca non di comprensione o in qualche modo di affetto cercato al di là della semplice scopata, quello si crea dopo semmai. La donna seppur capacissima di fare altrettanto, non riesco ad immaginarla "normalmente" che lo faccia solo per questo bisogno sessuale inteso come unico motivo di fondo, almeno non in partenza. Questo dovrebbe poi fare riflettere sul fatto di come la società giudica diversamente tra "puttanieri" (sempre alla fine riferito in termine dispregiativo verso la donna in fondo con cui si attua l'atto quindi ) e da "puttane" in ogni caso se invece è la donna a ricercare sesso a pagamento. È assolutamente ridicolo in una società avere questo punto di vista così maschilista e dispregiativo della donna. Dobbiamo averne veramente paura e timore per assoggettare la donna sempre con queste meschinità. Questo non toglie però che il problema continua a perpetuare anche grazie alle donne stesse che non vedendo alternative o semplicemente per pura comodità in una società maschilista, poi si "svendono" consapevolmente per elevare loro stesse all'interno di questo circolo vizioso. Detto questo ho sempre nutrito profondo rispetto e stima, anche nella non condivisione di fondo a chi riesce a sopravvivere (chi per propria scelta, chi no) in mezzo ad uno squallore umano del genere che spesso e volentieri (più da parte degli uomini ovviamente, ma non solo) la prostituzione più di ogni altra forma di schiavismo o scelta libera che sia si porta dietro e soprattutto dentro.



recensore:
avatar di FraFree
nwFraFree
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 12:10:57, 24/04/2022
Capisco le tue osservazioni e sono d'accordo sul fatto che la responsabilità, di un perpetrarsi della cultura maschilista, sia anche delle donne. Però, credo non sia una responsabilità diretta e cosciente. La colpa più incisiva sta nella trasmissione della valenza machista, attraverso civiltà ed educazione (vale per tutti i preposti a ciò: istituzioni, famiglia, scuola, mezzi di comunicazione, cultura intellettuale), dall'inizio del mondo, nei secoli dei secoli, a oggi. Se il genere umano, per risolvere le questioni, ricorre ancora alla guerra, che è la massima espressione del machismo, vuol dire che nel corso delle molte ere c'è stato il cambio di una cippa! Ora, ci sono alcune persone (entrambi i generi) che riescono a prendere coscienza di questa forgia (che abbiamo tutti, secondo me) e con una buona capacità critica riescono a grattare, lavorandoci, la patina. Tante altre, no, non avendone neanche coscienza. Ed è proprio l'inconsapevolezza che porta alla discriminazione e alle tragedie.



recensore:
avatar di Giancarlo Rizzo
nwGiancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)

Recensione o commento # 7, data 20:24:35, 23/04/2022
Se permettete, chiudo il discorso anch'io: vi ho seguito e non voglio intromettermi salvo asserire che secondo me, FraFree ha descritto il fatto in modo perfetto compresa la non necessità di preamboli…



recensore:
avatar di FraFree
nwFraFree
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 20:31:31, 23/04/2022
Grazie, Giancarlo, per aver detto la tua. Altrimenti, potrebbe sembrare che me la stia a cantare e a suonare Smile



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

Recensione o commento # 8, data 20:37:36, 23/04/2022
Ma certo Giancarlo, non è un intromettersi. Anzi ben venga: questa è la tua interpretazione del testo, rispettabilissima.
Bye!





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci / commenta un'opera a caso.

Nota: per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nell'elenco dei generi e scegli la tipologia desiderata.



L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Stupore a Belém di FraFree è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera
Nessuna opera correlata

Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.238.252.196


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2022
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0.23 secondi.