pagine viste: ...
...no javascript...
phone
Opzioni grafiche:
T
T
T
Ti
Ti
Benvenuto, visitatore
     
Fri 25 September, 19:40:34
logo


bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Fame

(racconto horror, breve - per tutti)
Tempo di lettura: 8 / 12 minuti
73 visite dal 05/03/2018, l'ultima: 6 mesi fa.
3 recensioni o commenti ricevuti

Autore di quest'opera:
avatar di Draper
nwLuzant
$ sostenitore 2018


Descrizione: Il solitario Bill Kendrick lavora all'obitorio di Las Calaveras, Arizona. E' un solitario, è schivo e adora il suo mestiere. Qualcosa di strano, tuttavia, interrompe la routine del turno di notte. Troppi morti per un giorno solo...

Incipit: Chiunque abbia inventato la clessidra, ha usato la sabbia di Las Calaveras. Non c'è sostanza al mondo che meglio custodisca i segreti dell'Arizona, un luogo dove il Tempo non è soltanto relativo, ma plasmato a immagine stessa dello Spazio: due dimensioni, un cerchio vuoto. Infinito, immobile, indifferente.


Fame
voce
file: fame.pdf
size: 115,96 KB
Tempo di lettura: 8 / 12 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))

* è tra i primi 10!
10° dal 2018 (opere commentate)


Elenco Tag dell'opera:
#coroner(1)    #nero(31)    #notte(73)    #obitorio(1)



Recensioni: 3 di visitatori, 5 totali.

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.

Testo della recensione o del commento (min 30, max 5.000 battute)

Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: stai per confermare la recensione o il commento al lavoro dell'autore Luzant. Prima di proseguire, però, se hai necessità di discutere più a fondo di questa opera con l'autore, puoi iniziare una discussione più ampia e dettagliata usando la nwsezione apposita del nostro forum. Tale discussione, se non è già stata aperta, dovrà essere creata con il titolo:

"Fame - Luzant".

Le recensioni offensive, volgari o di chiacchiere saranno eliminate dallo Staff.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative.

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci/commenta nwun'opera a caso.

recensore:

Recensione o commento # 1, data 16/08/2018
Fameeeeeeeeee fantastico. l'ho divorato fino in fondo



recensore:
avatar di Draper
nwLuzant
$ sostenitore 2018

risposta dell'autore, data 16/08/2018
Grazie mille, Maria Cristina! Mi fa molto piacere, tengo particolarmente a questo racconto, perché è anche diventato una canzone (è stato romanzato dai Parsec, un gruppo noiserock bolognese) e sarà inserito in un album che uscirà verso fine anno. C'è qualcosa nel racconto che hai trovato fuori posto o che avresti fatto diversamente?



recensore:

Recensione o commento # 2, data 17/08/2018
mi ha lasciata col fiato sospeso fino alla fine.... un brivido veramente sentito. Complimenti per la pubblicazione da parte del gruppo. Merita davvero



recensore:
avatar di Roberto Bonfanti
nwRoberto Bonfanti
$ sostenitore 2020 (13 dal 2018)

Recensione o commento # 3, data 12/04/2019
Non è facile scrivere un racconto su un tema largamente sfruttato dalla narrativa e dal cinema. Non lo è perché si rischia di cadere nell’imitazione, nel ricalcare schemi già visti. L’autore dribbla il problema con uno stile avvincente e lontano dalla banalità, usa stereotipi ben conosciuti: la provincia americana, il giovane coroner solitario e dall’infanzia difficile, lo sceriffo alcolista e ottuso… prende, cioè, elementi facilmente riconoscibili e li gestisce con maestria, insinuando qua e là indizi, suggerendo ipotesi appena accennate sulla vera natura della vicenda, fino all’inquietante conclusione. Da lì potrebbe partire un nuovo “film”, che ogni lettore può girare nella sua mente.
La fame del titolo e ricorrente nella storia, declinabile in varie prospettive, ha un che di ancestrale e, allo stesso tempo, molto oscuro.
Disegno notevole dei personaggi e dei dialoghi, anche i feticci di un certo immaginario a stelle e strisce sono usati con coerenza per definire un’ambientazione iper-realistica, per creare un microcosmo di normalità dove inserire l’elemento destabilizzante. Bella prova.



recensore:
avatar di Draper
nwLuzant
$ sostenitore 2018

risposta dell'autore, data 15/04/2019
Grazie della recensione, Roberto. A questo racconto tengo particolarmente per diversi motivi. E' stato il primo di molti, dopo un lungo iato, ed è il lavoro che considero come base di partenza per ogni futuro progetto, cioè lo sento il punto di non ritorno. Mi sono ripromesso di non scendere mai, al netto degli imprevisti, sotto questo standard di lavoro (ovviamente quando non ho limiti di battute). Tornando all'abuso dei generi, sì, il tema zombie è assolutamente abusato, così tanto che ormai è addirittura oltre il cliché. Eppure i buchi ci sono sempre, e proprio dalle crepe nel genere - senza stravolgere troppo un codice di stilemi e figure che è un canone solido - ho provato a dare un fondamento "davvero" più scientifico alla non-morte, soprattutto perché poco prima di iniziare il racconto ho scoperto, a posteriori, di aver sofferto di binge-eating. Quindi ho voluto doppiare la mia malattia sia a livello letterario che reale, producendo questo. In moltissime opere a tema zombie la "malattia" o "piaga", che dir si voglia, resta nell'ambito clinico senza che si scenda nel dettaglio, ed è qui che ho voluto provare a superare il già fatto. Volevo una fame che fosse malattia, e piaga, per davvero, e soprattutto che partisse dallo stomaco e non dalla testa. Perché non c'è niente di peggio che distruggersi (dimagrendo in modo errato) mentre si è convinti di auto-migliorarsi.




up - files - recensioni e commenti - opere correlate -
L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Fame di Luzant è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)
(nwClicca qui per info sulla protezione delle opere)

up - files - recensioni e commenti - opere correlate -


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(fumetto umorismo)  di nwAngelo Antonio Ciola

descrizione: Vignetta sulla foto astronomica del buco nero

#bilancio(3)    #buco(5)    #deficit(1)    #nero(31)    #vignetta(38)


descrizione: Riporto qui alcune foto delle tele su cui ho rielaborato vecchi miei disegni utilizzando solo 3 colori (bianco nero e magenta appunto) in occasione di un evento di quest'estate.

#acrilico(25)    #bianco(22)    #carugate(1)    #cernusco(1)    #graffiti(4)    #magenta(1)    #milano(12)    #nero(31)    #pagliaccio(2)    #tela(35)    #ak47(1)


(pittura altro)  di nwOscar

descrizione: Appartiene alla mostra nero carneval... viaggio in un mondo fuori dalla realta' tra maschere, amore, malinconia e gioia... in bianco e nero

incipit: Nero carneval tra i muri delle case neglì occhi delle maschere nei volti meravigliati dei bambini, a naso... in su.

#carneval(7)    #nero(31)


(pittura altro)  di nwPaolo Maccallini

descrizione: Pastelli a olio su cartoncino. 20x30

#acqua(46)    #celeste(2)    #cielo(42)    #figura umana(1)    #lago(30)    #montagna(26)    #montagne(26)    #nero(31)    #solitudine(59)    #azzurro(10)


descrizione: I quattro cavalieri dell'Apocalisse rappresentano per me "l'essenza dell'umanità"

#bianco(22)    #cavalieri(10)    #cavalieri dell apocalisse(1)    #guerra(62)    #morte(169)    #nero(31)    #rosso(28)    #apocalisse(15)


(pittura altro)  di nwMauro Cicalò

descrizione: Olio su pannello telato, bianco e nero, realizzato nel 2013.

incipit: Si può benissimo utilizzare un solo colore per descrivere uno stato d'animo, anche se bisognerebbe definire una linea, un singolo schizzo, per esempio, potrebbe benissimo rappresentare violenza o tranquillità, tutto dipende dal colore e dalla forma, se questa è rosso allora verrà associato al sangue, se questo è nero sarà l'assenza, come lo stesso rappresenta tra i colori.

#astratto(34)    #bianco(22)    #buio(29)    #colore(50)    #luce(54)    #oscurità(8)    #schizzo(2)    #nero(31)


(pittura altro)  di nwAntonella Mangalaviti

#bianco(22)    #fiori(40)    #nero(31)


(racconto narrativa, breve)  di nwMarco Posata

descrizione: Questa opera è in via di sviluppo. Capitolo I.

incipit: Positivo o negativo...ve ne prego..lasciate un commento

#amore(562)    #clandestino(3)    #colore(50)    #dolore(84)    #figlio(36)    #immagine(18)    #lacrima(24)    #missionario(1)    #morte(169)    #nero(31)    #passione(65)    #razzismo(4)    #sogno(77)    #speranza(98)    #terra(33)    #viaggio(58)    #africa(5)

Elencate 10 relazioni su 103 -
 
10
20
 ... 
110
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.

up - files - recensioni e commenti - opere correlate -




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!

up

vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 75.101.220.230


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2020
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0,49 secondi.
up