pagine viste: ...
...no javascript...
phone
Opzioni grafiche:
T
T
T
Ti
Ti
Benvenuto, visitatore
     
Fri 25 September, 21:05:02
logo


bookmark Metti nei segnalibri
qr code

L'ultima cena

(racconto narrativa, breve - per tutti)
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
34 visite dal 09/03/2020, l'ultima: 2 mesi fa.
4 recensioni o commenti ricevuti

Autore di quest'opera:


Descrizione: Una cenetta romantica, ma non tutto va come previsto. Anzi, nulla.

Incipit: Basta, aveva deciso di dare una svolta alla propria vita: niente più ore piccole nei bar a rimorchiare ragazze che al mattino dopo non vedeva l'ora di scaricare, stop allo scambio di messaggi hot sui social. Era giunto il momento di crescere, in fondo non era più un ragazzino. E poi, c'era Sharon.


L'ultima cena
voce
file: l-ultima-cena.odt
size: 29,07 KB
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))

* è tra i primi 10!
dal 2020 (opere commentate)


Elenco Tag dell'opera:



Recensioni: 4 di visitatori, 7 totali.

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.

Testo della recensione o del commento (min 30, max 5.000 battute)

Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: stai per confermare la recensione o il commento al lavoro dell'autore Andr60. Prima di proseguire, però, se hai necessità di discutere più a fondo di questa opera con l'autore, puoi iniziare una discussione più ampia e dettagliata usando la nwsezione apposita del nostro forum. Tale discussione, se non è già stata aperta, dovrà essere creata con il titolo:

"L'ultima cena - Andr60".

Le recensioni offensive, volgari o di chiacchiere saranno eliminate dallo Staff.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative.

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci/commenta nwun'opera a caso.

recensore:
avatar di Giampiero
nwGiampiero
$ sostenitore 2020 (2 dal 2019)

Recensione o commento # 1, data 10/03/2020
Il racconto ha una sua valenza nella fase finale, dove lo scenario è definito al colpo di scena che trasforma questo pacifico individuo, laureato e con la promozione in tasca, in uno squilibrato cecchino che aspetta solo l’occasione per prodigarsi (col suo fucile da 1100 dollari) in tiri di precisione a danno delle persone. La fase preparatoria, ossia la prima parte del racconto, la vedo invece poco connettiva con la seconda parte, nel senso che non trapela nulla di questa psicologia deviata del personaggio. A mio parere, quindi, questo racconto ha bisogno di espandersi proprio nella fase preparatoria. Ovviamente è il mio punto di vista di lettore.



recensore:

risposta dell'autore, data 10/03/2020
Innanzitutto ti ringrazio della lettura, e dei suggerimenti. Ti spiego il mio punto di vista: un individuo "normale" (qualunque cosa voglia dire) ovviamente non compra un fucile di precisione, infatti cosa se ne farebbe?
Però, in una società nella quale possedere un'arma è considerato un fatto naturale, il comprarlo non pone particolari problemi, visto che è una "occasione imperdibile".
In più, il protagonista pensa alla catena di omicidi che sta interessando la città, e ne è giustamente preoccupato. E quando la sua ragazza viene assassinata, pensa soltanto alla vendetta; non si pone minimamente il problema che, forse, non è l'unico a reagire così. Forse anche altri hanno agito per lo stesso motivo, non perché siano necessariamente degli assassini psicopatici o dei disadattati che trovano un rapporto con la realtà nello sparare ai passanti.
Perché i responsabili dei "Piccoli omicidi" (cfr. il film , del 1971) potremmo anche essere noi.



recensore:
avatar di Roberto Ballardini
nwRoberto Ballardini
$ sostenitore 2020 (3 quest'anno)

Recensione o commento # 2, data 15/03/2020
L'assenza di indizi nella prima parte non l'ho percepita come un'assenza, in quanto la spiegazione di Andr ha confermato la sensazione che la lettura del racconto mi aveva già dato. Ovvero di distopia, di un atteggiamento sociale gravemente distorto, di follia generalizzata. Ottima la meticolosa informativa finale riguardo alle armi che enfatizza quanto le armi stesse avessero già messo radici nella psicologia del protagonista, e anche dei suoi futuri bersagli, probabilmente. Bel soggetto, ben gestito nella sua brevità. Voglio fare un appunto soltanto a quello che dovrebbe essere il momento clou e che rimane a mio avviso un po'sottotono, e cioè lo sparo che uccide Sharon. Gli avrei dato un'enfasi diversa, da vero e proprio colpo di scena. Qualcosa che riguarda non tanto il contenuto, ma i basilari strumenti di gestione del pathos narrativo. Naturalmente, è solo la mia opinione di lettore. Alla prossima.



recensore:

risposta dell'autore, data 15/03/2020
Capisco quello che intendi, a proposito della morte di Sharon. Mi sono rifatto, sulla reazione del protagonista alla tragedia, al film citato: totale assenza di reazioni emotive e risposta meccanica, ovvero andare a prendere il fucile e sparare a sua volta. Un tipo di reazione che, per una persona normale, è folle.
Ma Johnny è una persona normale?
Grazie per il commento.



recensore:
avatar di Ida Dainese
nwIda Dainese
$ sostenitore 2019 (11 dal 2015)

Recensione o commento # 3, data 05/04/2020
Un racconto che mi ha lasciata a bocca aperta, lo confesso. Talmente improvviso e inaspettato è arrivato il colpo per Sharon e anche per il lettore, che sembra spezzare il tempo, rallentarlo per qualche secondo, come si vede nei film. La descrizione precisa delle armi rivela i pensieri fino a quel momento nascosti, o forse ritenuti quasi normali, del protagonista. Mi piace la nota del silenziatore, perché "Johnny detesta il rumore degli spari", cioè fa parte delle insospettabili, brave persone che si spezzano di colpo quando il "rumore" supera una certa soglia. La cena è l'ultima di Sharon, della loro vita insieme, ma anche l'ultima della sua vita, che da allora cambia per sempre. L'allontanarsi con un fucile sulle spalle non permette più di tornare indietro. La notte che cala non avrà più un'alba.



recensore:
avatar di Maddalena Mantovani
nwMaddalena Mantovani
$ sostenitore 2020

Recensione o commento # 4, data 05/04/2020
Agghiacciante questo racconto. Ti spiazza. Hai l'impressione di esserti perso qualcosa per strada quando arrivi alla fine, ma forse è un effetto voluto proprio per sorprendere il lettore con un colpo di scena… Avrei sviluppato ancora la storia. Potrebbe essere un buon inizio (?)



recensore:

risposta dell'autore, data 06/04/2020
In effetti il racconto è pensato come concluso così: il protagonista diventa un serial killer per caso, esattamente come quelli che l'hanno preceduto. E, dopo qualche decina di morti, sarà abbattuto dai tiratori scelti della polizia.
Grazie della lettura e dei commenti




up - files - recensioni e commenti - opere correlate -
L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
L'ultima cena di Andr60 è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)
(nwClicca qui per info sulla protezione delle opere)

up - files - recensioni e commenti - opere correlate -


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(racconto giallo, medio)  di nwCarloT

#omicidio(18)    #scrittore(14)


(racconto noir, medio)  di nwGirolamo Calcara

descrizione: Un racconto breve di genere noir, dove la vita di un un uomo tranquillo viene sconvolta dall'annuncio, che la moglie è stata uccisa...

incipit: Eugenio Saporito era ormai a poche decine di metri da casa, rientrava dopo una lunga e faticosa giornata di lavoro, pregustava già l'idea della doccia calda, poi della cena preparata dalla moglie, quando il suo cellulare squillò. Fermò la macchina davanti alla basculante del garage per rispondere. Guardò il display per vedere chi lo chiamava: numero privato. Con una smorfia di disappunto pigiò il pulsante verde...

#assassino(7)    #omicidio(18)    #moglie(14)


(racconto narrativa, breve)  di nwMassimo Baglione

descrizione: Avevo scritto questo breve raccontino per un'antologia, ma quel progetto poi è saltato e quindi lo pubblico qui.

incipit: La vita di Eriberto era piuttosto strana. Sin da ragazzino lui era il genio della compagnia, ma al contempo ne era anche il guastafeste, colui cioè bullo ma con la testa sulle spalle, quello che "no, dai, lasciamo stare, non ne vale la pena" ma che poco prima aveva rubato una bicicletta; sempre pronto a

#anziana(16)    #assassinio(7)    #chat(8)    #facebook(5)    #infanzia(22)    #infarto(3)    #omicidio(18)    #scale(7)    #silenzio(36)    #amore(562)


(racconto narrativa, breve)  di nwAlbert

descrizione: un sacerdote ed un ragazzo dialogano in merito all'omicidio di una ragazza

#cronaca(3)    #omicidio(18)    #rurale(4)


(racconto horror, medio)  di nwRoy Havencour

descrizione: Un assassino fa scempio di ragazzi escort appartenenti ad un giro che fa capo ad un locale notturno. Uno di questi indaga per scoprire di essere sulla lista ma non come vittima.

incipit: In lontananza un paio di fari si stavano facendo strada tra la nebbia che avvolgeva la città come una cappa opprimente, il freddo era insopportabile, era una delle serate di dicembre più gelide e lugubri degli ultimi tempi; nonostante quello fosse il pieno centro della città non c'era nessuno in giro. Era da poco passata la mezzanotte e l'auto imboccò un largo viale centrale completamente deserto, nemmeno una luce filtrava dalle finestre delle case, poi si fermò davanti ad un palazzo d'epoca

#mistero(46)    #omicidio(18)    #piacere(3)    #professionisti(1)    #sesso(48)    #escort(1)


(racconto giallo, breve)  di nwLucabon84

incipit: Amico o colpevole di un omicido? Silvia si è sempre fidata di Alfred ma......

#alfred(1)    #assassino(7)    #londra(4)    #omicidio(18)    #silvia(5)


(racconto horror, breve)  di nwMauro Conti

descrizione: Fin dove può portarci un vizio? Fino a che punto si è pronti a pagarne le conseguenze?

#curiosita(4)    #omicidio(18)    #vizio(2)


(racconto giallo, medio)  di nwAndrea Menegon

descrizione: Due coniugi vengono uccisi nella loro abitazione. Nonostante ad indagare sia un esperto commissario i due omicidi restano impuniti. Diversi anni dopo però ...

incipit: Non aveva terminato la frase perchè l'uomo, senza dire una parola, aveva alzato il braccio e puntato la pistola che teneva in mano contro Cristian. Questi urlando “Nooo ... nooo ... fermo ..” aveva tentato di mettersi in salvo retrocedendo ma ..

#indagine(9)    #omicidio(18)


(racconto pulp, medio)  di nwWenona Borslav

descrizione: Una storia sporca e cattiva. Dove non esistono innocenti. E dove non ci sarà redenzione per nessuno NB. STORIA A CAPITOLI

incipit: - Due minuti ancora e poi entro. Guardo l'orologio. Mi sto innervosendo. Savino, seduto di fianco a me al posto di guida cazzeggia con lo smart. - Calmati Paola. Quello è un povero stronzo cacasotto. Vedrai che stavolta paga. Milano, periferia ovest, da qualche parte.

#chirurgo(2)    #killer(4)    #omicidio(18)    #poliziotta(2)    #vendetta(23)    #indagini(9)

Elencate 10 relazioni su 18 -
 
10
20
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.

up - files - recensioni e commenti - opere correlate -




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!

up

vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 34.205.93.2


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2020
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 2 secondi.
up