pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Thu 11 August, 01:25:28
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Geltrude mi voleva mangiare

(racconto narrativa, breve - per tutti)
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
113 visite dal 20/02/2022, l'ultima: 1 settimana fa.
10 recensioni o commenti ricevuti
Autore di quest'opera:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)




Geltrude mi voleva mangiare
file: opera.txt
size: 4,24 KB
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))

* è tra i primi 3!
in opere commentate (Racconto, dal 2022)

Elenco Tag dell'opera:
#ossesione(1)    #possesso(2)    #rimorso(5)    #amore(723)



Recensioni: 10 di visitatori, 18 totali.
  recensisci / commenta

recensore:
avatar di Franco Giori
nwFranco Giori
$ sostenitore 2021

Recensione o commento # 1, data 21:36:17, 20/02/2022
Roberto, ti seguo con grande interesse, ritenendo di poter imparare molto da te. Ho avuto la fortuna di ricevere la tua amicizia nella preparazione di una antologia e riesco a vincere la mia ritrosia a commentare, per un po' di impaccio nel mondo del pc. La tua scrittura è sempre elegante, fluida, curatissima. Il racconto è godibile, divertente e il finale non delude, visto il titolo forte. Ho faticato a trovare una chiave di lettura oltre a quella degli eventi, penso di averla ma non ne sono sicuro. Il latin lover perde per la prima volta il controllo di sè e della sua vita, si innamora di una donna e ne è attratto non per una questione fisica. Conosce l'amore o forse la pazzia e nient'altro gli importa più. Perdona anche la follia all'amata, nulla è sopra l'amore. Neppure la morte. Pazzi sono coloro che non lo capiscono, coloro che fermano con la camicia di forza una follia d'amore. Nel dubbio, ti faccio i complimenti e ti mando un salutone. Franco



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

risposta dell'autore, data 07:11:43, 21/02/2022
Grazie Franco, una interpretazione intrigante. Mi piace pensare che la "chiave di lettura" possa aprirsi a ventaglio senza intaccare la godibilità del piccolo testo. Molti umilmente ti confido che, se dimentichiamo il piacere puro nello scrivere e nel leggere, meglio cambiare mestiere. L'amicizia è meritata: non sempre si è coscienti delle proprie capacità e ci vuole un amico talvolta per aprirci gli occhi. Come al solito mi faccio prendere dalla deriva musicale e ricordo le parole di una canzone di Venditti.Quale, sta a te scoprirlo. Grazie ancora.



recensore:
avatar di Marcello Rizza
nwMarcello Rizza
$ sostenitore 2021 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 2, data 16:43:04, 21/02/2022
… e a te dico che un poco pazzo lo sei tu, amico e bravo scrittore. A prescindere che non ho trovato refusi, ho fatto un po' fatica a concentrarmi per uno stile ottocentesco giustificato dal periodo in cui si svolge questo "diario" dall'aldilà. E ottocenteschi sono anche i riferimenti letterari che mi sono balzati in mente. Il primo è il famoso Ritratto di Oscar Wilde, con un dipinto nascosto e coperto sostituito dal senso di colpa. Il secondo (scritto se ricordo bene nei "90" ma ambientato nella Francia ottocentesca) è lo splendido "Profumo" di Suskind, libro che ho regalato a quasi tutti i miei amici nel tempo, con quel finale così forte. Ma fammici aggiungere anche un'opera che è certamente assimilabile al "Profumo", e che sono certo ti piacerebbe molto perché affronta fortemente, molto fortemente, la musica: Le voci del mondo di Robert Schneider. Un'altra nota, in positivo, che mi piace ritrovre nei tuoi scritti è l'uso sapiente da subito della parola, con la quale dai al lettore un subliminale aggancio all'erotismo nascosto. Perché i tuoi personaggi spesso "penetrano l'anima delle donne", "carpiscono" il loro intimo segreto. Già un'altra volta, ricordo, avevo in un tuo racconto, notato questa tua scelta linguistica. Insomma, tante chiacchiere per dire che, come sempre, col tuo "horror naturale" hai ancora fatto centro. Sempre bello leggerti.



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

risposta dell'autore, data 17:51:22, 21/02/2022
Caro Marcello, interessante il tuo commento! I riferimenti che citi sono davvero allettanti, come spesso capita con te. Certo, lo stile è stato scelto a priori. L'accostamento a Wilde, e non solo, è fin troppo generoso. Ma sono contento che un "collega" della tua levatura abbia infine apprezzato. Questa non è retorica e sono certo che tu ne sia cosciente, se non fosse per il buon numero di tuoi testi che ho avuto il piacere di leggere. Voglio farti una piccola confidenza: il mio sogno nella scrittura è stato sempre quello di cercare l'eleganza di un Poe. Utopia pura, ovviamente. Ma credo che qui le influenze si avvertano, anche per la vena un po' 'grottesca', come hai giustamente sottolineato tu. Resto poi (favorevolmente) colpito dal tuo accenno al mio uso della parola. Grazie ancora, un bellissimo complimento. Se poi l'indirizzo fosse davvero quello che dici tu… un subliminale aggancio… ebbene non è cercato. Devo dire che il tuo commento e quello di Franco Giori, messi a sistema, danno una visuale che sorprende me per primo. Se ne giungeranno altri, mi aiuteranno a comprendere meglio ciò che arriva "dall'altra parte". Un caleidoscopio che assume forme sempre diverse. Grazie, Marcello.



recensore:
avatar di Francesco Pino
nwFrancesco Pino
$ sostenitore 2021

Recensione o commento # 3, data 17:25:21, 21/02/2022
I racconti di Roberto suscitano sempre curiosità e questo non fa eccezione. Spazio all'interpretazione anche stavolta. Il protagonista dice di non essere del tutto colpevole, dunque sa di non essere innocente. Ha rubato l'amore e ha distrutto famiglie senza mai aver amato. È proprio in quell'unica volta che prova dei sentimenti che la punizione lo attendeva: ucciso da quel desiderio che lui aveva sempre visto come un dono del cielo nei suoi confronti.



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

risposta dell'autore, data 18:07:08, 21/02/2022
Caro Francesco, è un vero piacere sapere che hai potuto apprezzare questo piccolo scritto. La tua interpretazione è davvero intrigante. Vorrei rimarcare questo punto, già segnalato a Marcello: è una sensazione particolare scoprire 'il fiume nascosto', nascosto per prima all'autore. In nome della tua spiccata vena musicale, e allietato dall'averti avuto come lettore, ti indico la frase del testo "niente è paragonabile a te" quale riferimento a un bellissimo pezzo, talmente celebre cha non è necessario aggiungere altro. Magari tradotto in inglese. Grazie di cuore.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 4, data 18:24:31, 21/02/2022
Ciao Roberto è il tuo secondo racconto dopo "il volo" e sicuramente visto il livello ne leggerò altri. Provo a dare una mia opinione sul significato del testo, secondo me il protagonista non si era innamorato di Gertrude, aveva solo voluto dare un ulfimo sfoggio del suo speciale dono, un ultimo slancio della propria vanità e prova di conquista, rimanendo poi egli stesso sorpreso della riuscita delle sue parole "le migliori". A mio avviso l'autore vuole sottolineare con la morte del protagonista che se viviamo o concediamo tutto noi stessi alle proprie passioni, di qualunque natura siano, la strada che stiamo abbracciando in realtà è spesso più rasente alla morte che alla vita. "In qualche modo devo averti, devi essere mio" dice Gertrude. Entrambi hanno pagato il prezzo che porta vivere o "nutrirsi" in questo caso, solo delle proprie passioni, chi di conquista e vanità per il proprio dono, chi per impossibilità di vivere e assaporare nei fatti la propria passione incarnata nel protagonista, del proprio volere assoluto. I pazzi siamo tutti noi perché tutti nella vita chi più chi meno ci siamo abbandonati a questo e ne abbiamo pagato il prezzo. Perdona Gertrude solo perché riflettendo nel limbo comprende il fatale errore di entrambi e al contempo ammonisce e mette in guardia tutti i vivi etichettandoli come pazzi per continuare immemori a perpetuare tutto ciò (abbandonarsi completamente alla propria passione come unico scopo ultimo) in vita.



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

risposta dell'autore, data 19:14:14, 21/02/2022
Wow Gabriele, un commento davvero dettagliato. Nuova interpretazione che sorprende, lo dico sinceramente. Ti confesso che questo è uno dei miei "balistici" puri, chiamo così quel genere di racconti che nascono con un'ispirazione fulminea e vengono realizzati nell'arco di qualche decina di minuti. Poi magari qualche giorno di revisione è necessario. Ho notato per la mia esperienza personale che spazio, in questi casi, dal flop completo alla ottima riuscita. Ti ringrazio per il complimento che mi hai rivolto, fa sempre piacere. Come del resto non esito a prendere in considerazione ogni critica e farla anche mia. Qualche giorno fa rivedevo un racconto scritto una bella manciata di anni fa e devo dire che di correzioni ne ho apportate un bel po'. Insomma, In questa nostra bella passione di spazio per crescere ne troviamo sempre. Non ti nascondo che ho avuto quel certo desiderio di lasciare una storia aperta, aperta a tante interpretazioni. E garantisco che fino a questi vostri commenti non sapevo se ero riuscito nell'intento. Per non parlare del titolo: un vero e proprio dubbio amletico perché è stata la prima frase che mi è apparsa letteralmente davanti. Infine ho voluto tenere fede a questa folgorazione improvvisa a dispetto gli ogni eventuale fischio futuro. Grazie, se mi leggerai ancora non potrà che essere un piacere. Qualsiasi indicazione sarà benvenuta. A presto.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

Recensione o commento # 5, data 19:42:33, 21/02/2022
Mi è venuta naturale questa interpretazione, avendo già cercato in un mio piccolo saggio ("Sempre pronti a dire io") di descrivere come vivere e affrontare al meglio nel tempo, secondo la mia personale esperienza, il sentimento nella coppia, dove alle due estremità ci sono proprio o la passione o l'abitudine. Se interessa anche in questo caso lo trovi sul sito. Saluto e alla prossima.



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

risposta dell'autore, data 12:37:51, 22/02/2022
Non mancherò di leggere il tuo "saggio" - cosa che devo dire mi incuriosisce. Grazie ancora.



recensore:

Recensione o commento # 6, data 19:21:37, 25/02/2022
Il protagonista di questo racconto subisce la pena del contrappasso: per tutte le volte che ha penetrato l'anima altrui sfruttandola per il suo piacere (e probabilmente distruggendo relazioni, visto che era inseguito dai partner cornificati), alla fine viene divorato a sua volta. Credo che in definitiva sia stato fortunato; spolpato sì, ma in tarda età, alle soglie della morte: almeno si è evitato una lunga agonia. Interessante poi che sia il morto, a raccontare la vicenda, il che dà originalità al tutto. A rileggerti, un saluto



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

risposta dell'autore, data 11:53:02, 26/02/2022
Ti ringrazio per l'apprezzamento. La tua si aggiunge a qualche interpretazione analoga. Il testo è venuto giù velocissimo e devo dire che sembra aver incuriosito più d'uno. A presto.



recensore:

elisabetta.s
Recensione o commento # 7, data 19:23:21, 02/03/2022
Fantastico racconto breve! Mi è piaciuto tantissimo. Non voglio dare nessuna interpretazione, perchè ognuno è libero di pensare ciò che vuole, ma mi soffermo sulla compiutezza del racconto, a dispetto della sua brevità… mi correggo: della sua velocità. Non so perchè, ma leggerti mi ha riportato alla mente un vecchio film con Sophia Loren ed Omar Sharif, che si intitolava "C'era una volta". Forse vi ho riconosciuto la bellezza della narrazione, la trasgressione del fantastico e la profondità delle inspiegabili sensazioni. Grazie per i minuti di puro piacere che mi hai regalato. s



recensore:

Recensione o commento # 8, data 19:29:35, 02/03/2022
Fantastico racconto breve! Mi è piaciuto tantissimo. Non voglio dare nessuna interpretazione, perchè ognuno è libero di pensare ciò che vuole, ma mi soffermo sulla compiutezza del racconto, a dispetto della sua brevità… mi correggo: della sua velocità. Non so perchè, ma leggerti mi ha riportato alla mente un vecchio film con Sophia Loren ed Omar Sharif, che si intitolava "C'era una volta". Forse vi ho riconosciuto la bellezza della narrazione, la trasgressione del fantastico e la profondità delle inspiegabili sensazioni. Grazie per i minuti di puro piacere che mi hai regalato.



recensore:

Recensione o commento # 9, data 19:30:38, 02/03/2022
Scusami Roberto, ho scritto la recensione due volte per errore.



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

risposta dell'autore, data 06:33:00, 03/03/2022
Ti ringrazio di cuore, Elisa, per questo tuo apprezzamento. Mi piace pensare che i bei racconti, come i commenti riusciti, sappiano far arrivare l'emozione senza intermediari. Tu ci riesci puntualmente, rapida e diretta. Non conoscevo il film di cui parli, ne ho letto la trama e immediatamente ho ricevuto la stessa tua impressione: la passione, il fantastico… gli incantesimi! Ci sono favole che ci inseguono per una vita intera. Forse il segreto è, come mi sembra di aver interpretato dalle tue parole, viverle fino in fondo senza chiedersi il perché. Senza paura. Una bella sorpresa queste tue righe.



recensore:
avatar di Namio Intile
nwNamio Intile
$ sostenitore 2022 (5 dal 2019)

Recensione o commento # 10, data 17:16:11, 21/03/2022
Nonostante possa apparire macabro quella di volersi nutrire della persona amata non è un'usanza così strana. Ancor oggi alcune popolazione primitive praticano il cannibalismo del caro estinto.
Il racconto riflette questo amore, desiderio di appropriarsi dell'altro fino a strappargli gli organi con cui mette in atto la seduzione, spinto fino a un punto che oggi appare incomprensibile, seppure comprensibilissimo. Peraltro il testo è gradevole, un perfetto racconto breve con la chiusura giusta ad effetto sebbene l'avvertimento finale non sono sicuro di averlo ben compreso. Ricercata la prosa, ma in questo sei maestro.
Dal punto di vista formale non ho nulla da segnalarti ecceto forse: "mi resi conto che lei, " dove avrei optato per il passato. Mi ero reso conto.
A rileggerti



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2021 (6 dal 2020)

risposta dell'autore, data 17:40:24, 21/03/2022
Ringrazio di cuore Namio per aver raccolto il mio appello/sfida goliardica nel forum. Ecco, in poche righe qualche cenno utile sulle usanze di alcuni gruppi umani, nonché, nel perfetto spirito del Dragone, un consiglio di scrittura che non mancherò di analizzare e fare mio.

Sul finale, libera interpretazione, come sempre.

Non posso esimermi dal notare l'apprezzamento, che quando arriva da un autore di tale livello, bando alla modestia, preferisco un sincero "Fa piacere. E tanto".

Grazie Namio, spero che il Dragone possa conquistare altri proseliti.

N.B.: ricordo che la sfida è aperta a tutti e che ognuno può lanciare la sua sul forum, mettendo sotto la lente del Dragone un proprio testo. Try if you dare…





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci / commenta un'opera a caso.

Nota: per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nell'elenco dei generi e scegli la tipologia desiderata.



L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Geltrude mi voleva mangiare di Roberto Virdo' è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(racconto fantasy, brevissimo)  di nwVihio

descrizione: Piccolo dramma famigliare, uno dei tanti ma diverso.

incipit: – Tuo nonno picchiava tua nonna quasi tutte le sere. Rientrava dal lavoro furente e ogni pretesto era buono per colpirla. Non si curava dei suoi poteri, perché sapeva che non sarebbe mai stata capace di fargli del male.

tags: #castigo(1)    #forza(32)    #possesso(2)    #risolutezza(1)    #rivalsa(2)    #schiavitu(3)    #sottomissione(3)    #tragedia(8)    #poteri(13)


(epistola narrativa, breve)  di nwMaurogonella

descrizione: Un'altra lettera di personaggi famosi la cui identità si scopre solo alla fine della lettura.SPOILER !!!!! (Stavolta in tema con il Giorno della Memoria )

incipit: Adesso che ci rifletto un po’ meglio, il vero amore della mia vita lo devo cercare nell’infinitamente piccolo. Nelle molecole, negli atomi che tutto compongono riesco a vedere l’infinita perfezione di Dio all’opera. Più ci penso su e più mi rendo conto che le svolte dell’umanità sono legate a qualcosa che gli uomini stentano ancora a comprendere(e sempre lo faranno). Prendiamo per esempio la penicillina, la nitroglicerina, l’insulina.

tags: #storia(52)    #chimica(3)    #rimorso(5)    #lettera(30)


(epistola narrativa, brevissimo)  di nwMaurogonella

descrizione: Cosa scriveresti a tua madre in un ultimo momento di rimorso per qualcosa che non avresti dovuto fare ????

incipit: Madre, ti scrivo queste poche parole nella speranza del tuo perdono, che, seppur tardivo, avrebbe il potere di salvare la mia anima dal buio. Un pilota, come sono stato io per tutta la vita, è innanzitutto amico delle nuvole. Le nuvole io le vedevo dall’alto, da sopra. Neanche provavo ad immaginare cosa ci fosse oltre, di sotto.

tags: #guerra(110)    #madre(29)    #pilota(1)    #rimorso(5)    #lettera(30)


(racconto narrativa, breve)  di nwAthosg

descrizione: Un incendio appiccato per disattenzione, la paura di essere scoperti e il rimorso delle propria leggerezza e stupidità

tags: #attenzione(2)    #gioco(21)    #paura(108)    #rimorso(5)    #amicizia(88)


(racconto narrativa, medio)  di nwAthosg

descrizione: La versione, purtroppo moderna, di delitto e castigo

tags: #coscienza(19)    #morte(226)    #rabbia(32)    #ricordo(174)    #rimorso(5)    #truffa(3)


(racconto rosa, breve)  di nwPaola Salzano

descrizione: Una storia d'amore sotto le torri di Bologna...

tags: #bologna(3)    #amore(723)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwFior di maggio

tags: #amore(723)    #mare(173)    #amare(7)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwSphinx

incipit: Pensa. Il tempo strappa gli attimi a sé mentre cade in avanti.

tags: #amore(723)

Elencate 10 relazioni su 728 -
 
10
20
 ... 
730
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.238.204.167


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2022
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0.18 secondi.