pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Thu 11 August, 00:50:30
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Telescopio Webb

(fotografia scienza - per tutti)
32 visite dal 12/07/2022, l'ultima: 1 settimana fa.
3 recensioni o commenti ricevuti
Autore di quest'opera:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)


Altre opere dell'autore



Telescopio Webb
file: opera.txt
size: 2,79 KB
Tempo di lettura: circa 1 minuto
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))


Elenco Tag dell'opera:
Questa opera non ha ancora dei tag. (suggerisci tu)



Recensioni: 3 di visitatori, 11 totali.
  recensisci / commenta

recensore:

user deleted
Recensione o commento # 1, data 10:11:04, 13/07/2022
Quelle del telescopio webb non sono foto.
Allora:
a)il telescopio scatta pose grezze in infrarosso.
b)la prima elaborazione mostra la prima parte del lavoro di sistemazione e definizione del materiale grezzo.
Infatti la nasa le ha mostrate nel tipico colore rosso e ancora in fase aporossimativa
c)dopo di che, é arrivata la seconda parte del lavoro che ha portato alla immagine(!) finale.
Questo é quanto.
L'articolo che ho postato spiega che l'immagine é la risultante di una tecnica che usa le lenti gravitazionali
e una combinazione di campi.
Infine, la nasa ha mostrato solo la differenza di qualità tra le immagini di webb e quelle di altri due telescopi, ma ha evitato hubble.
Cosa che non mi stupisce affatto e chi se ne intende sa il perché!
Hubble resta il mio telescopio preferito, webb puó solo, forse, vantare un naso piú lungo e preciso, ma non ha lo spirito di hubble, non ce l'avrà mai.
In compenso rischia di piú e avrà una minor durata, già é stato colpito da una micrometeora, sta in una pioggia di radiazioni cosmiche e amaris in fundo, costa un sacco di miliardi che forse sarebbe stato piú utile usare altrimenti.
Il cielo non regge piú la terra, inutile
cercarlo in quel modo!

ps é ovvio che la salamella non é una salamella, il problema, semmai, sono le sfere scure che generano i due riflessi nei pressi.
Come nitidezza di immagini, webb é ancora ben lontano da hubble, aspettiamo che esca dal "rodaggio"…



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 12:35:54, 13/07/2022
BravoAutore, Webb ha "visto" fino a 13 miliardi di anni luce di distanza, se metti a fuoco con la stessa potenza di visuale qualcosa di più vicino a noi, secondo te lo fa meglio o peggio di Hubble?

qui ci sono anche altre 4 immagini che vanno più sullo specifico giusto per…

(link)

ps. è ovvio che era già ovvio anche per te che la salamella non era una salamella, il problema è che tu poi non hai specificato però né di cosa poteva trattarsi, né il perché avesse quella forma, per questo ho voluto citarti, se uno legge il tuo testo alla fine gli rimane impresso solo "forma a salamella".

pps. quando vorrai riabilitarmi i commenti sotto ai tuoi testi avrò sicuramente più piacere di dibattere, visto che al contrario tuo io non ti ho bloccato come possibile recensore sui miei.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 13:06:10, 13/07/2022
(link)

ti faccio un regalo, differenze tra immagini con lenti ottiche ed infrarosse e performance tecniche tra Hubble e Webb.



recensore:

user deleted
Recensione o commento # 2, data 21:35:00, 13/07/2022
Assomiglia a una salamella, come la famosa foto del buco nero assomiglia a una ciambella per le emorroidi.
Inoltre, guarda bene la foto webb:
a)l'effetto stella centrale é inventato, puoi notare la barra sottile che sta dietro la stella.
Allora, ti spiego una cosa:per costruire una immagine su pose grezze, come sono tutte le immagini, ci si basa ANCHE sull'effetto piezoelettrico che si crea all'interno delle camere durante le pose.
Questo effetto crea una struttura di barre, sfere, ovoidali che assomiglia a uno schema a bassorilievo.Su questo schema si possono inserire effetti luminosi.
La stella é un esempio di quello che ti sto dicendo:c'é una barra dietro di essa
ed é su questa barra che si sviluppa la luce!
La" salamella" potrebbe essere qualsiasi cosa, solo che é tridimensionalizzata ad hoc, cosa che non succede per le galassie che appaiono comunque viste di fronte e non in rilievo.Come ho detto, e lo dicono gli esperti e l'articolo che ho messo, quella immagine utilizza l'effetto "lente gravitazionale" che moltiplica il numero di galassie e gioca su questo con una panoramica di campo in cui c'é di tutto a distanze diverse e, se vogliamo essere precisi, non determinate con esattezza.
Con questo non voglio dire che Webb sia una ciofeka e Hubble un "dio", dico che, per ora, siamo solo agli inizi e l'immagine data al pubblico una costruzione professionale abbastanza ben fatta e per motivi di immagine governativa, prestigio e media.
Un'altra cosa che io non voglio peró fare:se lavorassi su alcuni parametri
si vedrebbero cose ben strane.
Ad esempio, la galassia che vedete sotto alla "salamella" é un riflesso di luce che emana da una sfera opaca e similsolida.Questo é l'uso dello schema piezoelettrico che crea strutture virtuali.
Io potrei procedere con questo ma non lo faccio perché voglio aspettare le prossime immagini.
Personalmente sono piú interessato a una media visione del cosmo piú che ad una estremizzazione di essa su lunghissime distanze.
Questo perché la maggior parte della gente non lo sa, la vidione Hubble e Webb ci dà solo una minima fetta di universo, quella percorsa dalla luce:l'universo temporale!
In realtà, l', universo metrico é molto piú esteso arrivando a un'espansione continua che attualnente si calcola da un minimo 40/50 a un masdimo di 90 miliardi di anni luce.
Vedete, come possiamo trovare risposte sull'origine se non conosciamo e non potremo mai conoscere l'INTERO UNIVERSO?
Sarebbe come prendere una fettina di una torta che non vediamo interamente e in base a quella fetta ragionare sul tutto, spiegare il tutto.
Ad esempio, nell'universo metrico a noi ignoto, potrebbero succedere cose dell'altro mondo visto che lí le galassie si allontanano a una velocità molto superiore a quella della luce.Lo spazio lí si stira in modo "folle" e questo stiramento potrebbe riflettersi sul nostro universo visibile mettendo in gioco il modello accreditato a vari livelli.
Mi fermo qui perché il discorso é molto complesso e difficile.
Ti ho abilitato, ciao!



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 12:05:26, 14/07/2022
Ti ringrazio per lo sblocco prima di tutto, possiamo aver pareri divergenti su più cose ma non mi sembra di averti mai mancato di rispetto, ho solo dato sempre mie differenti opinioni in merito ai tuoi testi, comunque è un tuo diritto mettermi a tacere quindi ad ogni modo non è un problema nel caso la cosa si ripetesse. Tornando all'argomento, da quel che ho capito io, non ci sarebbe nulla di inventato tranne i colori attribuiti, tutto qui. Io non mi intendo di queste cose, ma se iniziamo col mettere sempre in dubbio qualsiasi informazione data allora è sempre tutto falso e tutto fatto sotto chissà quale piano complottististico, e quando dico tutto intendo tutto non solo questo. Gli effetti che tu noti di lente gravitazionale penso lo dica la parola stessa cosa sono, oltre a venire ben spiegato nel video, le linee si curvano perché la luce proveniente da queste galassie viene curvata dalle masse presenti in questo caso delle galassie stesse (motivo per il quale è stata fatta questa immagine) sapevano già dove stavano guardando in quel punto preciso dello spazio, quello che ancora non si sapeva prima forse era solo fin dove Webb potesse spingersi indietro nello spazio tempo, fin dove la sua visuale arrivasse a percepire e quindi fin dove/quando sarebbe riuscito mettere a fuoco in questa immagine. Nei video di Balbi lo spiega più che bene, poi se tu ci vuoi trovare altro a tutti i costi non sò cosa dirti sinceramente. Le galassie non sono difatti sullo stesso piano, nel video c'è una grafica chiarissima che spiega perfettamente tutti i procedimenti (hai visto i video o no?).



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 18:54:24, 14/07/2022
Guarda il confronto stesse immagini "fotografate" da Hubble e Webb.

https://www.dday.it/redazione/43219/webb-vs-hubble-ecco-lo-strumento-online-per-confrontare-immediatamente-le-foto-dei-due-telescopi

https://mobile.twitter.com/x/status/1546908828461154304

Comunque rimango ancora bloccato sotto i tuoi testi, va bene. Non perdo più tempo, a cercare di darti una diversa, migliore o peggiore, non sta poi a me giudicarlo, visione sugli argomenti o tesi da te portati.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 12:13:44, 15/07/2022
Ti rispondo qui bravoautore, visto che vuoi solo i commenti che tirano acqua al tuo mulino (si stà comodi senza nessuno che può criticare è?). Scusami, tu non hai buona fede nella Nasa e ok, però a me visto che tutti falsificano tutto seguendo la tua stessa logica, poi quando tu metti mano direttamente alle foto chi mi dà la conferma o garanzia ufficiale che tu non stia a tuo modo imbrogliando, tipo come su tunguska dove citavi solo quello che ti veniva più comodo citare da Wikipedia, ma non dove si confermava testualmente che la tua tesi è stata scartata da chi di dovere, viste le riportate ovvie contraddizioni presenti se così fosse stato, sia durante l'evento stesso come anche post di questo?



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 12:32:52, 15/07/2022
Che poi è proprio ridicolo il tuo discorso, anche se non avessi falsificato niente (tutto da dimostrare) guarda le due foto che tu stessa hai riportato, modificate o meno che siano, dico quelle in bianco e nero delle tre galassie. Ma hai visto quanti puntini (galassie) ci sono in più rispetto a hubble nella immagine catturata da webb? Secondo te se webb riesce ad andare e vedere, (le tue foto da te elaborate o meno che siano lo confermano ancora una volta), più indietro nello spazio/tempo di hubble, per logica come può poi hubble avere immagini più nitide di webb? Ma soprattutto e chi CAZZO SE NE FREGA se hubble fosse più nitido di webb, visto che webb riesce a vedere praticamente la luce delle galassie risalenti a inizio universo, è questo che conta, cavolo dalla potenza e precisione delle sue immagini (come i video postati dimostrano) si riesce a rilevare la composizione chimica dei pianeti distanti chissà quanto e tu fai questa pantomima sulla nitidezza come se questa da sola, questo "complotto fotografico su chi è più bello" modificasse poi qualcosa di chissà quale importanza. Ma stai scherzando? Dai non sei seria. Detto questo, non voglio più prendere parte a questo teatrino, quindi continua pure a cantartela e suonartela da sola, così ti piazzi il solito like, guarda caso praticamente onnipresenti sotto i tuoi testi e prendi in giro altri fessi come me che si prendono anche la briga di risponderti.



recensore:
avatar di Carlocelenza
nwCarlocelenza
$ sostenitore 2019 (5 dal 2011)

Recensione o commento # 3, data 13:02:33, 15/07/2022
Che strana cosa spendere miliardi di dollari per mostrare al mondo una bufala. Si, certo, tutto è possibile, ma allora anche le foto di Hubble erano false? Il "red shift" non se lo sono inventati ieri e ora con la visione di "Webb" nell'infrarosso possiamo vedere cose che prima riuscivamo solo a ipotizzare. Sovrapponendo le immagini si vede bene che ora possiamo cogliere molti dettagli in più ma l'immagine di base è la stessa.
La sfiducia a priori non è un buon metro di giudizio.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 13:13:58, 15/07/2022
È quello che dico infatti, come avevo già detto sono solo i colori ad essere usati in maniera arbitraria, ma questo non vuol dire nulla, è la portata e la precisione della visione che Webb riesce a portare che conta. Il problema è che qualcuno pretende di divulgare "scienza" con le salamelle (queste reali però) sugli occhi, o giusto per farsi due risate su chi poi gli da corda come ha fatto il sottoscritto, oppure in alternativa ci crede davvero a quello che dice, che poi per carità tra dieci baggianate poi una l'azzecca pure magari, giusto per puro calcolo di probabilità.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 13:27:36, 15/07/2022
Comunque continua pure le pubblicazioni Bravoautore che a loro modo sono sempre interessanti, io quello che avevo da dire l'ho detto, e adesso me ne tiro totalmente fuori, insultami pure visto che stavolta sono stato più diretto ( ma a differenza tua non mi reputo certo un santone onnisciente), fai quello che vuoi, non mi interessa, ti lascio comunque la totale libertà espressiva sotto ai miei testi.





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci / commenta un'opera a caso.

Nota: per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nell'elenco dei generi e scegli la tipologia desiderata.



L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Telescopio Webb di Gabriele Pecci è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera
Nessuna opera correlata

Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.238.204.167


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2022
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0.25 secondi.