pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Wed 17 August, 12:22:20
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Riassunto. Tutto, Essenza, Intuizione, Fede, Limite, Io, Logica, Ragione, Scienza.

(saggio filosofia, breve - per tutti)
Tempo di lettura: circa 5 minuti
39 visite dal 22/03/2022, l'ultima: 2 settimane fa.
7 recensioni o commenti ricevuti
Autore di quest'opera:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)


Altre opere dell'autore

Titoli simili:



Descrizione: Dopo questo, salvo stravolgimenti di pensiero rilevanti, mi affranco dal parlare ancora di questi temi per non risultare inutilmente prolisso. Vi ringrazio per l'eventuale lettura.


Riassunto. Tutto, Essenza, Intuizione, Fede, Limite, Io, Logica, Ragione, Scienza.
file: opera.txt
size: 9,38 KB
Tempo di lettura: circa 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))


Elenco Tag dell'opera:
#anima(98)    #essere(30)    #uomo(73)    #dio(56)



Recensioni: 7 di visitatori, 18 totali.
  recensisci / commenta

recensore:
avatar di Giancarlo Rizzo
nwGiancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)

Recensione o commento # 1, data 20:48:25, 22/03/2022
"TUTTO è completamente su un altro piano di realtà, un altro piano di sapere e comprensione, una realtà che la mia mente, come il mio essere, non può visualizzare, dare nome, conoscere o comprendere minimamente, fino a che il mio stesso limite umano me lo vieta, fino a che io stesso non ritorni ad essere Essenza, quindi una parte infinitesimale ed infinita di esso, fino a che noi stessi, non diventeremo la risposta stessa che tanto cerchiamo di comprendere".

Stai solo dicendo che la nostra intelligenza ha un limite: quello di non poter comprendere cos'è lo spirito, l'Essenza, l'Anima. Possiamo solo intuirne l'esistenza e immaginare le teorie più disparate e fasulle ( religioni, metafisica, filosofia, scienza…).
Come quella che un giorno ci riuniremo al Tutto e così capiremo!



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 21:06:51, 22/03/2022
Se esiste un Tutto e se ritorniamo ad essere un Tutto non serve e non c'è più da capire niente una volta tornati ad esso.

Hai detto tu stesso qualche giorno fa che vorresti spiegare, avere parole per descrivere quello che sai, ma non puoi perché non riesci a capirlo, quindi hai intuizione di qualcosa che non puoi spiegarti, ne comprendere.

Quindi la tua Intuizione ti fa percepire Altro, l'Essenza o come vuoi chiamarla va sempre bene, ma non puoi descriverla, se non puoi descriverla è perché non puoi comprenderla, se non puoi comprenderla é perché è altro da te, ergo su un piano di comprensione diverso dal tuo.

Ma dal momento che tu avveri questa Essenza, ne hai intuizione e comprendi che non è né un inganno della mente né una diversa percezione derivata dall'Io, questo significa che questa Essenza ti tocca ma è al di fuori del tuo essere e comprendere. Quindi il discorso torna.



recensore:
avatar di Giancarlo Rizzo
nwGiancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)

Recensione o commento # 2, data 21:16:40, 22/03/2022
Alcune riflessioni sui tuoi scritti:
Le parole di tutte le lingue portano tutte agli stessi concetti. La vera lingua universale è quella dei concetti: uno è diverso da due; uno più uno uguale due; in qualsiasi lingua, in qualsiasi epoca, in qualsiasi società.
Vecchie parole anzi abusate, sono sicuramente quelle che riguardano dio.
Chi capisce la lingua dei concetti è l'uomo o l'Essere?
Non posso vedere gli atomi col microscopio perché è fatto con gli stessi atomi.
Occorrerebbe cambiare il modo di osservare, cambiando noi stessi, allenandoci in pratiche tipo monaci tibetani?
Ma tu, sapendo quello che dici, perché continui a cercare nonostante la tua fede?

L'Essere è presente e noi lo percepiamo… noi siamo a sua immagine (come dicono i preti).
Senti questa:
in verità l'uomo fornisce informazioni all'Essere di cui siamo le "antenne", con i nostri sensi, la mente, il pensiero e le emozioni e il nostro Io.
Forse in un tempo che non è il nostro tempo ( quello che non possiamo capire), gli Esseri si sono persi, si sono dimenticati di loro stessi, si sono staccati dal Tutto diventando individui (o demoni) e ci sfruttano per riconquistare la loro consapevolezza e tornare al Tutto.
Potresti scrivere un fantascientifico racconto.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 21:34:54, 22/03/2022
Io continuo a indagare solo me stesso, per capire me stesso, per poter aver modo di capire l'altro, per capire quello che mi circonda e quello che ne deriva su me stesso e sull'altro. Questo riflettere mi ha portato a rimettere in dubbio tutto quello o quasi a cui ho creduto e avevo "fede", non sono Cattolico e mi son sempre guardato dai preti, però mi sono sempre definito Cristiano, ma leggendo la bibbia ho trovato si concetti giusti che portano o possono portare ad avere profonde intuizioni, ma ho capito che non era nel libro, non nei nomi o nella religione stessa che risiedeva la verità. Semplicemente ero io, era già in me la mia verità, dovevo solo accettarla ed avere un briciolo di umiltà nel capire i miei limiti umani, di non potere arrogarmi del diritto di sapere quello che non posso comprendere ne dentro, tantomeno fuori di me stesso, tramite fede in religioni, libri o scienze. Tu come me hai Intuizione di Altro è chiarissimo da quello che scrivi, ma hai ancora arroganza nel non voler accettare i tuoi limiti che sei consapevole di avere. Per questo ti struggi e non riesci a trovare pace nel non poter comprendere. Te lo dico in amicizia Giancarlo, io non voglio convincerti di niente, io ho e posso avere solo la mia verità non la tua.



recensore:
avatar di Giancarlo Rizzo
nwGiancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)

Recensione o commento # 3, data 21:54:10, 22/03/2022
Hai ragione su tutto. Ma la sete di Libertà non la considero arroganza.
E il romanzo di fantascienza?



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 21:58:17, 22/03/2022
Pensa, è solo in quest ultimo periodo che sono arrivato alle mie conclusioni che non sono tali visto che è tutto in divenire, ho riflettuto molto sui tuoi stessi scritti, scritti che a loro volta si sono uniti a quello che già reputavo giusto in me stesso, in quello che ho già sperimentato nella mia vita, quindi ho sommato le tue stesse Intuizioni, le mie Intuizioni personali e le Intuizioni derivate da quello che avevo assimilato percependo la mia stessa fede in precedenza. Adesso sono libero sia dall'arroganza del sapere, sia dalla fede riposta in quello che ora posso considerare intuizioni giuste tanto quanto le mie (per me), ma che non sento più come la parola di Dio scritta e immutabile. Quindi sono libero di esprimere quello che sono in totale libertà di coscienza e conoscenza della mia persona e del mio essere per quello che mi è data possibilità di fare e intuire.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 22:03:40, 22/03/2022
Il mio non è un romanzo di fantascienza e non è arroganza di sapere niente, quello che ho cercato di spiegare ed esporre è solo il mio sentire e quelle che sono le mie intuizioni personali a riguardo di questo. Se tu ci vedi un bel romanzo di fantascenza buon per te spero che ti sia comunque piaciuto leggerlo e ti abbia comunque dato modo di riflettere che è l'unica cosa importante.



recensore:
avatar di Giancarlo Rizzo
nwGiancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)

Recensione o commento # 4, data 22:22:20, 22/03/2022
Fermati. Volevo solo alleggerire la conversazione, certo non volevo banalizzare il tutto. Se ho sbagliato, scusami.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 22:33:25, 22/03/2022
Non me la sono presa, dicevo davvero, ognuno in fondo può vederci quello che vuole (lo avevo già chiarito nella premessa infatti), l'importante ed è questo che mi interessa è che dia modo almeno di riflettere, non per doverla vedere a modo mio, ma per trovare e dare modo a chi legge uno spunto per riflettere sulle proprie e a loro modo giuste verità, tanto quanto la mia è e vale per me.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 22:45:02, 22/03/2022
Comunque quella che tu chiami sete di sapere, che consideri libertà, non è e non può essere libertà, ma solo soddisfare un proprio "egoismo", anche se sapessi i perché saresti sempre schiavo del tuo destino, non saresti libero, a prescindere da quello che tu sapresti di essere o quale che fosse il tuo divenire, sapere ti farebbe solo sentire meglio, avere cioè più sicurezza e meno paura per accettarlo e accettare dentro te stesso i tuoi limiti, sapendo e comprendendo adesso il tuo destino, piuttosto che andare avanti alla cieca, ma questa non la puoi chiamare libertà.



recensore:

user deleted
Recensione o commento # 5, data 23:16:32, 22/03/2022
Ciao, se permetti un consiglio, suggerisco di rileggerlo e correggere i refusi (i né senza accento, passi dal punto 8 al 10 ecc), distraggono tanto dai concetti



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 06:56:22, 23/03/2022
Hai ragione, anche rileggendolo molte volte, non lo avevo notato, per le regole grammaticali purtroppo faccio quello che posso o di cui ho memoria, su quello bisogna sorvolare un po' sui miei testi. Me ne rendo conto, cercherò di migliorare o applicare meglio la grammatica almeno di base col tempo. Grazie della lettura e per la dritta su alcuni errori. Ci si scrive.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 08:46:25, 23/03/2022
Quando hai detto che la lingua universale è quella dei concetti, ti do ragione Giancarlo, è verissimo questo. Allo stesso modo è vero che i concetti più abusati sono quelli verso "Dio" e una sua descrizione concettuale e anche qui sono d'accordo. Però vedi quello che ho fatto io, quello che il mio percorso mi ha portato a sentire e capire, non è prendere questi concetti e applicarli o sentirli espressi su di me nel contesto delle scritture o in base a chi nelle scritture li aveva espressi, ma quegli stessi concetti in cui prima avevo fede esattamente per come erano scritti credendo che quella fosse realmente la parola di Dio su carta, adesso quei concetti li ho applicati direttamente al mio stesso sentire, al mio stesso percepire queste cose, quindi questo mi ha portato ad assimilarli, a percepirli, su di me, seguendo il mio modo di intendere queste cose, reali. La lingua dei concetti è solo la nostra non può essere quella di Tutto, perché quella di Tutto noi non la conosciamo, non l'abbiamo mai udita o letta, né tantomeno possiamo trascriverla e comprenderla. Questo è il punto focale, le nostre, quelle che leggiamo o percepiamo noi stessi, tramite il nostro sentire e capirci dentro, sono e possono essere, come le mie o le tue, solo Intuizioni. Ma se noi abbiamo queste Intuizioni, se queste Intuizioni non sono inganno né della mente né dell'Io, vuol dire che in qualche modo o misura percepiamo e abbiamo sentore di Altro, ma se non possiamo conoscere o comprendere questo Altro, significa solo che Altro, questa Essenza, questo Tutto, non è e non si pone a noi sul nostro stesso piano di possibile comprensione. E per capire o spiegare questo, dal momento che senti tu stesso Giancarlo Rizzo come io Pecci Gabriele, reale la tua Intuizione, non servono né teorie né libri, né concetti vari. Quelli fanno parte, come il mio stesso testo, di ragionamenti e riflessioni, seguenti a questo accettare le cose per quello che sono, cioè per quello che la mia stessa logica, ragione, l'Io e soprattutto la mia Intuizione (che diventa o può diventare col tempo una fede nel mio stesso sentire, sempre in divenire, niente di immutabile e già scritto quindi, ma libera a questo punto nel suo esprimersi, attraverso la mia stessa intuizione, da tutto quello che poteva tenerla al giogo nell' essere solo il frutto di un sentire derivato o comunque molto influenzato da indottrinamento), mi pone davanti.



recensore:
avatar di Giancarlo Rizzo
nwGiancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)

Recensione o commento # 6, data 21:10:44, 23/03/2022
Osservazioni / commenti
1- Tu dici:", adesso quei concetti li ho applicati direttamente al mio stesso sentire, al mio stesso percepire queste cose, quindi questo mi ha portato ad assimilarli, a percepirli, su di me, seguendo il mio modo di intendere queste cose, reali".
A questo mi riferivo quando dicevo che sapere è una cosa e capire è diverso.
2- Tu dici: "Ma se noi abbiamo queste Intuizioni, se queste Intuizioni non sono inganno né della mente né dell'Io, vuol dire che in qualche modo o misura percepiamo e abbiamo sentore di Altro. Ma se non possiamo conoscere o comprendere questo Altro, significa solo che questa Essenza, questo Tutto, non si pone a noi sul nostro stesso piano di possibile comprensione.
La lingua dei concetti è solo la nostra non può essere quella di Tutto, perché quella di Tutto noi non la conosciamo, non l'abbiamo mai udita o letta, né tantomeno possiamo trascriverla e comprenderla".
La parola Intuizione è troppo usata in questo testo perché è comoda per essere usata dove non si riesce a descrivere meglio il contatto tra l'Io e l'Essere. Intuizione è la misteriosa percezione non meglio definita di un concetto che, guarda caso, ha un'incidenza forte sulla psiche tanto da travalicare il ragionamento. All'intuizione ci crediamo.
Personalmente, quando pensavo al fenomeno di Leonardo Da Vinci, ero convinto ( per intuizione) che questa fosse la capacità di ragionare con velocità eccezionale. Come se in certi momenti il cervello, nell'atto di cercare una soluzione, si mettesse a lavorare con una velocità incredibile e al di sopra della coscienza. A me e successo diverse volte di ottenere la soluzione di un problema senza dover ragionare passo per passo: come avere la soluzione di una espressione matematica senza effettuare tutti i passaggi intermedi della logica. Chiamo questo effetto intuizione.
Non so se questa spiegazione sia giusta e cerco ancora conferme.
Ma è verosimile che l'Essere ci parli nel suo linguaggio per noi misterioso e che, magari attraverso la poesia, o l'arte in generale, e tramite l'Intuizione (?) riusciamo a tradurre nel nostro linguaggio i concetti che riusciamo a capire.
Come dici tu, e sono sempre stato dello stesso avviso, occorre ascoltare dentro la stanza intima del nostro io tutti i messaggi che riusciamo a percepire.
Ho sempre pensato che i pensieri ci arrivino da lontano, dal mare infinito, come le onde della risacca che lambiscono la spiaggia della nostra coscienza.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 21:28:51, 23/03/2022
Uso la parola intuizione non nel senso in cui l'hai posta tu, forse gli attribuisco un senso che non gli appartiene, ma quando mi riferisco all'intuizione in questo contesto mi riferisco non a qualcosa che riusciamo a capire, come può essere la risoluzione di un problema, ma a quello che riusciamo a percepire senza però riuscire a comprendere o capire. Io credo che si, parte di questa percezione di questo tocco tra Essenza e Intuizione, si rifletta anche in quello che riusciamo a nostro modo ad essere, a creare o che fa di noi quello che siamo, quello che più eleva il nostro essere, ma questo se avviene credo che avvenga solo a livello inconscio, senza che noi né portiamo traccia né coscienza, quindi ne abbiamo solo intuizione. Se così non fosse avremmo già le risposte.



recensore:
avatar di Giancarlo Rizzo
nwGiancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)

Recensione o commento # 7, data 21:41:54, 23/03/2022
Quanto è profondo il mare del subconscio?



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 22:26:51, 23/03/2022
Quanto l'abisso della disperazione umana.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 08:11:28, 24/03/2022
Riflettevo proprio adesso su quello che dicevi sull'intuizione, forse è come dici tu, forse anche l'intuizione non è la parola adatta per descrivere questo contatto con l'Essenza. Forse già non ci sono più parole giuste o adatte per descriverlo questo contatto, essendo esso stesso posto sul "perimetro" che racchiude e delimita il nostro limite umano di comprensione, quindi già al di fuori di quello che noi possiamo descrivere e comprendere usando parole a noi comprensibili.

Per meglio dire l'intuizione si può usare per esprimere (senza possibile spiegazione) il concetto di Essenza, cioè il nostro stesso percepire l'Essenza, ma non per descrivere il punto di contatto stesso con quella parte di noi che è essa stessa, posta al di fuori "sul bordo esterno", di quella che è una nostra possibile descrizione e comprensione data.





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci / commenta un'opera a caso.

Nota: per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nell'elenco dei generi e scegli la tipologia desiderata.



L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Riassunto. Tutto, Essenza, Intuizione, Fede, Limite, Io, Logica, Ragione, Scienza. di Gabriele Pecci è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(poesia narrativa, brevissimo)  di nwDalila

tags: #abbraccio(13)    #anima(98)    #bacio(23)    #essenza(7)    #luna(69)    #sole(85)    #terra(46)    #vita(306)    #acqua(52)


(pittura altro)  di nwDalila

descrizione: Tecnica mista olio su tela 50x60

tags: #anima(98)    #surreale(48)    #porta(15)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwDark Angel Poetry

descrizione: Un'Anima in cerca di sé stessa al confine tra coscienza e conoscenza.

incipit: Il mio passo, di morbido nero calzato, rintocca piano sul selciato. Scivola la foglia, gialla ed inerme, ...

tags: #anima(98)    #conoscenza(9)    #ricerca(12)    #autunno(33)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwDalila

tags: #anima(98)    #stella(47)    #malinconia(37)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwDalila

tags: #anima(98)    #solitudine(80)    #vita(306)    #dolore(91)


(poesia narrativa, medio)  di nwMalafede

descrizione: Voglia di vita, Odio, Rabbia, Amore, Tristezza, Paranoia, Vuoto, ecc... Sentimenti e Sensazioni comuni raccolte in versi in questa breve ma intensa raccolta di poesie.

tags: #adolescenza(24)    #anima(98)    #dioniso(2)    #dolore(91)    #ebrezza(1)    #eccessi(1)    #eccesso(1)    #generazione(6)    #gioventù(10)    #giovinezza(7)


(altro altro, altro)  di nwDalila

descrizione: Ecco una delle prime foto della Mostra. Accanto a me (sulla mia destra) l'altro pittore Mimmo Cirino e... (alla mia sinistra) il grande Maestro pittore, scultore nonché famigerato scrittore Pippo Messina!

tags: #anima(98)    #colori(61)    #mostra(33)    #artista(9)


(fotografia altro)  di nwHengelmeneghetti

incipit: Sotto il leggero mormorio dei pensieri, si accendono i piu remoti frammenti di vita. Impressi nell'anima e scolpiti sulle pagine del cuore essi sconfinano senza tempo né orizzonti. Le parole scritte sono stelle indelebili che nessuna...

tags: #amore(723)    #arte(63)    #blogger(1)    #fiammella(1)    #hengel-meneghetti(1)    #poetessa(2)    #scrittrice(2)    #spirito(20)    #anima(98)


descrizione: Cose scritte in momenti luminosi e bui, quelle che non si possono dire e che la carta, anche se digitale, riceve senza fare storie.

tags: #amore(723)    #curve(3)    #linee(5)    #odio(14)    #viso(10)    #anima(98)

Elencate 10 relazioni su 241 -
 
10
20
 ... 
250
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.229.117.123


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2022
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0.13 secondi.