pagine viste: ...
...no javascript...
phone
Opzioni grafiche:
T
T
T
Ti
Ti
Benvenuto, visitatore
     
Thu 28 May, 03:05:54
logo


bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Il memoriale del cannibale

(racconto narrativa, breve - per tutti)
Tempo di lettura: circa 5 minuti
720 visite dal 06/01/2013, l'ultima: 5 giorni fa.
5 recensioni ricevute


Autore di quest'opera:


avatar di Sphinx
Sphinx
$
sostenitore 2011



Descrizione: nessuna...


Il memoriale del cannibale
voce
file: il-memoriale-del-can_
nibale.pdf
size: 74,29 KB
Tempo di lettura: circa 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))



Elenco Tag dell'opera:

Questa opera non ha ancora dei tag. (suggerisci tu)




Recensioni: 5 di visitatori, 7 totali.


Nota: Scrivere recensioni alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.

Testo della recensione (min 30, max 5.000 battute)

Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: stai per confermare la recensione del lavoro dell'autore Sphinx. Se hai necessità di discutere più a fondo di questa opera con l'autore, puoi iniziare una discussione più ampia e dettagliata usando la nwsezione apposita del nostro forum. Tale discussione, se non è già stata aperta, dovrà essere creata con il titolo:

"Il memoriale del cannibale - Sphinx".

Le recensioni offensive, volgari o di chiacchiere saranno eliminate dallo Staff.

Nota: le recensioni devono essere lunghe almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche e collaborative.

Nota: le recensioni sono tue e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventano di proprietà dell'autore che hai recensito.

NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci nwun'opera a caso.


recensore:
avatar di Iezzi Giampiero
nwIezzi Giampiero
$
sostenitore 2011

Recensione # 1, data 07/01/2013
Passa anche da me, così mi uccidi! Sono stufo di vivere ai margini della vita. Per strada, come "Mostro" il mio incurabile male tutti con un cenno salutano e scappano via. Nel vedermi davanti allo specchio anche io rifiuto la mia immagine che da troppi anni mi porto dietro.
Questa è una società  già  difficile dove, chi in salute stà  per abitudine se ne frega degli altri, ognuno pensa troppo a se stesso ed è difficile trovare una collocazione per il disabile contaminato dalla voglia di vivere che sopporta tutto nell'eventualità  di una resurrezione… mai vista!



recensore:

Recensione # 2, data 07/01/2013
Caro Autore de IL MEMORIALE DEL CANNIBALE,
in una "partitura" così rigorosa, come la sua, non ci si può permettere nessuna sbavatura: ogni "che" di troppo va eliminato, e ogni verbo deve adeguarsi al contesto, affinchè il lettore si immerga nella "tensione" narrativa, dall'inizio alla fine. Quindi, mi permetto di suggerirle le seguenti (doverose, secondo me) modifiche:
1."credo che sia una cosa giusta..." meglio "sarebbe"; "e che mi dareste la pena..." meglio "darmi la pena";
2."Non voglio parlare delle MIE vittime", no, perchè dopo c'è "decedute...per mia mano"; togliere anche "prematuramente": è termine giornalistico non da confessione; inserire "non riesco TUTTAVIA a ricordarle;
3. "...comportamento…della norma e che viene utilizzato" meglio: comportamento… fuori della norma, utilizzato per...";
4. "Quando ANDAVO alle scuole medie", no, FREQUENTAVO, il registro di "andavo" è colloquiale; "...con l'ipotizzare probabili..." è ridondante, meglio "con l'immaginare..."; non ci si "adopera" a una pratica , ma ci si DEDICA, quindi "molti in quest'aula vi si saranno dedicati in passato"; eliminare "CHE A NOI SEMBRAVA comico". "comico" è sufficiente; "Che possono produrre dei ragazzi di circa ...", sostituire con "prodotto da ragazzi di dodici anni"; non "SIAMO qui" ma SONO qui; "non immaginai io stesso CIO' CHE...", meglio " ...io stesso LA SCENA..."; eliminare FORTUITO CHE FU: "un episodio, l'ennesimo..."; prima c'è "mi faceva ancora senso= MI RIPUGNAVA (registro meno colloquiale); 5; 6; etc. ("Pulii il corpo....NO, "tolsi le int. dal c.";"che questo singolo accaduto" = quanto accaduto..." "che a poco a poco sarebbe...destinato...a sbiadirsi"-manca lo spazio qui per altri punti). Riga FINALE da eliminare, meglio: "Per questo Sig. giudice invoco la clemenza, perchè so bene quanto anche per voi la Giustizia sia una fissazione." Dia un finale che rimandi all'inizio. Cordialmente, Renato Bruno www.matitarossa.com (usi il modulo di contatto del mio sito per scrivermi).



recensore:
avatar di Sphinx
Sphinx
$
sostenitore 2011

risposta dell'autore, data 07/01/2013
Grazie per la pena che Vi siete preso nei confronti di questo testo, che come spesso mi accade ho scritto di getto senza una rigorosa revisione. Farò tesoro dei consigli. Per quanto riguarda la tensione narrativa, devo ammettere che l'ho pensato per essere ironico. Non voglio che chi lo legga rabbrividisca, ma pensi a quanto è stupido quello che il protagonista dice e che valuti quanto sia idiota la motivazione che lo ha fatto diventare un cannibale. Grazie mille. Very Happy



recensore:

Recensione # 3, data 07/01/2013
D'accordo, ma nel suo testo non c'è nessun accenno ironico, nè auto-ironico nè sarcastico! Perchè il lettore comune -non lei- dovrebbe prenderlo come uno scherzo o qualcosa su cui sorridere? La cronaca nera europea qualche volta ci spiattella in faccia vicende di perversioni antropofaghe ben più raccapriccianti di quella da lei descritta. E poi, se l'intento ironico-dissacratorio non l'ho colto io, analizzando il testo al microscopio, allora FORSE non basta una "motivazione idiota" per smontare la seriosità  della confessione. Credo io. Grazie per l'attenzione, comunque. Renato Bruno



recensore:
avatar di Sphinx
Sphinx
$
sostenitore 2011

risposta dell'autore, data 08/01/2013
Penso tu abbia perfettamente ragione, infatti cercherò di fare tesoro dei tuoi consigli. Intanto apporto le modifiche che mi hai suggerito e poi aggiorno il file, in seguito potrei anche cercare di scriverlo meglio. Forse la verità  è che benchè avessi questa idea che mi frullava in testa, il genere non mi è proprio congeniale. Very Happy



recensore:
avatar di Ida Dainese
nwIda Dainese
$
sostenitore 2019 (11 dal 2015)

Recensione # 4, data 27/06/2017
Ho letto le recensioni precedenti e le tue risposte così ti lascio anche la mia impressione. Il testo è ben scritto (anche se concordo con alcuni degli appunti che ti hanno fatto), si legge scorrevole ma non ho pensato all’ironia come vorresti, anzi non posso fare a meno di rabbrividire col dettaglio del neonato e scuoto la testa di fronte al tuo protagonista non tanto per la stupidità delle sue motivazioni (anche se lo sono), ma per la convinzione che sia pazzo.
Per quello che ha fatto, per quello che dice, per la sua convinzione di essere nel giusto e perciò per l’assenza di pentimento. Quindi, non avrà soddisfatto le tue aspettative, ma il racconto è valido, solido e resta nella mente del lettore. La frase che fa più impressione è: “non immaginate minimamente quanto sia labile il confine tra la cosiddetta normalità e uno stato come il mio”.
E non parliamo del rosmarino, che non riesco più a guardare con gli stessi occhi.
Le missioni NASF ti hanno rovinato Smile



recensore:
avatar di F. T. Leo
F. T. Leo
$
sostenitore 2020 (4 dal 2018)

Recensione # 5, data 06/10/2017
Racconto che si legge dall'inizio alla fine, senza mai annoiarsi, con il tema del cannibalismo come fulcro. Io l'ho trovato, in certo qual modo, un po' dostoevskiano.
Autore, Sphinx, pieno di spunti interessanti, anche originale, per certi versi. Ti sorprende: ciò che cerca propriamente un lettore.
Da leggere...




up - files - recensioni - opere correlate -
L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Il memoriale del cannibale di Sphinx è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)
(nwClicca qui per info sulla protezione delle opere)

up - files - recensioni - opere correlate -
Nessuna opera correlata

Utenti iscritti che hanno visitato questa opera


nwMaxguitto, nwIezzi Giampiero, nwSphinx, nwMatitarossa, nwMassimo Baglione, nwAlbert, nwVale, nwGiuseppe Ciaravolo, nwDaniela kiss, nwIda Dainese, nwF. T. Leo, e altri 709 visitatori non iscritti.

720 visite in totale tra iscritti e visitatori.

up - files - recensioni - opere correlate -



PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!

up

vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 18.208.132.33


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Contatti e informazioni


© 2006-2020
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0,67 secondi.
up