pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Wed 19 June, 16:38:05
logo

bookmark Metti nei segnalibri

qr code

La paura dell'astronauta

(racconto narrativa, breve - per tutti)
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
42 visite dal 18/09/2020, l'ultima: 2 mesi fa.
1 recensioni o commenti ricevuti
Autore di quest'opera:




Descrizione: Esperienza della pulsione di morte.

Incipit: Un po' come quando sei su un alto balcone e immagini te stesso che tutto ad un tratto fai passare la gamba dall'altro lato della ringhiera per poi buttarti nel vuoto. E mentre sei ancora lì a pensare ti accorgi di star trattenendo il tuo corpo affinché non lo faccia davvero.


La paura dell'astronauta
file: opera.txt
size: 4,77 KB
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))


Elenco Tag dell'opera:
#astronauta(4)    #dissociazione(2)    #spazio(43)    #morte(251)



Recensioni: 1 di visitatori, 1 totali.
  recensisci / commenta

recensore:

user deleted
Recensione o commento # 1, data 14:53:09, 18/09/2020
Ciao Kikimora. Difficile commentare questo tuo testo ma ci provo. Una premessa però, per attitudine mia personale non sono il "perfetto recensore", come il tuo astronauta mi distacco molto volentieri dalla forma guardando verso l'infinito - e oltre - (non so se ti ricorda qualcosa questa espressione, ma a più di qualcuno sicuramente si). Il mio modesto consiglio, quanto meno quello che faccio io personalmente, è un rileggere ripetutamente prima di pubblicare e possibilmente, ancor più importante, effettuare un double-check con una persona di fiducia che possa indicare qualche lieve sbavatura che è sfuggita (ribadisco che io lo faccio e capita puntualmente).
Ciò che veramente mi interessa sono i contenuti e qui ne ho trovati. Mi ha molto colpito questo restare in equilibrio tra la vita e la morte. O meglio, tra il desiderio di vita e di morte. Una seconda cosa che mi è piaciuta tanto è l'osservare sé stessi dall'esterno, quasi fossimo spettatori neutri delle nostre vite. Quest'ultimo aspetto in particolare mi ha riportato al meraviglioso 2001 Odissea di Kubrick, con più di qualche inquadratura che potremmo sovrapporre. Hai una buona capacità di rendere il visivo e l'impressione è quella che i tuoi scritti siano delle immagini, ciò che di gran lunga preferisco di più. Insomma a me sembra una piccola sceneggiatura. Per tornare poi sulla tematica vita/morte, ricordo di un film celebre in cui un gruppo di medici voleva scoprire cosa c'è "dall'altra parte" procurandosi una morte temporanea di 3/4 minuti. Voglio dire, il tema che hai posto è interessante e sicuramente troverai del materiale in proposito. Ma forse mi sto dilungando troppo.
Per quanto riguarda la visione "religiosa" che traspare dalle tue righe, devo dire che quei muri gigantissimi che non c'erano forse li hai posti tu alla fine. Io voglio credere che ci sia una piccola porticina dove potremo continuare a vedere il magnifico Universo… magari nel prossimo racconto.
A rileggerti davvero volentieri.





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci / commenta un'opera a caso.

Nota: per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nell'elenco dei generi e scegli la tipologia desiderata.



L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
La paura dell'astronauta di Kikimora è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

Descrizione: da definire...

tags: #amore(795)    #priscilla(1)    #astronauta(4)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwLucadf18
Descrizione: Poesia dedicata a Samantha Cristoforetti.
incipit: Volare sopra i sogni divenuti realtà Un giorno sognando, ti immergesti volando, toccando l'ancora l…

tags: #astronauta(4)    #dediche(6)    #samantha cristoforetti(2)    #spazio(43)    #astronauti(4)


Descrizione: Dove condurrà la tredicesima orbita? Buona lettura.
incipit: La capsula stava portando a compimento la dodicesima orbita. E Tom Hans, l'astronauta al suo interno, sapeva che alla fine dell'orbita successiva dalla base sarebbe partito il segnale per far rientrare la capsula nell'atmosfera terrestre. La sua prima missione spaziale volgeva al termine. Diversi test scientifici erano stati completati con successo e, in quell'ultima orbita, poteva finalmente rilassarsi e godersi la spettacolare visione del nostro pianeta.

tags: #astronauta(4)    #orbita(2)    #capsula(1)


(poesia altro, brevissimo)  di nwGiovanni Minio
Descrizione: da definire...
incipit: Dissociandomi dal fatto…

tags: #dissociazione(2)


(racconto fantascienza, breve)  di nwMassimo Baglione
Descrizione: Questo racconto partecipa al concorso "Fantascienza e dintorni"
incipit: L'Imperatore Dixel, terzo nel nome, se ne stava stravaccato sul suo prezioso trono, regalo di un suddito molto facoltoso, graziato da una morte piuttosto brutale. Dall'espressione, pareva che l'Imperatore Dixel III stesse studiando un qualcosa che solo lui riusciva a vedere. A quei tempi era meglio non farsi troppe domande, ed era meglio dare per scontato che l'Imperatore avesse sempre ragione, soprattutto in momenti come quelli, quando lui c'era e la sua mente vagava altrove.

tags: #astronave(21)    #brandy(1)    #cognac(1)    #impero(2)    #spazio(43)    #bottiglia(4)


(racconto fantascienza, breve)  di nwMassimo Baglione
Descrizione: Brevissimo racconto di fantascienza, con bellissima illustrazione di Paolo Maccallini.
incipit: Di tutte le razze sparse in questa strepitosa Galassia, quella terrestre si collocava a tre quarti della classifica di intelligenza e sviluppo tecnologico. Questo, in sostanza, è ciò che Mr. Sgrultz rivelò all'ingegnere spaziale Ben Sarton.

tags: #alieno(61)    #scambio(3)    #sci-fi(7)    #spazio(43)    #bottiglia(4)


(racconto fantascienza, breve)  di nwMassimo Baglione
Descrizione: Questo simbolo è presente nei racconti di Isaac Asimov come bandiera dell'Impero Galattico.
incipit: Questo simbolo è lo stemma che tutte le navi imperiali hanno sulla loro fusoliera, mi è sembrato logico pensare che potesse anche essere la bandiera dell'Impero Galattico, o comunque del suo settore spaziale. Isaac Asimov ne fa spesso riferimento nei suoi racconti, ma nessuno (che io sappia) ha mai pensato di codificare questo stemma, come di certo meriterebbe…

tags: #enciclopedia galattica(1)    #isaac asimov(5)    #nasa(20)    #sole(104)    #spazio(43)    #astronave(21)


(racconto fantascienza, lungo)  di nwJormungaard
Descrizione: Il secondo impero era nato. Dopo mille anni dalla caduta del primo impero galattico il Piano Seldon sembrava essere giunto a conclusione. Ma sarà compito di Derek Jorgaard indagare su eventi del passato di cui neanche la Fondazione ne è…
incipit: Fondazione anno mille 1 Fondazione anno mille Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è quella di prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. Isaac Asimov 2 Fondazione anno mille FONDAZIONE ANNO MILLE PROLOGO Il primo impero galattico era crollato. Dopo secoli di sgretolamento inesorabile solo un uomo si era reso conto della cosa. Quell'uomo era Hari Seldon, un matematico che ideò…

tags: #asimov(9)    #psicostoria(3)    #radiante(1)    #robot(34)    #space(5)    #spazio(43)    #fondazione(7)

Elencate 10 relazioni su 295 -
 
10
20
 ... 
300
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!



php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3

Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.236.116.27


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione



map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

Opere generate da/con Intelligenza Artificiale Generativa

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2024
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0.21 secondi.




Dedicato a tutti coloro che hanno scoperto di avere un cervello,
che hanno capito che non serve solo a riempire il cranio e che
patiscono quell'arrogante formicolio che dalle loro budella
striscia implacabile fino a detonare dalle loro mani.

A voi, astanti ed esteti dell'arte.

(Sam L. Basie)




Special thanks to all the friends of BraviAutori who have
contributed to our growth with their suggestions and ideas.