pagine viste: ...
...no javascript...
phone
Opzioni grafiche:
T
T
T
Ti
Ti
Benvenuto, visitatore
     
Thu 04 March, 10:56:17
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

È così freddo il lago questa notte

(racconto narrativa, breve - per tutti)
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
924 visite dal 26/02/2012, l'ultima: 2 mesi fa.
4 recensioni o commenti ricevuti

Autore di quest'opera:


Titoli simili:

Descrizione: Dell'amore infinito di una madre.


È così freddo il lago questa notte
voce
file: e-cosi-freddo-il-lag_
o-questa-notte.docx
size: 16,76 KB
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))



Elenco Tag dell'opera:
Questa opera non ha ancora dei tag. (suggerisci tu)



Recensioni: 4 di visitatori, 4 totali.

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.

Testo della recensione o del commento (min 30, max 5.000 battute)

Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: stai per confermare la recensione o il commento al lavoro dell'autore Antonella P. Prima di proseguire, però, se hai necessità di discutere più a fondo di questa opera con l'autore, puoi iniziare una discussione più ampia e dettagliata usando la nwsezione apposita del nostro forum. Tale discussione, se non è già stata aperta, dovrà essere creata con il titolo:

"È così freddo il lago questa notte - Antonella P".

Le recensioni offensive, volgari o di chiacchiere saranno eliminate dallo Staff.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative.

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci/commenta un'opera a caso.
(per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nella tipologia desiderata)

recensore:
avatar di Isabella Galeotti
nwIsabella Galeotti
$ sostenitore 2019 (4 dal 2012)

Recensione o commento # 1, data 18/05/2012
I racconti brevi e brevissimi mi fanno impazzire perchè in poche righe l'autore deve esprime nel miglior modo possibile il succo della storia.
Inserendo tutte quelle qualità  per farne un bel brano.
Scritto ciò questa breve storia ha tutte le caratteristiche del caso.
Questa donna che probabilmente anela a diventare mamma, ma suo malgrado
non può. E' afascinata da queste stelle che la sera baciano il suo freddo
lago. Lei si accovaccia sulle sue sponde dopo il tramonto del sole e sera dopo sera....Dire che è meglio tagliare qui, il finale e' da scoprire.
Lettura molto scorrevole, il carattere è un pò piccino, ma sarà  la mia età  che avanza.



recensore:

Recensione o commento # 2, data 05/06/2012
Racconto breve, intenso, drammatico. Ancor più per il contrasto del tema trattato con le immagini calme presentate: la pace e tranquillità  del lago sono inaspettatamente generatrici di ricordi tragici e veicolo per la morte, per l'oblio. Questo avviene però senza violenza, senza che l'acqua si increspi, ma solo come espressione di volontà  della protagonista, alla quale il lago, complice silenzioso, acconsente. Leggendo il racconto ho provato freddo e solitudine, resi molto bene dalle descrizioni sfumate e silenziose, e dall'esposizione dei pensieri della protagonista, a cui nessuno risponde. Il dramma, reso doppio dall'ultimo atto, mi ha lasciato molto triste, colpendomi per la personalità  di una ferita che io posso solo immaginare. L'immagine degli occhi sul fondo del lago mi ha un po' inquietato, essendo parte macabra del mondo interiore della protagonista che, per disgrazia, lei non può cambiare, ma solo liberarsene unendosi a esso. Commovente e melanconico come un addio al passato senza un futuro in cui sperare.



recensore:
avatar di Ida Dainese
nwIda Dainese
$ sostenitore 2019 (11 dal 2015)

Recensione o commento # 3, data 24/07/2017
Uno stile sicuro per un racconto pieno di dolore, un dolore asfissiante, da cui non ci si può liberare. Per sfuggirgli si può solo creare un angolo lontano, un posto in cui ci sia quiete e si possa piangere e gridare senza dover rendere conto agli altri. Questa donna ha perduto un figlio piccolo, strappato “all’alba”, e ne ha portato il ricordo con sé, nell’angolo di pace che si è creata, un lago notturno che risplende di stelle. Ma la sofferenza riesce ad allungare le sue dita fino a quel luogo e allora a questa donna sembra che non resti altro modo che raggiungere il suo bambino là in fondo, nel freddo e nel silenzio, in una pace che non li potrà separare.



recensore:

Arcangelo Galante
Recensione o commento # 4, data 25/07/2017
Una storia drammatica che, nella sua brevità, sintetizza l'intero contenuto, inerente al messaggio di una donna che aspira alla maternità, la quale, è negata dalle circostanze stesse della vita. Malinconia e solitudine le fanno compagnia mentre lei è affascinata nel mirare le stelle che, nel serale cielo, paiono baciare le acque di un lago freddo e immobile. Le descrizioni appaiono sfumate e taciturne, ma senza perdere la loro relativa suggestione emotiva, come la tranquillità del lago che, inaspettatamente, genera ricordi brutti, divenendo un veicolo per la morte e per l'oblio d'ogni sofferenza provata. Dall'esposizione dei pensieri della protagonista, a cui nessuno risponde, sino al giungere della finale tragedia, tutto è coinvolgente. Il racconto m'ha lasciato triste assai, colpendomi per la personalità di una ferita che posso immaginare, per il tipo di sensibilità peculiare che possiedo. Lettura molto scorrevole, dove l'autrice ha saputo ben giocare le sue qualità, al fine di rendere il testo toccante. Un cordiale saluto, Antonella!




L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
È così freddo il lago questa notte di Antonella P è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera
Nessuna opera correlata

Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.237.71.247


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2021
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0,34 secondi.