pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Wed 28 February, 15:07:10
logo

Elenenco delle opere (34) relazionate dal tag "SORRISO"

(mostra tutti)



(racconto narrativa, breve)  di nwMassimo Baglione
Descrizione: Breve storia della mia infanzia.
incipit: Ogni paese ha le sue leggende. Nel mio, tanto tempo fa, c'era quella dell'albero dell'impiccato. Non credo che la sua antica funzione fosse esattamente quella di dare un appiglio a una corda, ma sta di fatto che la sua forma era quella. Era ormai morto e sulla sua cima c'era il nido scavato da un picchio, o almeno così mi disse un vecchio. Quell'albero era cresciuto sulla riva di un ruscello, all'inizio di un bosco, ai piedi del monte Serva, la mia montagna p…

tags: #albero(59)    #fatica(8)    #fratello(17)    #impiccato(2)    #legna(15)    #mamma(33)    #sangue(42)    #sorella(13)    #sorriso(34)    #dolore(99)

(poesia narrativa, brevissimo)  di nwBludoor
Descrizione: L'ultimo spettacolo di un pagliaccio girovago. Poesia segnalata al premio Levante '88 della Rivista Radar/SEI di Bari.
incipit: Venne un vecchio clown chissà da dove, chissà perché.

tags: #clown(7)    #occhi(55)    #sorriso(34)    #colombi(7)

(poesia narrativa, brevissimo)  di nwCeleste Borrelli
Descrizione: da definire...
incipit: Pregusto la calda estate Fremo
ardo e tremo
pregusto
la c…

tags: #amici(85)    #estate(56)    #fiori(91)    #sole(103)    #sorriso(34)    #terra(49)    #amori(790)

(pittura altro)  di nwFilippo Bruno
Descrizione: Copia 60x60 Gerrit Van Honthorst - allegro suonatore.

tags: #allegria(8)    #piume(5)    #sorriso(34)    #violino(10)    #bicchiere(4)

(pittura altro)  di nwMatteo Marcomigni
Descrizione: da definire...

tags: #bianco nero(30)    #capelli(20)    #denti(5)    #moto(14)    #motociclismo(1)    #occhi(55)    #sguardo(35)    #sorriso(34)    #campione(4)

(saggio altro, medio)  di nwGino Ragusa Di Romano
Descrizione: Mia nobile Sofia, il dialogo che con te condivisi qualche anno fa…
incipit: Pietraperzia 21 giugno 2010     Mia nobile Sofia,     il dialogo che con te condivisi qualche anno fa, riportato nel mio libro - Accenti d’amore e di sdegno -, avrei desiderato tanto oggi poterlo proseguire ancora, seduto di fronte a te, ma motivi di salute, purtroppo, mi impediscono il salutare incontro, che dà immediata vitalità alla mia mente, perché, fatta la domanda, la tua risposta è pronta. Non potendo fare altro, ti scrivo, esponendoti i miei pensieri e il mio progetto, nonché il mio patema a causa delle difficoltà, in tutti i settori della vita sociale, che tutti noi incontriamo quotidianamente per colpa di disonesti reggitori, che si arricchiscono da parassiti sulle sofferenze del debole popolo.   Anelo ad annientare con i miei poveri mezzi, la disperazione, mia cara Sofia, e gli atti insani conseguenti che l’uomo a forza commette a causa dell’incertezza di potersi guadagnare con il lavoro onesto e produttivo e col sudore un pezzo di pane e una casa.   Spero, inoltre, che l’uomo possa vivere in pace, con fratellanza, con onestà e con giustizia sociale nel rispetto di madre natura.   Io abito, come sai, in questa parte della terra chiamata Italia, della quale uomini d’illustre pensiero hanno ben descritto tutte le bellezze naturali ed artistiche, che altri uomini di gran talento ci hanno nei secoli donato.   Ma oggi, purtroppo, a parte una sparuta minoranza, non emergono più grandi geni in tutti i settori delle attività, ma, invece, prolifera già da molti anni il malcostume, l’idiozia, la depravazione in senso lato, la corruzione, la concussione, il latrocinio: il denaro innanzitutto, il denaro soprattutto; la micro e la macro delinquenza, l’ignoranza, la sopraffazione, la prostituzione fisica e mentale, il nepotismo, la schiavitù etc.   Chi vuole un posto di lavoro deve conquistarselo con la sottomissione e l’asservimento alla chiesa, al politicante o al mafioso, cioè alle tre istituzioni delinquenziali.   Dilaga la paidobìa (dal greco pais - paidos che significa fanciullo e bia o biazo che rispettivamente significano violenza e far violenza, quindi far violenza ai bambini, ai fanciulli e agli adolescenti; infatti, quella che viene chiamata da tante persone istruite erroneamente pedofilia significa tutt’altro e precisamente amore verso i bambini, come filosofia: amore per la sapienza et cetera filos = amico, cioè qualcosa di sublime, di spirituale. Ho voluto dare la spiegazione per coloro che non conoscono la lingua greca e sommessamente chiedo venia se sono stato cattedratico, ma ho ritenuto giusto farlo per far capire come tutto viene distorto a piacimento dai cosiddetti sapienti plutocrati e ierocrati in tutte le espressioni della vita umana a discapito del popolo debole ed ignorante. Parassiti! Voi siete quelli che traete salute dalla malattia degli altri. Non mi dispiace insistere in quanto in maniera umoristica voglio ricordare che il termine spagnolo “pedo” in italiano significa scoreggia, peto, e in siciliano “piditu”. Quindi, come si può essere pedofilo, cioè amico del peto? Anche voi, talenti della cattiva stampa, siete i peggiori divulgatori della scorretta lingua italiana.   La lingua italiana non può sposare la lingua greca in maniera distorta per formare spesse volte anche vocaboli italiani di significato diverso e cacofonici.   Voi, sapienti, che vigilate sulla purezza e sulla correttezza della lingua italiana, voi che nei vocabolari italiani ripetete gli errori e li perpetuate, dando l’imprimatur, non siete dei cultori del patrimonio linguistico italiano, ma della gente che “tira a campare”.   Un tempo, mia cara Sofia, scrittori, giornalisti et cetera, come ben m’insegni, scrivevano e parlavano correttamente e si sforzavano sempre di più a descrivere notizie vere e costruttive, a migliorare il lessico. Manzoni, il grande poeta e scrittore milanese, decise financo di “ lavare i panni in Arno”. Oggi vi è una completa degenerazione non solo del pensiero, ma anche del linguaggio scritto e parlato. Inoltre, dulcis in fundo, molte penne asservite scrivono, infatti, il pensiero del plutocrate pagante ed anche la loro lingua rispecchia il disonesto cervello dello stesso.   La maggior parte dei quotidiani, settimanali et cetera o trasmissioni televisive spesso non rispettano la corretta lingua italiana; anzi a correggere gli errori, si finisce per fare brutte figure. “Arti, lettere, onor, tutto è stoltezza in quest’età dell’indorato sterco, che il subitaneo lucro unico apprezza. Tracce d’amor di gloria invan qui cerco”. Oggi, infatti, purtroppo, è tutto giustificato nella forma e nella sostanza, come in materia ecclesiale, di giustizia, di politica e così via: gli orrori e gli errori più gravi si possono redimere e possono essere assolti.   Così continuando, gli insegnamenti che si danno alle generazioni sono quelli che producono e produrranno i malesseri sociali più devastanti e degli stessi ne siamo tutti a conoscenza da gran tempo. Io penso che, pur vivendo in mezzo al fango, ognuno di noi deve sforzarsi a qualsiasi costo di scostarsi dalla massa. Chi ha una mente benpensante, ciò che dice o scrive è corretto nella lingua, nonché nella forma, nella sostanza e nell’operato quotidiano. Non ricordo chi disse che chi sa parlare bene e correttamente, sa pensare ed agire bene e correttamente, ma certamente aveva ragione.   La lingua, come qualsiasi pensiero, idea ed altro è in continuo divenire e, pertanto, è giusto accettare le innovazioni e i neologismi, ma gli stessi prima di essere immessi nella lingua italiana devono essere accuratamente sottoposti ad uno studio etimologico con riguardo alla fonetica, alla morfologia e alla semantica; i neologismi non devono essere distorsioni linguistiche, come ho anzidetto, e neanche cacofonici, ma eufonici in senso lato.   Alla stessa stregua si può dire anche dell’amministrazione della cosa pubblica: tutto si può e si deve innovare, ma in meglio, adeguando il tutto ai tempi ed alle circostanze in cui si vive, ma soprattutto alle esigenze del popolo. Ho detto riformare in meglio e non in peggio come da molti anni, purtroppo, avviene in Italia per colpa della feccia della delinquenza politica ed ecclesiastica, che, a parte una piccola minoranza, governa dolosamente malissimo “ le genti del bel paese là dove il sì suona”, traendone vantaggi e privilegi a discapito del popolo, che per la sua passività ed indifferenza in maniera diretta o indiretta colposamente contribuisce negativamente alla buona riuscita di qualsiasi progetto amministrativo, anzi diventa, talvolta, il comburente o il combustibile, di cui si servono poi i feticci della pubblica delinquenza, sopra menzionata.   Svegliati, popolo italiano! Sii cosciente e responsabile! Non strisciare mai ai piedi di coloro che tu hai reso potenti con la tua debolezza. Sii uomo e non un giullare. Non essere un numero di vile pecorame. Non abbassare mai la fronte, cammina eretto e non curvarti mai davanti a nessuno: chi ti sta di fronte è un tuo simile, che ha il tuo stesso sembiante, che sulla terra ha gli stessi bisogni, nonché gli stessi diritti e doveri. Rifletti! Applica il detto di Dante: “Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza”. Sii resipiscente, popolo italiano!   Mia nobile signora, mi piange il cuore, notando da tanti anni quanto è dannoso, infatti, per l’Italia e certamente per qualsiasi nazione candidare e poi eleggere individui indagati, condannati o anche sospettati di avere amicizie losche ed altro di poco onesto e poco dignitoso. Il candidato deve essere candido, pulito…

tags: #delusioni(19)    #fiele(2)    #lacrime(31)    #lettera(30)    #miele(4)    #patema(2)    #sdegno(3)    #sorrisi(34)    #speranze(119)    #accenti(2)

(poesia narrativa, brevissimo)  di nwGino Ragusa Di Romano
Descrizione: da definire...
incipit: Quannu t'incuntravu Quannu t'incuntravu parravi cu alligria, e iju, mutu, filici, ascutava vicinu a …

tags: #accenti(2)    #delusioni(19)    #fiele(2)    #lacrime(31)    #miele(4)    #patema(2)    #sdegno(3)    #sorrisi(34)    #speranze(119)    #amore(790)

(pittura altro)  di nwPatrizia
Descrizione: da definire...

tags: #bocca(13)    #occhi(55)    #sorriso(34)    #volto(70)    #cappello(9)

(pittura altro)  di nwCinzia Lecce
Descrizione: da definire...
incipit: Ispirazione da Tim Burton.

tags: #donna(151)    #naso(20)    #rosso(40)    #sorriso(34)    #capelli(20)    #cappello(9)

(poesia narrativa, brevissimo)  di nwRoby87
Descrizione: Per un sorriso unico, che può anche cambiarti la giornata.
incipit: È mattina, mi alzo e guardo fuori, il tempo è bello, il cielo è blu, il sole splende…

tags: #primavera(43)    #sorriso(34)

Descrizione: da definire...
incipit: Opera realizzata per la scuola del sorriso di Brembio (Lo) in occasione del progetto MailArt. L'opera rappresenta un rebus dalla soluz. La scuola del sorriso. In alto a sinistra l'articolo (la), la scuola astratta a destra con la lettera S e la parola da comporre (del) con la (d)rappresentata da una nota musicale la E la (l) con una riga e la freccia che indica il sorriso di un bambino seduto al banco di scuola e tutt'intorno parole da comporre. È un quadro che io chiamo "gioco arte".

tags: #bambini(109)    #scuola(41)    #sorriso(34)

(altro altro, breve)  di nwAntonio Seleni
Descrizione: La morte, spesso temuta da tutti, può portare solo tristezza? C'è soluzione al vuoto che lascia una persona cara?
incipit: Il Sole era ormai alto in cielo e i suoi raggi filtravano attraverso l'immenso rosone della chiesa, facendo risplendere la bara, posta dinnanzi all'altare, di quei variegati colori, mentre santi e martiri osservavano muti quel funerale, dall'alto dei loro seggi.

tags: #cugini(7)    #funerale(7)    #sorriso(34)    #tristezza(52)    #morte(250)

(poesia narrativa, brevissimo)  di nwIvana Piazza
Descrizione: da definire...
incipit: Spicchio di luna che mi sorridi,

tags: #notte(113)    #sorriso(34)    #luna(76)

(poesia narrativa, brevissimo)  di nwAlessandro B
Descrizione: Un amore irrisolto lascia il segno nello spirito, come una carezza che prima spalanca le difese, poi si scopre essere violenta. L'autore disegna il suo stato d'animo in un testo caotico, a tratti vaneggiante.
incipit: Vedo il tuo volto, me ne pento…

tags: #nemica(6)    #occhi(55)    #sguardo(35)    #sorriso(34)    #spine(2)    #violenza(35)    #carezza(11)

(racconto narrativa, breve)  di nwAthosg
Descrizione: La paura verso un piccolo cane, retaggio dei ricordi dell'adolescenza.

tags: #paura(127)    #sorriso(34)    #terrore(18)    #vendetta(25)    #cane(38)

(poesia narrativa, brevissimo)  di nwFilippo Iacoponi
Descrizione: da definire...
incipit: Facce scure e rovinate da una lunga nottata. Seduti stanno i reduci del tempo: si abbracciano cercando…

tags: #amici(85)    #morte(250)    #notte(113)    #sorriso(34)    #stanco(3)    #divertente(6)

(poesia narrativa, brevissimo)  di nwIvana Piazza
Descrizione: da definire...
incipit: Serenità, sfuggevole amica: mi manchi!

tags: #cammino(8)    #mondo(55)    #sorriso(34)

(pittura altro)  di nwCerulli Emanuele
Descrizione: da definire...

tags: #bambino(109)    #sorriso(34)    #uomo(69)    #volto(70)    #cappello(9)

(poesia narrativa, brevissimo)  di nwLorena
Descrizione: da definire...
incipit: Come l'aprirsi d'un volo di rondini festoso nell'aria sorpresa è il tuo nitido chiaro sorriso.

tags: #sorriso(34)

(parlato favola, medio)  di nwMattia Giordano
Descrizione: Un viaggio all' interno delle vostre più pure emozioni, i più bei momenti, un luogo di pace equiete dove tornare di nuovo umani.
incipit: In questo audio cercherò di farvi trovare la strada, fatta di emozioni ed immagini che voi vi creerete nella testa, per poter arrivare al vostro magico Castello! Per il resto lascio fare all' audio (2 minuti e 20 circa) che contiene una breve prefazione con spiegato il motivo per cui ho iniziato a far questo! sperando di emozionarvi solo per l' ascolto, inizio con il ringraziarvi.

tags: #amore(790)    #magia(43)    #mente(22)    #pensieri(160)    #ricordi(203)    #sorriso(34)    #viaggio(131)    #emozioni(62)

(poesia scienza, brevissimo)  di nwIvana Piazza
Descrizione: da definire...
incipit: Giorni celebrativi, forse nostalgici per noi che ormai siamo grandi.

tags: #passo(10)    #sorriso(34)    #luna(76)

(poesia altro, brevissimo)  di nwMark B
Descrizione: da definire...
incipit: E se ti manca la sua presenza cercala, nelle persone conosciute che hanno sorriso dei suoi sorrisi t…

tags: #angeli(33)    #oleandri(1)    #presenza(4)    #sorriso(34)

(poesia altro, brevissimo)  di nwMark B
Descrizione: da definire...
incipit: C'è un sorriso dall'altra parte del tempo che non incontra un pianto innocente C'è un bacio appassio…

tags: #bacio(30)    #farfalla(23)    #mondo(55)    #sorriso(34)    #terrore(18)    #bruco(2)

(racconto fantasy, brevissimo)  di nwAnna94
Descrizione: La torta della pasticceria Sorrisi che regala a chiunque lo desideri il buon umore.
incipit: All'interno di questo breve racconto, verra' descritta la magica pasticceria Sorrisi, pronta a regalare con le sue splendide torte il buon umore e il sorriso. Al suo interno vi è una vecchietta molto dolce pronta ad accogliere i clienti dai piu' piccini ai piu' grandi.

tags: #buon umore(1)    #magia(43)    #sorriso(34)    #torta(1)

(poesia biografia, brevissimo)  di nwMacrelli Piero
Descrizione: Sono prove, dei lampi improvvisi che una volta lasciavo andare e che adesso provo a fermare su carta.
incipit: Voglio che sorridi Cioè Vorrei Che tu sorridessi Quando sei con me. Non dico felice Che felice è una…

tags: #contento(1)    #felicita(43)    #sorriso(34)

(aforisma filosofia, brevissimo)  di nwGiancarlo Rizzo
Descrizione: da definire...
incipit: Sorridi, avrai in cambio sorrisi.

tags: #in cambio(1)    #sorriso(34)

(poesia altro, brevissimo)  di nwMarina Lolli
Descrizione: da definire...
incipit: Mentre la pioggia piange sul mio viso.

tags: #brividi(9)    #sorriso(34)    #lacrime(31)    #pioggia(42)    #viso(14)

(poesia rosa, brevissimo)  di nwEgidio
Descrizione: Poesia dedicata alla donna amata.
incipit: Di te mi piace il sorriso.

tags: #sorriso(34)    #amore(790)

Descrizione: Guardandosi nella sua vecchiaia le amarezze e i rimpianti di una vecchia prostituta.
incipit: Si guarda nello specchio una vecchia prostituta se ne riflette lì un melanconico sorriso ruvida pelle carne molliccia quasi sfatta un tempo vellutata quella e questa giunonica florida e superba in basso poi volge lo sguardo commossa si intristisce povera cosa qui che per anni tanti a tanti gioia voluttuosa tanto dava e e a lei fonte tanto di guadagno dava ma è da ritener che non le amarezze nascano in questo.

tags: #amarezze(9)    #carne(11)    #florida(2)    #prostituta(5)    #rimpianti(18)    #ruvida(1)    #sorriso(34)    #vecchia(25)

Descrizione: A ricordo dei buon samaritani odierni.
incipit: T'aggiri in istrada e negli ospizi in carcere sotto i ponti e in ospedali attento non guardi al colore della pelle sua non al credo religioso che professa da buon samaritano sempre ti offri al sofferente sconosciuto a te davanti di lui tue fai le ferite sue del corpo e pur quelle che spesso son nascoste.

tags: #carcere(9)    #ospedale(26)    #ponti(15)    #sorriso(34)    #samaritano(1)

(poesia altro, brevissimo)  di nwYlenia Zoffoli
Descrizione: da definire...
incipit: Come quando da piccoli…

tags: #abbracci(3)    #amore(790)    #baci(10)    #figli(18)    #sorrisi(34)

Descrizione: Riflessione di dove vanno a finire i nostri sogni.
incipit: Dove vanno a finire svaniti i sogni nostri Mi sono spesso nel tempo domandato dove finiscano i nostri sogni sia che svaniscano lievi al risveglio nostro tra un sorriso sia che l'incubo notturno li tronchi noi presi dal terrore nero così mi piace al riguardo sognare ad occhi aperti sui primi fantasticare sui secondi invece meditare in ciel vedo salire quelli eun angelo li raccoglie man mano in un libro colorato e rilegato gli altri un demone in fila li mette legati t incerto tra il gioire od es.

tags: #aperti(1)    #libro(39)    #sogni(164)    #sorriso(34)    #svaniti(1)    #demone(24)

(poesia biografia, brevissimo)  di nwGiuseppe Gianpaolo Casarini
Descrizione: Melanconico ritorno al passato… cambiando nel tempo non si è riconosciuti… anche da chi un tempo ci ha amati!
incipit: Quel sorriso a uno sconosciuto Ritorno come sono oggi ad un tempo Antico ad un luogo caro conosciuto e rivedo, rivedo lì ferma giù dal marciapiede una vecchia moto Guzzi con il suo cassone di fronte un negozio una macelleria fermo sul bancone con il suo grembiule bianco in attesa di un cliente ecco mio padre assorto scambio di sguardi trepido è il momento cortese come sempre quell'uomo mi sorri.

tags: #bancone(2)    #guzzi(1)    #macelleria(1)    #moto(14)    #negozio(2)    #pietro(15)    #sorriso(34)    #via(3)    #padre(33)

(poesia filosofia, brevissimo)  di nwRoby87
Descrizione: Il sorriso di un bambino come viatico per continuare a credere e a raggiungere i sogni.
incipit: "Ti accorgi che è davvero la fine, quando anche un bambino perde il suo sorriso, lì, significa che anche la speranza ha spento il suo…

tags: #sogni(164)    #sorriso(34)    #bambino(109)


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.



PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!



php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3

Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 44.192.15.251


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione



map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

Opere generate da/con Intelligenza Artificiale Generativa

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2024
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0.02 secondi.




Dedicato a tutti coloro che hanno scoperto di avere un cervello,
che hanno capito che non serve solo a riempire il cranio e che
patiscono quell'arrogante formicolio che dalle loro budella
striscia implacabile fino a detonare dalle loro mani.

A voi, astanti ed esteti dell'arte.

(Sam L. Basie)




Special thanks to all the friends of BraviAutori who have
contributed to our growth with their suggestions and ideas.