pagine viste: ...
...no javascript...
phone
Opzioni grafiche:
T
T
T
Ti
Ti
Benvenuto, visitatore
     
Fri 14 May, 15:48:44
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Il paese della felicità

(racconto narrativa, breve - per tutti)
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
194 visite dal 08/03/2020, l'ultima: 6 ore fa.
8 recensioni o commenti ricevuti

Autore di quest'opera:
avatar di Lucia De Falco
nwLucia De Falco
$ sostenitore 2021 (4 dal 2020)


Descrizione: Si tratta di un breve racconto, una sorta di fiaba moderna, che ripercorre la storia della nostra società dall'anteguerra ad oggi. E' un racconto molto attuale perché si parla del virus che noi tutti in questi giorni temiamo.

Incipit: C’era una volta un paese dove splendeva il sole e brillava il mare. Qui le persone vivevano felici.


Il paese della felicità
voce
file: il-paese-della-felic_
ita.docx
size: 15,38 KB
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))

* è tra i primi 10!
in opere commentate (Racconto, dal 2020)


Elenco Tag dell'opera:
#bambini(86)    #coronavirus(14)    #societa moderna(1)    #felicita(36)



Recensioni: 8 di visitatori, 13 totali.

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci/commenta un'opera a caso.
(per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nella tipologia desiderata)

recensore:

Visitatore
Recensione o commento # 1, data 08/03/2020
Racconto breve ma che riesce a toccare il cuore di chi lo legge. Emozionante percorso che parte da un passato non così lontano e che riporta a tempi che sono per tutti familiari. Dopo aver letto questo racconto non si può che riflettere e sognare il lieto fine con una vena di amarezza e nostalgia



recensore:
avatar di Lucia De Falco
nwLucia De Falco
$ sostenitore 2021 (4 dal 2020)

risposta dell'autore, data 09/03/2020
Grazie di cuore. E' un racconto veramente sentito, scritto di getto e con l'aiuto della memoria, delle notizie che mi sono state tramandate quando ero piccola dai miei nonni, persone davvero eccezionali. Gli episodi degli ultimi giorni hanno contribuito a stimolare questa creazione.



recensore:
avatar di Ida Dainese
nwIda Dainese
$ sostenitore 2021 (12 dal 2015)

Recensione o commento # 2, data 27/03/2020
Di positivo c'è la bellezza di questa favola, dal linguaggio semplice e asciutto, il suo arrivare immediato alla mente dei bambini per farsi capire. Racconta del passato, di come siamo arrivati al presente, degli errori commessi, delle paure, di quello che abbiamo dimenticato e di ciò che è davvero importante. Gli adulti, ovviamente, sanno che la storia è più complicata di così, perché ci sono da considerare sfumature tra le luci e le ombre. Ma non si può fare a meno di riflettere sui cambiamenti della società moderna, sulle brutture da cui vorremmo difendere i nostri figli, sul futuro che vorremmo fosse per loro migliore del nostro.



recensore:
avatar di Lucia De Falco
nwLucia De Falco
$ sostenitore 2021 (4 dal 2020)

risposta dell'autore, data 01/04/2020
Grazie. In realtà è un po' il mio linguaggio: abbastanza semplice e immediato.
Spesso sento persone un po' più in là con gli anni dire che una volta la gente era più buona verso il prossimo, "di cuore": la gente bussava alle porte per chiedere un po' di zucchero, un po' d'olio, mentre oggi siamo quasi infastiditi o indifferenti agli altri. Anche in famiglia spesso ognuno è preso dal proprio tablet o cellulare. Credo che questi giorni di chiusura forzata in casa ci stia aiutando a recuperare dei valori, innanzitutto lo spazio della famiglia e delle cose più semplici, come preparare una torta con i propri figli, parlare, finalmente guardarsi.



recensore:
avatar di Roberto Virdo'
nwRoberto Virdo'
$ sostenitore 2020 (5 quest'anno)

Recensione o commento # 3, data 09/06/2020
Una favola moderna, il cui estro fantasioso è sostenuto da frammenti di storia più o meno recente.
Molto interessante lo spunto di riflessione sulla rivalutazione della terza età, che ci viene suggerito dalla "fata buona" a mo' di ammonimento insieme alla via della salvezza. Lei è, inaspettatamente, una vecchia molto saggia. Non ha un nome -forse perché ne possiede innumerevoli-. Io ne ho trovato uno. Voi...fate voi.



recensore:

Recensione o commento # 4, data 17/10/2020
Ciao Lucia, volevo farti i complimenti per questo racconto.
Le parole semplici e lo scorrere veloce degli eventi rendono il testo piacevole e adatto a qualsiasi target.
Devo ammettere che, per quanto non mi trovassi in pieno accordo su quello detto nello spezzone della "caccia all'efficacia", le tue parole sono state di grande impatto e questa esagerazione dei fatti ha accentuato il significato del finale.
Spero di poter leggere presto qualche tuo nuovo racconto Smile



recensore:
avatar di Lucia De Falco
nwLucia De Falco
$ sostenitore 2021 (4 dal 2020)

risposta dell'autore, data 23/10/2020
Forse ti riferisci alla parte in cui si parla del fatto che tutti corriamo e cerchiamo di essere super efficienti, finendo poi per trascurare le cose veramente importanti: i nostri affetti...
Diciamo che me ne sono accorta soprattutto nel periodo iniziale della quarantena. Poi, col lavoro a distanza, sono comunque ripiombata in questo vortice...
Grazie di cuore del commento.



recensore:
avatar di Marcello Rizza
nwMarcello Rizza
$ sostenitore 2021

Recensione o commento # 5, data 29/11/2020
Ciao Lucia. Ho letto questo racconto con un sentimento di distopia all'indietro, fino a quasi il termine. In realtà era una bella fiaba e nemmeno utopica, in molti hanno potuto fare alcune valutazioni sul momento e ne sono usciti rafforzati nel prendere in considerazione valori che stavano perdendosi. Tante, tantissime torte coi tuoi figli, è il mio augurio.



recensore:
avatar di Lucia De Falco
nwLucia De Falco
$ sostenitore 2021 (4 dal 2020)

risposta dell'autore, data 29/11/2020
Grazie, si questa fiaba risale al lockdown dell'anno scorso, che mi ha dato, inizialmente, più tempo per la mia famiglia, ma anche per me, perché ho ricominciato a scrivere e mi sono iscritta al sito di bravi autori.



recensore:
avatar di Namio Intile
nwNamio Intile
$ sostenitore 2021 (3 dal 2019)

Recensione o commento # 6, data 02/12/2020
Non hai inserito molto nella tua pagina personale
Provo a dirti due parole su questo racconto e, innanzitutto, ti segnalo questo: "Passò del tempo e il benessere sembrò dilagarsi:" dilagare.
Il testo è semplice, sembra una fiaba con una morale finale e dunque va considerata come tale.
La narrazione è scorrevole e l'intento è comprensibile e, in parte, condivisibile.
La felicità è per me sopravvalutata. Non egere felicitate felicitas vestra est, scriveva Seneca e dovrebbe diventare il motto di ognuno, ma bisognerebbe possedere una consapevolezza che la maggior parte non ha. Noi viviamo invece nel regno della ricerca della felicità anglosassone, quelli del Nordamerica l'hanno messa pure in costituzione. E quindi tutti quanti, sguinzagliati alla sua ricerca, finiscono per non trovarla, e per sentirsi all'opposto.
La tua favola ha in fondo ragione, non è nel consumo e nella ricerca di beni da usare e gettare che la felicità si trova.
E qui basterebbe tornare alla radice del termine. Felicitas, dal greco fyo.
La radice di felicità si trova in altri termini: fecondo, fertile, che produce frutti.
La felicità, per i nostri antenati, era sinonimo di fertilità, e non di abbondanza, che era cosa diversa.
Proprio quella fertilità che noi abbiamo barattato per l'abbondanza.
E forse per questo motivo in tanti sono così in-felici.



recensore:
avatar di Lucia De Falco
nwLucia De Falco
$ sostenitore 2021 (4 dal 2020)

risposta dell'autore, data 30/12/2020
Ciao Namio. Grazie per il tuo commento. Ho notato che i tuoi commenti sono sempre ricchi di citazioni colte. È bella la frase di Seneca. In realtà, io considero la felicità come serenità, come il godere di ciò che si ha, degli affetti che ci circondano. Riguardo al mio profilo, sono una giovane maestra La mia scrittura è semplice, perché sono abituata a rapportarmi ai bambini, tra gli alunni e la mia bambina. Di solito scrivo poesie, talvolta fiabe. Ultimamente, mi sto dedicando più alle recensioni su questo sito. A presto.



recensore:
avatar di Namio Intile
nwNamio Intile
$ sostenitore 2021 (3 dal 2019)

Recensione o commento # 7, data 31/12/2020
Ciao, Lucia. Le tue fiabe le ho notate e sono molto valide. Chiedo scusa per le citazioni e le riflessioni, sono consapevole di essere pedante e pesante. Stare sereni è un modo come un altro per sentirsi felici, appagati. Ma l'indefinitezza di questi termini e il distacco del loro senso originale dall'odierno sentire rendono ogni ricerca vana o aleatoria. Spesso insieme all'origine, e al significato, delle parole si è smarrita la loro verità così da lasciare chi le adopera con dei mezzi inefficaci. Bisognerebbe inventare parole nuove per poter adoperare bene quelle antiche.



recensore:

user deleted
Recensione o commento # 8, data 18/04/2021
Un racconto fiabesco, che ricostruisce, con semplicità ma in modo efficace, il cammino dell'uomo verso il progresso. Progresso che mentre accresce il benessere, allontana gli uomini dai valori su cui si era incardinata la vita delle comunità grandi e piccole, la famiglia, il vicinato, la città. Tanto è forte lo scarto tra un prima, fatto di semplicità, di poche "cose" e di profondi legami e affetti, e un poi che rende ciechi gli uomini, tanto che si lasciano attrarre dallo sciagurato desiderio di avere sempre di più. Ma più si "ha", meno si "è". In questa dialettica tra essere e avere, sembra debba prevalere l'avere. L'elemento di discontinuità, che permetterà agli uomini di ritrovare se stessi, recuperando uno sguardo sul mondo capace di mettere a fuoco quelli che erano stati i valori fondanti della comunità, sarà proprio il virus che spariglia gli equilibrismi efficientismi di donne e uomini moderni, tutti presi dall'urgenza di fare, lavorare, guadagnare, consumare, et cetera… Solo quando perdiamo ciò che abbiamo ne comprendiamo il valore. Un bel racconto.




L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Il paese della felicità di Lucia De Falco è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(racconto fantascienza, medio)  di nwMonia Di Biagio, nwMassimo Baglione

descrizione: La storia si ambienta nel centenario di Barbie (sì, la bambola :-))

incipit: Antonia è una bambina intelligente. A neanche due anni le insegnarono per gioco le lettere dell'alfabeto e lei, per gioco, le imparò. A quattro sapeva già scrivere. In un solo anno ancora, sapeva ciò che s'insegna normalmente nelle prime due classi di scuola elementare. - Se continua così - diceva il nonno - a sei anni vorrà uscire da sola con la mia macchina! - Non dire scemenze - gli replicava la nonna - è solo più intelligente del

tags: #anniversario(4)    #bambina(86)    #barbie(1)    #computer(18)    #natale(63)    #nonna(22)    #nonni(22)    #nonno(22)    #babbo natale(9)


(racconto narrativa, breve)  di nwAlessandro Napolitano

descrizione: Il racconto "Una storia nera" è arrivato sesto al concorso "La biblioteca d'oro" ed è stato incluso nella omonima antologia.

incipit: Il dito girava nel bicchiere in senso antiorario, inghiottito da un mulinello rosso. Michele lasciò posare il vino, portò l'indice alla bocca e lo succhiò. Un crocefisso di legno, lungo quanto una mano, pendeva dalla parete. L'uomo accarezzò il volto del Cristo seguendo le rughe d'ebano, lo staccò dal muro e lo ripose nel cassetto della credenza. Bevve il Brunello in un sorso.

tags: #bambino(86)    #chiesa(18)    #colpevole(5)    #mare(154)    #morte(182)    #pipistrelli(2)    #polizia(14)    #prete(3)    #spiaggia(20)    #vita(195)


(racconto narrativa, breve)  di nwMassimo Baglione

descrizione: Una delle mie avventure giovanili

incipit: Quella montagna mi è sempre piaciuta più delle altre che le stanno vicine. Si tengono per mano a formare un cerchio intorno a questa valle verde, tagliata in due parti uguali da un fiume silenzioso e pieno di pericoli. Io abitavo ai piedi di quel gigante di pietra e dal mio letto lo vedevo attraverso la finestra in tutta la sua maestosità. Se...

tags: #bambini(86)    #erba(8)    #fuoco(24)    #incendio(5)    #montagna(30)    #monte(4)    #elicottero(1)


(racconto narrativa, breve)  di nwMassimo Baglione

descrizione: A short lapse of my childhood

incipit: When I was a little boy and I lived at my grandparents' the whole house was warmed up by a wood stove... remember those old stoves with the hot plate made up of concentric discs? My grandfather used to get the woods. He went out with his legendary Renault 6, a car similar to a station wagon but better sprung than a gondola in the Grand Canal...

tags: #aranciata(2)    #fuoco(24)    #goku(1)    #legna(10)    #nonno(22)    #stufa(3)    #bambino(86)


(racconto horror, medio)  di nwGiorgio Burello

descrizione: I bambini hanno fame ...

tags: #automobile(6)    #fame(12)    #ossa(8)    #paura(86)    #torre(4)    #bambini(86)


(poesia narrativa, brevissimo)  di nwBludoor

descrizione: Natale, visto da un punto di vista inconsueto.

incipit: Un vecchio bue muggiva, chiuso nella sua stalla,

tags: #bambino(86)    #freddo(19)    #luce(70)    #bue(3)


(fotografia altro)  di nwJormungaard

incipit: Un caraibico mar d'agosto Questo è lo spettacolo che ogni mattina d'agosto mi si prospetta davanti agli occhi. In questa zona del Salento, Porto Cesareo per la precisione, non si vive la notte come nelle località più rinomate tipo Rimini o Riccione perchè a parte qualche pizzeria o gelateria non c'è ancora granchè (e speriamo rimanga così)e per trovare la prima discoteca devi fare almeno 30km. Dalle 8,00 di mattina alle 8,00 di sera,…

tags: #bambini(86)    #salento(3)    #spiaggia(20)    #vacanza(9)    #mare(154)


(racconto religione, lunghissimo)  di nwForlani Roberta

descrizione: Sono Roberta, mamma di un ragazzino gravemente disabile, protagonista del libro. La storia che lo riguarda tratta della sua malattia sconosciuta e del nostro quotidiano sofferto e tribolato accanto a lui, ma anche di una fede riscoperta e rinnovata.

tags: #amica(58)    #bambino(86)    #dio(42)    #don orione(1)    #fede(11)    #madonna(11)    #ospedale(18)    #preghiera(10)    #speranza(104)    #suore(3)


descrizione: Copia del dipinto "la Madonna della seggiola" di Raffaello, eseguito con tecnica olio su tela di dimensioni pari all'originale, 75X75

tags: #bambino(86)    #raffaello(1)    #madonna(11)

Elencate 10 relazioni su 132 -
 
10
20
 ... 
140
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 35.175.212.130


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2021
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0,31 secondi.