pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Sat 24 September, 17:37:23
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Supponiamo

(altro filosofia, breve - per tutti)
18 visite dal 28/08/2022, l'ultima: 5 giorni fa.
3 recensioni o commenti ricevuti
Autore di quest'opera:
avatar di Giancarlo Rizzo
nwGiancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)


Altre opere dell'autore

Titoli simili:
nessuno



Descrizione: C'è chi "vuole sapere" e chi no. C'è anche chi si preoccupa di ripetere sempre all'altro che è inutile cercare. Sinceramente, lo fa per pietà? In questo caso grazie, apprezzo.


Supponiamo
file: opera.txt
size: 2,88 KB
Tempo di lettura: meno di 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))


Elenco Tag dell'opera:
#supporre(1)    #supposizione(1)    #supponiamo(1)



Recensioni: 3 di visitatori, 5 totali.
  recensisci / commenta

recensore:
avatar di Mauro Conti
nwMauro Conti
$ sostenitore 2020

Recensione o commento # 1, data 17:24:30, 28/08/2022
Buongiorno Giancarlo. Le tue considerazioni filosofiche sono sicuramente apprezzabili ma io credo che per andare a trovare un po' di luce in un argomento come questo bisognerebbe sondare veramente gli abissi più profondi della conoscenza. Tematica assai complessa. Penso anche che "potremmo" (plurale maiestatis) fermarci alle sole riflessioni più superficiali e alle sole domande, poiché temo che risposte vere e definitive agli argomenti che hai citato ci spaventerebbero alquanto. Ciao! Mauro.



recensore:
avatar di Giancarlo Rizzo
nwGiancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)

risposta dell'autore, data 19:32:21, 28/08/2022
Ciao Mauro. Grazie della lettura. Perché spaventarci?



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (3 quest'anno)

Recensione o commento # 2, data 19:06:52, 28/08/2022
Grazie per le numerose citazioni nel tuo testo derivate da scambi di pensiero avuti ultimamente. No Giancarlo, non lo faccio certo per pietà, ma per profonda e sincera stima nei tuoi confronti e per uno scambio reciproco di opinioni su questi stessi argomenti che appassionano entrambi. Certo avrei piacere che anche tu potessi avere le mie stesse percezioni, renderebbero molto più semplice la questione, tu chiaramente puoi affermare lo stesso nei miei confronti con le tue. Il punto è che ho già sperimentato sentire simili ai tuoi e so già che inseguendo questi avrai si speranza e alta motivazione nella continua ricerca, ma nessuna risposta data o a te comprensibile. Non mi ci vorrebbe niente oggi ricominciare a sperare in un possibile oltre, qualsiasi esso sia o forma o spirito abbia, sarebbe fin troppo facile e allettante cedere nuovamente all'impulso di sperare in qualcosa di speciale, in una fine diversa, non certo del corpo, ma dell'essenza che tu reputi in noi come parte e fulcro della nostra coscienza o consapevolezza. Non lo posso più fare però perché mentirei spudoratamente a me stesso, a tutto ciò che è stato il mio percorso, partendo come tutti da questa speranza prima viva in me tanto come oggi la ritrovo viva in te, diventata a suo tempo fede e poi dubbio fino ad essere ora disvelata completamente dal mio stesso io tramite logica, al mio io, cioè dal corpo stesso che io sono, al corpo stesso che invece pensiamo solo di rappresentare e non essere e divenire come invece siamo. Questo dal momento che ha saputo darmi, come in parte ha già fatto, un vero scopo e un vero senso a me comprensibile, mi ha già dato quindi risposte che neanche necessitavo od ho mai necessitato di avere in precedenza. Questo cambio di rotta mi ha dato una chiara visione di ciò che sono, non importa se altri la condividono o meno, non importa se tu potrai mai abbracciarla e renderla tua un giorno. La mia come quella di tutti è una corsa singola nel mio spazio e nel mio tempo, non devo convincere nessuno di quello che io reputo reale o meno, e sono sicuro che lo stesso valga anche per te. Come ti ho detto entrambe le nostre visioni portano a determinate riflessioni che aiutano e muovono il progresso stesso dell'uomo, né sono il motore, quindi benvengano entrambe, come insegnano sia Penrose che Damasio, la differenza tra di esse sono solo le risposte di cui noi poi bisognamo di avere o meno e che queste determinate visioni possono o non possono portare. Se cerchi in te, se comprendi il corpo come punto centrale e fulcro di ogni tua comprensione data e avuta su te stesso e su ciò che ti circonda, avrai risposte comprensibili. Se le stesse invece le ricerchi oltre di esso, fuori da ciò che tu puoi comprendere, continuerai sempre a guardare l'orizzonte con la speranza e solo quella, di poterlo un giorno raggiungere e forse superare.



recensore:
avatar di Giancarlo Rizzo
nwGiancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)

risposta dell'autore, data 19:39:58, 28/08/2022
Ciascuno di noi con il proprio Io non è il centro dell'universo, non è neppure il più importante tra i miliardi di miliardi di oggetti dell'universo.
Se questa è la realtà di ciascuno, non è peccare di egocentrismo?



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (3 quest'anno)

Recensione o commento # 3, data 21:29:01, 28/08/2022
No è semplicemente la realtà che percepiamo come nostra. Ma consapevoli chi più o chi meno di contare in questa solo nel nostro spazio e tempo dato. Attivamente o passivamente a questa dipende poi dalle nostre scelte già tutte presenti e scritte a nostra insaputa. Quindi siamo totalmente responsabili di queste scelte e perciò anche della realtà che comprendiamo in essere e divenire per quello che ci tocca personalmente e relativamente al nostro tempo e spazio di vita in essa, comprendendo noi stessi in primis. Ecco perché lo scopo di ogni vita è la vita stessa, e il senso che si dà o si può dare alla vita, cioè al nostro tempo e spazio dato, può essere invece solo la comprensione di noi stessi e quindi di tutto ciò che con noi viene poi ad interagire e con cui noi a nostra volta interagiamo nel medesimo spazio e tempo a noi concesso.





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci / commenta un'opera a caso.

Nota: per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nell'elenco dei generi e scegli la tipologia desiderata.



L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Supponiamo di Giancarlo Rizzo è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera
Elencate 1 relazioni su 1 -

Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 100.25.42.211


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2022
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0.08 secondi.