pagine viste: ...
...no javascript...
phone
Opzioni grafiche:
T
T
T
Ti
Ti
Benvenuto, visitatore
     
Wed 16 June, 01:17:54
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

2012: la fine di un incubo

(racconto splatter, breve - per tutti)
Tempo di lettura: circa 5 minuti
4.053 visite dal 19/04/2010, l'ultima: 3 giorni fa.
19 recensioni o commenti ricevuti

Autore di quest'opera:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)



Titoli simili:

Descrizione: Racconto partecipante a Gara 12. Contiene testo scurrile.

Incipit: La mia vicina era una grandissima rompipalle! Quando la conobbi mi sembrava una persona perbene, bisognosa di aiuto, povera e umile. Non ho saputo dirle di no e le ho regalato un'infinità di piaceri, di favori, di tempo.


2012: la fine di un incubo
voce
file: 2012.odt
size: 18,70 KB
Tempo di lettura: circa 5 minuti
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))



Elenco Tag dell'opera:
#capodanno(7)    #casa(77)    #fiamme(10)    #fuoco(24)    #gatto(27)    #inquilini(1)    #medicine(7)    #pazzia(9)    #rabbia(22)    #alcol(7)


Recensioni: 19 di visitatori, 26 totali.
recensisci/commenta

recensore:

Recensione o commento # 1, data 19/04/2010
Ma è raccapricciate!!! Massimo!!! Ti senti bene? Siamo amici vero?



recensore:

Recensione o commento # 2, data 19/04/2010
Max... è BEL-LIS-SI-MO!!!!!! Mi ricorda lo stile dei fratelli Cohen!



recensore:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)

risposta dell'autore, data 19/04/2010
Erika, non credi che il protagonista sia in grado di procurarsi un capodanno come si deve?

Grazie Macripa!



recensore:

Recensione o commento # 3, data 20/04/2010
Racconto di perfidia quotidiana condito con una sana dose di ironia e speziato di mistero Maya. Davvero un bel racconto.



recensore:

Recensione o commento # 4, data 21/04/2010
Il racconto è veramente bello, come espressione esplicita della rabbia causata dai piccoli fatti quotidiani, ma che alimentano un accumulo di energia negativa che ci rovina l'esistenza. Credo che ognuno di noi abbia fantasticato, almeno una volta, di dare a qualcuno ciò che si merita.



recensore:

Pia
Recensione o commento # 5, data 23/04/2010
oddio Max Crying or Very sad anche a me è capitato di fantasticare sulla possibilità  di fare fuori qualcuno, ma tu fai paura...
Rende davvero bene il crescendo dell'esasperazione e la gioia maligna che si prova solo al pensiero di quello che si sta per fare per vendicarsi, non vorrei mai essere tua nemica Laughing



recensore:

Recensione o commento # 6, data 07/08/2010
Sembra che sia accaduto realmente.

"A volte tutto è così reale quando si legge un racconto che le atrocità  della realtà  ci fanno meno paura" (Jack Millerton)



recensore:

Recensione o commento # 7, data 07/08/2010
Ahah! Solo a leggerlo mi si sono scaricati i nervi alla faccia di quelli che mi vogliono male!!



recensore:
avatar di Sphinx
nwSphinx
$ sostenitore 2011

Recensione o commento # 8, data 08/03/2011
Grande racconto.
Sorvolo su un refuso di poco conto, perchè non conta.
Leggerlo ti mette in moto i neuroni e, senza volerlo, sei lì che fai del male virtuale a qualcuno che ti sta sulle palle.
àˆ inutile negarlo, prima o poi tutti hanno fantasticato su come farla pagare a qualcuno che ci ha fatto un torto o che ce la mette tutta per renderci la vita impossibile.
Io non lo nego.
Il coraggio sta nel farci un racconto.



recensore:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)

risposta dell'autore, data 08/03/2011
Quando Super Sphinx torna a farci visita, lo fa sempre alla grande eheh
Dimmelo dov'è il refuso, così lo correggo subito.
Grazie mille!



recensore:
avatar di Sphinx
nwSphinx
$ sostenitore 2011

Recensione o commento # 9, data 09/03/2011
Si trova quasi in fondo, a sette righe dalla fine.

"Alla centrale mi dissero che qualcuno aveva già  avvertito e che un'unità  era già  partita. Bene. Usci fuori."

Suppongo che volessi dire uscii

Te lo avevo detto che era una cosa di poco conto.



recensore:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)

risposta dell'autore, data 09/03/2011
Acc... sistemato, grazie mille! Smile



recensore:

Recensione o commento # 10, data 07/11/2011
Terribile storia. Nel senso che è anche troppo realistica.
L'alienazione è all'ordine del giorno e i rapporti con altri inquilini, soprattutto nelle grandi città  sono, se va bene, freddi.
Immagino sia veramente piacevole e liberatorio spaccare lo specchietto di chi ti rende la vita difficile. Dargli fuoco e passarla liscia deve essere fenomenale, per tutto il resto...
Coinvolgente, stile incalzante, ben descritto il personaggio principale.



recensore:

user deleted
Recensione o commento # 11, data 02/12/2012
Così si fa… ahahahah, troppo divertente e ben raccontato. Anche se c'è qualche esagerazione (licenza della narrazione) il clima è stato reso alla grande. Del ciclo: come si risolvono democraticamente le questioni con i vicini rompiballe. Molto ma molto divertente. Alla prossima. Ciaociao



recensore:
avatar di Isabella Galeotti
nwIsabella Galeotti
$ sostenitore 2019 (4 dal 2012)

Recensione o commento # 12, data 23/01/2013
Fantastico!
Un racconto pregno di realtà .
Che dire mentre lo leggevo, e ridevo per i vari episodi spassosi, mi rivedevo alcuni personaggi realmente vissuti dove abitavo prima.
Avevo dei vicini così caproni che a volte mi è venuta anche a me la tentazione di spazzarli via dalla nostra terra. Non sono mai fatta di Tavor.
Ho cambiato casa.



recensore:

Recensione o commento # 13, data 30/09/2015
Dedicato a tutti quegli ipocritissimi santocchi cultori della non-violenza. Mi sono trovato tanti anni fa in una situazione simile, erano i tempi della guerra in Bosnia, e quanto avrei voluto un bel bagno di sangue anche in Italia, giusto per poter far strage nella casa accanto, altro che Erba. Non feci nulla perché vivevo ancora con i miei genitori, e non volevo metterli nei guai. Altrimenti qualche follia l'avrei fatta, e sarei ancora qui a pagarne le conseguenze.



recensore:

Recensione o commento # 14, data 03/09/2016
Sai, pure io ero convinto che chi è affetto da disturbi psichici potesse divenire uno scrittore horror. A parte questo, senza troppe parole scurrili,la storia, che comunque non perde di linearità né di spessore,avrebbe potuto essere più godibile. Complimenti.



recensore:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)

risposta dell'autore, data 03/09/2016
Grazie dell'apprezzamento, Pierluigi.
In che modo avrebbe potuto essere più godibile?



recensore:

Massimo Tivoli
Recensione o commento # 15, data 03/09/2016
Racconto esplosivo tanto quanto la vicenda narrata. Il lettore non può non provare empatia per il protagonista e odiare quindi la signora e il suo animale da compagnia. Capodanno memorabile, da ricordare assolutamente. Alibi perfettamente costruito. Racconto che mi ha divertito molto, ma mi ha fatto anche riflettere su quanto possano essere assurde le baruffe da vicinato e difficile il rapporto con gli altri. Insomma, per quanto dotato di grande inventiva, il racconto concettualmente è molto realistico. Decisamente, mi è piaciuto.



recensore:
avatar di Fausto Scatoli
nwFausto Scatoli
$ sostenitore 2021 (11 dal 2018)

Recensione o commento # 16, data 25/04/2017
Eh eh, capodanno esplosivo e indimenticabile
per come descrivi tutto quanto, non puoi metterti dalla parte di lei, è impossibile. troppo stronza
del resto so bene cosa significhi avere vicini di quel tipo, essendomi capitata una situazione similare
risolta in maniera diversa, per fortuna
complimenti per le descrizioni, davvero splendide
trasmetti anche le emozioni, e non è da tutti



recensore:

Recensione o commento # 17, data 04/08/2018
Ben scritto, descrittivo ed espressivo. Inizialmente viene trasmessa la collera da parte del personaggio verso l'ipocrisia, falsita', prepotenza che non sono solo emozioni del personaggio femminile ma del collettivo mondo che abbiamo creato nelle nostre paure ed insicurezze. E poi, la provocazione, sia positiva che negativa, che e' sempre in agguato, per stimolare la conoscenza, di ambo i poli. La vendetta che, come tutto il resto, ripeto, non appartiene solo al personaggio del racconto, ma alla societa'. Inoltre, prevale l'influenza vibrazionale delle nostre frequenze che, spinte dalle emozioni inespresse, contagiano chi ci sta' accanto (perche' lo vediamo, in questo caso il cane), ma anche l'intera popolazione.In ultimo notiamo la presenza della coscienza che pone la messa in discussione.



recensore:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)

risposta dell'autore, data 05/08/2018
Grazie a tutti i commentatori per le loro approfondite analisi



recensore:

Recensione o commento # 18, data 11/02/2019
Molto divertente lo ammetto. sei riuscito a sfogare la mia vena diabolica!



recensore:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)

risposta dell'autore, data 11/02/2019
Felice di averti aiutato
Spero che leggerlo sia servito a te almeno quanto è stato utile per me scriverlo. Purtroppo la vera vicina che lo ha ispirato è ancora lì, viva e vegeta, sempre pronta a rovinar vite di altri poveri allocchi.



recensore:
avatar di Namio Intile
nwNamio Intile
$ sostenitore 2021 (3 dal 2019)

Recensione o commento # 19, data 08/05/2019
Hai una forte vena umoristica. Un bel racconto, anche questo nero, ma gradevole. E anche su questo sono nulli gli appunti da farti, ridotti più a impressioni e preferenze personali.

L'avrei scritto al presente e avrei evitato il seguente periodo: "Il discorso era molto diverso, ne converrete, immagino."
Non hai bisogno di ammiccare al lettore, il testo è frizzante e parla da solo.



recensore:
avatar di Massimo Baglione
nwMassimo Baglione
(amministratore)

risposta dell'autore, data 08/05/2019
Grazie Namio, concordo con la tua nota su quella frase.





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci/commenta un'opera a caso.
(per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nella tipologia desiderata)


L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
2012: la fine di un incubo di Massimo Baglione è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera

(racconto narrativa, brevissimo)  di nwMassimo Baglione

descrizione: Pensieri di inizio millennio. (tratto da "Un attimo di riflessione", un quaderno scritto negli anni '90).

incipit: Quando ero piccolo feci due calcoli: scoprii che di questi tempi avrei avuto 27 anni. Oggi ho 27 anni!

tags: #chiesa(18)    #festa(14)    #milano(10)    #millennio(1)    #millennium bug(1)    #petrolio(2)    #roma(14)    #secolo(1)    #y2k(1)    #capodanno(7)


(racconto narrativa, breve)  di nwUmberto Pasqui

incipit: Aveva già dato segni di malessere nel passaggio tra ora legale e ora solare. Tra sabato 29 e domenica 30 ottobre, alle tre di notte, le lancette furono spostate indietro alle 2 per ripristinare l'ora solare. Un piccolo sfasamento temporaneo che gli cagionò non poca irritazione: perché quando si va a toccare il meccanismo poi non è facile riprendere il ritmo di lavoro.

tags: #cucù(1)    #natale(63)    #ora(10)    #orologio(7)    #tempo(74)    #uccelli(8)    #capodanno(7)


(racconto narrativa, breve)  di nwAll_of_me

descrizione: Sta per scoccare la mezzanotte e l'inizio di un nuovo anno...

incipit: Farla finita: quel proposito tante volte procrastinato gli si affacciava di nuovo alla mente.

tags: #amore(590)    #capodanno(7)    #mezzanotte(2)    #natale(63)    #suicidio(15)    #notte(78)


(racconto narrativa, breve)  di nwFrankye Charlson

tags: #favela(1)    #rio(1)    #capodanno(7)


(altro altro, brevissimo)  di nwArturo Bandini

tags: #capodanno(7)    #destinazione(1)    #incontro(27)    #strada(29)    #ignoto(2)


(racconto narrativa, breve)  di nwRoberto Ballardini

descrizione: Dagli States all'Italia, a Catania, e credo che la distanza culturale tra noi e l’individualismo americano si senta, anche se io tendo a considerare ogni contesto ambientale in cui colloco le mie storie, parte di un unico, immenso mondo di fantasia.

incipit: Catania, 1999. Ultimo giorno dell’anno. Mayday l’ha sempre detto che gli angeli devono stare dove ce n’è più bisogno, cioè all’inferno, mica in paradiso. E per le strade di Catania, in ambulanza, di inferni lui e Splatter ne vedono parecchi. Era convinto che il toscano, con la sua truce passione per i film horror, si sarebbe smontato nel giro di pochi giorni, invece ha dimostrato di avere due coglioni mica da ridere, e una voglia di darsi da fare fuori del comune.

tags: #ambulanza(1)    #capodanno(7)    #pronto intervento(1)    #catania(1)


(pittura altro)  di nwDalila

descrizione: Olio su tela 30x40 I° Premio Giuria Popolare - Coppa IV classificato, al primo Concorso Nazionale di Pittura S. Giorgio Morgeto (RC)

tags: #casa(77)    #paesaggio(70)    #scale(11)    #sole(80)    #ombre(25)


(pittura altro)  di nwDalila

descrizione: Olio su tela, tecnica semplice con spatola.

tags: #casa(77)    #ombre(25)    #paesaggio(70)    #sole(80)    #memorie(28)

Elencate 10 relazioni su 180 -
 
10
20
 ... 
180
 


Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.236.118.7


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2021
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0,37 secondi.