pagine viste: ...
...no javascript...
phone
opzioni grafiche:
T
T
T
TT
Benvenuto, visitatore
     
Mon 15 August, 02:13:26
logo

bookmark Metti nei segnalibri
qr code

Aforisma filosofico

(aforisma filosofia, brevissimo - per tutti)
Tempo di lettura: meno di 1 minuto
32 visite dal 16/05/2022, l'ultima: 1 settimana fa.
4 recensioni o commenti ricevuti
Autore di quest'opera:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)


Altre opere dell'autore



Aforisma filosofico
file: opera.txt
size: 74,00 Bytes
Tempo di lettura: meno di 1 minuto
(se Leggi e ascolta non funziona bene,
clicca e scarica il documento originale (nwinfo))


Elenco Tag dell'opera:
Questa opera non ha ancora dei tag. (suggerisci tu)



Recensioni: 4 di visitatori, 7 totali.
  recensisci / commenta

recensore:
avatar di Giancarlo Rizzo
Giancarlo Rizzo
$ sostenitore 2022 (2 dal 2021)

Recensione o commento # 1, data 15:52:05, 16/05/2022
- La paura si ha solo di quello che non si conosce.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 18:22:19, 16/05/2022
È quello che ho scritto infatti.



recensore:

Recensione o commento # 2, data 16:44:40, 24/05/2022
Bello l'aacostamento fra la paura, addirittura specificata come primordiale, e l'ombra.
Mi ricorda le esperienze che forse tutti abbiamo afrontato, come per esempio la paura del buio.

ti chiedo la cortesia di spiegarmela meglio, non perchè non sia chiara ci mancherebbe, ma perchè non mi intendo di poesia e vorrei approfondire.

Complimenti.



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 17:36:27, 24/05/2022
La pietra dell'illusione, è il peso che l'uomo si porta dietro e dentro al suo IO (cioè la propria conoscenza di essere presente, quindi di dover per questo morire) che rappresenta quindi la sua più grande (sempre dell'IO) primordiale e autentica paura (rimanendo a noi nei fatti ignoto il momento del trapasso), dove l'unico mezzo è modo di superarla era ed è, cercare di coprirla (di superarla, nascondendola a se stesso quindi autoconvincedosi/ci) di poter andare oltre il corpo e quindi essere altro (spirito, anima) oltre questo stesso corpo, oppure ambivalentemente e complementarmente a questo riporre il prolungamento è la speranza in vita del corpo stesso (nella scienza quindi) per vincere la morte stessa e quindi mantenere la propria coscienza di essere in vita. Entrambe solo autoconvinzioni, vivendo noi iscritti in un universo si in espansione, ma finito, avendo avuto un punto preciso di inizio da noi stessi rilevato.
Quindi si è come hai tu stesso detto, la paura del buio, quindi la paura dell'ignoto futuro buio della nostra stessa coscienza in essere.



recensore:

Recensione o commento # 3, data 18:44:45, 25/05/2022
Grazie mille e complimenti ancora



recensore:

Recensione o commento # 4, data 23:44:40, 15/07/2022
La mia interpretazione dell'aforisma è stata la seguente: l'illusione che quasi materializzata diventa un grave pesante e in tutti i suoi punti solida (come una pietra) tale da non poter essere "infranta" facilmente. Alle origini di tale illusione CONSAPEVOLE vi è la primordiale PAURA di accettare la realtà che si impone violenta.
Credo che la preziosità delle forme d'arte, dei pensieri e delle emozioni che prendono forma come in questo caso in un aforisma, stia proprio nella libera interpretazione di esse e quindi nella molteplicità di significati che possono assumere per ciascun individuo.
Ho chiaramente letto e compreso la Sua analisi Gabriele, tuttavia di prima lettura sono state queste le sensazioni che ho provato. Un aforisma, una poesia, un quadro non sono mai solo dell'autore ma anche di chi da quella forma ne resta "impresso". Qual è il suo pensiero in merito? Che ne pensa della mia interpretazione?



recensore:
avatar di Gabriele Pecci
nwGabriele Pecci
$ sostenitore 2022 (2 quest'anno)

risposta dell'autore, data 14:31:46, 16/07/2022
Ciao Rossella ti prego diamoci del tu mi risulta molto più comodo e meno distaccato se a te non dispiace. Hai dato una più che valida interpretazione del testo, sicuramente pertinente e molto intuitiva. Credo come tu hai detto che la potenza espressiva di uno scritto sia esponenzialmente maggiore, tanto più chi legge, possa poi ritrovare in esso parte del suo sentire, soprattutto su testi puramente emozionali/riflessivi come questo. Grazie del passaggio Rossella, ho molto piacere nel constatare che sia arrivato così bene il messaggio di questo mio breve testo.





Scrivi qui la tua recensione o commento...

Nota: Scrivere recensioni e commenti alle opere è uno dei motori principali di questo portale artistico. È solo grazie a esse che, infatti, gli autori possono migliorarsi e i visitatori orientarsi. Se sei un autore, inoltre, scrivere recensioni e commenti a opere altrui incentiverà i destinatari a fare altrettanto con le tue.


Mancano 250 battute affinché questa recensione possa partecipare al nwClub dei Recensori.

Nota: le recensioni e i commenti devono essere lunghi almeno 30 battute e devono riguardare il contenuto dell'opera, meglio se critiche, costruttive e collaborative. Saranno eliminate dallo Staff le recensioni se saranno: offensive, volgari, chiacchiere e (se scritte da visitatori) presunte autorecensioni dell'autore o banali "bello, mi è piaciuto".

Nota: le recensioni e i commenti sono tuoi e modificabili per 2 giorni, dopodiché diventeranno di proprietà dell'autore che hai recensito o commentato.


NO JAVASCRIPT
NO BUTTON
Recensisci / commenta un'opera a caso.

Nota: per vedere un'opera a caso di un particolare genere, entra nell'elenco dei generi e scegli la tipologia desiderata.



L'Opera è messa a disposizione dall'autore sulla base della presente licenza:

Licenza Creative Commons
Aforisma filosofico di Gabriele Pecci è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
L'opera di riferimento si trova su www.BraviAutori.it.
(Licenza di default del sito)


Elenco delle opere che condividono una o più tag con questa opera
Nessuna opera correlata

Nota: vi invitiamo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spam.
Attiva JavaScript per vederlo.
eventuali termini o contenuti illeciti, scurrili o errati che potrebbero essere sfuggiti al controllo degli Autori o dello Staff.




PayPal

L'associazione culturale BraviAutori sopravvive solo grazie alle piccole donazioni. Se il nostro sito ti è piaciuto, se vuoi contribuire alla sua crescita e allo sviluppo di nuove iniziative, se ci vuoi offrire una pizza, una birra o proprio non sai scegliere chi far felice, considera la possibilità di fare una donazione. Oppure acquista uno dei nostri libri. Puoi usare PayPal (qui a fianco) oppure seguire le istruzioni in fondo a questa pagina. Per ulteriori informazioni, scrivete alla .


Grazie, e buon lavoro!


vota


siti web
siti web
siti web

php
Creative Commons
MySQL
Aruba.it
Contatori visite gratuiti
(questo indicatore conta le visite da parte di nuovi visitatori)
PhpBB3



spotfree site


Per gli smartphone o per i computer lenti è disponible una visualizzazione più leggera del sito.

informazioni sulla tua navigazione:
CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
IP: 3.235.140.84


BraviAutori.it (il portale visual-letterario)

Version: 20.0409

Developed by Massimo Baglione

special thanks to:

all the friends of BraviAutori who have contributed to
our growth with their suggestions and ideas.


map
Mappa del sito


Informazioni sull'uso dei cookie da parte di questo sito

La nostra policy sulla privacy

Info e FAQ

Contatti


© 2006-2022
All rights reserved

Copyrighted.com Registered & Protected

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Main site copyrights:
MCN: WVTT8-HGT7X-69B5W
MCN: WT4R4-8NXSX-1LXZB





Pagina caricata in 0.1 secondi.